Mike Wallace

Mike Wallace

I Miami Dolphins hanno recitato la parte del leone nelle prime ore della free agency di questa off season, mettendo a segno due colpi importanti firmando il wide receiver Mike Wallace e l’inside linebacker Dannell Ellerbe.

Wallace era stato indicato come l’obiettivo numero uno dei Dolphins e le attese sono state rispettate; dopo neanche un’ora in rete circolava già l’annuncio di accordo tra le parti e le condizioni del contratto sono giù state rese pubbliche: Wallace resterà a South Beach per le prossime cinque stagioni incassando sessantacinque milioni di dollari, ben dieci in più di quanto richiesto all’inizio dal giocatore.

Altra firma importante quelle dell’inside linebacker Dannell Ellerbe, strappato ai Ravens con un contratto quinquennale da trentacinque milioni. Un’altra firma considerevole per la squadra della Florida, dato che Ellerbe ha fatto una buona esperienza l’anno scorso sostituendo prima, giocando assieme poi a Ray Lewis, in particolare durante la post season dove si è dimostrato un giocatore affidabile contro le corse.

Sempre i Ravens hanno perso un altro giocatore importante dell’ultimo front seven messo in campo nei play off: Paul Kruger. Il pass rusher è stato firmato dai rivali Browns con un contratto da quaranta milioni per cinque anni; cifra forse sproporzionata al valore del giocatore, autore di nove sacks l’anno scorso, ma i Browns hanno un disperato bisogno di coprire il need di linebacker esterno.

Tre tagli fatti all’ultimo minuto influiranno sicuramente sull’andamento della free agency: Philadelphia ha fatto fuori Nnamdi Asomugha, uno dei pezzi della faraonica campagna acquisti di due anni fa che ha deluso parecchio le aspettative, mentre Buffalo ha tagliato il quarterback Ryan Fitzapatrick, capace di strappare un contratto molto ricco due anni fa ma lontano dall’essere la guida dei Bills. Terzi i Carolina Panthers, costretti per ragioni di salary cap a rinunciare al linebacker James Anderson, leader dei placcaggi della squadra due anni fa ma chiuso dal ritorno prepotente di Thomas Davis.

Post By Federico Vedovelli (550 Posts)

Student, rugby referee, Carolina Panthers, NCAA Football, NBA, Radio Play.it. Affascinato da Twitter: CamFederico

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

5 thoughts on “NFL – Miami molto attiva: presi Wallace e Ellerbe

  1. Miami ora ha solo il problema RB (fortuna che il draft promette bene), adesso sono cazzi di Tannehill dimostrare di essere un QB di livello con tutto il ben di dio che ha a disposizione in attacco.
    Browns hanno si strapagato Kruger, ma è giovane, sta crescendo e lo tolgono ad una diretta rivale di division, buona firma.
    A Phila inizia un nuovo corso e il buon Chip inizia a tagliare che neanche Monti.
    Adesso sappiamo cosa sceglierà al draft Buffalo, resta da vedere se Arias in Arizona sia più attratto da un pocket passer come Barkley o il nuovo prototipo RGIII-Cam-Wilson Geno Smith; i Bufali si adatteranno…

  2. oddio, con Bills e Jets in fase calante e (speriamo) un Tannehill in crescita… niente niente ci candidiamo ai playoff??? Se Ellerbe esplode secondo quanto ha promesso finora i soldoni spesi sono un ottimo investimento…

  3. Beh… va bene un Tannehill in crescita alla seconda stagione, bene le ricezioni con Wallace, Hartline e Fasano, però… insomma non è che ci sia aocora tutto questo potenziale smisurato in attacco! Bush in RB può ancora tenere e la difesa sulle corse sarà ancora migliore grazie ad Ellerbe… però manca ancora una bella difesa sui passaggi (a CB e SS non siamo messi bene) oltre ad altre opzioni in WD.
    Forse i playoff non saranno un miraggio però nella NFl ci saranno sicurametne almento una quindicina di squadre migliori.
    Però sono stati fatti sinor ai giusti passi…

Commenta