Pocket

Minnesota 87 – Toronto 97

Continua la striscia positiva dei Raptors, che per l’ottava volta negli ultimi otto scontro diretti sconfiggono nelle mura amiche i T-Wolves. Partita lungamente combattuta e testa a testa fino a quando i Raptors, nel quarto periodo, dopo aver bruciato ben dodici lunghezze di vantaggio, chiudono in sprint con un parziale di 17 – 7 quantomai decisivo. Per i padroni di casa il mattatore è Il Mago, Andrea Bargnani, che con 31pt e 9reb conferma il suo ottimo avvio di stagione, anche in chiave All-Star. Buona la prestazione anche dell’ex Pistons Amir Johnson, che sigla una doppia – doppia da 19pt e 11reb. Per i viaggianti, cinque uomini in doppia cifra, con Barea, 16 pt, a guidare il gruppo.

Indiana 86 – Philadelphia 96

Vincono di 10 anche i Sixers, che ottengono la vittoria con i quotatissimi Pacers, privi però di Danny Granger, George Hill e Lou Amundson. Philadelphia migliora il record a 6 vittorie a 2 sconfitte, certamente una delle migliori partenze nelle ultime stagioni e si porta al terzo posto nel ranking della Eastern Conference, mentre i Pacers, 6-3 dopo stanotte, rimangono comunque in controllo della quinta piazze ad Est. La partita è caratterizzata dalla grande capacità dei 76ers si segnare di squadra, con a capo Andre Iguodala che firma una super-prestazione da 20pt 9reb e 5ass, ben coadiuvato dai 36 punti del trio Hawes – Holiday -Young, autori di 12 punti a testa. Per gli ospiti Roy Hibbert è lo scorer di giornata con 19pt, ma il dato che fa più notizia e il 2-11 dal campo di Darren Collison, che con 8 punti contribuisce alla causa in modo decisamente non positivo.

Atlanta 106 – New Jersey 101

Bella partita anche al Prudential Center di Newark, casa dei New Jersey Nets, che cadono sotto i colpi degli Atlanta Hawks di Johnson e compagni. Gli Hawks allungano sin dal primo quarto, 31-18, e, a parte alcuni alti e bassi, rimangono sostanzialmente in controllo del match per i restanti 36 minuti. Gli Hawks portano tre uomini oltre i venti punti, Smith 26, Johnson 22, Teague 20, ma devono far a meno dell’apporto dalla panchina che, con soli 10 punti, è decisamente scarso. I Nets, invece, pur trovando la miglior serata stagionale al tiro da tre punti, 11-22, per la terza volta in dieci gare si arrendono agli Hawks e trovano in Morrow il miglior realizzatore, con 20 pt e 4-6 al tiro pesante. Doppie – doppie per Deron Williams e Brook Lopez, rispettivamente da 15pt e 14ass e 19pt e 10reb.

Charlotte 87 – New York 91

Vincono, senza convincere, i Knicks di D’Antoni a scapito dei caparbi Bobcats, ormai rilegati al fondo del ranking ad Est. Anche al Madison la partita si risolve nel’ultimo periodo, nel quale Melo Anthony realizza 9 dei suoi 22 punti finali. Dj Augustin, invece, sbaglia il possibile tiro per andare all’overtime e la partita si conclude con un 1-2 ai liberi dello stesso Anthony. A far la differenza nella notte newyorkese sono le cifre dei Big3, che realizzano in tre 67 dei 91 punti totali ( Chandler 20 – Stoudemire 25 – Anthony 22) e li salva da una brutta serata col 10% al tiro da tre (1-10). Per i mai domi Bobcats grande prova per Boris Diaw, autore dell’ennesima doppia doppia nonostante le sue misure, che porta alla causa 19 realizzazioni e 10 rimbalzi, oltre a 7 ass non trascurabili.

Detroit 68 – Chicago 92

Tornano alla vittoria i Bulls coach Tibodeau che, sfruttando il fattore campo, domano senza eccessivi sforzi i Pistons che inanellano invece la quarta sconfitta di fila. La partita è già scritta dalle statitische, che ci informano che i Bulls sono la seconda miglior difesa della Lega, mentre i Piston il peggior attacco dell’intera NBA. Per i casalinghi, i soliti noti in evidenza: l’MVP realizza 22pt e 8ass, ma il top scorer di serata e C-Booz, che con 23 punti e 8rimbalzi domina fisicamente la partita. Poca roba per Detroit, che tirano poco e male, e trovano in Monroe, 14 pt, il “miglior” realizzatore.

New Orleans 94 – Denver 81

Rivincit al Pepsi Center di Denver, in Colorado, tra gli Hornets di Marco Belinelli e i Nuggets di Danilo Gallinari. Lo scorso venerdì i Nuggets si erano imposti al domicilio degli Hornets, ma nella notte nba, la squadra di Monti Williams restituisce appieno lo sgarbo, con tanto di tredici punti di gap. La partita è già decisa a fine terzo periodo, al quale si arriva sul più 14 Hornets. Prova non brillante per Danilo Gallinari, che nonostante ciò esce col “titolo” di miglior realizzatore dei suoi, con 15pt, acui aggiunge 4reb e 3 ass. Meglio il Beli, che con 19pt è il terzo scorer dei viaggianti, che trovano in Jarret Jack, 21, e Cris Kaman, 20, due instoppabili bocche da fuoco.

