Il fatto che ci sia gente – anche una sola persona basta e avanza – che aspetti con trepidazione questo articolo continua, e sempre continuerà, a lasciarmi senza parole.
Qualche luna fa, mi venne l’idea di redigere settimanalmente una guida al weekend NFL non tanto per prepararvi – nella maggior parte dei casi lo siete già più di me – all’azione domenicale ma principalmente per potervi parlare più a ruota libera della mia più grande passione e, non secondario, per scrivere un articolo a settimana in più: per qualche strano motivo vi siete affezionati al riassunto del lunedì al punto da renderlo il mio cavallo di battaglia nei rari momenti in cui mi illudo di potercela fare, ma non posso nascondere che sia proprio questo il mio “articolo” preferito – a capo vi spiegherò perché.

La guida, come purtroppo già saprete, ha un incipit: questo incipit, negli anni, si è elevato da raccoglitore di generici «evviva pure questa settimana grandissimo football yuppi!» a quello che considero essere a tutti gli effetti il mio diario.
Nell’incipit, soprattutto a inizio stagione, scrivo un po’ quello che mi pare e il fatto che ci sia gente che si sottopone alla tortura di leggerlo – e addirittura di rispondere nei commenti! – non può che farmi sentire incredibilmente grato nei vostri confronti per tutti questi anni nei quali avete accettato, coccolato e più che giustamente sbeffeggiato un ragazzino ventenne in crisi d’identità fino a farlo diventare un grigio impiegato statale ventiseienne: la guida, fra le altre cose, mi aiuta ad apprezzare ancora di più voi tutti che dedicate tempo della vostra giornata ai miei deliri.

La guida, però, è soprattutto libertà poiché ovviamente proiettata al futuro – e qua entra in campo pure la libertà linguistica in quanto parlare proiettato in avanti mi permette di liberarmi dal giogo dei soliti quattro verbi “tecnici” e mettere insieme frasi che all’interno dei riassunti sarebbero comicamente fuori luogo.
Solamente in queste righe tutto è veramente possibile, questo è l’unico luogo nel quale i Jacksonville Jaguars di Urban Meyer se la potevano giocare alla pari con chiunque o in cui un intero reparto difensivo può essere elevato a migliore opzione fantasy della settimana: insomma, sono riuscito a rendere l’idea di quanto mi sia mancato scrivere settimanalmente questo articolo?
Che poi la mia ispirazione dietro l’incipit prettamente soggettivo è Matthew Berry del quale, molto coerentemente, non ne ho mai letto mezzo perché non mi interessava assolutamente nulla della sua famiglia, volevo soltanto sapere chi schierare come flex al fantasy football: se è questo è il vostro atteggiamento verso queste fumose righe non preoccupatevi, non vi biasimo assolutamente.

Ora però mettiamoci collettivamente comodi che c’è da parlare di tanto football finalmente – vicino a essere – giocato e dal momento che i Buffalo Bills hanno lo stesso identico record dei Chicago Bears speculare sarà più divertente che mai.


Le partite più interessanti della settimana

Pittsburgh Steelers @ Cincinnati Bengals, domenica ore 19:00

Questa in nessun piano del reale è una delle migliori tre partite del weekend, ma vi invito a prestare attenzione alla parola “interessanti”: la visita degli Steelers a Cincinnati è interessante sotto molti – e variegati – punti di vista.
Che piaccia o meno – spoiler alert, a me non piaceva – negare l’importanza di Ben Roethlisberger per i Pittsburgh Steelers e la National Football League è impossibile e il fatto che non sia più lui il quarterback titolare di una delle squadre più storiche della lega ci regala uno spunto narrativo alquanto succoso: sarà questo l’anno in cui Tomlin dovrà venire a patti con il primo record negativo della propria fantascientifica carriera? Come si dipanerà la battaglia fra Trubisky e Pickett? Riuscirà l’eroe locale a dare continuità a quanto fatto vedere al college? E se “per assurdo” fosse proprio un quarterback con un braccio destro funzionante a permettere a Pittsburgh di competere seriamente?
I padroni di casa, invece, sono reduci da una stagione sorprendente sfociata in un più che inaspettato Super Bowl che, probabilmente, non sarà l’ultimo nel loro futuro visto che fino a prova contrario possono fregiarsi di un fenomeno generazionale come Joe Burrow: a proposito di Burrow, darà continuità al magistrale 2021? Cosa sono i Cincinnati Bengals? Una squadra che ha consolidato un posto nell’élite della NFL o una commovente Cenerentola per la quale è già scoccata la mezzanotte?
Troppe domande, troppi pochi snap per provare a dare risposte: da qualche parte, però, bisognerà pur partire.
Fantasy friendly: Hayden Hurst, TE, Cincinnati Bengals. Hurst è il miglior tight end a disposizione dei Bengals da Tyler Eifert nel 2015 e sono convinto che Burrow lo cercherà spesso e volentieri.
La scelta di Mattia: Cincinnati Bengals.

