Pocket

Non c’è nulla che demoralizzi la coppia Chad Knaus- Jimmie Johnson quando si tratta di rimontare dal fondo dello schieramento .

Ad Atlanta Jimmie scattato dalla 37° posizione,  ha dimostrato ancora una volta da grande campione come recuperare posizioni  per  essere eleggibile poi,  per la vittoria finale . Con una grande velocità di punta e manovrabilità  ha superato i suoi avversari uno dopo l’altro,  poi una volta superato Harvick nella fase finale della gara  è volato verso la sua 71° vittoria in carriera.

Il caso voleva che i grandi, ovvero Jimmie Johnson, Tony Stewart, Kevin Harvick,Jeff Gordon e Matt Kenseth, per un motivo o per l’altro  partissero oltre la trentesima posizione. Infatti, è bastato poco a  Gordon, Kenseth, ma soprattutto Harvick e Johnson rimontare dal fondo della griglia di partenza , tanto che  dopo 60 giri erano già nel top Ten.

Harvick, a meno di un terzo di gara si è ritrovato in testa al gruppo confermando un grande stato di forma che ormai lo supporta sin dall’ inizio della stagione passata. Ma il suo dominio è stato contrastato dall’ uomo alla ricerca del record Jimmie Johnson, che dopo essere stato catapultato intorno alla 20° posizione per un problema al pit stop successivo all’ incredibile rimonta iniziale, ha dato battaglia al campione uscente rendendo la gara molto vivace.

Sfortunatamente, Gordon è incappato in un nuovo ritiro stagionale a seguito di una carambola, partita dal testacoda di Denny Hamlin, che ha coinvolto quattro auto . L’incidente ha creato scalpore perchè Atlanta è dove il giovane Gordon nel 1992 debuttò, e rabbia da parte del pilota visto che le barriere come a Daytona, non erano protette sufficientemente.

Tornando al vincitore della gara, Jimmie Johnson ha comandato gran parte dell’ ultimo tratto e riscrive la storia aggiornando a 24 il record assoluto di tutti tempi nei tracciati da un miglio e mezzo.

Atlanta diventa così il nono tracciato in cui Johnson ha vinto almeno quattro volte nella sua carriera ( Martinsville, Dover, Charlotte, Indianapolis, Las Vegas, Texas, Auto Club Fontana e Phoenix).

Prossima gara sarà Las Vegas l’8 marzo nella città dei  fratelli Busch, che putroppo mancheranno all’ appuntamento.

Rientra Brian  Vickers a a bordo della Toyota 55, dopo aver saltato le prime due gare della stagione.  Vickers è eleggibile per il Chase seppur non disputerà tutte le gare della stagione.

Post By Davide Sarti (243 Posts)

Sono un grande appassionato di motori americani, che a 27 anni ha seguito le orme dei grandi campioni. Tramite la mia passione e le mie conoscenze cercherò di raccontarvi il mondo della NASCAR nel modo più dettagliato possibile. Possibilmente, cercherò di farvelo amare

Connect

Commenta