Post By raffop (31 Posts)

Connect

78 thoughts on “NBA – Tornano a splendere i Bulls, a Belinelli il derby italiano

  1. Bargnani molto meglio di Love!!!!!!
    Difende meglio, tira meglio e nello scontro diretto Love tira 3/16….è solo una partita, ma oggi come oggi Bargnani e Love sono 2 ottimi giocatori in squadre molto scarse, mi prendono 18/20 tiri a partita e giocano 35/37 minuti…..
    In top tema forse sarebbero 2 secondi violini di buon livello…speriamo che per entrambi in futuro ci sia l’occasione di giocare per qualcosa di importante….
    Quest’anno il livello NBA di certi giocatori è indecenti, Carter giocava poca anche a Scafati in Italia, mi spiace ma l’Eurolega ha un livello medio delle partite più alto, poi ha play-off cambia ovviamente tutto, ma certe partite fanno venire il latte alle ginocchia!!!!!
    W i play off NBA, passare a 24 squadre no???

    • Non puo giudicare da una partita!! Bergnani quante doppie doppie ha fatto in vita sua??
      Non scherziamo, Love è di un’altra categoria rispetto al mozzarellone de roma!!
      Sull’eurolega non ti rispondo neanche

    • in tanti anni a commentare le partite su Playitusa di stupidaggini (con tutto il rispetto) ne ho lette tantissime, e molte le ho sparate io in prima persona… ma per quanto sia arduo, questo tuo commento è forse il commento più assurdo, errato, e ridicolo che io abbia mai letto.
      Andrea è un ottimo giocatore ma Love è di un altro pianeta… poi dire che il livello dell’eurolega è superiore a qullo della NBA equivale a dire che la serie B portoghese sia più divertente della Champions League o che una bicicletta vada più forte di una Formula 1.
      Ora rileggo di nuovo il tuo commento per essere sicuro di aver letto bene.

  2. Vista Toronto-Minnesota… e confermo ancora una volta ciò che penso su Love.. ok i TWolves erano in b2b, ok ha comunque stampato una doppia doppia da 13+14, ma ancora una volta il buon Kevin mi da la sensazione di non essere quel tipo di giocatore che pensa lui.. ossia una top star e quindi un giocatore che sposti nei momenti clou (tant’è vero che Minnie è 0-5 nelle partite perse punto a punto). Ieri nel momento decisivo è stato mangiato vivo da Amir Johnson in attacco e ha omesso aiuti su Andrea e tagliafuori fondamentali in difesa.. anche qui, avrà tirato giù 14 rimbalzi, ma ne ha concesso sempre a Johnson 8 in attacco.. Ora non voglio passare come detrattore principe dell’ex prodotto di UCLA, ma semplicemente, per quanto mi riguarda, non è nella Top5 nel ruolo, figuriamoci in assoluto.. sarà il miglior rimbalzista di posizione della Lega, il miglior lungo tiratore da 3 (% alla mano, visto che personalmente vado tutta la vita con Andrea), il migliore di quello che volete voi, ma da qui ad essere la miglior PF ce ne passa..

    Strana decisione quella di Adelman di tenere fuori Barea nel momento in cui la partita si è decisa.. è stato infatti grazie a JJ che Minnesota è tornata in partita dopo essere sprofondata a -12 a metà terzo quarto a causa di un Bargnani ultra positivo in attacco e concreto pure in difesa.

    I Raps restano sempre una squadra con un roster mediocre, ma hanno un’asse play-lungo che se in giornata può mettere in difficoltà chiunque (stanotte 41′ per Jose, 45′ per Andrea e in quei 4′ c’è un +18 TW che dice tutto sul backup dello spagnolo).. e quest’anno hanno pure un’identità difensiva… restano da ultime 3 ad est, ma almeno quest’anno si intravede uno straccio di progetto.

    Ultimissima cosa su Andrea… ok è molle, ok da l’impressione di vivere su una nuvola ed è pigro come pochi a rimbalzo.. però avercene di giocatori che comunque cercano -riuscendoci in parte- di migliorare le proprie lacune. Poi in attacco è una cosa spaventosa.. ieri 31 tirando male.. se gli entra come solitamente avviene il tiro da 3 non si sarebbe ragionato sotto i 40..

  3. Spezzo perché non mi posta integralmente il commento..

    Vista Toronto-Minnesota… e confermo ancora una volta ciò che penso su Love.. ok i TWolves erano in b2b, ok ha comunque stampato una doppia doppia da 13+14, ma ancora una volta il buon Kevin mi da la sensazione di non essere quel tipo di giocatore che pensa lui.. ossia una top star e quindi un giocatore che sposti nei momenti clou (tant’è vero che Minnie è 0-5 nelle partite perse punto a punto). Ieri nel momento decisivo è stato mangiato vivo da Amir Johnson in attacco e ha omesso aiuti su Andrea e tagliafuori fondamentali in difesa.. anche qui, avrà tirato giù 14 rimbalzi, ma ne ha concesso sempre a Johnson 8 in attacco.. Ora non voglio passare come detrattore principe dell’ex prodotto di UCLA, ma semplicemente, per quanto mi riguarda, non è nella Top5 nel ruolo, figuriamoci in assoluto.. sarà il miglior rimbalzista di posizione della Lega, il miglior lungo tiratore da 3 (% alla mano, visto che personalmente vado tutta la vita con Andrea), il migliore di quello che volete voi, ma da qui ad essere la miglior PF ce ne passa..

