Chicago 93 – Miami 97
Playoff di Gennaio in quel di Miami, nessuno ci stava a perdere e la tensione era alle stelle. Grandissime prestazioni di James e Rose, rispettivamente 35 e 34 punti e rientro discreto per Wade che ne mette 15 con 7 assist. Finale concitato, Chicago rientra dal -8 al -1 con 7 punti da onnipotenza cestistica di Rose e un canestro da rimbalzo offensivo di Boozer. A questo punto però Derrick sbaglia sorprendentemente i tiri liberi del sorpasso e Lebron nel possesso successivo lo imita. Chicago sbaglia, Wade mette un libero solo, 93-95. Ultimo possesso, palla a Rose che prova un difficile tiro in mezzo all’area circondato e lo sbaglia. Partita finita con Bosh che mette i liberi della sicurezza a 0.1 dalla sirena.

Indiana 106 – Orlando 85
I Magic tornano a segnarne più di 60 ma perdono in casa dai buonissimi Pacers. Granger e West segnano rispettivamente 24 e 16 punti, per Orlando invece il solo Howard fa una grande partita con 24 punti e 13 rimbalzi. Indiana domina il secondo tempo sia nel pitturato che da fuori e la vittoria non è mai in discussione.
Toronto 94 – New Jersey 73
I Raptors vincono, nonostante l’assenza del Mago, grazie alla super prestazione di DeRozan. La guardia iscrive a referto 27 punti di cui 19 nel secondo tempo. I Nets hanno 24 punti da Deron Williams che però perde il confronto assist con Calderon, 6 a 9.
Cleveland 88 – Boston 87
I Celtics in ripresa vengono sorprendentemente fermati in casa dai Cavs. Un layup a 2.6 secondi dalla sirena del rookie Irving dona la vittoria a Cleveland. Proprio il play è il mattatore della serato con 23 punti e 6 assist. A Boston non bastano i 22 punti di Ray Allen e i 18 punti, 6 rimbalzi e 5 assist di Pierce.
San Antoni 100 – Dallas 101
I derby Texani sono spesso grandi partite e questa non è stata da meno. Terry impatta il risultato nei regolamentari con una tripla, poi segna tutti gli ultimi 4 punti dell’overtime e dona la vittoria a Dallas. Di prestigio la prestazione del Jet non solo per la freddezza ma anche per i numeri, 34 punti di cui 27 dall’inizio del terzo quarto. Il migliore per San Antonio è Gary Neal con 19 punti, che però perde una palla fondamentale alla fine dell’over time.
Atlanta 94 – New Orleans 72
Partita a senso unico, i derelitti Hornets non riescono ad opporsi ad un Atlanta da 4 vittorie nelle ultime 5. Carrier high per Teague, 24 punti a cui somma 4 assist. Significative le cifre del migliore in campo di New Orleans, Okafor, 13 punti e 8 rimbalzi per lui. Per Bellinelli solo 4 punti (2-6 dal campo).
LA Lakers 106 – Minnesota 101
I Wolves nell’ultimo quarto secuperano 18 punti di svantaggio e si riportano a contatto ma nulla possono contro la micidiale freddezza di Kobe nell’ultimo quarto, immarcabile. Bryant ne mette 35, con altissime e percentuali, a cui aggiunge 14 rimbalzi. Per i Lakers buone prestazioni di Bynum e Gasol, 49 punti in due. Il solo Love (33 punti, 13 rimbalzi) non è sufficente, soprattuto se Rubio iscrive a referto solo 5 punti con 8 assist.
LA Clippers 109 – Denver 105
Billups ripaga l’ovazione del pubblico di Denver per il suo ritorno con una grande prestazione. 32 punti tra cui la tripla per impattare sul 99 pari e il gioco da tre punti per passare in vantaggio immediatamente a cui si aggiunge il determinante fallo in attacco preso da Nenè nell’ultimo possesso Denver. Ai Nuggets non bastano i 18 punti con 9 rimbalzi del centro brasiliano per continuare la loro striscia di vittorie. Per i Clippers, oltre a Billups, buona prestazione di Paul da 25 punti e 7 assist.

Post By DeAndre P. (35 Posts)

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

125 thoughts on “NBA – Grandi partite a Miami e Dallas, sconfitta inaspettata per Boston

  1. Bella partita intensa a Miami! Nulla da dire, anche se rovinata dagli arbitri!
    Che Jet signori, quando hai uno così che esce dalla panca hai una sesta marcia paurosa nella squadra!
    Pacers oramai una conferma!
    Ma il Beli si vuole mettere a giocare a basket???

  2. Heat-Bulls sarà la finale di conference anche quest’anno difficile che vada diversamente, non credo invece che sarebbe una finale anticipata
    Rose ha forzato e fatto canestri incredibili, alla fine era sfinito, non deve fare a tre contro uno e vediamo chi fa più male, i Bulls sono anche altro e questa gara data l’assenza di Deng e i tiri non entrati a Hamilton (almeno 3/4 errori assurdi) ha indicato che Chicago può farcela. Agli Heat manca sempre quancosa
    Più che gli scambi gli equilibri Nba potrebbero cambiare per il ritorno dei cinesini:
    Martin è corteggiato da molti, io lo vedrei a Miami, i Bulls preferiscono un lungo in più, io vedrei perfetto JR Smith dalla panca per non andar sotto quando Rose rifiata

    • O megio per fa rifiatare di più Rose e farlo arrivare più fresco nei finali
      non parlo mai degli arbitri ma che dire: casalinghi (ferramente?)

  3. Giù, giù, sempre più giù….

    …Pacers una conferma ma contro di noi ora vincerebbe anche Teramo.

    Siamo a un bivio ora, anche fossi Otis non saprei cosa fare, la situazione è difficilissima ovvio che visto il periodo storico del team un periodo del genere me lo aspettavo anche…

    …o torniamo tutti a giocare come sappiamo oppure questa squadra è arrivata al capolinea.
    E scambiare Howard sarebbe l’unica soluzione per ripartire….

    …cmq devo dire che seppur svogliato è l’unico a giocare con grinta e voglia di vincere.

    Ripeto, forse è meglio rifondare e tenerci gli unici buoni (Redick Anderson Wafer Davis stesso)

  4. Postilla…se quest’anno Lebron non vince non vedo come possa vincere un anello…

    …i Thunders in una serie a 7 contro gli heat al completo non vincono mai…i Bulls non li ho mai visti come candidati al titolo…i Lakers brancolano come noi…

    …Heat facili quest’anno, non vedo alternative.

  5. con quei ridicoli tiri cadendo all’indietro e tutto storto belinelli non andrà da nessuna parte.
    su chicago dico che boozer gioca con l’intensità di un 70enne. con i soldi che piglia è un semiscandalo. ricardino rubio dovrebbe forse prendere qualche tiro in meno, ma che se po fà sempre un genio rimane

  6. migliore in campo LBJ a mani basse; Rose ha sparacchiato con un totale non-sense, nonostante canestri favolosi. Ultima azione pietosa; pensavo non fosse il playmaker più forte del mondo e continuo a farlo.

    Arbitraggio di un pietoso che non avevo mai visto; errori abominevoli da una parte e dall’altra.

