Delle dodici partite che si giocheranno fra domenica sera e martedì mattina, ben sette vedranno scendere in campo coinquiline divisionali: può bastare questa misera frase per vendervi l’importanza del weekend (lungo) che stiamo per vivere?
Sono sempre le stesse cose, cari lettori e care lettrici, dopo sei o sette anni di guide cosa mi è rimasto da dirvi per convincervi ad annullare tutti i possibili impegni della vostra domenica sera in nome di seven hours of commercial free football?
Ciò che più mi intriga di quest’ultimo mese di regular season è il vano tentativo di individuare i “Cincinnati Bengals del 2022”, ossia quella squadra che prende fuoco al momento giusto e sfrutta l’inerzia per avventurarsi in una lunga cavalcata ai playoff: Bengals di nuovo? Una mina vagante come Lions o Commanders? I Buccaneers?!

Speriamo di scoprirlo in fretta.


Le partite più interessanti della settimana

New York Jets @ Buffalo Bills, domenica ore 19:00

Vi avevo parlato dell’imminente testa a testa con i Minnesota Vikings come momento della verità per Mike White, di una prova – circa – definitiva circa il suo valore assoluto come quarterback nonché di un barometro per misurare la legittimità delle ambizioni playoff dei Jets: scusatemi ma non sono riuscito a deliberare, anche se vi confesso che le impressioni che sto avendo siano estremamente incoraggianti.
I Jets domenica sono arrivati a tanto così da prendere lo scalpo – in rimonta – a una delle migliori squadre della NFC malgrado il loro backfield fosse capitanato da Zonovan Knight, non da quel Breece Hall che per un paio di settimane è apparso come sicuro Offensive Rookie of the Year: sapete che sono troppo democristiano per lasciarmi andare a certe affermazioni, ma basandomi su quanto visto domenica scorsa oserei quasi dire che con White under center i Jets possano seriamente raggiungere i playoff e, una volta dentro, dare fastidio a chiunque.
Immagino che dopo il fischio finale dell’impegno di domenica contro Buffalo avremo indicazioni ancora più precise perché, se non ve ne siete accorti, la AFC East è ufficialmente feudo dei Bills e nulla in questa lega chiarisce più dubbi di una bella vittoria contro i padroni incontrastati della tua division.
Fantasy friendly: James Cook, RB, Buffalo Bills. Nelle ultime settimane Cook ha rubato a Singletary un numero sempre maggiore di tocchi: che stia per arrivare il definitivo passaggio delle consegne?
La scelta di Mattia: Buffalo Bills.

Cleveland Browns @ Cincinnati Bengals, domenica ore 19:00

Se per vincere contro gli Houston Texans è bastato aspettare che questi fossero così confusi da colpirsi da soli – se la capite vi apprezzo come persone -, difficilmente replicando tale modello contro i Bengals i Browns si porteranno a casa una doppiavù imprescindibile per coltivare l’ambizione playoff: i Cincinnati Bengals sono incontrovertibilmente la squadra più calda della lega.
E no, non affermo ciò “solamente” in luce dell’ennesimo successo sui Kansas City Chiefs ma perché, dopo l’umiliante scoppola presa proprio contro i Marroni la notte di Halloween, Cincinnati nell’ultimo mese è stata pressoché irreprensibile pur dovendo rinunciare a Mixon e Chase, due fra i loro migliori giocatori. La linea d’attacco sta cominciando a brillare, la difesa è salita di colpi e Joe Burrow, esattamente come l’anno scorso di questi tempi, sta giocando a livelli da MVP coniugando ottimi numeri alle solite giocate clutch che ne stanno scandendo la carriera.
Ho come l’impressione che pure quest’anno la AFC passerà da loro.
Fantasy friendly: David Njoku, TE, Cleveland Browns. Se torna.
La scelta di Mattia: Cincinnati Bengals.

