News NFL News

NFL – Giants: acquisito via trade Beason.

Shares

Jon Beason potrebbe diventare un giocatore dei New York Giants in giornata, se supererà i test fisici cui sarà sottoposto dopo che la franchigia newyorkese avrebbe trovato un accordo con i Carolina Panthers, sulla base di una scelta di settimo round del prossimo Draft, per portarlo nella Grande Mela.

Jon BeasonIl prodotto al settimo anno da Miami, FL, panchinato proprio dopo la schiacciante vittoria, 38-0, ottenuta dai Panthers sui Giants due settimane fa, in favore dell’ex Giants Chase Blackburn, sembra non abbia ancora pienamente recuperato dall’infortunio al ginocchio patito la scorsa stagione, per il quale è stato sottoposto ad operazione chirurgica durante l’offseason.

Proprio dietro a questo ritardo nel recupero ci sarebbero le motivazioni principali del suo spostamento tra le riserve, scelta effettuata da coach Ron Rivera la settimana scorsa, prima della bye week.

Situazione non accolta favorevolmente dal tre volte Pro bowler, che a New York potrà trovare certamente più spazio, aiutando una difesa che fino a questo momento non ha certamente brillato contro le corse, andando ad occupare il ventottesimo posto nel ranking NFL.

Beason, che ha all’attivo 584 tackles, 4.0 sacks, e 9 intercetti nella lega, dovrebbe diventare la prima opzione dietro ai tre titolari che attualmente compongono la mediana dei Giants, Mark Herzlich, che nel ruolo di middle ha rilevato l’ex Panthers Dan Connor, Spencer Paysinger, e Keith Rivers, arrivato via trade da Cincinnati lo scorso anno.

Proprio con quest’ultimo, finora poco convincente, l’ex playmaker di Carolina, potrebbe entrare in competizione per lo starting spot nella posizione di strongside linebacker.

www.facebook.com/FootballNation.it

Continua a leggere

NBA News News

NBA – Lakers e Heat espugnano Detroit e Toronto, bene Boston in casa

Shares

Al Palace of Auburn Hills i Lakers e i Pistons danno vita ad una partita punto a punto, vinta per un soffio 98 a 97 dai giallviola. Pau Gasol realizza una doppia doppia da 23 punti e 10 rimbalzi, mentre sul fronte Detroit è Greg Monroe a realizzare l’ennesima doppia doppia da 20 punti e 12 rimbalzi. Anche Earl Clark e Steve Nash realizzano due doppie doppie: l’ex Louisville segna 17 punti e raccoglie 10 rimbalzi, mentre il play canadese realizza 11 punti servendo 10 assist. 18 punti per Kobe Bryant e Will Bynum.

Dopo due quarti molto equilibrati tra Toronto Raptors e Miami Heat, all’Air Canada Center la franchigia di LeBron & Co. infila la terza vittoria consecutiva, vincendo per 100 a 85. 30 punti, 8 rimbalzi e 7 assist per LBJ, mentre l’ex di turno Bosh e Wade realizzano 28 e 23 punti. Per Toronto non bastano Rudy Gay (29 punti) e DeMar DeRozan (27 punti).

Infine al TD Garden i Boston Celtics, orfani di Rajon Rondo, battono i Los Angeles Clippers, orfani di Chris Paul, per 106 a 104. Per la franchigia californiana non bastano le doppie doppie del play Eric Bledsoe (23 punti e 11 assist) e di Blake Griffin (20 punti e 11 rimbalzi). Sensazionale prestazione di squadra per i padroni di casa guidati dall’intramontabile capitano Paul Pierce (22 punti con 4/6 da tre).

Continua a leggere

NBA News News

NBA – Memphis e Miami sotterrano Brooklyn e Detroit, bene i Lakers e i Bulls

Come da pronostico i Miami Heat vincono facilmente in casa contro i Detroit Pistons 110 a 88. Dominano LeBron James e Dwyane Wade: per LBJ 23 punti, 7 rimbalzi e 7 assist; per l’ex Marquette 29 punti, 7 assist e 5 rimbalzi. Da segnalare per i Detroit Pistons la maestosa doppia doppia di Greg Monroe:

Continua a leggere

NBA News News

NBA – I Lakers cadono a Toronto, Denver sconfigge OKC

All’Air Canada Center di Toronto i Los Angeles Lakers, sotto di 13 punti alla fine del terzo periodo, provano a ribaltare la partita segnando 33 punti nell’ultimo quarto. I Raptors, padroni di casa, resistono all’attacco gialloviola e vincono 108 a 103. Nonostante siano ancora assenti Bargnani e Valanciunas, Toronto si affida alla classe del play

