Pocket

Oklahoma City 102 – LA Lakers 93

Ennesima prova di forza dei Thunder, che dopo aver sconfitto Miami qualche giorno fa passa anche allo Staples Center guidati da Westbrook (36p 6a) e nonostante la partita sotto tono di Durant (21p 11r ma un inizio partita da 1/9) che storicamente subisce sempre abbastanza la difesa di World Peace (9p 9r). Non bastano i 25p e 13r di Bynum e i 23p e 9r di Bryant.

Washington 89 – Indiana 93

Vittoria casalinga non senza fatica per i Pacers, guidati da Granger (25p 7r) e West (14p 8r). I nuovi Wizard del dopo McGee e Young mostrano segni di miglioramento grazie in particolare a Nenè (16p 13r) e Crawford (20p).

Dallas 85 – Miami 106

15° vittoria casalinga consecutiva per gli Heat che nel secondo tempo stringono le maglie della difesa contro i Mavs di Nowitzki (25p 6r) e Terry (3p – 1/10 al tiro). James e Bosh migliori marcatori per gli Heat con 19p.

New Orleans 93 – Portland 99

I Blazers portano a casa una vittoria non facile contro gli Hornets di Belinelli (27p 3r 3a in 44m) e Landry (24p 7r) soprattutto grazie ad un ottimo Aldridge (25p 12r) nonostante le sue condizioni fisiche non ottimali. Buone le prestazioni di Felton (12p 10a) e il nuovo arrivo Hickson (12p 6r).

Post By Max Giordan (985 Posts)

Max Giordan segue l'NBA dal 1989, naviga in Internet dal 1996. Play.it USA nasce dalla voglia di unire le 2 passioni e riunire in un'unico luogo "virtuale" i tanti appassionati di Sport Americani in Italia. Email: giordan@playitusa.com

Connect

103 thoughts on “NBA – Miami batte Dallas, ritorno vincente per Fisher ad L.A.

  1. Avevo pronosticato un ventello per i Thunder. Hanno vinto di 9 anche arrivando a 19 di vantaggio. Gara finita nel terzo quarto quando Westbrook ha spaccato in due la gara. Durant sottotono (comunque 21 alla causa), Harden male mentre gli altri specie il frountcourt ha collezionato 24 punti totali. Dall’altra parte Bynum ottimo, Gasol pessimo mentre Bryant segna, tirando col 30%. Non ho nulla da ridire su di lui, ha forzato un pò anche per ovviare alla latitanza della panca che non esiste. A dire il vero neanche Session, Barnes, Blake hanno brillato.

    Prevedere i gialloviola battere 4 volte i Thunder è fantascienza. Non hanno armi per fermare Westbrook, non possono permettersi di mettere contro di lui Bryant per non averlo con la lingua a penzoloni in attacco. Durant lo possono limitare se questo significa 21 con un 10/22 dal campo e il resto del team a partire da Harden comunque segna. Hanno dimostrato che le due torri non riescono a far malissimo ai lunghi Thunder che in un modo portano acqua al mulino. L’atleticità e la freschezza dei giovani Thunder fa la differenza senza dimenticare che hanno talento assortito.

    La gara ha detto che al momento i Thunder sono superiori e non di poco. Poi ci saranno i po, sport diverso, intensità diversa, esperienza…bla…bla…bla. Non c’è trippa per gatti.

    Non ho visto la gara di Marco ma 27 seppur in una gara persa sono un bottino ottimo tirando anche bene. Vai che un contratto lo trova.

    • “Hanno dimostrato che le due torri non riescono a far malissimo ai lunghi Thunder”

      Bynum ha fatto 25+13 con 10 su 15 dal campo. Che doveva fare di più? Imbracciare un M4 e sparare sulla folla?

      Per il resto concordo in tutto.

      • I lunghi Lakers hanno segnato 42 punti (aggiungo McRoberts) contro i 24 dei Thunder. Considerato che 6/8 punti dei lunghi gialloviola sono venuti a babbo morto, facevo notare che tutto sommato la battaglia nel pitturato non l’anno dominata.
        Partendo dal presupposto che Ibaka e Perkins non sono dotati di mani sopraffine, l’aver subito un parziale di 42 a 24 (aggiustato nei minuti finali) mi sembra ottimo.

        • Ops…………………………………l’hanno dominata. Sto ipod touch mi fa incazzare.

  2. Cambiano i play a marcarlo ma Westbrook non ha perso l’abitudine di brutalizzare i suoi pari ruolo in maglia giallo-viola.

    Per quanto riguarda il Beli, guardando gli highlights tirava da oltre 1 metro dietro la linea dei 3 punti e nonostante ciò ha fatto 7/11. Beh quando è così, carrer high assicurato.

    Dallas che si è capito, vinto l’anello questo sarà un anno di transizione. Soprattutto per la caccia al FA d’estate (che si è capito con molta probabilità sarà Deron). Non pericolosi ai PO anche perché mi sa che hanno la “pancia piena” quest’anno.