  4. Strana decisione quella di Adelman di tenere fuori Barea nel momento in cui la partita si è decisa.. è stato infatti grazie a JJ che Minnesota è tornata in partita dopo essere sprofondata a -12 a metà terzo quarto a causa di un Bargnani ultra positivo in attacco e concreto pure in difesa.

    I Raps restano sempre una squadra con un roster mediocre, ma hanno un’asse play-lungo che se in giornata può mettere in difficoltà chiunque (stanotte 41′ per Jose, 45′ per Andrea e in quei 4′ c’è un +18 TW che dice tutto sul backup dello spagnolo).. e quest’anno hanno pure un’identità difensiva… restano da ultime 3 ad est, ma almeno quest’anno si intravede uno straccio di progetto.

    • Ultimissima cosa.. classifica giocatori con partite sopra i 30 punti: LeBron James 5, Carmelo Anthony 4, Kevin Durant 4, Andrea Bargnani 3, Kobe Bryant 3.

  5. Bargnani mi stupisce in positivo oltre ai punti che ha sempre fatto comincia ad aggiungere con regolarità rimbalzi (quasi 7 di media) che un 2,13 come lui deve prendere sta diventando un giocatore serio….
    Sui miei knicks aspetto la partita con phila per dare giudizi altrimenti sarei poco simpatico solo una cosa mi permetto di dire e non certo per ieri sera panchina da nulla cosmico urgono rinforzi anche veterani al minimo salariale…

  6. Toronto

    Vorrei sottolineare quanto conta in una squadra l’ambiente l’entusiasmo e il coaching staff. I raps sono la squadra dell’anno scorso (giovane ma poco talentuosa) ma stanno giocando 10 volte meglio..L’anno scorso era impensabile guardare una partita di toronto senza addormentarsi per la bassa qualità di gioco espressa.

    Contento anche per i sixers che si confermano squadra quadrata e futuribile..

  7. Mai misto così aggressivo Andrea come quest’anno, e lo è anche con una certa regolarità! MIP????

  8. Che bello vedere il mago giocare così! Merita l’all star game ora come ora! Questo è un grande giocatore che troppe volte è stato sbeffeggiato e umiliato un pó per colpe sue ma molto per dei pregiudizi (quest ultima ipotesi cavalcata dalla stra grande maggioranza degli utenti di questo forum)! Secondo me può crescere ancora molto!

  9. Love

    Ho visto la partita stanotte e sui rimbalzi che contavano è stato ridicolizzato da amir johnson (non moses malone). Mi rendo conto che è una partita e che la stagione quest anno ha un calendario impossibile però i 14 rim di klove son puramente da statistica..Mi ricorda molto il primo zibo e come quest ultimo spero che crescerà come attaggiamento in campo fino a far diventare la sua doppia doppia un fattore anche ai PO..Per il momento lo vedo un “mercenario”..

  10. Ha già postato showstopper ma vorrei aggiungere alcune cose sulla gara di Toronto (vista). Le statistiche sono belle ma anche bugiarde. Love è una doppia doppia a serata comunque giochi. Ha una propensione nel prendere rimbalzi pazzesca, non usuale per la maggior parte dei giocatori ma difetta in tante cose. Non difende, però avendo alla voce rimbalzi cifre tipo 15 lo si perdona. Non aiuta come si deve e non sa difendere decentemente l’uno contro uno. Ovviamente c’è tanto di quell’hype su di lui che queste cose non si guardano con l’attenzione dovuta. Come non si nota che la squadra con lui in panca e Williams in campo gioca meglio.

    Ieri con le seconde linee i Wolves erano più pericolosi dei titolari. Amir Johnson ha fatto a pezzi Love che dopo due canestri da tre del primo quarto è sparito con un misero 1/14 dal campo concedendo 8 rimbalzi offensivi! Curioso come nelle due occasioni in cui Milicic non era marcato da Bargnani lo slavo abbia preso due rimbalzi offensivi (3 totali).

    La gara di Andrea, superba. Al solito alterna omissioni a difese e aiuti competenti (sta migliorando), molte volte non salta a rimbalzo, quasi a preservarsi, senza però disdegnare due sfondi subiti. Ha giocato troppo 45 minuti come Calderon 40 ma l’allenatore ha detto che è stato costretto a farlo causa falli prematuri di JJ. Lo credo parzialmente perchè data l’asfitticità di Butler, DeRozan (pessima gara), JJ, Carter e Davis aveva bisogno del romano per segnare. In fin dei conti AB, JC e AJ hanno combinato per 64 punti. Da rilevare due cose: nonostante fosse stanco ha segnato 8 punti nel quarto finale, 17 dalla pausa lunga e preso 9 rimbalzi.

    Una annotazione finale: secondo alcune linee di pensiero Colangelo avrebbe in mente di mettere come duo titolare Valanciunas Ed Davis. Questo cedendo Bargnani per scelte (follia) o per un giocatore di talento in un altro ruolo (meglio). Guardando Ed Davis non so se il GM ha le pezze agli occhi o è incapace. Quel ragazzo è un role player, niente di più, incapace di prendersi un tiro dalla media, semplicemente perchè non ce l’ha, e nel pitturato fa fatica a segnare in traffico. E’ un buon rimbalzista e un discreto difensore. Come possano pensare di metterlo nello spot di Andrea e sperare che faccia il salto di qualità lo sanno solo in Canada!!!