    Ecco il motivo per cui poi si evidenziano i passi di LBJ; salta, atterra, passa e ha anche la faccia come il culo di andare a lamentarsi dagli arbitri.

    ps: l’azione in cui James scavalca quel poveraccio è qualcosa di spaventoso.

  7. Lbj non è un giocatore… È un mostro!!! Ma dove è arrivato ieri??? Però rimane sempre lo stesso quesito….
    È un campione? A parer mio non ancora, ma questa potrebbe essere la sua stagione

    • Boh…..sarà pure un mostro,ma finchè non vincerà un anello,sarà uno dei tanti e basta……e vedendo come si sono fatti recuperare ieri da Chicago,non sono per niente convinto che gli Heat vinceranno quest’anno a mani basse……Vedo molto meglio i Bulls anche se giocano con quella pippa scandalosa di Boozer!!!!!!

  8. Non sarebbe utopistico pensare ad un premio di rookie of the year condiviso, perchè se Rubio è un gran giocatore Irving non è certo da meno, raramente ho visto un giocatore di vent’anni giocare con questa personalità, tirando con percentuali oltre il 50% e gestendo i momenti difficili come un veterano.

  9. Rose sparacchia ma da solo in 2 azioni rimetta in partita i bulls..
    La sensazione è che, pur con il rientro di Deng manchi la bocca di fuoco in più per aprire le maglie della difesa di Miami e far prendere fiato a Rose. Miami mi sembra superiore alle altre “contender” di un bel po’, tutta sta differenza fra la prima della classe e le altre era un po’che non la si vedeva.

    Dire che LBJ sia in missione ormai fa sorridere, ma resta il fatto che sia l’ anno migliore per lui per vincere sto benedetto anello.
    Nei prossimi anni Chicago e Thunder hanno ancora ottimi margini di miglioramento, con clippers ad un paio di aggiustamenti dal diventare pretendenti seri (solidità di CP3 permettendo) oltre ai vari williams e howard (oltre alla possibile cessione di uno dei due big di NY) che potrebbero mettere le basi per un nuovo impero chissà dove..
    Di contro lui ha un wade che per infortuni, stile di gioco ed età penso (spero di no) inizierà molto presto la parabola discendente.

  10. Che partita.. Lebron e rose fenomeni per 47 minuti salvo poi implodere nel momento decisivo. Wade quasi nullo. Boozer sembrava morto salvo poi fare un paio di giocate decisive . Su rose come già stato detto, deve iniziare a costruirsi un tiro perché non può penetrare all’ infinito. cmq considerata l assenza di deng i bulls non li vedo già battuti in partenza.

  11. Si è difficile fare ipotesi ma quasi sicuramente ieri abbiamo visto le due contender ad est…
    Scusate ma quando tornano i cinesi? Certo che jr smith ai bulls sarebbe un colpaccio da 90!
    Ma booz non lo possono spedire da qualche parte???

  12. “Rose sparacchia ma da solo in 2 azioni rimetta in partita i bulls..”

    Si, dopo che aveva sbagliato di tutto, perso palle in maniera cretina, e preso dei tiri da 3 che non prende neanche Bryant ( ed ho detto tutto).
    La partita l’ho vista ed ha fatto 11 su 28 dal campo ( con 0 su 4 da tre); Bryant quando fa queste partite viene criticato, ed è, a dir poco, sacro-santo che venga fatto. Non è perchè Rose è un tipetto simpatico, adesso dobbiamo dire che ha giocato bene.

  13. 41 ml nel 2012/13,levane 8 di Haywood e sei a 33+32ml x howar e dwill sei a 55,+5 x terry e 3 x kidd sei a 63…i veterani faranno a gara x arrivare a Dallas nelle prossima estate..
    credo che il buon Cuban abbia pianificato alla grande il futuro della sua squadra
    Kidd e Terry possono tranquillamente accontentarsi di qualcosa in meno in fondo per tanti anni sono stati strapagati da Cuban,Howard e Dwill possono rinunciare a qualche milione all’inizio del contratto per poi recuperarlo quando scadrà Dirk..
    se cosi fosse non ci sono Heat o Bulls che tengono..ah e rifirmi anche odom a 4/5 x 3 anni..

    • 33+32 = 65 e non 55. Quindi mi sa che possono permettersene uno di FA. E poi secondo te Howard va a guadagnare meno di adesso? Raga la voglia di vincere, perde sempre contro il Dio denaro.
      Quindi non so quanto, senza sign e trade possano prendere uno dei due.

  14. Intanto ho letto che il buon Zach rischia di saltare tutta la stagione, anche perché, dopo un lungo stop il suo reinserimento ai PO potrebbe essere problematico. Brutta botta per i Griz.

    Ieri LBJ era marcato da Brewer che gli dava minimo 10-12 cm. Se Deng non torna per i PO mi sa che LBJ li massacra in post basso (e ieri mi sembra che, nel 3° e 4° quarto non ci sia andato spesso anzi)

    P.S. Ma le voci dei 76ers interessati a Amar’e? Insomma hanno deciso di reintasarsi nuovamente il cap? Ora mi spiegate cosa ci fà Stat in una squadra che gioca di squadra.

  15. @The Worm.
    Secondo me il quesito è diverso… LBJ è un campione? Necessariamente. E’ un fenomeno? Altrettanto. E’ IL fenomeno? Ecco, da qui (sempre secondo me) bisognerebbe aprire il discorso.

    Comunque sulla partita di ieri Rose e LBJ assurdi (finale permettendo). Chicago mi dà l’impressione di avere un “gioco” offensivo peggiore anche di Miami…
    Heat in finale? Vedremo… Ma non parlatemi di abbisso con le altre contendenti.
    Ultimo appunto nella città della Baia: sarà impensabile per l’importanza della stagione, per il ragazzo immaturo e mille altri discorsi, ma far partire Cole titolare? Il ragazzo adesso nei confronti di Marione ha più intensità; non abbasserebbe troppo il contributo di Chalmers. Così, magari, Mario si dà una svegliata (per me rendeva più l’anno passato quando sentiva di dover lottare per il posto da titolare).

    P.S. Dover giocare nella squadra dei Tre Amigos per tutti gli altri (offensivamente parlando) deve essere molto più che stressante…

  16. Booz
    ha fatto pena, disfunzionale direi, nel senso che per attitudine, lentezza e incapacità fisica e mentale non difende, in attacco non ha un gioco che sia una per lui, l’impressione è che senza Rose giochi meglio e trovi qualche tiro in più
    Mi chiedo come facesse ai Jazz in coppia con Okur nella fase difensiva… eppure sono arrivati in finale di conference

  17. Big Lebowsky

    “41 ml nel 2012/13,levane 8 di Haywood e sei a 33+32ml x howar e dwill sei a 55”

    Quindi con 22 milioni prendono Howard e Williams? 11 milioni a testa? Ma perchè dovrebbero? Non mi dire cortesemente “per vincere” perchè possono accordarsi per andare anche da un’altra parte.

  18. è vero 65 ma riescono lo stesso a firmare entrambi,io spero che per vincere e fare la storia di uno sport puoi perdere in qualche anno anche 4/5 milioni se ne incassi 80/90 ma ognuno ha la sua testa

    • Io rimarrei a giocare in una squadra di medio livello piuttosto che accontentarmi delle briciole (intesi come minuti) in un top team. Solo per poter dire: io c’ero.