    Indiana-Washington: c’è stata ecco l’unica cosa da dire di questa partita.

  3. Qualcuno mi spiega perchè mettono Philadelphia al quarto posto in classifica dell’eastern conferenxe?

    • E’ quarta perchè ha un record peggiore dei Magic, seppur secondi nella SW division. Ovviamente in quanto primi nella loro division non possono scendere sotto la 4a. Con i Celtics sono in vattaggio negli scontri diretti (2-0) quando ne manca una gara tra di loro. Per cui a parità di record passerebbero loro come vincitori della division.

        • Hai ragione anche se il calendario dei Sixers non è proibitivo. L’Atlantic può riservare parecchie sorprese.

          • in effetti non avevo guardato i rispettivi calendari.. i wiz stanno tankando palesemente, i raptors sono inguardabili comunque e i Nets… bho ?

  4. I Thunder possono permettersi di non raddoppiare per lunghi tratti i lunghi dei Lakers, quindi di difendere bene anche sul perimetro, in entrambe le zone hanno difensori super ed è in difesa che le vincono e le vinceranno a maggior ragione ai PO… poi dall’altra parte tre fenomenali giocatori di basket
    Durant ha messo il cosidetto canestro della staffa di pura onnipotenza, Westbrook poco prima il jump che si vede anche negli HL… Thunder da favola!
    Ma l’azione sintomatica del mach ad un paio di minuti dalla fine: LAL in attacco con la palla più importante della gara, fatica ad entrare nel gioco, palla a Bynum al gomito, la tiene troppo, la scarica a Gasol nell’angolo, chiusura immediata della difesa che non concede niente, Pau la mette per terra e…. violazione dei 24 secondi, coach Brown a bocca aperta basito…

  5. Poco da dire, thunder superiori.. Lakers che avevano costruito gran parte delle fortune in casa dove però ultimamente stanno faticando. E pure in difesa mi sembra che si stia peggiorando.

  6. Vittoria buona degli heat, nonostante un james che quando non ha la palla in mano, cammina o resta immobile ad un lato del campo, davvero irriconoscibile. Inoltre mi è sembrato che il duo degli heat ultimamente stia provando a responsabilizzare i compagni: fanno girare la palla, anche se comunque lebron ha sempre il vizio di fermare il gioco, laciano molte iniziative ai vari chalmers e cole, e rifiutano una marea di tiri, per cercare l’opzione migliore. Hanno capito che ai playoffs serviranno anche loro.

    Thunders anora vincenti. Se durant viene limitato e ne mette comunque 21 non è un buon segno per L.A. Westbrook assurdo, ad oggi non saprei chi scegliere tra lui e rose. Lakers che continuano a gestire male le due torri. Bynum anche questa volta non sembra limitabile, 25+13 con 10/15 ed è qui il problema, solo 15 tiri. Cacchio dagli la palla sistematicamente, anche se lo mandano ai liberi non è howard, e se la cava molto meglio. Kobe non può fare sempre serate da 7/25, non esiste quando hai un pivottone di 213 che ti segna tanti punti con quasi il 60%. Non ha senso nemmeno dire che kobe si è messo in proprio perché gasol e artest non erano in vena, perché nemmeno lui era in vena. Hai bynum in palla? Bene, crea per lui, poi voglio vedere che fanno gli altri. Assurdo.

    • Se lo facesse lo capirei. Merita almeno la finale NBA. Rimanere ai Suns è significato buttare nel cesso almeno due anni della sua carriera.

  7. Westbrook ridicolizza il 95 % dei play avversari…nn è un fatto di lakers o miami o ki per loro,quando è in serata(cioè quando gli entrano i tiri anke dalla lunga)nn ce ne praticamente x nessuno…è 1.92 circa con un mix di velocità-potenza-agilità-stacco da terra ke solo rose al massimo della forma può permettersi(e wall ke x altri motivi nn domina come lui), quindi è chiaro ke è difficilmente marcabile

  8. Nash a 38 anni suonati sarà FA e libero di andare dove gli pare, agli Heat? E perchè non… credo però che Miami abbia bisogno di un centro vero, difensivo e non solo, la loro lacuna è li e un play “alla Nash” nella squadra di Wade e James servirebbe a poco, cosa fai lo metti nell’angolo ad aspettare lo scarico?
    Lo rendi il leader e togli la palla dalla mani di quei due? mah…
    In realtà le sue parole sono: “vorrei un minimo di garanzie di avere dei Suns competitivi prima di rifirmare…”
    Piuttosto ai Lakers

    • Invece togliere la palla a quei due potrebbe essere la chiave di tutto. Immagina Nash servire come sa James e Wade. Chi li ferma? Il centro manca, ma va detto che gli stessi Thunder non hanno il Bynum della situazione.

      Inoltre se James glielo ha chiesto, pensi veramente che LBJ intendesse offrirgli un ruolo di ripiego messo ad un angolo del campo per ricevere lo scarico? Non credo proprio.