Miami Dolphins @ Los Angeles Chargers, lunedì ore 02:20

In questa partita potete scorgere una delle principali ragioni per cui mi sono follemente innamorato di questo campionato/sport: se riavvolgete il nastro di dodici mesi cosa otterrete?
Otterrete dei Miami Dolphins sì in ripresa – diciamocelo, quando parti 1-7 il concetto di ripresa si svuota di gravitas – ma ancora ben lontani dai playoff con un quarterback apparentemente troppo fragile per la disciplina bollati da molti come bust malgrado la ventina scarsa di partite giocate in carriera; dall’altra parte, invece, troverete dei lanciatissimi Chargers convinti – a ragione – di accedere ai playoff grazie principalmente a un quarterback così brillante e divertente da vedere che molti di noi sacrificherebbero un paio di anni d’esistenza per averlo nella nostra squadra del cuore.
Un anno dopo i Dolphins sono fra le più solide corazzate della lega, una squadra con così tanti playmaker che solo un paio di difese possono seriamente pensare di limitarli, mentre i Chargers fra infortuni e mancate promesse arrancano verso il termine di un’altra stagione in cui non è affatto scontato che Justin Herbert possa finalmente assaggiare i playoff.
Fantasy friendly: I running back dei Miami Dolphins. Malgrado gli investimenti primaverili, il front seven dei Chargers resta fieramente fra i più deboli della lega e correrci addosso non è affatto difficile.
La scelta di Mattia: Miami Dolphins.


I protagonisti “fantasy”

Dallas Cowboys D/ST

La somma algebrica fra il secondo peggior attacco e la difesa più feroce della lega dovrebbe dare come risultato tantissimi punti. Sapete bene quanto sia un sostenitore dell’importanza delle difese al fantasy football e questa potrebbe essere una settimana in cui la difesa dei Dallas Cowboys vi assicurerà un posto ai playoff.

Garrett Wilson, WR, New York Jets

Garrett Wilson è uno di quei giocatori presi un po’ così a caso che potrebbe tranquillamente condurvi alla vittoria finale, quindi se avete la fortuna di possederlo non credo abbiate bisogno di mie dritte per schierarlo: guardiamo un po’ i numeri.
Se togliamo dall’equazione l’abominio contro i New England Patriots – colpa di un altro Wilson in quel caso -, nelle ultime quattro partite Wilson ha ricevuto 27 palloni per 464 yard, numeri da vero e proprio WR1; nelle ultime due, entrambe giocate da Mike White, l’ex Ohio State è stato benedetto da ben 23 target, 15 dei quali contro i Vikings domenica scorsa.
New York potrebbe essere costretta a inseguire fin da subito e visto lo stato di salute della difesa dei Buffalo Bills credo che malgrado l’ovvia paura schierare Wilson sia obbligatorio.

D’Onta Foreman, RB, Carolina Panthers

Il rischio che i Seattle Seahawks vadano immediatamente sopra di un paio di possessi costringendo così Carolina ad abbandonare le corse c’è e non è da ignorare, ma non possiamo nemmeno ignorare il fatto che il front seven di Seattle nelle ultime tre partite abbia prima rigenerato quello che potrebbe passare alla storia come il peggior gioco di corse di sempre – quello dei Buccaneers -, fatto vivere la miglior giornata della carriera a Josh Jacobs e addirittura riesumato Cam Akers: notate un trend?
Dategli fiducia.


Uno spunto – e un pronostico – per le altre partite della settimana

Houston Texans @ Dallas Cowboys, domenica ore 19:00

Non si può mai dare nulla per scontato in questa lega, ma con Cowboys, Chiefs e Titans all’orizzonte è lecito cominciare a chiedersi come i Texans utilizzeranno la prima scelta assoluta al prossimo draft. Credo che l’esperimento Mills sia ufficialmente finito, quindi penso di essermi fatto un’idea.
Fantasy friendly: Michael Gallup, WR, Dallas Cowboys. Nonostante i vari Lamb, Pollard, Elliott e Schultz Gallup sembra essersi ritagliato un ruolo importante in questo reparto offensivo.
La scelta di Mattia: Dallas Cowboys.

