Shares

Siete terribili, lasciatevelo dire, siete terribili.
Non avete idea di quanti screen del mio «Qualora dovessero vincere i Jaguars giuro che appendo il computer al chiodo e smetto di farvi perdere tempo a leggere le castronerie che scrivo» presente nella guida della scorsa settimana abbia ricevuto: non capite che dichiarazioni del genere altro non sono che un mio meschino tentativo di verificare se stiate leggendo i miei deliri?
Non è evidente che sia tutto pianificato a tavolino?
L’avete bevuta?
Ah no?

La tanto agognata stagione non ha nemmeno fatto in tempo ad iniziare che ecco precipitarmi addosso il primo, imprevedibile, abnorme ed avvilente reality check dell’anno: parlare con cognizione di causa di questa disciplina – e questa lega – è impossibile, tantomeno in una stagione così strana nella quale le partite di domenica hanno rappresentato la prima occasione ufficiale, da dicembre a questa parte, nella quale molte squadre hanno avuto l’occasione di scendere in campo insieme per giocare del football vero.
Abbiamo visto errori grossolani, ruggine, imprecisione, malintesi e tutta quella gamma di errori assolutamente accettabili in una domenica di metà settembre di qualsiasi anno, figuriamoci questo: ciò che più mi ferisce è la mia ostinazione nel voler fare lo spavaldo ed affermare cose come «Qualora dovessero vincere i Jaguars giuro che appendo il computer al chiodo e smetto di farvi perdere tempo a leggere le castronerie che scrivo», cose che dopo quanto successo a Minneapolis il 23 settembre 2018 in occasione di Bills-Vikings mi ero ripromesso di non fare mai più.
Evidentemente la ruggine non era solo nelle braccia e gambe dei nostri amati giocatori, ma pure nella mia scatola cranica: una lezione tutto sommato necessaria.
Con una rinnovata dose di umiltà concedetemi l’onore di farvi da Cicerone attraverso la seconda settimana del 2020.

Le partite più interessanti della settimana

Minnesota Vikings @ Indianapolis Colts, domenica ore 19.00

Per qualche strana ragione continuo a vedere Minnesota come una delle migliori squadre della NFL, anche se dopo la prestazione di domenica scorsa contro Green Bay è apparso piuttosto chiaro che se il reparto difensivo non troverà immediatamente un modo di coprire i ricevitori avversari la stagione di Minnie rischia di deragliare piuttosto in fretta.
Indianapolis, dall’altra parte, è reduce da un’orrida sconfitta contro i poveri Jaguars, pertanto scivolare sullo 0-2 sarebbe alquanto problematico e striderebbe con tutti gli elogi con cui li abbiamo ricoperti in offseason: Rivers, non sei più a San Diego/Los Angeles, partite del genere dovresti vincerle senza troppi problemi.
Scontro delicato fra due squadre che non possono permettersi un’altra sconfitta.
Fantasy friendly: Philip Rivers, QB, Indianapolis Colts. Avete visto cos’è successo la scorsa settimana con Aaron Rodgers? Ecco, forse quattro touchdown sono troppi, ma 300 yards e due/tre TD sono numeri alla sua portata.
La scelta di Mattia: Indianapolis Colts.

Baltimore Ravens @ Houston Texans, domenica ore 22.25

Lo scorso anno quando queste due squadre si sono incrociate Baltimore ha letteralmente massacrato Houston e Watson 41 a 7 in una partita a senso unico, pertanto definire questo matchup come uno dei più interessanti della settimana potrebbe sembrare alquanto generoso: pensate quello che volete, ma stiamo comunque parlando di un Jackson contro Watson, testa a testa che vale automaticamente un posto in questo paragrafo.
Non credo che Baltimore si imporrà con altrettanta facilità, ma attenzione, che domenica scorsa sono sembrati alquanto carichi e concentrati.
Fantasy friendly: Marquise Brown, WR, Baltimore Ravens. Breakout SZN.
La scelta di Mattia: Baltimore Ravens.