      Però una cosa ci ha insegnato la storia: a meno che non hai 35 e più anni nello sport ti muovi per i soldi. E in seconda battuta per il titolo.

  19. @L’Ammiraglio

    non son quello che prova piacere fisico dalle prestazioni monstre del 24 nè quello che lo insulta appena scende sotto l’ x% di realizzazioni..

    inizio dicendo che rose non ha tutto il talento offensivo in squadra di cui dispone kobe..
    aggiungo che ha perso 2 palloni e tirato col 40% circa aggiungendo diversi viaggi in lunetta.
    Escluso i due liberi cannati clamorosamente, le prestazioni disastrose mi paiono altre, anche considerando che “the mask” ha tirato 16 volte e con risultati ben più deludenti.

    • Cmq il bello è che Rose, fino allo 0 su 2 era in una striscia di 31 su 31 nei quarti quarti in stagione. Certo che hanno pesato tantissimo i liberi sbagliati.

      JR sarebba una grande addizione (ma a che cifre? minimo fino a Giugno è possibile?) e scambiare Boozer sarebbe il top.

      Su Chicago ieri h visto i minutaggi dei 4 lì sotto. Fino al 3° quarto Booz e Noah stracciano Gibson e Asik. MA nel quarto quarto giocano in media:
      Boozer 4.5 minuti e Noah 3.8 minuti (o il contrario)
      Asik 6.8 minuti e Tj Gibson 7.7 minuti.
      Strana come statistica e vi fà capire come forse i primi due mazzolano troppo poco in difesa :)

  20. @ Hanzo

    Ecco, credo la tua correzione nei miei confronti sia giusta! Sinceramente certe volte mi sembra infermabile, altre volte (pochissime ma decisive) mi delude… Il problema, ovviamente, è il suo cervello ma lì ci vuole un allenatore divino per cambiarlo… Da solo non ci riesce!
    Non sono d’accordo sui bulls in attacco… A me sono piaciuti molto, tanti blocchi buon tempismo… Gli errori si sono visti al tiro ma non nell’esecuzione degli schemi…
    Gli heat sono invece come i lakers, palla a uno e lui decide tutto… A me personalmente non piace ma la cosa funge quindi…

    • Daccordo sui Bulls. Ieri tanti schemi per Rip. Doppio blocco con lui a sfruttarli e uscire per il tiro. Che poi entrino o meno è questione d’età e di giornate.

  21. Leggo sentenze sul finale della stagione. Mi sembra che ieri mancasse il miglior difensore sull’uomo dell’intera NBA su James. Il signore è Deng che oltretutto segna. Quindi i deprofundis lasciamoli a babbo morto, non a gennaio. I Bulls sono stati in partita nonostante il mostro James e un ottimo Bosh, sbagliando liberi e scelte nel finale di gara. Sempre senza Deng che conta tantissimo nel team.

    Ho visto il quarto finale di Minnie-Lakers e devo dire che l’esperienza di Kobe-Gasol si è fatta sentire. Rubio ha sbagliato alcune scelte prendendo due tiri forzati, senza incidere negli ultimi due minuti.

    Irving “stende” i Celtics. Il ragazzo mi sta meravigliando per la capacità di segnare tanto e con buone percentuali. E’ una guardia in un corpo da play, che ha molto da imparare nell’arte del playmaking, ma già oggi mette su cifre notevoli. Se alcune squadre non si daranno una sveglia questi possono battagliare per un posto ai PO.

    A proposito di squadre “sospette” i Magic stanno andando a sud. Si sbrigassero a cedere Howard perchè se aspetteranno dopo l’ASG questi sono capaci di inanellare una striscia di perse da guinnes. Si vede che c’è in atto uno sciopero bianco. Non so dove porterà, ma mi pare evidente che i giocatori non vedano l’ora di “sbarazzarsi” di Howard.

    La gara tra le texane sono sempre belle con TD e TP in panca.

    W dei Rapts senza Bargnani (la prima). I fessi sono a due gare dall’ottavo posto. 3 W in trasferta nelle ultime 5 nonostante sia la squadra ad est con più gare complessive lontano da casa. Ben 14.

    Un appunto su Gallinari. Il ragazzo ha un IQ cestistico alto, ma ieri ha spento il cervello in alcune circostanze. Dopo aver battuto sul perimetro Griffin si è ingolosito andandosi a schiantare per ben 5 volte contro la frontline losangelina. Non ho capito perchè battendo l’uomo non abbia fatto la cosa più logica, ovvero un palleggio arresto tiro. Invece si è preso stoppate su stoppate. Comunque un bella gara.

  22. accio

    “Ieri LBJ era marcato da Brewer che gli dava minimo 10-12 cm. Se Deng non torna per i PO mi sa che LBJ li massacra in post basso (e ieri mi sembra che, nel 3° e 4° quarto non ci sia andato spesso anzi)”

    Brewer è 201cm ovvero 2 cm in meno del gigante james. Poi non è che con deng james abbia mai avuto particolari problemi eh.

    Rose in realtà forza spesso, ma da sempre l’impressione di farlo a in casi estremi. Ieri sia lui che james nel finale non solo hanno sbagliato 2 liberi decisivi, ma hanno pure forzato tiri senza senso. La cosa che lascia fiduciosi è che se giocano così in regular, figuriamoci nei playoffs, bene bene.

    Mi spiace per rubio, ma irving a soli 19 anni pare già il trascinatore dei cavs. in soli 28min questo mette 18pts+3,4reb+4.8ast con il 516% dal campo(!) il .407 da tre e 80% ai liberi. Ricordo che lebron alla stessa età metteva 21pts+5+6 con % molto inferiori, il tutto in quasi 40 minuti però…

    • Michael ho visto la partita in streaming e colui che si marcava LBJ non era certamente 2 cm più basso, ma molto di più. Su questo mi ci gioco tutto.
      Oltre ad essere più basso, era anche la metà (come massa fisica) di James. NOn affidatevi alle misure di nba.com perché ormai si sa che so prese a casz ….

    • Non credo di riferisse all’altezza ma allo spazio che brewer gli ha lasciato in difesa.

  23. wow non sapevo che lo slam dunk contest in questi giorni si fosse spostato a miami e non orlando :) !! scherzi a parte bella partita giocata con un filo di intensita’ in meno,credo,rispetto ad un’ipotetico incontro playoff,e credo sia giusto cosi’,cmq entrambe le squadre hanno mostrato le loro credenziali vedremo in futuro..altra bella gara di dallas,terry il mio rimpianto maggiore di atlanta!! speaker hornets quando bellinelli schiaccio ” oooh marco i’ don’t belive” :) stasera vedendo la partita non c’era storia visto ke gli hawks a un certo punto han diviso il minutaggio con tutta la panchina,drew mi piace come allenatore..ps teague sta giocando molto ma molto ma molto bene,un titolo come giocatore migliorato non mi sorprenderebbe

  24. “i Thunders in una serie a 7 contro gli heat al completo non vincono mai”