  9. Mi cito dal post di ieri:
    “Qualcuno elogiando (giustamente perchè è un’ottimo play) Goran Dragic, qualche giorno fa lamentò il fatto che i Suns lo diedero via in cambio di niente, gratis
    Avevano in casa l’erede naturale (esagero?) di Nash ed invece di “aspettarlo” lo hanno ceduto…
    In realtà lo scambio avvenne con tal Brooks Aaron che non è esattamente una pippa ma men che meno paragonabile o accostabile a Nash per caratteristiche tecniche
    I Suns ù, come Nuggets per quanto riguardava Chandler, hanno ancora i diritti sul giocatore e la possibilità di firmarlo appena si libera dagli impegni cinesi…
    Farebbero bene a farlo ma senza svenarsi, altrimenti Dragic sarebbe andato via proprio per niente
    io prendo il pallido anzichè il nano di colore, ma su chi sia meglio è lecito dubitare”

  10. BELINELLI ON FIRE!
    Complimenti a Marco,
    sta giocando benissimo!!!
    Ma JJ Hickson è un giocatore di basket?
    Voi che ne pensate?
    Portland farebbe bene a tenerlo?

  11. Mi volete dire che Nash non potrebbe far bene agli Heat? Corre, ti mette in ritmo, può tenere Lebron lontano dalla palla e, sui raddoppi, ha delle “discrete” % da 3…. Non scherziamo…

    Dal mio punto di vista sarebbe persino troppo per una stessa squadra… lì si che sarebbero illegali o quasi…

  12. Per quello sono convinto che un suo arrivo agli heat farebbe arrabbiare molta gente, perché con lui gli heat farebbero un enorme passo in avanti. Detto questo, agli heat serve un pivot, uno buono, non 15 lunghi o piuttosto mezzi lunghi: joel anthony 205cm, turiaf 203cm, haslem 203cm, con in aggiunta due veri lunghi come pittman e curry che semplicemente chi per totale mancanza di talento e chi di forma fisica sono nulli.

    • Se Nash tiene fisicamente.. lui con la palla in mano, Wade e LBJ (finalmente) a giocare senza palla beh,
      se il resto della squadra fosse formato da grande puffo, puffetta, david gnomo e gianni morandi io punterei comunque il mio dollaro su di loro.

      James se pescato sistematicamente in movimento penso perderebbe molto a livello statistico (assist sopratutto) ma sarebbe infermabile.

      E non ce lo vedo LBJ a negare la palla in mano a Nash, diventerebbe veramente il nemico nazionale..

  13. http://www.nba-evolution.com/2012/03/30/nash-occhiolino-a-miami-mi-piace-lambiente/

    Ok che sarebbe un’aggiunta importantissima, ma hanno già problemi di gestione di palla, perchè LBJ e Wade impostano il gioco, e vai a prendere un playmaker di vecchio stampo?
    Con quanti palloni giocano poi? Sei-sette?

    Poi certo, gran passatore, gran tiratore, ma per quanto riguarda il playmaking lo vedo abbastanza inutile; a meno che quei due non rinuncino a portar palla, ma sappiamo tutti che LBJ ha un suo modo di giocare che è molto accentratore e si è visto che combina quando non è lui il flusso del gioco della sua squadra, diventa una sorta di corpo estraneo.

    • concordo 100% e continuo a stimare di più l’orgoglio di Rose che la voglia di amici di LBJ

  14. Miami-Toronto inutile
    Phi-Was Phi per i p.o.
    Den-Cha Denver per rimanere attaccata
    Nyk-Atl importante da seguire
    Mil-Cle Mil per una flebile speranza ma non se la porta da casa
    Dal-Orl da seguire
    Det-Chi inutile
    Mem-Hou importante da seguire
    Bos-Min importante da seguire
    Sac-Uta interessante
    Por-Lac interessante
    Njn-Gsw inutile

    • pure Terry si è proposto a Miami,
      se non vincono l’ anello quest’ anno l’ anno prossimo la prospettiva è terrificante..
      Nash, Terry e.. magari pure garnett e hill dai..

      :(

  15. Gail

    lo si diceva anche dopo l’arrivo di james e bosh, invece guarda cosa è successo. Detto questo nash ha tutto il diritto di andare dove vuole. Ma io resto dell’idea che la cosa migliore sarebbe vedere wade vs james, quindi figurariamoci quanto possa amare l’idea che arrivi anche nash.

  16. Vado con i pronostici:

    New York at Atlanta – NYK
    Denver at Charlotte – DEN
    Detroit at Chicago – CHI
    Milwaukee at Cleveland – CLE
    New Jersey at Golden State – WARRIORS
    Memphis at Houston – MEM
    Portland at LA Clippers – LAC
    Boston at Minnesota – MIN
    Dallas at Orlando – DAL
    Miami at Toronto – MIA
    Sacramento (27%) at Utah (73%)
    Philadelphia (73%) at Washington (27%)

  17. Siamo tutti liberi di fare quello che vogliamo, sicuramente. Ma a sto punto direi tranquillamente che con tutti i contratti al minimo si possono prendere Nash, Terry, Garnett, Ray Allen e qualsiasi veterano… E nessuno potrebbe dire che è un tantinello eccessivo?