New England Patriots @ Seattle Seahawks, lunedì ore 02.20

Ogni volta che queste due squadre incrociano i loro destini succede qualcosa di strano e bello, basti pensare al quarantanovesimo Super Bowl od all’epico scontro di quattro anni fa deciso da una serie di abbracci poco affettuosi di Chancellor su Gronkowski.
I Seahawks sono rimasti quelli, ovvero il binomio Wilson-Carroll, New England è irriconoscibile in quanto under center c’è un quarterback che a quanto pare è disposto a muovere le catene direttamente con le proprie gambe: vediamo se Russell Wilson lancerà tanti incompleti quanti touchdown pure domenica notte o se la secondaria dei Patriots lo riporterà sulla terra.
Fantasy friendly: Cam Newton, QB, New England Patriots. Se continua a correre così…
La scelta di Mattia: Seattle Seahawks.

I protagonisti fantasy

Jonathan Taylor, RB, Indianapolis Colts

La difesa dei Vikings non fa più paura a nessuno ed in luce dell’infortunio di Mack Taylor è diventato, dopo solo una partita, il running back uno degli Indianapolis Colts, squadra che ama – sulla carta – muovere le catene via terra: la presenza di Hines non può lasciare tranquilli, soprattutto dopo i due touchdown di domenica scorsa, ma credo che l’elettrizzante Taylor metterà insieme la propria breakout performance che farà passare per geni coloro che hanno avuto l’accortezza di spendere una scelta per lui al draft qualche settimana fa.

Jared Cook, TE, New Orleans Saints

Non mi sento particolarmente a mio agio in questo caso, soprattutto in luce della prestazione di Brees contro Tampa Bay, ma con Thomas ai box Cook vedrà decisamente più palloni: la difesa dei Raiders non incute particolare timore e Cook, tra le altre cose, giocherà contro una delle proprie ex.
Sapete com’è, partite del genere sono solitamente più piccanti, pertanto mi immagino parecchi palloni down the middle per il navigato tight end anche perché Brees dovrà pur lanciarla a qualcuno all’infuori di Kamara.
[Sì lo so che c’è anche Sanders ma me lo tengo per dopo DON’T KILL MY VIBE.]

Allen Robinson, WR, Chicago Bears

Dopo tutto il dramma di metà settimana quanto sarebbe bella una prestazione monstre del povero Allen Robinson?
Sono pienamente consapevole che vi sto consigliando – con una certa insistenza – di schierare un ragazzo che dipende da Mitch Trubisky, ma come potete vedere sono già in midseason form per quanto concerne castronerie e stupidità.
La secondaria dei Giants è scarsa, molto scarsa, per cui provate a fidarvi di lui: potrebbe pagare dividendi.

Uno spunto – ed un pronostico – per le altre partite della settimana

Jacksonville Jaguars @ Tennessee Titans, domenica ore 19.00

La logica direbbe Tennessee senza alcun problema, l’esperienza invece mi suggerisce di restare calmo e lucido: Jacksonville, non si sa ancora come, ha fatto lo scalpo ai “Super” Colts ed io devo ancora riprendermi dallo choc.
Ciò detto, qualora Tennessee smettesse di rifiutare di calciare l’ovale in mezzo a due pali gialli non dovrebbero avere particolari patemi d’animo a portarsi sul 2-0, anche se l’orgoglio Minshewico non può essere sottovalutato.
Fantasy friendly: Corey Davis, WR, Tennessee Titans. L’ottimo Henderson la scorsa settimana ha annullato T.Y. Hilton, pertanto considerando il fatto che il rookie si prenderà A.J. Brown credo che Davis replicherà quanto fatto da Parris Campbell.
La scelta di Mattia: Tennessee Titans.