    NY
    Dal playbook di D’Antoni:
    palla a Melo che ha le seguenti opzioni: tirare, penetrare, scaricare su Amar’è con gli altri diligentemente a fare le statuine. In bocca al lupo.

    Gallinari-Belinelli
    1-1. Non hanno fatto offensivamente nulla nel 4 quarto ma Beli nel primo quarto ha dato fuoco alle polveri. Semplicemente una prova balistica di livello. Giocasse sempre così. Gallinari sufficiente in una serata pessima per i Nuggets. Normale che accada in una stagione così compressa. Per gli Hornets una boccata d’ossigeno. Grande Jack (Raptors con l’anello al naso).

    Philly vittoria senza discussione sui Pacers.

  11. di nuovo, votate andrea all’ASG, che altro deve fare venire a casa vostra a pulire dove solo lui puo’ coi suoi 213cm? :)

  12. Menzione d’onore per Belinelli il brutto anatroccolo si è preso una soddisfazione bisogna dargli atto che ce la sta mettendo tutta.

  13. Se i Raptors dessero tipo Derozan, per un giocatore utile… aspettando Valanciunas… Potrebbero diventare interessanti.

    In ogni caso, guardandoli, non so come abbia fatto Triano ad allenare tutti questi anni.

  14. Indy-Phila
    Il confronto tra le due speranze dell’est viene stravinto dai sixers. Devo ricredermi su di loro. Ottima squadra con mentalità difensiva, tutti si sbattono, tutti hanno un ruolo preciso. Bravo Collins! L’unico che ancora non mi convince è Turner, che in difesa fa il suo ma in attacco non si prende quasi nessun tiro.. L’unica cosa che ha tenuto i Pacers in partita sono stati Holiday e i suoi 7 TOs.
    Indiana esce un po’ ridimensionata, ma era senza Granger. Stevenson (ma chi è?) pessimo!
    Psyco T si becca una manata all’occhio a fine terzo quarto, ma fa la solita partita di intensità e grande difesa.. Sottovalutato!
    In sostanza, brutta partita, male le due pg e Indiana che tira col 30 percento e spiccioli..

    Bulls
    Secondo me sono addirittura più forti di OKC e al livello di Miami. Giocano bene, difendono come nessuno (punti subiti in casa quest’anno: 69,3 di media) e Rose non deve mai strafare. Si preparano alle finali con gli Heat con tanta voglia di rivalsa.. Ah, Loozer si sta riprendendo.

    Minnie – TO
    Non ho visto la partita, ma sono contento per il Mago. Se continua così, MIP e All Star game (magari!). Colangelo (grande amico di Bagatta, ricordiamolo) deve andarsene! Per anni ha cercato di creare una buona squadra e i Raptors facevano pena. Adesso che ha spudoratamente costruito un team per fare tanking, questi giocano meglio.. La proprietà Maple Leafs deve fare qualcosa.

    Sia Rubio sia KLove sembrano aver giocato male, così come tutta Minnie. Ma le critiche sono solo per “l’ala più forte della lega”.. Domanda per chi l’ha vista: ma lo spagnolo è partito in quintetto questa volta?

    • Sempre dalla panca. La PF della lega si è autocelebrata, per cui…….si becca gli sfottò quando se li merita, come ieri.

  15. paul-bryant-durant-griffin-bynum
    rose-wade-james-bargnani-howard

    i miei quintetti asg…il mago merita qst anno

  16. più che incensare bargnani, che secondo me è lo stesso dell’anno scorso, io farei un monumento a coach casey…

    • Assolutamente d’accordo con te su Casey, però un pò di soddisfazione ad un giocatore sempre massacrato va pur data! Bargnani è sempre stato questo qui, con i suoi difetti e i suoi pregi, ma le persone devono riconoscere che quando ha avuto un coach competente (Casey, Pianigiani, Messina) ha sempre mostrato un buon livello di gioco!

      • Il dispiacere è proprio questo. Aver avuto per due anni Triano. Avesse avuto Casey probabilmente ora parleremmo di un altro giocatore. E forse le tante critiche sarebbero state meno. Il sol fatto che si sbatte, pur con i suoi limiti, solo perchè c’è un allenatore la dice tutta, sul ragazzo e sulla gestione di Colangelo.

  17. Circa il discorso di ieri, l’MVP di Nash del 2006 è stato il premio più insensato dagli oscar a Titanic o dal Grammy per la best metal performance ai Jethro Tull…

  18. Bargnani merita l’ASG per come sta giocando, che poi ci vada ho enormi dubbi francamente, devono lasciare a casa almeno uno tra Garnett e Pierce e tra le ali sta giocando in modo clamoroso anche Josh Smith.Se restata tra i centri ci andava quasi sicuramente, ad oggi il centro di riserva dell’est chi sarebbe?Horford?