    Quando 2 tra i 5 giocatori più forti del pianeta circolavano nella stessa squadra, nella storia recente, gli altri erano bene o male dei caproni o gregari o vecchi ( in alcuni casi rimbecilliti). Per avere una situazione differente bisogna tornare al run&gun dei Lakers anni ’80, dopo non ci sono più episodi simili.
    E qui avevamo 2 tra i migliori 3 giocatori del mondo, più una signora ala grande, a cui sono stati aggiunti numerosi tiratori ed uno dei migliori difensori perimetrali del pianeta.
    Eppure no, ancora non basta… Bisogna avere anche un playmaker, vecchio ma ancora con i contro-cazzi, e magari un sesto-uomo alla Terry per essere completi…
    Poi io personalmente chiamerei anche la Volpe del deserto, Bear Grylls, Chuck Norris e l’arcangelo Michele, tanto per stare sicuri in ogni eventualità…

    E vediamo se riciccia fuori qualcuno a dire: “eh, ma se i suoi compagni di squadra fossero migliori, se avessero tirato meglio…”

  18. Sarei contento solo per nash e il suo anello. Ma sinceramente vincerlo così…
    Poi magari alla prima partita lebron e wade si rompono e stan fuori per la stagione.
    Cmq intanto vediamo come va quest’anno. Che Miami per vincere dovrà passare prima sopra a Chicago.

  19. Mah, più che un Nash, la mia idea è che il massimo per gli Heat sarebbe un play alla Billups, quello di 2-3 anni fa…nel senso, se dobbiamo fare questo giochino di chi sarebbe il massimo nel mondo dei sogni…

    Io Nash lo adoro quasi quanto la fica (vabbè, è un modo di dire…), però non ho mai capito la sua mossa di rinnovare con i Suns un paio di anni fa, quando era chiaro che il momento buono era passato (le finali di conference 2010 furono un colpo di coda, ma anche lì il titolo era a km di distanza). Poteva cercarsi una contender, e nessuno gli avrebbe mai detto nulla, a 36 anni, e dopo aver dato il sangue per la franchigia…

    Mi piace l’dea che fino ad una certa età un giocatore, per quanto possibile, cerchi di vincere con una franchigia (a dire il vero per me uno può anche cambiare una squadra l’anno se gli gira, ma per qualche sentimentale è alto tradimento), in cui crescere o identificarsi…però non ci si riesce, penso sia fisiologico cercare gloria altrove, con le lancette dell’orologio che corrono al doppio della velocità

    Comunque sia, assieme a Duncan, Ginobili e pochi altri, ho una ammirazione sconfinata sia per il giocatore che del personaggio (anche se non ci ho mai mangiato assieme, mi risulta difficile credere che Steve possa essere tanto diverso da quello che si vede sullo schermo, ed è raccontato fuori), e se anche dovesse andare agli Heat, perfino se andasse ai Lakers che sono gli ultimi per cui faccio il tifo, vorrei comunque vederlo vincere

    Tra i senza anello di oggi, nessuno lo merità di più

  20. piccolo OT : Nash, Barkley, Malone, Rose, Iverson e LBJ sono gli unici MVP della RS a non aver mai vinto, o non ancora nel caso di qualcuno, l’anello NBA. Pensavo fossero di piu.

  21. “Quando 2 tra i 5 giocatori più forti del pianeta circolavano nella stessa squadra, nella storia recente, gli altri erano bene o male dei caproni o gregari o vecchi ( in alcuni casi rimbecilliti). Per avere una situazione differente bisogna tornare al run&gun dei Lakers anni ’80, dopo non ci sono più episodi simili”

    Io ricordo che nel 2003 2 all stars di nome Gary e Karl raggiunsero 2 dei primi 5 giocatori del pianeta. Nessuno protestò, e se ci fosse stato questo forum, immagino i tifosi Lakers a farsi pompini a vicenda (come dice Mr Wolf) ad elogiare l’acume del GM losangelino

    La cosa che mi stupisce è vedere come alcuni considerino ancora il talento di squadra come la somma dei singoli, quando anche il più mediocre dei coach sa che la chimica vale quanto il talento. Che gli Heat prendessero pure Nash, KG e chi gli pare, vediamo se riescono a vincere

    Per quello che mi riguarda, a parte il fatto che ancora non si è capito se quei due possono davvero convivere senza limitarsi (sapete di chi parlo) ma aiutandosi, se proprio avessero avuto soldi e possibilità, il massimo sarebbe stato un Chandler, ed un play alla Hinrich…anche se poi la verità è che basterebbe un coach serio su quella panca, e non staremmo qui a parlare di niente

  22. Si ma se permetti Karl e Gary non ti spostavano una partita come il Nash attuale. Erano giocatori praticamente finiti che andavano bene nei momenti topic.
    Questo Nash è ancora il miglior play della lega secondo la mia opinione e sposta dibrutto gli equilibri di una partita.