Kansas City Chiefs @ Arizona Cardinals, domenica ore 22:25

Dopo mesi di speculazioni trascorsi a ponderare l’impatto dell’addio di Tyreek Hill su Patrick Mahomes, Andy Reid e i Kansas City Chiefs finalmente avremo l’occasione di constatare cosa ne sarà del reparto offensivo più esplosivo dell’ultimo lustro senza il ricevitore più esplosivo dell’ultimo… decennio?
Ho passato mesi a provare a convincervi che la semplice presenza di Patrick Mahomes under center basti Рe avanzi Рa far rientrare i Chiefs automaticamente fra le contender, ma ̬ fuori questione che senza Cheetah il loro gioco potrebbe essere radicalmente diverso e, quindi, metterci davanti a una nuova versione del fenomeno con il numero 15.
Non che gli Arizona Cardinals siano meno affascinanti, assolutamente: dopo mesi di telenovela passivo-aggressiva hanno chiuso il caso Murray garantendogli il rinnovo contrattuale per cui aveva cominciato a battere i piedi, salvo poi aprirne uno nuovo riguardo la sua attitudine allo studio di film e altre sciocchezze estive.
Sì, l’offseason crea veramente mostri.
Arizona è una squadra in crescita da anni che però fatica tremendamente a trovare la consistenza necessaria per compiere l’ultimo, decisivo, salto di qualità: esordire prendendo lo scalpo ai Chiefs darebbe loro un’apprezzabile botta d’autostima che li aiuterebbe ad affrontare il 2022 con un piglio decisamente positivo.
Fantasy friendly: Juju Smith-Schuster, WR, Kansas City Chiefs. Il nostro tiktoker preferito – un giorno dirò cosa penso di questo “social” nell’incipit – può contare su Patrick Mahomes per ravvivare una carriera che ha decisamente preso una brutta piega: credo che direzionerà il pallone nella sua zona almeno sette-otto volte a partita.
La scelta di Mattia: Kansas City Chiefs.

Tampa Bay Buccaneers @ Dallas Cowboys, lunedì ore 02:20

Non devo nemmeno sforzarmi per vendervela bene, questa è la prima partita della seconda carriera di Tom Brady.
Chissà se la ruggine del lungo ritiro si farà sentire.
Fantasy friendly: Tom Brady, QB, Tampa Bay Buccaneers. Perché viviamo nel mondo di Tom Brady e non possiamo scappare da lui, nemmeno al fantasy football.
La scelta di Mattia: Tampa Bay Buccaneers.


I protagonisti “fantasy”

Michael Thomas, WR, New Orleans Saints

Semplicemente perché mi era mancato nominarlo.

Miles Sanders, RB, Philadelphia Eagles

Week one è per chi si vuole fare male, week one è per chi non ha alcun rispetto nei propri confronti, week one è per chi è così sciocco da crederci ancora: week one, insomma, è per chi ha Miles Sanders e crede seriamente che sia QUESTO l’anno in cui rispetterà le nostre aspettative trasformandosi in un ineluttabile RB1 a capo di un potente gioco di corse.
Probabilmente, siccome stiamo pur sempre parlando di Miles Sanders, abbandonerà anzitempo la contesa per qualche acciacco o riceverà inspiegabilmente meno di dieci tocchi.

Marquise Brown, WR, Arizona Cardinals

Qua la situazione è piuttosto nitida: per quasi metà campionato Marquise Brown sarà il faro del gioco aereo degli Arizona Cardinals.
Le possibilità che entrambe le compagini segnino più di trenta punti sono concrete e se uniamo questo fatto alla centralità di Brown nel gameplan e alla presunta fragilità della secondaria di Kansas City – almeno nelle prime fasi del campionato – otterremo un risultato piuttosto incoraggiante.
Brown quest’anno gioca per un contrattone simile a quelli di Metcalf, Samuel e A.J. Brown, motivo per cui mi aspetto buone cose da lui in un sistema di gioco che lo rifornirà di palloni.


Uno spunto – e un pronostico – per le altre partite della settimana

New Orleans Saints @ Atlanta Falcons, domenica ore 19:00

Mettiamola così: gli Atlanta Falcons potrebbero fare decisamente meno schifo di quanto ci possiamo aspettare e, al contempo, i New Orleans Saints potrebbero fare molto meglio di quanto potessimo pensare a febbraio.
Non so bene cosa attendermi dalla squadra di Dennis Allen, ma qualora Jameis Winston dovesse prendersi cura della palla e dare manforte al presumibilmente ottimo lavoro del reparto difensivo immaginarseli ai playoff, in questa NFC, non è assolutamente difficile.
Fantasy friendly: New Orleans D/ST. Eccomi qua a suggerirvi di schierare difese: non cambierò mai.
La scelta di Mattia: New Orleans Saints.