Minnesota Vikings @ Detroit Lions, domenica ore 19:00

Circoscrivessimo la nostra previsione al record delle due squadre non ci sarebbe molto da dire, ma fortunatamente in National Football League nulla ha il coraggio di essere banale. I Detroit Lions nell’ultimo mese hanno consistentemente sfoggiato un football concreto e al contempo di qualità che sembra voler mettere in chiaro che Jared Goff meriti di essere ancora per un po’ un quarterback titolare – a Detroit o altrove.
Fantasy friendly: D’Andre Swift, RB, Detroit Lions. Lo dico sottovoce: Swift sta finalmente ricevendo un numero sufficiente di tocchi per giustificare la colletivissima scelta di selezionarlo con la prima scelta al draft.
La scelta di Mattia: Minnesota Vikings.

Philadelphia Eagles @ New York Giants, domenica ore 19:00

Nelle ultime settimane i Giants sembrano aver perso l’inerzia che a inizio stagione permetteva loro di spuntarla sempre e comunque: ciò nonostante Philadelphia non dovrà commettere l’errore di prendere sottogamba una squadra più dura a morire dei vampiri.
Fantasy friendly: DeVonta Smith, WR, Philadelphia Eagles. Ma Hurts non potrebbe coinvolgere ogni domenica Smith come fatto contro i Titans?
La scelta di Mattia: Philadelphia Eagles.

Baltimore Ravens @ Pittsburgh Steelers, domenica ore 19:00

La natura dell’infortunio di Lamar Jackson – liquidato con un inquietante week to week – mi ha spedito indietro di un anno e, ora, sento le stesse sensazioni che percepivo dodici mesi fa quando dei Ravens a otto vittorie iniziarono il tracollo proprio contro gli Steelers. Il quarterback titolare nell’ultimo mese della scorsa stagione fu proprio Huntley, subentrato a un Jackson con un acciacco week to week: la cosa divertente è che in questo caso la flessione sia iniziata già con Jackson under center.
Ho pessime sensazioni.
Fantasy friendly: Pittsburgh Steelers D/ST. L’attacco dei Ravens è più spuntato di quello della nazionale di calcio e la difesa degli Steelers la conosciamo tutti.
La scelta di Mattia: Baltimore Ravens.

Jacksonville Jaguars @ Tennessee Titans, domenica ore 19:00

Curioso di vedere se il caos che ha sconquassato il front office dei Titans – martedì, dal nulla, hanno annunciato il licenziamento del GM Robinson – avrà ripercussioni in campo. Prima di passare oltre concedetemi l’opportunità di dirvi che dubito fortemente lo abbiano licenziato per A.J. Brown.
Fantasy friendly: Christian Kirk, WR, Jacksonville Jaguars. Vi ricordate i tempi in cui menzionavo Kirk settimanalmente solo per attaccare l’ethos del front office dei Jaguars?
La scelta di Mattia: Tennessee Titans.

Kansas City Chiefs @ Denver Broncos, domenica ore 22:05

Siamo già arrivati al punto in cui ogni volta che mi imbatto in un articolo sui Denver Broncos il titolo del pezzo è qualcosa come «Cosa possono fare ora i Denver Broncos con il contratto di Russell Wilson»: sto solo cercando nuovi modi per esplicitare la delusione per quella che potrebbe essere vista come la peggior trade del ventunesimo secolo.
Fantasy friendly: Harrison Butker, K, Kansas City Chiefs. La commovente difesa dei Broncos potrebbe costringere Kansas City ad affidarsi a Butker un po’ più assiduamente del solito.
La scelta di Mattia: Kansas City Chiefs.

Carolina Panthers @ Seattle Seahawks, domenica ore 22:25

Il mio allenatore di basket ci sbraitava ripetutamente che prima di tutto dovevamo mettere i lay up in campo aperto, poi veniva il resto: i Panthers a questo punto dell’anno sono da considerare come un regalo, malgrado i recenti progressi Seattle non può nemmeno azzardarsi a pensare di non vincere questa partita – soprattutto perché le prossime due saranno contro San Francisco e Kansas City.
Devono segnare questo terzo tempo in contropiede.
Fantasy friendly: Geno Smith, QB, Seattle Seahawks. Fino alla fine.
La scelta di Mattia: Seattle Seahawks.