  23. io sono d’accordo al 101% con tutto quello che ha detto iyw (billups/hinrich lo penso da tempo e sarebbe la soluzione migliore anche se impossibile)
    payton se permetti prima di approdare ai lakers veniva da una stagione da 20,4 punti + 8,3 assist conditi da 1,7 rubate
    era considerato uno dei play al vertice e dal suo approdo a los angeles fino a fine carriera ha giocato 308 partite di cui 82 ai lakers (35 minuti di media), 77 boston (33 min), 81+68 a miami (28+22 min) vincendo un titolo in cui giocava 24 minuti di media (quindi la metà dei minuti del play) con qualche giocata fondamentale
    aggiungici anche 54 partite di PO
    fanno 362 partite da quando tu lo consideri finito… alla faccia
    e shaq & kobe erano una coppia più assortita di wade&lbj e nel complesso direi più forte
    in più avevano malone che nelle partite in cui ha giocato (ne ha saltate parecchie per infortunio) giocava 38 (!!) minuti con un 11 punti e 9 rimbalzi di media
    aggiungici un fisher ancora determinante e qualche spazzatura negli altri ruoli
    altro che miami di adesso

    • effettivamente ti devo dar ragione sul guanto…ero convinto che fosse molto più avanti con l’età….Malone invece era proprio alla frutta…

  24. vorrei rispondere a giangio: non sarà sto fenomeno Hickson ma da riserva di LMA per 15,20 minuti va d lusso,in attacco sa il fatto suo…resta un giocatore appena decente ma se parte da riserva gioca la maggior parte dei suoi minuti contro altre riserve e i Blazers prima dei saldi pazzi di marzo erano proprio cortini nel settore lunghi…

  25. Malone non era al top ma mi ricordo ancora i suoi allenamenti in spiaggia con il paracadute a frenarne la corsa e il fisico tirato a lucido.. Il peggior malone, anche a 40 anni era 2 piste avanti al miglior joel anthony

  26. Come da pronostico bella vittoria dei thunders che mettono facilmente sotto i lakers dove decidono di giocare solo bynum e kobe che pero’ come gli capita da un po’ di tempo tira malissimo. Capitolo pg russell in serata ma in genere, e’ difficilissimo da limitare per tutti in NBA figuriamoci se mette anche i buzzer da 9 metri. I lakers devono insegnare a tutti se ce ne fosse bisogno che limitare durant non significa assolutamente poter battere i thunders veri favoriti per il titolo. Per non parlare dei vari gregari che hanno fatto bene il compitino e del barba che può sicuramente incidere di più. A miami devono avere molta paura perché ad agosto non sono proprio così sicuro che i 3 amigos continueranno a giocare insieme.

  27. quella stagione Payton fu più deleterio che altro, in campo come negli spogliatoi…sempre per tornare al discorso sulla chimica.

  28. Liam il tuo commento oltre oltre che persuasivo e’ pieno di sostanza….
    Hai infinite possibilità di concorrere per il nobel.

  29. Oggi non avevo nulla da dire ma ora vorrei aggiungere delle cose.
    – Wesbrook: Pazzesco, travolgente, letale, non ci sono aggettivi ma calmiamoci. Io Russell l’aspetto ai PO, vera prova d’appello. Il mio esser cauto è proporzionale allo sconcerto che provavo fino a qualche settimana fa’ nelle quali si descriveva Russell come il vero problema dei Thunder, incompatibilità con Durant, troppi 88 milioni di rinnovo…. Non capivo come si potesse criticare cosi aspramente un giocatore di 22 anni con quelle statistiche e medie. Certamente ha i suoi punti deboli, i suoi momenti no ma al grido: “OKC se vuoi vincere vendi Russell” rispondevo tra me e me: “per chi”, “per cosa” ma soprattutto “perchè??”. Comunque andiamoci piano, mi aspetto tante cose in questi PO da lui e soprattutto deve dimostrare che serie come quelle con Dallas non devono più esistere. Ha 23 anni. E’ un mostro. Ce la farà.
    – Thunder Andiamoci anche qui piano con le parole. Veri favoriti? Non credo. Come non lo credevo 2 mesi fa vedendo Miami, oppure 1 mese fa vedendo Chicago. Sono tre squadre fortissime, ognuna con i suoi punti deboli. Forse Chicago un po’ più indietro ma nemmeno tanto. OKC è forte ma manca ancora di esperienza nelle finals e solidità in alcuni momenti. Il talento c’è e forse è quello che spicca di più nella Lega. Basterà?

  30. Fabio si fa x parlare e’ chiaro che i playoffs sono un altro sport ma:
    I mavs sono lontani parenti dello scorso anno
    I lakers una vera incognita ma in negativo
    Lo stesso per gli heat ma hanno più fame
    I bulls forti ma non fortissimi
    E ci restano i thunders attualmente in formissima e fortissimi. L’esperienza? E mavs lo scorso anno tolto kidd e un po’ dire che esperienza avevano?
    Non mi sento di aggiungere altri.