    Sei davvero cosi sicuro? Ma davvero cosi sicuro? Riecheggia nella mia mente quello che si diceva sulla finale con i Mavs… Mi ricordano le stesse cose… Siamo sicuri che un gioco di squadra non vinca sull’esplosività di 3 fantastici singoli? Siamo sicuri, poi prendendo i singoli, che un Westbrook (con la testa sgombra) non asfalti qualsiasi play di Miami che si presenti davanti? Che la marcatura di Sefolosha o Harden su Wade sia cosi semplice? Che il top scorer delle ultime due stagioni soffra the King” (non è Brewer)? Che Ibaka non dia MOLTO fastidio a Bosh? Che Perkins non sia superiore a qualsiasi C di Miami? Tralasciando la panca dove EVIDENTEMENTE i Thunder hanno qualcosa in più? Davvero pensate sia cosi facile per Miami? Certo, saremmo alla prima finale per i Thunder ma siamo sicuri che non riescano “nell’impresa”. Io non ne sono davvero per niente certo. I Thunder mi sembrano una squadra costruita per contrastare efficacemente gli Heat. Mi sbaglierò ma stiamo davvero attenti… Il divario non è cosi grande di quanto possa sembrare. E di domando davvero: esiste questo divario se non fosse quel bagaglio di esperienza che hanno gli Heat in più?…

  25. Vista Chicago @ Miami.
    Dubbi soliti. I BUlls a parer mio sono più tosti, mi pare abbiano un concetto maggiore di squadra, soprattutto quando confrontati con gli Heat nei momenti in cui Lbj decide che deve tirare lui, cadesse il mondo. Tanto per cambiare, sul finale di partita, due isolamenti folli da parte del 6 e Chicago sotto di uno in un amen.
    Vedo Spoelstra debole da questo punto di vista. Non c’è grande gioco di squadra. Dopo di che, quando gli Amigos decidono di difendere e di far circolare la palla, buonanotte a tutti gli altri. Per me Miami gioca col fuoco.
    In generale, rispetto all’anno scorso, molto meglio la concentrazione sui 48 minuti, comunque. Resto dell’idea, modestissima, che manchi ogni tanto il pugno duro che tiri il freno a mano ai momenti di isolamento forzato.

  26. La grossa pecca dei Buls è stata la firma di Loozer. Se non lo scambiano, ci credo poco, lo amnistiano l’estate prossima. E’ inutile.

    MP
    Irving è molto bravo, ma parliamo di una guardia camuffata da play. Rubio è un play puro che segna poco rispetto ad Irving, ma fa girare la squadra che è un piacere. Vedi le statistiche con o senza i due sul parquet per vedere le diffierenze. Chiaramente il ragazzino migliorerà tanto anche nella visione di gioco senza diventare una sorta di Paul, Rondo, Williams…. Mi sembra più vicino ad un Westbrook senza gambe.

  27. accio

    brewer ti sarà sembrato più piccolo, però rispetto agli altri le proporzioni tornavano. Lui è 201, ma non è grosso come james, del resto ricordo che quando c’era shaq contro david robinson, ed erano entrambi 216cm, ma shaq pareva decisamente più grande e grosso. Al massimo nelle misure sbagliano di 2 cm, non esageriamo.

  28. @The Worm @Accio
    Assolutamente, la mia sui Bulls era una forzatura. Però c’è da dire bene i blocchi per Hamilton, ma le idee spesso terminano lì. In post non esiste uno schema che sia uno (e Boozer, per quanto non mi piaccia, qualcosina potrebbe portare). Non si vede mai e poi mai un pick ‘n pop con lo stesso Boozer (che a Utah aveva Deron, per carità, ma comunque qualcosa ne uscirebbe). Le triple stentano ad essere ben costruite, così come i piazzati i quali nascono solo dal collassare delle difese sulle scorribande di Rose. Certo, mancava Deng, ma l’attacco mi sembra olto lontano da un effettivo potenziale che penso si possa intravedere in alcune idee…

  29. alert

    Irving pare proprio l’ennesima guardia camuffata da play vero, ma resta il fatto che ad oggi mi pare decisamente più impressionante la prima scelta al draft. Rubio fa girare bene la squadra, ma ricorda che giocare con love che mette 25pts a gara aiuta a togliere responsabilità e a ingrassare le stats negli assist(questo vale anche per i pts di love, chiaro). Irving predica nel deserto e come ha fatto ieri, le gare quando servirà dovrà vincerle lui. Insomma questo ha 19 anni 1 anno di ncaa eppure pare avere una tranquillità insensata per essere così giovane. Rubio ha 21 anni ma è da 3-4 anni che gioca ad altissimi livelli.

    • Non discuto il talento. E’ talmente visibile. Il ragazzo non predica totalmente nel deserto senza tuttavia avere chissà chi nel roster. Tanti mestieranti del parquet che di volta in volta danno un buon contributo. Tornando a Irving, impressionano le percentuali al tiro considerando dove si va a cercare i punti. Il ragazzo c’è senza ombra di dubbio.

      Su Rubio ti dico che se confronti la squadra di oggi con quella dello scorso anno sembra di vedere due team differenti. Invece sono pressappoco gli stessi con l’aggiunta dello spagnolo e di Barea che però ha giocato poco e niente. Questi solo per la presenza del play stanno giocando alla grande. Non vanno sotto con nessuno e raramente li ho visti nettamente battuti. E’ impressionante la qualità del gioco nei finali. A beneficiarne non è il solo Love ma tutta la squadra. Basta notare le spaziature e la qualità dei tiri presi. Il tutto sempre legato alle prestazioni del ragazzino. Ieri ha toppato negli ultimi due minuti e casualmente si sono presi un parziale spacca gambe dai Lakers. Questi sono Rubio dipendenti. Il tutto nella peggiore conference.

  30. Se avete visto la gara perchè non parliamo dei due isolamenti per James che hanno “colpito” il tabellone? Vi pare possibile che gli Heat abbiano James, Wade e Bosh (in tiro) e questi si limitano a due isolamenti che si sono risolti in due tabellate? Poi ci ha pensato Rose a spianare la strada agli Heat sbagliando due liberi (come James) e sparacchiando il buzzer con i compagni liberi di prendersi un buon tiro. Li si è visto la mancanza di lucidità di Derrick che ha voluto vincere il confronto contro gli amigos.

    Tornando al finale, trovo assurdo le scelte fatte. Una squadra che ha tre giocatori capaci di realizzare canestri importanti si limitano a darla al primo di turno e a guardare. Posso capire in parte i Bulls (ripeto in parte) che si affidino a Rose ma negli Heat no.

    Sono anche certo che a Thibo non sarà sfuggita questa tendenza e che possa farla pagare agli Heat.

    Non scherziamo su Brewer. Ieri guardando la gara si vedeva che era almeno 5/6 cm più basso di James oltre a pesare 15 kg in meno. Deng è più alto e robusto. Inoltre come difensore è di qualità superiore al puro volenteroso compagno.

  31. Dall’ alto della sua onestà intellettuale e coerenza, cuban non li prenderà tutti e due. Proprio perché è uno di quelli che non vuole concentrazioni di stelle in una squadra.. Vero mark?

  32. Gli isolamenti sono stati qualcosa di inguardabile non solo per l’esito, ma proprio non sopporto quando qualcuno tiene la palla ferma o rimane in palleggio per 4,5,6,7 secondi.

    Riguardo brewer, se non ci si fida dei siti riguardanti l’nba(nba.com, basketball references ed espn.com) allora direi che qualcuno(non io) dovrà prendere un aereo per chicago, intrufolarsi in casa di brewer e controllare la sua carta d’identità, quindi postare sul blog quello che ha letto!

