Pocket

Grandissimo spettacolo nel secondo Monday Night della prima settimana di National Football League, che vede protagonisti i San Diego Chargers del nuovo coach Mike McCoy e gli Houston Texans del veterano Gary Kubiak, il quale gioisce a fine partite per una rimonta che sembrava quasi impossibile da realizzare dopo il parziale di 28 a 7 con cui stavano conducendo i californiani nella prima metà del terzo quarto.

Un vantaggio conquistato grazie ad un inizio spumeggiante dei Bolts, che con Ryan Matthews hanno subito trovato la via dell’endzone; sua, infatti, la prima segnatura della sfida, su passaggio da 14 yards di un ottimo Philip Rivers, che ne lancia altri tre in trentacinque minuti di football, servendo Vincent Brown, a 18 secondi dall’intervallo e, per due volte, Eddie Royal, a segno su pass d 6 yards ad inizio secondo quarto e su lancio da 1 yard ad inizio terzo, per quella che sarà l’ultima realizzazione dei padroni di casa.

Da quel momento in poi i texani decidono infatti di fare sul serio, e dopo essere rimasti agganciati alla partita grazie al TD pass da 1 yd confezionato da Matt Schaub per Owen Daniels, danno il via ad una comeback pazzesca, accorciando già le distanze nella seconda metà del terzo periodo grazie ad una presa in endzone dell’altro tight end Garrett Graham, su pass da 7 yards.

Brian CushingAzione che fa da preambolo a quello che accade nel quarto finale, con Houston assoluta padrona del match, che riesce ad andare nuovamente a segno per vie interne con Daniels, questa volta da 9 yards, e impattare il risultato con Brian Cushing, che sfrutta l’unico errore grave commesso dal quarterback avversario nel corso della serata, intercettando l’ovale diretta all’ex Patriots Danny Woodhead e riportandola in endzone dopo una corsa da 18 yards.

Sul 28 a 28 con ancora quasi dieci minuti sul cronometro, entrambi i team hanno ancora due drive a testa a disposizione per aggiudicarsi la prima vittoria stagionale; i primi tre non vanno a segno, con San Diego che addirittura lascia il terreno di gioco con due three&out consecutivi, ma all’ultimo tentativo Houston indovina la serie vincente, e dopo una bella avanzata orchestrata dalle tre stelle Schaub, che conclude  con 346 yards, 3 TD, 1 INT, Arian Foster, solo 57 yds in 18 portate, e Andre Johnson, 12 ricezioni per 146 yards, chiude il conto con un field goal da 41 yards trasformato da Ryan Bullock, che decide il match con l’unica azione da 3 punti della partita.

 

www.facebook.com/FootballNation.it

Post By Andrea Cresta (367 Posts)

Folgorato sulla via del football dai vecchi Guerin Sportivo negli anni '80, ho riscoperto la NFL nel mio sperduto angolo tra le Langhe piemontesi tramite Telepiù, prima, e SKY, poi; fans dei Minnesota Vikings e della gloriosa Notre Dame ho conosciuto il mondo di Playitusa, con cui ho l'onore di collaborare dal 2004, in un freddo giorno dell'inverno 2003. Da allora non faccio altro che ringraziare Max GIordan...

Website: → FootballNation.it

Connect

One thought on “NFL – Monday Night: San Diego sorpresa da una grande rimonta di Houston.

Commenta