    • @Superlacustre Io concordo con te in tutto e per tutto ma potrebbe saltare fuori San Antonio che per come è strutturata la squadra, OKC potrebbe soffrire un po’ come i Mavs lo scorso anno. Unica differenza, gli Spurs non hanno Nowitzki e non è poco. OKC andrà molto probabilmente in finale (e con buone probabilità con Miami) e li sarà tosta. Gli Heat a quelle sfide sono già abituati, è una squadra al pieno della maturazione fisica e mentale almeno per quanto riguarda i primi attori. Per quanto Miami abbia lacune, si abbini bene al roster dei Thunder, e probabilmente (a mio modo di vedere) abbia meno talento di Durant e soci sarà sempre tosta. E’ per questo che non vedo OKC favorita. Sicuramente se la giocheranno.

    • non mi sembra però che Marion,Terry,Nowitzki e Chandler fossero proprio dei novellini alla loro prima esperienza nei poff,il fatto di aver vissuto situazioni dure,di aver preso batoste dure ha fatto la differenza secondo me lo scorso anno contro Lakers,OKC e in finale contro Miami…poi quest anno secondo me non torneranno in finale ma dire che Kidd era l unico con esperienza in quella squadra mi sembra un pò comico..

  31. Lo zoccolo duro dei mavs aveva fatto le finali del 2006, marion con phoenix era arrivato alle finali di conference e anche gli altri (chandler, stevenson) avevano più di un’apparizione ai PO
    I thunder hanno fatto un bel assaggio di esperienza l’anno scorso ma cmq, parere mio, l’esperienza sarà anche importante ma non fondamentale… Ritenere gli heat favoriti solo perché hanno fatto le finals l’anno scorso non è corretto

  32. Nessuno dei mavs aveva mai conosciuto il profumo di una finale NBA.lo scorso hanno secondo me non ha vinto la squadra più forte ma quella più in forma.

    • terry e nowitzky c’erano già nel 2006, kidd ne ha fatte due consecutive, marion di conference con spurs l’anno in cui era una finale anticipata. non avevano mai vinto ma qualche finale se l’erano giocata.

  33. Si gli spurs potrebbero essere la mina vagante ma in una serie po vs i thunders per me non ci escono. Parere personale ovviamente.

  34. Come dice il buono Maicol Filippo a me farebbe incazzare, però Nash merita un titolo a prescindere da tutto e tutti. Certo, se si pensa ad una dirigenza è ovvio comprare giocatori forti pur di vincere, se si pensa a Lebron, è la stessa cosa. Mi è sempre stato sui coyoni LBJ, ma inizio ad apprezzarlo un po’ di più in questi giorni, perchè dimostra ogni giorno (ai media che l’hanno reso quello che è) di non saper vincere. Proprio per questo, spero per lui che vinca l’anello sia quest’anno che con Nash l’anno prossimo (se si farà). E’ già stato pesantemente smerdato nella sua vita, l’anello come 3° violino rimane quello che è…

    FORZA BULLS!

  35. Zotal la meta’ di quelli che menzioni tu i playoffs li avranno anche fatti ma non di certo da protagonisti..
    Se poi ripenso che i mavs hanno vinto gare per mezzo di jj barea…

  36. Nessuno aveva sentito profumo di finale??? Ma se nowitzki e terry (cioè i due pilastri) avevano ormai il titolo in tasca nel 2006!!!

  37. vabbè superlacustre non c è manco bisogno di risponderti che ci hanno già pensato altri al posto mio

  38. Beh dici poco, i tre più importanti… O doveva aver fatto la finale anche il capo dei massaggiatori?

  39. Gli Heat hanno un solo avversario che può sbarrargli la strada, i Bulls. I Knicks no, per una questione di chimica e di sistema. Possono dar fastidio un paio di gare ma vincerne 4 contro gli Heat non ce li vedo proprio.

    Ad ovest i Thunder sono favoriti senza peraltro affrontare squadre materasso. Per me le vere avversarie sono gli Spurs, sani e al completo e i Grizzlies con Zibo al massimo. Queste due franchigie hanno talento diffuso e i quintetti sono formati da gente con punti nelle mani. Non c’è un giocatore che dovrà giocare tra i 30/35 minuti che possa essere battezzato. Senza contare che la panca Spurs è bella lunghetta e che gli stessi Grizzlies 2/3 giocatori ce l’hanno.