Carolina Panthers @ Tampa Bay Buccaneers, domenica ore 19.00

Ora che l’hype è svanito si può finalmente tornare a parlare dei Tampa Bay Buccaneers da persone capaci di intendere e volere e permettetemi di dire che non esiste un matchup migliore di questo per iniettare un po’ di autostima nel vecchio ed apparentemente rachitico braccio destro di Brady… anche se una prestazione particolarmente brillante molto probabilmente riaccenderebbe il braciere dell’hype e MATTIA.ODIA.L’.HYPE.
In ogni caso, attenzione al reparto difensivo dei Buccaneers, la scorsa settimana mi ha impressionato, soprattutto in difesa delle corse, perciò CMC potrebbe incappare in una rara giornata no, per i suoi standard.
Fantasy friendly: Mike Evans, WR, Tampa Bay Buccaneers. Dubito concluderà pure questa partita con una misera ricezione.
La scelta di Mattia: Tampa Bay Buccaneers.

Denver Broncos @ Pittsburgh Steelers, domenica ore 19.00

Dov’è finito l’hype attorno a Drew Lock?
Il giovane quarterback, a dire la verità, ha giocato piuttosto bene contro Tennessee dunque sarà interessantissimo vederlo all’opera contro un pass rush assolutamente in grado di fargli passare la voglia di continuare con questo lavoro.
No pressure.
Fantasy friendly: JuJu Smith-Schuster, WR, Pittsburgh Steelers. Torna Big Ben e puff, come per magia riecco JuJu: comeback SZN?
La scelta di Mattia: Pittsburgh Steelers.

Los Angeles Rams @ Philadelphia Eagles, domenica ore 19.00

Matchup veramente ostico per me, in quanto da una parte trovate la squadra che sottovaluto maggiormente – Los Angeles Rams – mentre dall’altra quella che, per un motivo o per l’altro, anno dopo anno continuo ad esaltare fino alla nausea: la prestazione di domenica scorsa della linea d’attacco di Philadelphia mi ha profondamente inquietato e questa settimana se la dovranno vedere con Aaron Donald.
Poi, se avete visto All or Nothing, provate ad immaginare come la città reagirebbe ad una partenza da 0-2: must win game di una precocità quasi comica.
Fantasy friendly: Robert Woods, WR, Los Angeles Rams. Week one ci ha insegnato che a McVay piaccia disegnare giocate con protagonista Robert Woods: buon per lui e chi ce l’ha al fantasy.
La scelta di Mattia: Los Angeles Rams.

San Francisco 49ers @ New York Jets, domenica ore 19.00

Una trasferta dall’altra parte del continente, indipendentemente dal livello della squadra contro cui si gioca, è sempre ricolma d’insidie ma San Francisco a questo punto non può nemmeno immaginarsi di scivolare sullo 0-2 a causa di sconfitte contro Cardinals e Jets.
I Jets, tra le altre cose, ci hanno ricordato che ad essere la parodia di una squadra di football americano continuano a non avere rivali, anche se Cleveland… ah no, giocano il giovedì notte, troppo presto per parlare.
Fantasy friendly: Raheem Mostert, RB, San Francisco 49ers. Ovviamente.
La scelta di Mattia: San Francisco 49ers.

Buffalo Bills @ Miami Dolphins, domenica ore 19.00

Buffalo è indubbiamente una buona squadra ma se non trova il modo di chiudere una partita quanto prima possibile non credo diventerà mai una grande squadra: domenica scorsa, non so come, sono riusciti a far tornare in partita i nauseabondi Jets a suon di errori stupidi ma fortunatamente avevano già fatto abbastanza per portarsi a casa la doppiavù.
Non so se sarà ancora così qualora ciò dovesse accadere anche domenica contro Miami.
Fantasy friendly: Zack Moss, RB, Buffalo Bills. Dire Singletary sarebbe stato troppo banale: avete visto cos’hanno combinato i Patriots domenica scorsa contro questo front seven?
La scelta di Mattia: Buffalo Bills.

Detroit Lions @ Green Bay Packers, domenica ore 19.00

Io coi Lions ci rinuncio.
Fantasy friendly: ci rinuncio.
La scelta di Mattia: Green Bay Packers.