    • Io sono 1.93 e sulla mia carta d’identità volevano scrivere che ero alto 1.80. Poi quando dissi loro la mia altezza la scrissero senza problemi. Quindi, nah, mi tengo i soldi dell’aereo sotto il materasso.

      Riguardo Brewer, può darsi che con i 10 cm di differenza abbia esagerato, ma fidatevi che non erano solo i kili in meno a dare una sensazione di inferiorità fisica.

  33. Ahahahahah purtroppo le misure le prendono ad occhio negli states :)
    anche a me è sembrato più basso ma non moltissimo, al massimo 5 cm… Poi james sembra sempre più alto, ma è cresciuto??? Queste sono le bombe che si fa in palestra ahahah

  34. Alert
    Il gallo non ha fatto la cosa piu logica (il palleggio arresto e tiro) semplicemente perché non ce l’ha!
    Irving è spaventoso, come scriveva qualcuno tira con piu del 50% che per una guardia al primo anno è tantissima ma tantissima roba e ne mette 18 a partita in 28 minuti! Secondo me è clamoroso! Senza contare che questo è arrivato in NBA da giocatore di High school o poco piu visto che al college ha giocato solo 11 partite! Rubio invece ha alle spalle competizioni internazionali, insomma non ha nulla della matricola! Poi come tipo di giocatore preferisco anch’io lo spagnolo perché i play puri stanno morendo, ma il Roy lo darei tutta la vita a irving!

    • Sono sempre stato del parere che il ROY vada assegnato a dei veri rookie. Rubio non lo è.

      Gallinari
      Se vuole salire qualche altro gradino nella gerarchia della NBA, dovrà mettersi di buona lena ed imparare questo gesto tecnico.

      Trovo assurdo che non ce l’abbia. Cazzarola Bargnani è 2.13 e lo lo fa con naturalezza. Non dico che Gallo debba farlo come Andrea ma perlomeno diversificare il suo bagaglio offensivo, si.

  35. solo a dati statistici vorrei segnalare il magnifico trilioe di kapono da 7 minuti e 50 sec

  36. per quanto riguarda rubio mia personalissima opinione ha cambiato faccia ai t wolves, tira ancora male ma ha sangue freddo da vendere l’altro giorno ha messo la tripla del pareggio prima che love vincesse la partita ed era fino a quel momento 0/10, anche ieri sera canestro del pareggio (facile tra l’altro) ed era 1/12 fino a quel momento. E questi sono segnali moooolto piu’ incoraggianti delle fin qua non buone percentuali al tiro. Per quanto riguarda visione di gioco assist, impegno difensivo questo è gia’ ora fenomenale

    • Rubio è un fenomeno se si parla di applicazione difensiva, leadership e Q.I. cestistico, ma non bisogna dimenticare che questo è uno che già a 16 anni giocava in Eurolega e dominava i pari età da un paio d’anni…in ogni caso quest’estate prevedo una bella sessione da 1000 tiri al giorno per lui, il materiale umano c’è e il ragazzo migliorerà nell’unico fondamentale che gli manca, ne sono certo…il problema in casa Wolves è un altro: al di là della mancanza di un centro veramente degno di questo nome (sempre ammesso che Pekovic non esploda), gli manca troppo una guardia titolare, perché si può giocare con Rubio e Ridnour assieme ma quando affronti un Bryant o un Wade o anche solo un Mayo la finisci violentato brutalmente nel 99% dei casi…comunque, visto il sovraffollamento tra le ali e l’oculatezza che sta mostrando la dirigenza, credo proprio che quest’estate si muoveranno in tal senso…

  37. sembra che per il ROY ci siano principalmente Rubio e Irving,entrmabi oltre le mie aspettative e non di poco…peccato aver perso con i gialloviola,Milicic ieri notte sarebbe servito come il pane,se Randolph si deve marcare Bynum è proprio dura…

  38. Minnie ha recuperato Miller e Webster, un veterano pupillo di Adelman e l’unica guardia vera che hanno in roster, che se non fosse stato martoriato da infortuni, insomma mi è sempre piaciuto Martel! Gran bel giocatore di complemento che con coach Adelman se stà sano farà sicuramente bene

    • Julius il problema è che Martell è più un 3 che un 2 anche se da SG può giocare,poi come ha detto qualcuno non si può affrontare un Kobe o un Wade con Rubio-Ridnour,urge un 2 da quest’estate,spero che si facciano trovare pronti con una squadra che fallisce l obbiettivo poff o che vuole liberare il cap,chissà…

      • Ma andare a sondare nuovamente il draft? Minnesota ce l’ha una scelta al primo giro o l’ha svenduta a qualcuno?

  39. i Bulls di un Rose “discutibile” sono arrivati punto a punto con gli Heat e, nel caso in cui gli arbitri non si fossero addormentati, avrebbero avuto in mano la palla della vittoria.
    Il tutto senza Deng, arrivato al massimo della maturazione offensiva e difensiva, che in linea di massima avrebbe fatto soffrire lo sbruffone un pò più di Brewer.
    Ho visto 3-4 post passi/stupri che nba tv avrebbe dovuto oscurare..

  40. Webster per stazza raggio di tiro e dinamismo può tranquillamente essere una guardia titolare di una squadra da PO, difensivamente soffra l’agilità e probabilmente non è ancora al tope paga quancosa per i tanti infortuni, io non vedo altre guardie in roster, dovrebbero provare una tade inserendo Ridenuor e Milicic, entrambi con contratti non esosi e cedibili, manca veramente poco al salto di qualità definitivo

    • la guardia ce l’avrebbero e anche buona, WesJohnson, ma passa più tempo a cercarsi le palle tra le mutande che a farle girare in campo.

  41. Il “fenomeno” gioca ancora a L.A…..Quasi 34 anni e ti spara 35 punti (senza forzare)+14 rimbalzi!!! + record di franchigia e come sempre toglie le castagne dal fuoco nel finale. Semplicemente immenso.
    Averti avuto nei Knicks..:-)

  42. Guardando la partita ieri sera, ho notato una preoccupante involuzione di Wade.Non so quanto questo dipenda dalla sua condizione fisica ma a tratti è stato un giocatore meno che normale.Si parla sempre delle prestazioni di Lebron,ma D Wade da dopo l’All Star Game dell’anno scorso sta giocando la sua peggior pallacanestro di sempre. Chiudo con una provocazione:e se LBJ fosse andato sulle rive del Michigan a far compagnia a D-Rose??

    • gli unici a preoccuparsi saranno gli avversari da aprile se Dwayne continua con l’idea di lasciare trentelli e luci della ribalta a quello con la fascetta.

  43. Fabio

    sappiamo bene che giocarsi le Finals non è come giocarsi i play-off, è uno sport ancora diverso.

    I Thunder non li vedo vincenti in una eventuale finale contro gli Heat perchè Lebron è finalmente pronto ( o deve esserlo per forza) dopo aver perso lo scorso anno e essere uscito nel 2009 contro di noi, Wade ha già vinto e sa come si fa…il supporting cast giocherebbe di nuovo una finale…

    …i Thunder non hanno mia vissuto nulla di tutto ciò…contano le motivazioni ma conta soprattutto averla già giocata una Finale…e perderne una aiuta poi a vincere…bisogna saperle giocare certe partite, e soprattutto bisogna saperle vincere.