    Quindi se i Thunder dovessero arrivare in finale avrebbero superato tre turni e accumulato l’esperienza necessaria per affrontare al meglio il grande ballo. La fame Heat è la stessa dei Thunder che ha due giocatori con esperienza finals non indifferente (Perkins e Fisher).

    giangio
    Hickson è stato preso dai Kings convinti che fosse la spalla di Cousins. Mai scelta fu sbagliata al punto che Thompson, in odore di taglio, ha ripreso il posto nello starting five proprio ai danni di JJ. L’ho visto giocare e ti assicuro che mi aveva deluso. Sarà l’ambiente, sarà il sistema ma obiettivamente più che panca non ce lo vedevo. Stessa sorte più o meno per Casspi. Partito bene e finito nel dimenticatio. Ai Cavs non sta facendo gran che. Quello che vorrei sottolineare è: se ai Kings, squadra in ricostruzione fai panca, significa che non hai molto da dare. Sarei stupito se i Blazers affidassero a lui un ruolo importante. Giocatore di rotazione, niente di più.

    abitato
    Non è questione james terzo violino ma togliere la palla dalle sue mani. I due violini sarebbero sempre e comunque Wade e james.

    quaqquio

    I Raptors tra le squadrette sono quelle che fanno meno tanking. Loro giocano, ovviamente con i limiti del caso.

  40. Alert su Toronto: non fanno tanking….e la cosa preoccupante è che è come se lo stessero facendo visti i risultati

    • verissimo…se gli capitasse tra le mani la scelta numero sarà stata una cosa ben ripagata!

    • Sono deboli, hanno un roster limitato e sono pieni di infortuni. Bargnani 20 gare fermo, Bayless tra caviglia e fianco è rimasto fuori un bel pò, Calderon qualche gara l’ha saltata, capisci che non si sono aiutati. Ovviamente Colangelo le vuole perdere tutte, mentre Casey vuole vincerle per valutare i ragazzi. Quindi sono nella terra di nessuno, contenti se vincono ma scontenti di perdere palline.

      Stanotte perderanno, ma la gara l’hanno segnata sul calendario. Daranno tutto quello che avranno. Poi perderanno di 20.

  41. mjrossit

    Ogni perla che esce dalla tua bocca dimostra la tua grande competenza, ed il fatto che tu sia molto obiettivo. Hai ragione tu, Maggiordomo di Wade era anche troppo come ruolo, 3° violino gli si addice di più. Ma a te non sta affatto antipatico LBJ, si vede che lo giudichi con obbiettività

    Mad-mal

    Mi dispiace contraddirti, ma nel 2003 Malone veniva dall’ennesima stagione oltre i 20 a partita, con All Star Game e 50W. Era ancora considerato una delle migliori 5-6 ali forti della Lega (in un periodo d’oro per il ruolo, con TD, KG, CWebb, etc), ed infortuni a parte, ad L.A. fu una presenza estremamente positiva

    Fu solo la dimostrazione di come chimica e talento non vanno di pari passo. Ma il loro esperimento andò molto oltre quello dei Lakers, altro che Bosh da 3° violino…

    • Se vuoi ti dico che per me sta giocando la sua miglior stagione da quando è in NBA, ma non centra niente un commento così all’interno di una conversazione su Nash. Il 3° violino l’ha tirato fuori qualcun’altro prima di me. LBJ mi sta sui coglioni.

      Ma sai cos’è il problema? E’ che se te dici una presunta cazzata (per me) non ti rompo i coglioni, tu invece con gli altri lo fai sempre :)

  42. Malone quell’anno si fece notare solo per la storia che voleva bombarsi Vanessa, Payton effettivamente fu una sciagura

  43. Oddio senza arrivare a malone più payton, nel 1999-00 i lakers avevano shaq+kobe+rice, che come qualcuno di voi ricorderà, era un giocatore mortifero, grande realizzatore e tiratore da 3 micidiale. Un trio abbastanza illegale. Il problema degli heat è che james gioca come wade, e si annullano a vicenda, certo, sono arrivati alle finals battendo di brutto celtics e bulls, ma con spolestra quei due giocano sempre al 70-80% del loro potenziale, cosa che alla fine annulla il vantaggio di avere due dei migliori 4 giocatori della lega. Trovo assurdo che riley lasci per il secondo anno di fila il controllo al filippino, davvero assurdo.

  44. In your Weis

    Avevo infatti specificato “vecchi ( e in alcuni casi rincoglioniti). E per rincoglioniti intendo anche un Payton che sbarcato in finale sembrava un lobotomizzato.
    Malone pure per quanto forte, aveva pur sempre 41 anni e non so quante partite alle spalle. E se vogliamo dirla tutta, avevano una panchina che forse era la peggiore della lega ( Fisher unico buono). Il terzo lungo era Medvedenko, ma dai…

    Comunque fu abbastanza scandaloso anche allora; prendere due giocatori simili a quelle cifre fu un furto ( altro che la mafiata Gasol). Nulla da obbiettare se qualcuno avesse protestato.

    Per quanto riguarda il fallimento di quell’anno, io ho trovato altre cause e la prima è sicuramente l’incapacità di Jackson di gestire i giocatori senza il triangolo. Aveva un martello, e un’ala da pick n’ roll e non cambiò minimamente modo di giocare, metodo speciale per non renderli utili come dovresti.
    Poi ci fu anche l’infortunio a Malone e il suicidio stoico di Payton che fecero il resto.

  45. IYW

    Non credevo ai miei occhi quando durante le scorse finals, vedevo il sosia di al pacino misto a gordon gecko in tribuna, e il filippino a gestire gli heat.