  19. rubio dalla panca, al suo ingresso tanto entusiasmo e tentativo di rimonta, poi si è spento e male dopo una stoppata maestosa subita, ha un po’ sparacchiato. barea stupendo, forse meritava davvero una contender, al netto dei soldi che prende

  20. Nash nel 2006 porto a 60W ed alla finale di conference una squadra senza Stat…capisco che Kobe quell’anno fece 40 punti a partita, ma nn ci trovo davvero nulla di scandaloso…e Titanic, al di là del battage publicitario, è un bel film…

  21. Nash nel 2006 porto a 60W ed alla finale di conference una squadra senza Stat…capisco che Kobe quell’anno fece 40 punti a partita, ma nn ci trovo davvero nulla di scandaloso…e Titanic, al di là del battage publicitario, è un bel film…

  22. Ehi, cacchio, ma solo cambiando nickname mi fa postare? Sarei sempre IYW, detto anche Vic…

  23. titanica che era??
    riconosco i meriti di brgnani,ben allenato gioca diversamente..resta un gelato,secondo me,ma tant’è..visto il livello medio ci sta eccome..
    le partite..bà…con una stagione così compressa se ne vedrà di ogni( e solo in senso negativo,temo)ottimi i miei sixers..turne timido in attacco,ma di gente che tira cen’è parecchia..a est,dopo miami e bulls, non ne vedo troppe di squadre migliori di loro,che ne dite?
    un tifoso knicks scriveva che aspetta la partita coi sixers x valutare..mm,credo vinceranno i knicks ma la cosa significherà poco..quel giorno,philly sara alla quinta partita in sei giorni..
    per il resto..minnie perde tutte la partite in vlata..sarà mica un caso..

    • Gelato congelato e non sciolto!!!!

      Philly romperà le palle a molti nei PO. Sono dietro il duo Bulls-Heat e forse dei Celtics in versione sana e riposata. Non faccio fatica a credere che possano arrivare alle semi di conference. Li vedo insieme ad Indiana indigesti a molti.

      Titanic? Gran film……hehheheheheheh

  24. The truth
    Se sostieni che bargnani è lo stesso dell’anno scorso le questioni sono due, o non hai visto le Partite della passata stagione o di basket ne mastichi poco!

    • Prima di dare certe risposte, affrettate, nei miei confronti vi consiglio prima di chiedere il motivo di tale affermazione e dare quindi agli altri la possibilità di spiegarsi meglio…cmq motivando quello che ho detto: secondo me bargnani è quello dell’anno scorso per due motivi 1) perchè non vedo nuovi movimenti da parte sua, ha sempre avuto questa innata capacità offensiva migliorata poi con il tempo, da due anni ha inserito nel repertorio anche qualche movimento in post ma nulla di eccezionale..2) le cifre sono sempre le stesse sia a livello di punti che di rimbalzi; voi ora mi attaccherete dicendo:” ma non è vero segna quasi due punti in più e al massimo o quasi in carriera per quanto riguarda i rimbalzi e da anche più assist”; tutto vero ma per me tutto questo è dovuto al nuovo coach che finalmente lo sta utilizzando come ala forte, adattando su di lui schemi nowitzkiani (l’anno scorso casey era a dallas se non sbaglio..). Il mago, sapendo che ora non ha più scuse giocando finalmente da 4 si sta sbattendo un pò di più (era ora) ed ecco spiegata, secondo me, l’esplosione del mago…poi se voi siete in possesso della verità assoluta vi porgo le mie scuse, io molto più socraticamente mi accontento di non sapere.

  25. @Alert

    Lebron e Melo scontati coi voti, ballano tre posti da riserva, Bosh in quanto miglior lungo della miglior squadra della lega gli allenatori lo portano sicuro, Amar’e in quanto all star affermata idem nonostante non stia facendo una grande stagione, Pierce capitano dei Celtics figuriamoci se lo lasciano a casa, ci sarebbero anche Garnett e Josh Smith.Ora non so se gli allenatori possono decidere di portare la riserva del centro a prescindere dal ruolo ovvero, possono portare Bargnani come riserva di Howard nonostante sia un’ala?In quel caso allora ci va perchè dopo Howard c’è il vuoto tra i centri ad est altrimenti non penso proprio.

    • Molto dipenderà da cosa fanno i media. L’anno scorso Love si fece il viaggetto premio nonostante la squadra fosse a corto di vittorie mentre Aldridge stava facendo una stagione fantastica ma con meno “rimbalzi” in un team vero.

      Ora se AB continua di questo passo è difficile non chiamarlo considerando l’impatto nel clutch time. Gli allenatori non potranno non vedere questo per cui Smith-Horford potrebbero lasciare il posto al romano.

  26. Grande andrea, sempre più sicuro, sarà che i rap non sono più gestiti da un ebete? Bargnani sta davvero giocando alla grande, quasi 24 a gara con il 50% dal campo, poche storie.

    Scattano le palate di m3rda su love, ovviamente non si aspettava altro, e in effetti ha toppato, ma sono quasi certo che quando love metterà una gara da 30+20 o simili, nessuno menzionerà la cosa, lui non può sbagliare una gara. Sta sulle balle e basta, poco si può fare.

  27. brazzz

    il tifoso knicks sono io e come si dice dalle mie parti hai gia fatto il piantarino preventivo.
    Scherzi a parte aspetto la partita coi sixers perchè li ritengo veramente un ottima squadra ed un test più che serio per NY nonostante sarà la 3 partita in 3 giorni phila è squadra giovane e con cambi al contrario dei knicks.