Tampa Bay Buccaneers @ San Francisco 49ers, domenica ore 22:25

Esordio da titolare molto tranquillo per il povero Brock Purdy, andrà testa a testa solo con Tom Brady. La buona notizia è che in luce dello stato dell’arte dell’attacco dei Buccaneers la difesa dei ‘Niners potrebbe essere in grado di vincerla da sola.
Arrivati a dicembre mi attendo un provvidenziale cambio di marcia da parte dei Buccaneers, ciò che stanno facendo molto probabilmente basterà per garantir loro il titolo divisionale, ma siamo ben al corrente che per una squadra di Tom Brady la corona di division è poco più che un’obbligatoria pietra di passaggio da calpestare distrattamente.
Fantasy friendly: Chris Godwin, WR, Tampa Bay Buccaneers. Macchina da target in un attacco che lancia una cinquantina di volte a partita: schierare.
La scelta di Mattia: San Francisco 49ers.

New England Patriots @ Arizona Cardinals, martedì ore 02:15

Partita fondamentale per i Patriots che concluderanno la stagione contro Bengals, Dolphins e Bills, tre fra le migliori quattro squadre della AFC. Spero vivamente che un finale di stagione particolarmente mesto convinca i piani alti dei Cardinals a ripartire da capo cacciando la premiata ditta Keim-Kingsbury.
Fantasy friendly: Hunter Henry, TE, New England Patriots. I Cardinals sono patologicamente incapaci di contenere i tight end avversari e ciò basta e avanza a consigliarvi, nonostante tutto, di dare una possibilità a Henry.
La scelta di Mattia: New England Patriots.

Bye Week: Atlanta Falcons, Chicago Bears, Green Bay Packers, Indianapolis Colts, New Orleans Saints e Washington Commanders.


Le mie scelte la scorsa settimana: 11-2-1. Quella appena passata è stata forse la mia miglior settimana da pronosticatore della domenica: ancora un paio di giornate del genere e credo potrò iniziare a flirtare seriamente col mio amatissimo 66%.
Le mie scelte finora: 113-68-2. Inizia a sembrare quasi decente questo record.

4 thoughts on “Guida alla quattordicesima settimana del 2022 NFL

  1. Azzeccare oltre il 60% delle scelte quest’anno (ma quasi sempre in NFL) è un bel risultato.
    E insieme la dimostrazione di come funzioni bene l’equilibrio col sistema di draft e salary cap, visto che il risultato atteso si verifica poco più della metà delle volte.
    Infatti, stanotte il buon Baker ed i resti dei Rams hanno praticamente chiuso la stagione di Las Vegas, come tutti avevamo pronosticato…
    Mi sembra che il quadro generale dei partecipanti ai playoff si stia delineando, anche se resta da definire l’ordine.
    In AFC i Chargers e New England possono sperare di acciuffare i Jets, dall’altra parte Washington può superare Seattle o, più probabile per come li vedo arrancare, i Giants.
    Oppure i Falcons possono sfilare a Brady gli (ultimi?) playoff, anche con un record negativo. Come da pronostici…
    Il mio desiderio natalizio sono le giocate a sorpresa coi difensori, mi piacerebbe un TD di un linebaker o una ricezione di un cornerback. Sono così vecchio che mi ricordo di quando Vrabel da giocatore alternava sack e TD, o i TD di Watt in ricezione. Ma ancora prima, Deion Sanders CB, WR, ritornatore, mattatore

  2. Anche per me è stata una delle migliori settimane di sempre: 13-1-1 (ho sbagliato solo Atlanta-Pittsburgh). Ciò mi ha fatto risalire dal 59% al 61%. In compenso, questa settimana, sono partito con un errore al Tnf.

    Settimana difficile per i Bills, tra la tegola di Von Miller e Araiza che è stato scagionato: che si fa, adesso, lo si riprende? Decisione complicata.

  3. Mattia, vedi che 113-68-2 è esattamente il 66,4% … al 66% ci sei dunque🤣

    • Vedi che 113/183* fa 0,617… e dire che avevi tutta l’internet a disposiZione prima di fare ‘sta figura…

      *113+68+2=183

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.