Continua a leggere

NBA News News

NBA – Chicago vince a Boston, incubo Denver, Durant da urlo

Shares

Al TD Garden Chicago vince dopo un tempo supplementare 100 a 99. I Boston Celtics, sotto di 6 punti alla fine del terzo quarto, costringono i Bulls al tempo supplementare. Grazie però alle doppie doppie di Carlos Boozer (19 punti e 20 rimbalzi) e Joakim Noah (14 punti e 13 rimbalzi) Chicago si impone sui biancoverdi, guidati da Rajon Rondo (30 punti). 10 punti dalla panchina per Marco Belinelli.

Al Pepsi Center i Denver Nuggets perdono miseramente la partita nel quarto finale 112 a 108 contro i Washington Wizards. La franchigia della capitale passa da un -7 del terzo quarto ad un +4 alla sirena. A niente servono i 29 punti di Ty Lawson e i 16 del “Gallo”. Il rookie Bradley Beal realizza 23 punti, supportato anche dal rientrante John Wall: doppia doppia per lui dalla panchina (14 punti, 12 assist).

Buona prestazione al Wells Fargo Center dei Philadelhia 76ers padroni di casa sui Toronto Raptors. 108 a 101 il risultato alla sirena dopo un tempo supplementare. Partita equilibrata per tutti e 48 i minuti effettivi, decisa solamente nell’extratime grazie alle doppie doppie di Thaddeus Young (27 punti e 14 rimbalzi) e di Jrue Holiday (33 punti, 14 assist). Da segnalare per Toronto 18 punti a testa tra Ed Davis (in aggiunta 10 rimbalzi) Alan Anderson e il rookie Terrence Ross. Doppia doppia anche per il play Kyle Lowry (11 punti e 11 assist).

In Florida partita tra le “cenerentole” del campionato: la spuntano alla sirena i Charlotte Bobcats sui padroni di casa, gli Orlando Magic. Partita intensa, con parziale nel secondo quarto a favore di Charlotte e di Orlando nel terzo. Vince però 106 a 100 la squadra di Michael Jordan, guidata dall’ex Connecticut Kemba Walker (26 punti). Non bastano per i Magic Jameer Nelson (22 punti) e Aaron Afflalo (22 punti).

Al Bankers Life Fieldhouse i padroni di casa, gli Indiana Pacers, piegano i “razzi” di Houston 105 a 95. Sensazionali Paul George (31 punti e 6 rimbalzi) e David West (20 punti, 11 rimbalzi, 7 assist). Sottotono James Harden (17 punti), supportato invano dal centro turco Omer Asik (22 punti, 12 rimbalzi) e da Carlos Delfino dalla panchina (17 punti).

I Nets tengono a bada gli Hawks al Barclays Center, vincendo 94 a 89. Fanno la differenza i rimbalzi (48 a 35 in favore di Brooklyn) che sfrutta la stazza di Reggie Evans (per lui 20 rimbalzi). 24 punti per l’ex Utah Jazz Deron Williams, 20 per Brook Lopez e 18 per l’ex di turno Joe Johnson. Per Atlanta da segnalare solamente la prestazione del playmaker Jeff Teague (21 punti e 10 assist).

Al FedEx Forum i Memphis Grizzlies dominano i Sacramento Kings 85 a 69. Top scorer per i padroni di casa Mike Conley (19 punti) e doppia doppia per Marc Gasol (18 punti,10 rimbalzi). DMC l’unico a salvarsi per la franchigia californiana: 22 punti e 12 rimbalzi.

San Antonio vince in terra texana 95 a 88 contro i Golden State Warriors. I due “vecchi” (Tony Parker e Tim Duncan) guidano la squadra di coach Popovich alla vittoria grazie ai 25 punti e 8 assist del francese e ai 24 e 10 rimbalzi del caraibico. I Warriors, senza Stephen Curry, si affidano a Jarrett Jack (20 punti, 10 assist), a David Lee (22 punti, 6 rimbalzi, 7 assist) e a Klay Thompson (21 punti).

Infine I Thunder sbancano l’American Airlines Center di Dallas ai supplementari 117 a 114. 52 punti (21/21 al tiro libero) per Kevin Durant supportato da Russel Westbrook (31 punti). Per i Mavs season high per Vince Carter (29 punti).