  28. contentissimo per Beli…. forza marco.

    una domanda per chi segue i raptors… ma sbaglio o quest’anno calderon la passa molto di più a bargnani? che è successo? il nuovo allenatore gli ha fatto il discorsetto? attendo numi da chi sa

    nuovo argomento da BAR. Oggi e dico oggi darei l’MVP a bryant.. coraggio uccidetemi…

  29. xke a bryant>??
    il discorso non era “preventivo”..è che 5 partite in 6 giorni sono tante,la squadra sarà anche giovane e con buonapanca,ma obbiettivamente non si può prescindere da queldato..ed è un peccato,perchè la stagione così compressa è falsata..poi senti,da dire che i sixers sono allenati,nel senso che hanno un allenatore..i knicks no…

  30. Michael Philips

    Non sta sulle palle a nessuno… o perlomeno non a me personalmente… semplicemente fa solo contestualizzato…

    Quest’anno -causa Rubio- non mi sono perso una singola partita dei TWolves (“che culo” diranno in tanti.. e forse anche ha ragione) e quindi credimi parlo con cognizione di causa.. Love non è quello che lui pensa di essere.. non è quello che dipingono i media americani.. non è un Top3 nel ruolo, quindi non è menzionabile per eventuali candidature all’NBA e a dirla tutta non è neanche il leader emotivo della squadra..

    Da una parte della bilancia di sono le doppie-doppie e i 15 rimba a partita, dall’altra i record dei TWolves negli ultimi anni e lo 0-5 in stagione in partite punto a punto..

    Proviamo a cambiare approccio: Love va ai Lakers, ai C’s, ai Thunder, a chi diavolo volete voi… che ruolo andrebbe ad occupare? Imho, se gli va di lusso, quello di secondo violino… se gli va bene..

  31. bargnani dimostra di essere almeno un top 10 del ruolo… cioè bene, ma cmq ha davanti un bel po di gente, di ali grandi ci sono aldridge, stoudmire, bosh, randolph, griffin, gasol e anche se vecchi e in declino garnett e duncan.
    toronto non è un gran che, se l’anno prossimo fanno una buona scelta ( e di talenti ce ne sono parecchi) e colangelo la smette di fare cappellate magari in un paio d’anni torneranno ai playoff.
    Su Love mi sono espresso ieri, per me non è neanche un top 5 del ruolo, figuriamoci il migliore, ma la coppia con Rubio e con un po di talento meglio distribuito… vedremo
    Chicago… se boozer valesse quanto costa… purtroppo ha un 30 percento di stipendio in più, quindi gli manca quel 30 percento ovvero difesa e qualche tiro pesante
    Cmq sia se la giocheranno loro e miami a est
    indiana perde con phila, ok ma non c’era granger che cmq è il loro primo violino. le vedo molto vicine come squadre, ovvero primo turno a est poi magari nei prossimi anni ppure il secondo turno, ma per vincere serve aleno un top player e ne granger ne iguo lo sono e non credo lo diventeranno.
    servirebbe ad entrambe un primo violino un po’ decisivo.
    non so se tradando la loro star più un buon giovane possano riuscire a rinforzarsi.
    facendo fantascenza indiana potrebbe sacrificare granger e Rush per raggiungere una guardia di primo livelo… avrebbe cmq george al posto di granger… non saprei però che guardia di primo livello potrebbero prendere

  32. temo che per bargnani ci siano scarse possibilità di asg, anche se sta facendo benissimo ha troppa concorrenza numerica nel suo reparto. inoltre paga ancora una , secondo me non del tutto motivata, scarsa credibilità e deve anche picconare questo pregiudizio. certo se arrivasse con queste stat e un record non disastroso sarebbe difficile tenerlo a casa! calderon la passa di più a ab è vero.. probabilmente ha capito che è l’unica possibilità per strappare un buon contratto! malignità a parte sta giocando bene anche lui, Levi i 2 europei e buonanotte Toronto. love partita storta che mette in evidenza i suoi limiti.
    new york
    quoto chi ha pubblicato pagine rubate segretamente dal playbook di mike

  33. brazzz

    Alla fine il discorso non sono tanto le partite ma la distribuzione del minutaggio che può fare la differenza voi siete equilibrati fra quintetto e panca da noi assolutamente no perchè ogni partita finiamo punto a punto anche se incontriamo la scavolini.
    Non mi sento però di dare tutta la colpa al baffo perchè lui non è mai stato un amante della rotazione ma con la panca che si ritrova quest’anno cosa gli vuoi dire….

  34. Michael Philips

    Ti ha già risposto sowstopper è il discorso fatto da lui fila. Il problema è l’eccessiva esaltazione dei numeri. Lui prenderà sempre 12/15 rimbalzi anche a 36 anni semplicemente perchè ha una dote di natura. Tira molto bene ed è migliorato tecnicamente mettendo su un buon arsenale offensivo ma non incide.

    Lasciando ieri, giornata storta che può capitare a chiunque, non produce quando conta. Cazzarola prende 14 rimbalzi e non riesce a prenderne di decisivi quando conta? Non riesce a mettere la museruola ad Amir Johnson che ne ha presi 8 offensivi? Poi permettimi un’ultima nota: con Rubio e Barea come play e con compagni talentuosi ha la possibilità di tirare senza avere raddoppi e attenzioni eccessive su di lui, invece sparisce. E’ più probabile che facciano più punti Williams, Tolliver o lo stesso Rubio, l’ultimo arrivato.

    Quindi non mi stupirò di un 30+20 ma non lo esalterò più di tanto se non quando avrà un impatto sulle gare. Ovviamente stiamo parlando di un 22enne.