    Io, in una finale prima di prendermi Durant vado con James o Wade tutta la vita.

    Il primo ha perso tanto ma è cmq un vincente e lo ha già dimostrato, e non venitemi a dire il contraio. Il secondo ha già vinto, e sa come si fa.

  44. Louis

    Se James fosse andato ai Bulls probabilmente l’anno scorso se la sarebbe giocata al posto degli Heat.

    Se James fosse andato ad Orlando idem.

    Idem se fosse andato ad L.a…

    …ovvio che se aggiungi James a una contender diventa subito la favorita numero 1 o 2, non si possono fare discorsi simili.

  45. Webster bisogna vedere come sta dopo le 2 operazioni alla schiena…chi dice che Jonhson e’ una guardia non lo ha mai visto giocare una partita intera,al college giocava da 3 e talvolta da 4,dal palleggio non scarterebbe neanche me,io lo cederei insieme a Ridnour per qualcuno decente nel ruolo tipo Ronnie Brewer o George Hill…

    • ti dirò sinceramente che anche a me al college aveva dato l’impressione d’essere uno Shawn Marion dall’atletismo invidiabile.
      Il problema è che se a 23 anni ti scelgono con la 4° e non riesci a trovare la tua vera dimensione in NBA le colpe sono tue o di chi ti allena (verosimilmente, vista la situazione di minnie al tempo, entrambe).
      Vista l’abbondanza nel ruolo hanno tentato di trasformarlo in un tiratore perimetrale, limitandone le possibilità (e con scarsi risultati imho).
      Che non sia una SG pura nessuno lo mette in discussione, ma le attenuanti sto ragazzo ce le ha, e se devo prendermi un Brewer (per farmene di che?) o un Hill (che non ti daranno mai e non sarebbe comunque il 2 che ti serve) mi tengo lui.

  46. Fabio Massimo Stoppani

    Ricordo un tuo intervento fotocopia un paio di mesi fa, quindi ti rispondo a fotocopia: ma tu ti pensi che Harden o Thabo tengono Wade in single coverage? Non pensi che come LBJ deve temere Durant, non sia lo stesso a parti invertite? Ma davvero Ibaka è il nuovo KG? No perchè lo scorso anno mi pare che Novitzki lo rovinò per bene…ed ora ci manca solo che Perkins è il nuovo Jabbar, che sia lui quello che dominerà da solo l’intera front-line della Florida

    E si che io sono il 1° a dire che non vedo per niente i Thunders battuti contro Miami, certo magari darei delle motivazioni un po’ più tecniche, ma non pretendo questo da te. Mi dispiace per quelli come te, che seguono uno sport per tifare contro, e non per godersi il gioco più bello del mondo

    Al di là del tuo nome inutilmente da nobile (non ci potevi aggiungere anche altro, non so, il titolo di Sir), i tuoi commenti sono davvero uno spasso

    Ti prego, continua così

    • tutto giusto tranne che…

      per me questo (e sottolineo QUESTO) Wade, se non si risistema al 100%.. lo svizzero e il barba ce la fanno :-)

      • i thunder sn molto più squadra degli heat…wade e lebron da soli nn possono vincere un anello devono coinvolgere molto di più i compagni se vogliono fare strada (ieri nonostante un monumentale james chicago ha rischiato di fare il colpaccio in casa loro)

  47. Un’altra sconfitta pesante..qui urgono cambi imminenti!!Purtroppo bisognerà aspettare fino al 1 marzo perché avvenga qualcosa..speriamo di vincere un numero sufficiente di partite Febbraio anche se la vedo dura..ho visto solo il primo tempo ieri sera con Duhon che su 4 possessi ha perso 3 palle..mi chiedo com’è possibile come quel deficiente di Smith sia ancora al suo posto

  48. le speranze di vittoria degli Heat più che dipendere da Wade, James e Bosh dipendono dalla capacità dei giocatori di complemento di salire di livello quando conterà davvero…se Mike Miller, Battier e Haslem (oltre al rookie Cole che però ha ancora pareeeeecchia strada da fare) saranno capaci di fare ciò che hanno fatto Horry e Fisher per i Lakers del Three-Peat o Josh Powell e Posey per i Celtics del 2008 o ancora Barea per i Mavs della scorsa stagione, allora non ce ne sarà per nessuno, perché dopo le mazzate dell’anno scorso i Tre Amigos avranno sicuramente qualcosa in più rispetto a squadre giovani e belle come i Thunder.

  49. Beh io direi che è sempre difficile fare previsioni PO e finals anche perchè da un paio di anni credo sia difficile fare previsioni…
    Un’ipotetica finale miami-okc… Beh cavolo è bella tosta, credo però la vincerebbero gli heat ma lo dico solo per sentimento

    • J. Powel e che avrebbe fatto per i Celtics giocando con LAL ? (e l’anno dopo) ?
      Niente spero!
      Forse volevi dire L. Powe cui stanno facendo un pensierino i Bulls, sfortunato ma dal super sommerso Nba spero riesca a riemergere (di nuovo)
      Ques’anno ttolo agli Heat… o mai più

  50. bà.parlare di chi andra in finale a gennaio,oltretutto con una stagione che per forza di cose darà in realtò pochissimeindicazioni,è operazione sterile..certo,in teoria heat-okc..ma fra infprtuni e altro..e poi credo che anche più del solito sarà decisivo lo stato di forma sil momento.le differenze fra le squadre son talemnte poche,dato il livellamento a sud,che basterà pochissimo a far pendere la bilancia di qua o dilà…mi sbilancio però–non vedo i knicks campioni ah ah ah

  51. @In Your Wais

    Col mio post precedente ho contestato il fatto che al meglio delle 7 gare i Thunder non vincerebbero mai con Miami. Ho contestato solo questo.

    Riguardo al tuo post, sinceramente non vorrei rispondere nemmeno a chi dice che non c’è molta differenza tra Heat e Thunder perché segnano sempre i soliti 3 (probabilmente non li hai visti mai giocare se non capisci le differenze sostanziali).

    Ti risponderò comunque per spiegare le mie idee agli altri.

  52. LeBron James un campione?
    Ma quando mai….prima vincesse qualcosa, poi ne riparliamo.
    Per uno che si fa chiamare il Re
    oppure il prescelto
    non può rischiare di far perdere alla sua squadra in quel modo una partita già vinta dal primo minuto.
    Ho capito ancora di più perché è quasi sempre Wade a prendersi gli ultimi tiri.

  53. la partita di ieri sera ha dimsotrato che Rose ha forzato molto, vero ma allo stesso tempo anche che gli altri non facevano canestro mai e soprattutto per l’ennesima volta, nei finali punto a punto, credo che chicago sia l’unica squadra che manda fuori 2/3 titolari per giocarseli con le “riserve”…secondo me questa cosa spiega bene il valore di questi “titolari” e della squadra intorno al n#1

    voi che ne dite?

  54. Se vabbè se Howard va ai bulls adios…
    Chi gli dovrebbe dare chicago??? Mezza squadra?

  55. Credo che per howard i bulls dovrebbero dare boozer+noah + almeno un brewer magari…Questo credo nella norma. Poi non saprei, così sarebbe:
    rose, rip, deng, gibson howard…
    nelson, j-rich, turko, boozer, noah…

    Come sembra?