Atlanta Falcons @ Dallas Cowboys, domenica ore 19.00

Dallas non può permettersi di scivolare sullo zeroddue.
Atlanta non può permettersi di scivolare sullo zeroddue.
Partita molto interessante fra due squadre dall’irraggiungibile talento di non vincere partite di football che dovrebbero vincere: fortunatamente in questa disciplina è contemplato anche il pareggio.
Fantasy friendly: Calvin Ridley, WR, Atlanta Falcons. Breakout SZN.
La scelta di Mattia: Dallas Cowboys.

New York Giants @ Chicago Bears, domenica ore 19.00

La difesa dei Bears non è più quella di due stagioni fa, ma non è un problema ché con Mr. Quarto Quarto Mitch Tru… no, non fa veramente ridere.
Daniel Jones, purtroppo, lunedì notte mi è apparso esatta copia di quello visto lo scorso anno e con una linea d’attacco ancora incredibilmente inetta la situazione non sembra destinata a migliorare tanto in fretta.
#FreeSaquon.
Fantasy friendly: Darius Slayton, WR, New York Giants. O non fa niente o riceve un paio di touchdown, a voi la scelta.
La scelta di Mattia: Chicago Bears.

Washington Football Team @ Arizona Cardinals, domenica ore 22.05

Chi l’avrebbe mai detto, il front seven della squadra di football ha dominato in lungo e in largo contro la linea d’attacco degli Eagles: quella dei Cardinals, però, domenica scorsa ha tenuto egregiamente contro il feroce pass rush di San Francisco, pertanto credo che pure in questa occasione il buon Kyler Murray troverà il modo di condurre i suoi alla vittoria.
Fantasy friendly: Arizona Cardinals D/ST. L’attacco di Washington, invece, non è apparso particolarmente brillante, pertanto la difesa dei Cardinals – autrice di un’ottima prestazione contro Jimmy G e soci – potrebbe passare un bel pomeriggio.
La scelta di Mattia: Arizona Cardinals.

Kansas City Chiefs @ Los Angeles Chargers, domenica ore 22.25

Non credo Mahomes vivisezionerà il reparto difensivo dei Chargers, ma la sterilità offensiva dell’attacco guidato da Taylor farà in modo che Kansas City pure questa domenica scappi via.
Ed una volta successo passeranno i titoli di coda.
Fantasy friendly: Austin Ekeler, RB, Los Angeles Chargers. Schieratelo senza paranoie.
La scelta di Mattia: Kansas City Chiefs.

New Orleans Saints @ Las Vegas Raiders, martedì ore 02.15

La difesa dei Raiders potrebbe essere esattamente ciò di cui Drew Brees aveva bisogno per eliminare gli ultimi residui di ruggine che lo hanno fatto sembrare un quarantunenne domenica scorsa.
Fantasy friendly: Emmanuel Sanders, WR, New Orleans Saints. Senza Thomas sarà lui il go-to-guy di Brees… e Cook. Che paraculo.
La scelta di Mattia: New Orleans Saints.

Le mie scelte finora: 9-6.
Wow, prima settimana assolutamente mediocre – ad essere buoni – ma posso spiegare: le sconfitte di Indianapolis, Philadelphia e – in misura minore – San Francisco erano francamente impronosticabili, mentre per quanto riguarda gli altri errori forse sarebbe meglio la smettessi di fidarmi ciecamente di Vikings, Cowboys e Lions.
Questa settimana punto alla doppia cifra, come sempre del resto.

 

Post By Mattia Righetti (491 Posts)

Mattia, 25 anni. Una versione più irsuta e povera di Larry David, ma il concetto è lo stesso. A volte Julian Edelman. Se non mi seguite su Twitter (@matiofubol) ci rimango male

Connect

2 thoughts on “Guida alla seconda settimana del 2020 NFL

  1. Sinceramente non riesco a capire l esaltazione intorno ai colts quando hai Rivers QB.
    Una macchina da intercetti, quando è sotto pressione non ne parliamo, l età non è dalla sua ed è pure brutto da vede stilisticamente

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.