  35. non sono un gran fan di love pero queste sentenze su di lui non le condivido per niente.ripeto per l’ennesima volta che il record di squadra da solo non basta per stabilire l’efficacia di un giocatore quindi i discorsi sul record dei wolves lasciano il tempo che trovano anche perche bisogna sempre tenere conto dei compagni di squadra,dell’ambiente,dell’allenatore ecc…..
    a me poco importa di sapere se sia nella top 5 o top 10 del ruolo pero una cosa sicura e che il ragazzo e un signor giocatore magari non un prima punta di una squadra da titolo.ma anche qua cambia poco perche gente come garnett o gasol hanno vinto non certo da prima punta cio non toglie che siano dei grandi giocatori e lo stesso vale per love che da un paio di anni a questa parte viaggia a 20 e 15rb a partita.

  36. Prima di tutto.. non mischiamo Garnett con Love, per cortesia.

    Seconda cosa, quando Marion a Phoenix chiudeva per due anni di fila con 12 rimbalzi di media, o quando l’ha fatto pure David Lee, nessuno credo abbia avanzato che fossero i migliori giocatori nei rispettivi ruoli. Con ciò non voglio paragonarli a Love e ripeto il mio non è accanimento contro un giocatore che peraltro non mi dispiace.. ho solo tentato di smorzare toni che già lo vedevano come uno dei migliori giocatori della Lega quando mi pare chiaro che non lo sia.. non ancora perlomeno..

    E per quanto concerne i record di squadra, fatemi il nome di un Top5/Top10 che non ha portato in 4 anni la propria squadra ai PO… persino Bosh al primo anno di Andrea li ha fatti.. con Toronto…

  37. contento per questa ministriscia vincente dei knicks ma concordo con gli altri tifosi…aspettiamo la sfida con i sixers e salvo prestazioni galattiche dei due prevedo una bella L.
    Su Love vado coontrocorrente…a me piace un sacco…e un giocatore che fa piu di venti e quindici a partita non può essere semplicemente un giocatore normale.
    Se metti Love ai Celtics vicino a garnett…e company…avrebbero quasi la finale assicurata…la storia sui momenti che conta non l’accetto…mettilo in un gruppo di vincenti e lui diventa vincente.
    Scusate allora lo stesso discorso vale anche per Lebron nei playoffs nei momenti che conta….con le dovute proporzioni (è una provocazione)

  38. non ho fatto nessun paragone tra garnett e love,ho solo detto che garnett ha dovuto andare ai celtics per vincere da secondo violino di pierce,tutto qua.poi non bisogna dimenticare che dal 2004 al 2007 con garnett,i wolves non hanno fatto i po.
    poi sapere se sia un top 5 o top 10 del suo ruolo e l’ultimo dei miei problemi quindi…..

    • Tecnicamente nel 2004 i Twolves hanno perso in finale di Conference vs i Lakers dopo aver vinto in semi una gara7 dove il “nostro” ha snocciolato una prestazione da 32+21 mi pare di ricordare, da unire a tutto il resto che KG lascia sul parquet..

  39. E neppure a me frega che sia un top5 o un top100, ma dal momento che Love si dichiate “miglior PF della Lega” io lo critico come tale… tutto qui.

  40. “garnett ha dovuto andare ai celtics per vincere da secondo violino di pierce”

    garnett non è mai stato il secondo violino di nessuno.

    i risultati che garnett ha dato ai wolves ( anni stabilmente tra le prime a ovest, una finale di conference giocata coi due play nel roster entrambi out per infortunio) nel minnesota forse li rivedranno nel 2090, non certo con kevin ” mi faccio stuprare da bargnani” love.

    intanto free delonte!!!

    http://www.gazzetta.it/Basket/Usa/09-01-2012/west-casa-bianca-proibita-ha-troppi-guai-la-legge-804246561294.shtml

  41. scusate ma xkè siete sicuri che pierce e garnett dovrebbero andar all’ASG..?? 15.2 ppg 6.2 rpg col 38% x il primo, 12.9 ppg 7 rpg col 51% x il secondo tra l’altro in una squadra che per ora ha un record perdente.. credo i celtics arriveranno alla pausa con qualche vittoria in piu ( ma nn li vedo oltre al 60%..)e magari i 2 in questione miglioreranno le proprio stats ma a quel punto sarebbe piu giusto convocare rondo che nel bene e nel male è un giocatore pazzesco e al max allen che per ora sta tirando con pct irreali.. portarli tutti e 4 o portare uno dei primi 2 a discapito degl’altri lo troverei davvero ingiusto.. poi son da sempre contrario alle convocazioni x l’ASG x riconoscenza( vedi duncan l’anno scorso alla gara delle stelle con aldridge scandalosamente fuori..)

    cmq “Titanic” che se ne dica rimane un buon film , sicuramente non meritava tutti quegl’ awards ma nella storia degl’oscar ci son casi ben piu eclatanti.. per esempio “The millionaire ” premiato con 8 oscar che non è nient’altro che un filmetto..