    • Va bè … preferirei di gran lunga mandarlo a L.A x Bynum e Gasol…
      Almeno riparti da un giocatore come Bynum che se trova continuità potrebbe diventare il nostro giocatore franchigia e da un signor giocatore come Gasol che possiamo riscambiare x una prima scelta o per un giocatore giovane con cui ricostruire…

  56. Per i bulls buono… Per me gibson ha buoni margini di miglioramento, non diventerà una stella ma il suo lo può fare… Non credo che i magic diano howard da solo, secondo me partirà o con il contrattone del turco (io me lo terrei) o con nelson ( più probabile)… Credo comunque che se howard si muove verranno coinvolte diverse squadre!

  57. Grandi celtics in versione 2010: come perdere una partita nella quale scorrevano i titoli di coda e in cui Dan Peterson avrebbe già avvisato la mamma di buttare la pasta… Perdere ieri quando vinci di 11 a tre minuti dalla fine è qualcosa di assurdo (come il canestro che si è mangiato Allen) e in cui si era specializzata la squadra con Sheed… …peccato che non credo proprio che abbiano il passo per poter riemergere nei play-off…

    Orlando, ormai con falle da tutte le parti, che pare si stia già dando al tanking e lakers che ottengono una buona vittoria in trasferta: una cosa che non capisco quando leggo pareri di tifosi lakers è il loro odio per gasol che a me, suo fantasy owner, sta dando tante soddisfazioni: l’unica gara che ha mancato in attacco è stata la penultima, in cui però è stato devastante a rimbalzo (15 di cui 7 offensivi): bynum è più giovane ma ancora è ben lontano dallo spostare quanto sposta Gasol (e secondo me non ci arriverà mai)…

    Sul big match della notte avete già detto tutto e non mi sento di aggiungere nulla di particolarmente originale alla discussione…

  58. E se invece Howard venisse a Miami???
    Howard – Wade
    poi schieramo Chalmers-james-battier-bosh-howard
    e i magic Nelson-wade-turko-anderson-davis

    • Non mi fa postare…cmq non credo convenga questo scambio a miami..

      no?

      e comunque è fanta basket

  59. Salve ragazzi seguo il forum da tanto e posto per la prima volta…

    Come si nota del nick sono tifoso lakers da un bel po ormai..

    Salve a tutti..

  60. “Se vabbè se Howard va ai bulls adios…
    Chi gli dovrebbe dare chicago??? Mezza squadra?”

    i giocatori in scadenza valgono sempre poco; te lo dico ora: per me Orlando si prende un pacco di proporzioni epico-bibliche, poi vedremo

    • tipo??? ahahahah si piglia due mosche… rido se howard aspetta fino a giugno! che inculata…

      Credo comunque che se gli avessero fatto una squadra decente e futuribile ora non Orlando non sarebbe in questa situazione

      • Quello sicuramente; vedrai che Chicago non deve smembrare la squadra per prenderlo, sono la cd “parte contrattuale forte”. La minaccia, nelle ultime ore prima della dead line, di far saltare la trade comporta che Howard subisce un deprezzamento.
        E neanche possono rifilarlo al primo che capita, perchè Dwight minaccerà di non rifirmare, quindi lo smerceranno necessariamente ad una corazzata o ad un team estremamente futuribile.

  61. OK Slava , è sicuramente fantabasket Wade ad Orlando per D.Howard , però io ci starei da entrambe le parti.
    Scusa Miami gioca con Wade e Lebron che si pestano i piedi , scambiando Wade , diventerebbero fortissimi sotto con D.H e Chris Bosh …x me ci guadagnerebbero di brutto…
    Anche Orlando ci guadagna , perchè prende un campione come Wade ( soprattutto considerando che a giugno D.H va via per niente.

    • si dal punto di vista tecnico ci puo anche stare ma cosi ti porti un centro che intasa gli spazi a james …
      certo difensivamente darebbe un discreto upgrade sopratutto come presenza nel pitturato, perchè sinceramente tecnicamente non credo sia un gran difensore howard se capisci a cio che mi riferisco…
      al lebron attuale fanno comodo tiratori sugli scarichi e gente duttile e mobile offensivamente…
      vuole tanto la palla nelle mani e quindi gli servono più lunghi che gli aprono il campo rispetto ad un totem a centro area
      cosa che bosh fa anche se non sempre il jumper è affidabile…
      concordo sul fatto che wade e james si pestino un po i piedi, lebron dovrebbe fare l ultimo upgrade tecnico che gli manca ovvero giocare in post e muovere di piu il pallone come fa in certe situazioni,esempio partita di natale contro dallas…
      è un po il discorso di anthony e stoudamire..
      attaccano dalle stesse zone di campo e non sono funzionali tra loro ma sono talmente forti che riescono a vincere(mi riferisco a wade e james)
      io vedrei bene il mozzarellone o come dite voi primo pasta bargnani agli heat.è una provocazione lo so..tecnicamente offensivamente renderebbe di piu di bosh a mio parere avvantaggiandosi degli scarichi..

      scusate la lunghezza del post !!

      • Tanto alla fine se lo prendono i lakers , sono quasi sicuro e sinceramente fossi Orlando accetterei lo scambio con Bynum e Gasol.
        Primo è un mito io lo vedrei bene in tante squadre

  62. Howard ai Kings. Gli diamo Evans, Thompson e Garcia.

    I Kings avrebbero un duo pazzesco con Howard a fare il cane da guarda e Cousins da 4, che è il suo ruolo naturale. L’anno scorso si trovò molto bene con Dalembert.

    I Magic avrebbero un giocatore solido e di futuro come Evans, Thompson che non è un centro della madonna ma giochicchia (in scadenza nel 2012 perchè ha una QO), e un Garcia che è un ottimo difensore. Il classico tutto fare senza eccellere in nulla. Inoltre i Magic risparmierebbero un pò di soldi (6 mln) per provare a prendere Hibbert che si mette sul mercato. Certo non avrebbero più il centro dominante ma un paio di centri discreti si e un talento come Evans.

    • da buon tifoso lakers godo un po per le disavventure dei kings, scusa alert XD

      ricordo ancora con piacere il palo di peja..

      comunque sto fredette come è ?

      non l ho ancora mai visto giocare e non mi sono fatto un idea..!

      • Io non godo tanto anche perchè quello fu un airball!

        Fredette è discreto. Migliorerà anche se prevedo un futuro più o meno simile a Redick.

        Ricordati che un arbitro è stato arrestato per collusioni con la mafia….

  63. haha, parlate di deprezzamento di Howard e pretendete che i Lakers diano a Orlando sia Gasol che Bynum??

