0Shares
0 0

Iniziano finalmente a delinearsi i play-off che sbarcheranno tra sole due settimane quando finirà la regular season. È arrivato ora con il Top & Worst il momento di analizzare in questa terzultima settimana di stagione regolare della National Football League le migliori e peggiori parti in causa.

TOP

Tom Brady, ancora una volta leader e vincitore della AFC East

Tom Brady, ancora una volta leader e vincitore della AFC East

1 – New England Patriots: splendida domenica per la formazione di Foxboro. Dopo la pesante sconfitta contro i Green Bay Packers che sembrava ricacciarli indietro nella corsa al Super Bowl, Tom Brady e Bill Belichick riemergono con la seconda di due importantissime vittorie. Roboante vittoria ai danni dei Miami Dolphins che permette alla squadra del Massachusetts di fare ancora una volta propria la AFC East e continuare nella lotta a distanza con i Denver Broncos per il seed numero uno della Conference, con il tiebreaker in mano al 12 grazie alla vittoria nello scontro diretto della Week 9.

2 – Seattle Seahawks: altra vittoria divisionale questa in cui i campioni in carica si impongono su dei San Francisco 49ers sempre più in ribasso e sempre più con degli importanti punti interrogativi su coloro che dovrebbero essere i principali condottieri, ossia Jim Harbaugh e Colin Kaepernick. Con questa vittoria Seattle elimina definitivamente dalla corsa ai play-off i rivali rosso-oro della baia della California e si mantengono appena dietro agli Arizona Cardinals in questo momento con addirittura il terzo quarterback a dover prendere le redini del gioco. Tutte le carte sembrano girare a favore della squadra di Carroll, in netta ripresa rispetto ad un avvio di stagione alquanto problematico, con la possibilità di fare la propria la NFC West in vista del prossimo scontro tra le due formazioni (Seattle e Arizona per l’appunto).

3 – Detroit Lions: ottimo momento per la squadra del Michigan che in questo momento si trova in testa alla Frozen North e con il seed numero due della propria Conference. Situazione favorevole in questo momento per la squadra di Megatron soprattutto grazie al tiebreaker nei riguardi dei Green Bay Packers, secondi in Division a parità di record. Tuttavia due importanti trasferte si affacciano all’orizzonte per i giocatori di casa nella MoTown, entrambe divisionali. Prima i Chicago Bears, poi il Lambeau Field dove nessuno si è ancora imposto, tra l’altro ultima occasione disponibile in questa stagione regolare. Ancora una volta, come l’anno passato, il destino dei Leoni è nelle loro stesse mani, ma quest’anno le cose sembrano andare decisamente troppo bene per ripetere l’accaduto.

WORST

Aaron Rodgers, Week da dimenticare per lui e i Packers

Aaron Rodgers, Week da dimenticare per lui e i Packers

1 – Green Bay Packers: incredibile sconfitta quella maturata al Ralph Wilson Stadium, la casa dei Buffalo Bills, in cui Aaron Rodgers gioca forse la peggiore partita della sua carriera. Meno di 200 yards, 17/42, nessun touchdown e due intercetti per un rating pari solo a 34 punti con la formazione della Titletown che in una sola Week scende dal seed numero due della NFC a quello numero sei.

2 – Cleveland Browns: sconfitta che potrebbe definitivamente decretare l’addio dei Browns alla post-season, avvenuta per di più nel peggiore possibile dei modi. Finalmente esordisce da titolare Johnny Manziel e la partita si rivela un totale fiasco e disastro. Quarterback mai in partita, costantemente sotto pressione e incapace di dare una concreta svolta a favore della propria squadra. Intercettato due volte, il QB di Pettine fa sentire la mancanza di Hoyer.

3 – Philadelphia Eagles: altra squadra che con una brutta sconfitta potrebbe seriamente compromettere il proprio cammino. All’interno del proprio stadio e di fronte i propri tifosi la squadra guidata da Chip Kelly le prende da dei Dallas Cowboys in questo momento leader della NFC East. Mark Sanchez perde totalmente la lotta con Tony Romo in questo singolo scontro con due intercetti a scapito del primo e tre touchdown a favore del secondo, tutti indirizzati verso le mani di un esplosivo e mai fermato Dez Bryant. Squadra della città dell’amore fraterno che con 9 vittorie e 5 sconfitte (due in fila, tre nelle ultime cinque) passano dalla leadership della Division al settimo seed della Conference e la più che seria possibilità di non approdare neanche alla post-season.

Post By Francesco Gentile (154 Posts)

Studente di giurisprudenza. Appassionato delle Big Four, NFL in particolare. Tifoso sfegatato Green & Gold!

Website: →

Connect

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.