  46. i laker dei 4 hall of fame videro un ottimo malone utilizzato conme 3° violino ed un payton scandaloso..con i pistons si giocava in 4.. nullo in attacco e senza voglia di difendere su billups che dominò la serie…

    riguarda chi parla dei lakers degli anni 80.. ok jabbar e magic.. ma l’la grande a chi tiriferisci??? worthy era un’ ala piccola… un fantastica ala piccol non a caso hall o f fame..

  47. no… però il 3° giocatore più forte era mr worthy…che giocatore superbo..

  48. mjrossit, ma Lebron per caso ti ha schiaffeggiato mentre eri in culla? o un tipo del tutto simile a lui ti ha rubato il gelato alle elementari?

  49. Nonostante l’epica gara di magic johnson, l’MVP delle finals 1980 avrebbe dovuto vincerlo a mani bassine jabbar che prima del cedimento alla caviglia aveva registrato numeri imbarazzanti:

    33.4 pts + 13.6 reb + 3.2 ast + 4.6 Blk…

  50. Chiudendo l’angolo del passato, mentre curiosavo alcuni boxscore delle finals, sono rimasto totalmente sorpreso dai numeri che ebbe bird nelle finals del 1981, quando i celtics vinsero il primo anello con the legend. Bird nelle 6 gare fece 18, 19, 8, 8, 12 e 27pts. Incredibilmente cedric maxwell fu più decisivo e vinse l’mvp delle finals. Non sapevo che bird avesse per così dire, quasi mancato una finale NBA.

  51. Questo sarebbe il weekand della final four!
    L’Nba passa in secondo piano
    i siti di riferimento che ho consultato fanno schifo, forse sono io che sono stanco,
    Per ora il giocatore che più mi è piacuto è stato D. Thomas di Ohio

  52. Jumphook hai ragione, perdonatemi tutti ma ultimamente non mi sento tanto bene.. La scorsa settimana ho avuto una consulenza nel reparto igiene mentale del mio paese. La diagnosi? Dovrei cercare di uscire di casa la mattina per andare a lavorare, come fanno quelli sani di mente insomma. Ogni tanto mi esce una bavosa verde, scusate, scusate tutti.

  53. Mjrossit. non per esser cattivo..ma a primo impatto,da come commenti,ad una storiella simile ci potrei anche credere..sei di una stoltezza colossale nel tuo approccio alla questione lebron..e rilassiamoci..è un gran campione,lo si ama O lo si odia per questo..solo per quelli davvero speciali non si usano mezze misure..poi chi sa come la penso si ricorderà che non mi sta particolarmente simpatico,ma negare il suo valore è quantomeno esser ciechi..o peggio falsi..

  54. Bè ma si sa che Lebron è fortissimo, almeno forte come il pirla che ciula i nick :)

    mjrossit

  55. A parte il fatto che mi sta sui coyoni e l’ho scritto, forse mi sono spiegato male.

    Io intendo che se dovesse vincerlo con Nash+Wade+Bosh tutti (me compreso) direbbero che è un anello vinto abbastanza facilmente; mentre se lo vincesse quest’anno, con un Nash in meno (dato che quello era l’argomento) verrebbe sicuramente notato di più. Se volete contraddirmi su questo mi sa che non sono io ad avere bisogno di una “consulenza nel reparto di igiene mentale”.

    Sul fatto che lui vuole giocatori forte per vincere è appurato anche questo, se no non sarebbe con Wade+Bosh.

    Sul fatto che è un prodotto dei media non penso ci sia da ribattere.

    Sul fatto che NON sia solo un prodotto dei media avete ragione, ma io non ho mai detto il contrario. Detto questo, imparate a leggere :) Bye

    PS. il bimbo che si diverte a ciulare i nick si potrebbe anche smascherare da solo…sti giochini li fanno solo i bimbiminchia ;) Continua pure senza problemi se la cosa ti rende felice.

  56. Mjrossit..si fa per cazzeggiare,comunque da quanto ho capito non è tutta farina del tuo sacco,mi sbaglio?

    • Come sempre….ehhehehehehh

      Ai Kings non serviva visto il roster. Contento per lui ma non lo reputo niente di che. Poi se mi smentisse sarò il primo a correggermi.

      • io invece su Hickson ci ho preso,sempre parlandone ieri,ma di certo non mi aspetto una gara del genere!

  57. la seconda cosa che è scritta a nome mio non è stata scritta da me.. anche il ladro di nickname ahahah che mestizia

  58. Si infatti, non me ne volere JumpHook, ho preso un nome a caso, non per niente mi sono firmato ;)

    dwyanewadeee32008 no solo un commento idiota non è farina del mio sacco, comunque apprezzo come almeno tu hai risposto dando le tue spiegazione e senza rompere i coyotes. Ormai tanti rispondono solo con insulti senza dire la loro. Magari uscendo di casa mandano anche a quel paese il primo passante. La mamma sarà contenta :)

Commenta