  64. Con Howard debbono stare tutti molto attenti. Lui ha fatto una lista di squadre a lui gradite, e visto che a fine anno è F.A., o finisce lì, oppure è molto probabile che in estate saluti tutti e vada dove meglio crede…

    Chi può prenderlo con uno scambio, ora? I Lakers hanno molto da mettere sulla bilancia, Gasol e Bynum, il secondo ha sempre 24 anni, e senza infortuni è un All Star. Costa la metà di Howard, ed Orlando è una meta abbastanza ambita dai free agents

    NY non ha niente da dare, a parte Stat. Si, ma poi che ci fai con i 15 milioni annui di Chandler? Oppure li scambi tutti e due e ti raccatti Hedo, boh, sarebbe dire che il progetto Melo- Stat è fallito (ed infatti…)

    Phila avrebbe secondo me degli argomenti, è giovanissima, futuribile, potrebbe cedere Hawes ed Igoudala (che ha le spalle coperte da Turner). Solo non so se Howard l’ha messa tra le sue destinazioni gradite (cosa che io farei, città bellissima, storicamente importante anche come club NBA, sticazzi del clima, mica è la Siberia)

    Chicago è uscita fuori negli ultimi giorni, e secondo me è quella che Howard dovrebbe prendere in considerazione maggiormente, ed Orlando con lui. Tra Noah, Deng, Boozer e Gibson, di materiale giovane e buono subito ce ne è a sufficienza

    Orlando non ha per niente il coltello dalla parte del manico, se non scambia prima della deadline, quello se ne va aggratis, e loro si ritrovano Ground Zero. Altre ipotesi come i Clippers (ma come lo dici ai fans che dai via Griffin, dopo la stagione da rookie), o i Nets (in cambio di chi?) mi sembrano leggermente fantasiose…

    Uno scambio che avrebbe senso, e nn avverrà mai? Come diceva qualcuno, Wade – Howard…non lo faranno mai, gli Heat, non per un motivo tecnico (credo che con Bosh potrebbe anche convivere), ma perchè sarebbe dire “ok, abbiamo sbagliato tutto, la coppia più bella del mondo non funziona”, dopo tutto il casino di questa estate, sai che risate…

    • io continuo a dire che i Magic meglio di Pau e Bynum non possono fare..Griffin per Howard sarebbe uno scambio ottimo per entrambe Clips e Magic ma dubito che lo vedremo mai,i Clips diventerebbero più forti di come sono messi adesso,anche se poi Jordan non lo vedo benissimo con Howard ma ci sono stati problemi maggiori a LA su quella sponda…la proposta di alert,mi dispiace ma la può fare solo un tifoso dei Kings: a)ci sono almeno 6-7 squadre che riescono a mettere su un offerta migliore b)Howard a Sactown non ci va manco per scherzo…questa cosa di Wade per Dwight sembra fantabasket (e certamente resterà tale) però i Magic prenderebbero un fenomeno,il giocatore migliore nello scambio ma gli Heat con Howard diventano squadra che può mettere su una dinastia..

      • Lo so che lo scambio con i Kings non avverrà mai. Era solo per “aggiungere” una pretendente al supereroe……ehehehehehehe

        • per la serie “aggiungi un posto a tavola”…la cosa che a me intriga di più è che se lui non viene scambiato prima di marzo,in estate da free agent potrà avere un contratto che sarà (anche se è il massimo) di 30 milioni di dollari più leggero di quello che potrebbero offrire i Magic,e allora magari potremo vedere realmente quanta voglia di vincere ha il ragazzo! ;)

  65. Bisogna anche dire che la scelta di howard, nel bene o nel male, potrebbe cambiare qualsiasi prospettiva per i PO.
    Certo sarebbe anche bello vedere Howard con la maglia di phila ( certo bisogna vedere a che prezzo)…
    Noto che tutti avete scartato l’idea boston… Certo non so chi gli potrebbero dare per DH…
    Con il cuore spero vada a Chicago, ma credo andrà a LA!

  66. A Boston che ci andrebbe a fare? Da una parte dice che non vuole città fredde, ma soprattutto, che futuro hanno i verdi? A parte Rondo dico…e poi chi gli danno in cambio? Se anche gli dessero tutti i Big 3, non credo che Orlando è interessata ad una squadra di ottuagenari…

  67. Magic
    Hanno Howard da cedere e tre possibili soluzioni:
    1- cedo la stella per una stella. Quindi per Deron Williams (tanto per dire);
    2- cedo la stella per due buonissimi giocatori, tipo Bynum + un altro a scelta. Bynum non è Howard, è giovane, ha talento ma non sposta come Superman. Oppure per Iguo + altro…;
    3- cedo la stella per scelte future, contratti in scadenza e rifondo il team. Avendo comunque del buon materiale umano da cui partire.

    Resta da capire se farlo ora o a giugno. Se fossi il gm, Bynum non lo vorrei semplicemente perchè la mia priorità è avere il play forte che cambi il destino di una squadra e che sia decisivo. Bynum come Howard sono giocatori fortissimi ma non incidono come un Paul, un Williams, un Kobe, un Durant, Wade, James….

    Se Howard vuole andare a LA ci vada a giugno. Prendermi il bambinone per ritrovarmi con lo stesso roster intasato senza risolvere il dilemma play non lo vedo utile. Farei di tutto per cederlo a NJ per prendermi Williams e Lopez e provare tramite qualche trade ad aggiungere dei pezzi buoni. In quel caso avrebbero un play della madonna, un team con guardie all’altezza, un buon 4 e un centro decente. Inoltre gente come Redick, Nelson (in scadenza 2013), Quentin Richardson e Duhon sono giocatori che hanno mercato e non costano uno sproposito. Quindi prenderei al volo Williams e proverei a convincerlo sulla bontà del gruppo. Se lui volese andare via pazienza, rifondo il team.

      • Tramite trade. Ai Magic non frega nulla delle volontà di Howard. Viene ceduto ai Nets e poi a giugno farà quello che vorrà. I Magic invece, proveranno ad imbastire delle trade per prendere dei giocatori validi che migliorino il team. E’ un tentativo che devono fare invece di intasare il roster con Bynum senza risolvere nulla. Non vincevano con Howard non vincerebbero con Bynum. Williams invece è una stella che se supportata da un buon roster fa la differenza. E al momento tra Nets e Magic non c’è storia.

        Ovviamente non significa che Deron a giugno non vada via ma perlomeno ci provi a cambiare la situazione in meglio. Se poi salutasse la compagnia si parte con la rifondazione.

        @hanamichi
        Quella è stata l’inizio della fine. Una vaccata di dimensioni colossali.

    • mmm…

      se lo mandi a nj per williams e lopez mi sa che non firma il contratto.
      credo ai lakers non serva piu di tanto
      da tifoso lacustre preferirei avere una buon play con punti nelle mani e che non tenga troppo la palla.
      sentivo buffa nell ultima telecronaca che diceva che mo williams è il sogno di coach brown..
      ecco paradossalmente adesso come adesso serve un mo williams o simili di howard secondo me.
      e fosse per me gasol,sarà anche soft, ma non lo cederei mai ma mai mai mai proprio.
      il mio sogno sarebbe vederlo giocare insieme a scola a insegnare un po la tecnica in post ai vari howard,griffin e co…
      sento che sono interessati a arenas i lakers..
      che ne pensate voi?
      io un bel wtf ce lo metto!

      • Circa Arenas sono riluttante, ma nella situazione attuale di LA prenderei anche qualcuno passato a miglior vita

  68. Alert

    Scambi Howard per Williams ed altro. Ma i Nets sono deficenti? Ovvio che Howard non rifirma e loro lo perdono.

    Le uniche ipotesi di cessione che vanno contemplate sono quelle in cui Howard rifirmi subito, sennò nessuna squadra ci starà mai.

    • Tanto i Nets non hanno Williams. Quindi come per i Magic ci provano. Perso per perso. In fin dei conti i Nets andranno a Brooklin.

Commenta