 

Continua a leggere

NBA News News

NBA – I Thunder sconfiggono i Lakers, i Bulls a sopresa sui Knicks

Shares

Allo Staples Center Oklahoma City si impone 116 a 101 sui Lakers padroni di casa. Sesta sconfitta consecutiva per i gialloviola, nonostante i 28 di Kobe Bryant e le doppie doppie di Antawn Jamison (19 punti, 10 rimbalzi) e di Earl Clark (10 punti, 10 rimbalzi). Mostruosi Kevin Durant e Russell Westbrook: 42 punti, 8 rimbalzi e 5 assist per l’ex Texas e doppia doppia da 27 punti, 10 assist e anche 7 rimbalzi per l’ex UCLA.

Al Madison Square Garden andavano di scena i Knicks e i Bulls. Sotto di 22 punti alla fine del 3°quarto, i Knicks cercano l’impresa segnando 41 punti nell’ultimo quarto. Nulla da fare però per Carmelo Anthony (39 punti, 8 rimbalzi e 5 assist) contro il record stagionale di punti di Luol Deng: 33 punti alla sirena. 12 punti per Marco Belinelli.

All’Air Canada Center i Raptors in attesa del rientro di Bargnani e Valanciunas, strapazzano i Charlotte Bobcats 99 a 78. Ottimo l’impatto dalla panchina di Alan Anderson, 16 punti per lui mentre il rookie ex Kentucky Michael Kidd-Gilchrist segna 12 punti.

Buona prestazione casalinga per i Boston Celtics, vincenti 103 a 91 sugli Houston Rockets. 23 punti per il capitano Paul Pierce e doppia doppia del rookie ex Ohio State Jared Sullinger (14 punti, 11 rimbalzi).  Si ferma a 4 la striscia di vittorie consecutive per i Rockets di coach McHale. 24 punti per Harden e 18 per Parsons.

Brooklyn stravince in casa 99 a 79 contro i Phoenix Suns. 34 punti per la coppia titolare “Williams-Johnson” e 32 invece per la coppia “Blatche-Brooks” dalla panchina per i Nets. Inutili i 18 punti di Jared Dudley (100% da tre punti).

Con un ultimo quarto di gioco da incorniciare, gli Atlanta Hawks vincono la battaglia della Philips Arena 103 a 95 contro gli Utah Jazz. 24 punti per Devin Harris e doppia doppia per Josh Smith (15 punti, 10 rimbalzi, 6 assist). Per i Jazz 25 punti punti di Randy Foye e doppie doppie per Al Jefferson (23 punti, 10 rimbalzi) e Paul Millsap (20 punti, 13 rimbazli).

Partita intensa tra Memphis Grizzlies e San Antonio Spurs di scena al FedEx Forum. La spuntano i padroni di casa dopo un overtime 101 a 98.  23 e 21 punti di Mike Conley e Rudy Gay e doppia doppia per Zach Randolph (18 punti, 10 rimbalzi). Per gli Spurs 30 punti per il play francese Tony Parker; doppia doppia per il caraibico Tim Duncan (13 punti, 15 rimbalzi).

Alla New Orleans Arena gli Hornets vincono 104 a 92 contro i Minnesota Timberwolves. Doppie doppie per l’ex Maryland Greivis Vasquez (18 punti e 13 assist) e per Al-Farouq Aminu (12 punti, 13 rimbalzi). A niente servono i 20 punti di Luke Ridnour.

Prestazione sottotono al Bradley Center dei padroni di casa Milwaukee Bucks: perdono 103 a 87 contro i Detroit Pistons. 28 punti per la coppia “Jennings-Ellis”, mentre per la franchigia del Michigan grande prestazione di Grego Monroe, 26 punti e 11 rimbalzi.

Buon recupero dei Denver Nuggets sui Cleveland Cavaliers al Pepsi Center; punteggio 98 a 91. Ai 28 punti dell’ex Duke Kyrie Irving ci pensa il nostro Danilo Gallinari: 23 punti, 7 rimbalzi e 2 assist. Inoltre doppie doppie per Andre Iguodala (13 punti, 11 rimbalzi) e Kenneth Faried (17 punti, 11 rimbalzi).

Infine alla Oracle Arena i Golden State Warriors battono a fatica i Portland Trail Blazers 103 a 97.  Straordinario il rookie da Weber State Damian Lillard: 37 punti di cui 21 dall’arco dei tre punti. Purtroppo non può nulla contro la coppia “Curry-Lee”. L’ex Davidson realizza una doppia da 22 punti e 12 assist, mentre il centro realizza 24 punti e raccoglie 10 rimbalzi.

 

 

 

Continua a leggere