  42. Strano seguire dei giocatori dagli esordi e vederli oggi quasi inabili a giocare. Che tristezza infinita vedere un campione come duncan ridotto a 10+6 di media…infinita, e anche garnett, pare davvero finito, non come voglia, anche se quella ovviamente non è la stessa di qualche anno fa, ma fisicamente sembra arrivato al capolinea. Entrambi vanno per i 36 e non credo che potranno più lottare per un anello, capisco anche che l’entusiasmo sia difficile tirar fuori. A proposito di vecchi: kidd e nash, anche loro vanno per i 39 e 38, e rimane il rimpianto per il canadese che non ha mai giocato una finale. L’unico dei vecchi che pare non aver perso voglia è kobe, 33 anni suonati eppure fisicamente sta moolto meglio della maggior parte dei coetanei, e anche come voglia non sembra sazio nonostante i 5 anelli e le 7 finali. Incredibile poi un ray allen che continua a giocare alla grande nonostante i 36 anni, mostrando una condizione fisica invidiabile. Dispiace per quelli che in un modo o nell’altro si sono persi per strada, t-mac, sheed, che avrebbe potuto fare cose davvero grandiose, ma si è sempre accontentato troppo, portandosi comunque a casa un anello. Vince carter, un mostro con un potenziale assurdo che non è mai risucito a giocare in una vera contender quando schiacciava in testa a tutti, o anche webber, che arrivato ad un passo dal poter lottare per l’anello si è rotto. Ma c’è ne sono tanti altri che ora non ricordo..

    • Eh passano gli anni putroppo…..sta finendo l’ultima generazione che gioca “il basket”.

  43. michael philips e mad-mel
    saggie parole: l’ultima generazione che gioca il basket, è la descrizione perfetta…e ce’ un enorme dispiacere vedere questi fenomeni spegnersi piano piano…

    non scrivo da molto,ho sempre letto le vostre discussioni e in passato ho scritto anche interventi, però ciò che vi chiedo è:
    qualcuno ha visto i knicks? qualcuno ha visto quello strazio? è basket? anthony e stoudemire che si alternano gli 1vs5 e stop…qua via d’antoni e secondo me via questi due…sinceramente c’era una fluidità con gallo,chandler e felton che ora non c’è più…
    oggi ero schifato…poi va beh il livello nba è decisamente calato nulla da dire.
    menzione d’onore per shumpert, ottima pesca al draft!

    • Io tifo Knicks…si si più o meno i discorsi che facciamo sono quelli. Quoto riguardo a Shumpert…e anche Toney Douglas….Ci accontentiamo di poco :-)

    • Li vedo di tanto in tanto. Ieri ho visto l’ultimo quarto, da stracciarsi le vesti.

      Shumpert buono ma sempre nel sistema D’Antoni, che fa felici tutti. Bisognerebbe vederlo in altri contesti. Però la base c’è.

      Duncan
      Non capisco perchè continui a giocare. Il suo calo è repentino su tutte e due i lati del campo. Un dispiacere enorme.

  44. TOP Ali Grandi NBA al momento/ anni compiuti nel corso del 2012:

    Est: Garnett (36), Bargnani (27), Stat (30), JSmith (27), Bosh (28), Anderson (24), DWest (32),
    Ovest: Aldridge (27), Dirk (34), Zibo (31), Pau (32), KLove (24), Griffin (23), Duncan (36), Nenè (30), AlJefferson (27)

    Al netto dell’età, l’unica ala grande superiore o al livello di Love è Blake. E parliamo di uno che puzza di HOF. Aldridge è un altro fenomeno, ma sta mettendo su numeri importanti da due stagioni ed ha qualche anno in più. Tutti gli altri sono molto più “vecchi” di Kevin.
    (E poi smetto di difenderlo)
    Da notare che anche per Bargnani si mette bene in prospettiva: la maggior parte delle PF sono più anziane di lui. Ovviamente senza contare l’esplosione/arrivo di qualche rookie nel ruolo..

    Situazione Sophomores
    E a proposito di rookies, pensavo che se dovesse rifarsi il draft dell’anno scorso oggi, finirebbe probabilmente così: 1.Cousins 2.Monroe 3.Fields.. Wall e Turner grosse delusioni, per ora.

    • giocassi a Washington, verrebbe il late alle palle anche a te fidati.
      Tra Wall e quelli da te citati prendo sempre il primo. Ma tutta la vita.
      cousins? dai. non voglio uno che mi muore da un giorno all’altro perchè si annoia e si schianta con l’hammer contro un palazzo “per vedere l’effetto che fa”.

  45. Titanic un bel film…

    Forse è meglio se ci limitiamo a parlare di basket, al più possiamo scantonare sulla musica visto che ci sono molte persone competenti anche in quel settore, ma il cinema è meglio lasciarlo perdere se stiamo messi così…

  46. AB7 non era uno sfigatello mozzarellone scarso e pure bruttino?
    certo che la coerenza qui non sta di casa!

  47. mackiemesser

    Un buon film.. è diverso.. io di film ne ho visti parecchi e in piu ti posso assicurare che altri pareri ben piu competenti in materia lo reputano tale..

    non mi dire di andar a veder i film di de sica o boldi xke quelli te lo dico già non li guardo..

  48. Su Kevin Love concordo con la maggioranza, anche perchè nessuno sta dicendo che è scarso, semplicemente non è l’ala grande più forte della lega.
    Bargnani speriamo dia continuità a queste prestazioni, perchè il talento c’è e c’è sempre stato, si sapeva anche prima, mancava la continuità, soprattutto in difesa. Speriamo, sarebbe una gran cosa un italiano all’ASG !!
    Ny Scandalosa, vince, solo e di poco, con squadre come i bobcats.. disastro !
    Comunque stagione falsata, continuo a non capire perchè hanno voluto far 66 partite, se ne avessero fatte 50 sarebbero state si meno, ma lo spettacolo avrebbe avuto tutta un’altra qualità !! Mah …

  49. Chi era il grande che aveva detto che Bryant non si reggeva più sulle gambe dopo quel 6/28???

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.