Cleveland Browns @ Carolina Panthers, domenica ore 19:00

Dopo un’offseason nella quale per un motivo o per l’altro abbiamo parlato dei Browns molto più di quanto volessimo farlo, ci troviamo subito davanti al revenge game di Baker Mayfield: è alquanto peculiare che la quasi totalità dell’universo NFL tifi genuinamente per lui, almeno questa domenica.
Provate a dipingere mentalmente una convincente vittoria dei Panthers resa possibile da una buona prestazione di Baker Mayfield, provate a mettere a fuoco gli spunti narrativi che renderebbero ancora più stravagante la prossima settimana – non per niente rinominata overreaction week: io vivo per queste cose.
Fantasy friendly: Baker Mayfield, QB, Carolina Panthers. Questa deve essere la domenica in cui Mayfield si trasforma in Stone Cold Steve Austin e ne stappa un paio sulla carcassa degli stessi Marroni che lui in primis ha contribuito a rendere nuovamente rilevanti.
La scelta di Mattia: Carolina Panthers.

San Francisco 49ers @ Chicago Bears, domenica ore 19:00

Mi si gela il sangue nelle vene a inserire nello stesso ragionamento il pass rush dei San Francisco 49ers e la linea d’attacco dei Chicago Bears: povero Justin Fields.
Molto curioso di assistere alla “prima” – virgolette perché non è la prima – di Trey Lance, spero che le selvagge speculazioni sul suo conto siano posticipate di almeno una settimana grazie a un’irreprensibile prestazione e una convincente vittoria.
Fantasy friendly: Brandon Aiyuk, WR, San Francisco 49ers. Questa è la stagione della definitiva consacrazione.
La scelta di Mattia: San Francisco 49ers.

Philadelphia Eagles @ Detroit Lions, domenica ore 19:00

Sapete fin troppo bene quanto la città di Philadelphia sappia spremere ogni goccia d’autostima al malcapitato quarterback di turno allestendo sistematicamente veri e propri simposi dopo ogni intercetto o errore: Jalen Hurts è stato più che accontentato e ora le aspettative sono – più o meno giustamente – altissime.
Domenica prende inizio una tournée di diciotto settimane il cui fine ultimo è quello di determinare il suo destino come volto degli Eagles e quarterback titolare in NFL. Attenzione che i Lions, come vi ho già goffamente anticipato, non saranno più la tenera squadra materasso per la quale noi tutti coltivavamo una compassionevole simpatia.
Fantasy friendly: DeVonta Smith, WR, Philadelphia Eagles. Con Brown dall’altra parte Smith godrà finalmente di quella libertà che gli permetterà di affermarsi come uno dei più elettrizzanti giovani ricevitori della lega.
La scelta di Mattia: Philadelphia Eagles.

Indianapolis Colts @ Houston Texans, domenica ore 19:00

[Provate a leggere le parole che su cui i vostri occhi stanno per scivolare con la voce di René Ferretti.]
“Indianapolis Colts, cercare un senso alla vita senza Andrew Luck, capitolo quarto”, prima: MOTOREIIIIII, AZIONE!
Che sia questa la volta buona che ruzzolano al Divisional Round?
Fantasy friendly: Dameon Pierce, RB, Houston Texans. Abbiamo passato mesi a nutrirci di purissimo hype per un giocatore dei Texans e ciò non è affatto banale.
La scelta di Mattia: Indianapolis Colts.

New England Patriots @ Miami Dolphins, domenica ore 19:00

Gli ultimi mesi ci hanno voluto suggerire che i Miami Dolphins trotterelleranno verso il Super Bowl a suon di touchdown da 70 yard di Tyreek Hill mentre l’agonia dei poveri New England Patriots sarà scandita da mesti e innumerevoli three n’ out ché Mac Jones ha il braccio debole, i ricevitori sono scarsi e mal assortiti, Joe Judge e Matt Patricia stazionano a bordocampo, Belichick deve baciare dove pesta Tom Brady e… Capite ora perché odio le chiacchiere da training camp e provo a tenerle il più distanti possibile dai miei articoli?
Lasciamo che sia la regular season a decretare verdetti, non la sete di clic di qualche reporter bramoso di scoop.
Fantasy friendly: Jaylen Waddle, WR, Miami Dolphins. Il piano di Belichick è sempre quella di limitare il miglior giocatore dell’attacco avversario e dal momento che ora a South Beach c’è Tyreek Hill…
La scelta di Mattia: Miami Dolphins.

Baltimore Ravens @ New York Jets, domenica ore 19:00

I New York Jets schiereranno titolare Joe Flacco per almeno le prime tre partite della stagione.
Joe Flacco contro i Baltimore Ravens? Per quanto mi riguarda il mio 2022 NFL finisce alle 22:20 – circa – di domenica, a quel punto avrò già visto tutto quello che avevo bisogno di vedere.
Fantasy friendly: Baltimore Ravens D/ST. Guardate il video sotto e capirete il perché della mia scelta.
La scelta di Mattia: Baltimore Ravens.

Jacksonville Jaguars @ Washington Commanders, domenica ore 19:00

Possiamo collettivamente fare finta che il 2021 dei Jacksonville Jaguars non sia mai esistito?
Riusciamo a guardare Lawrence scevri di pregiudizi come fosse un rookie qualsiasi?
Ma dunque i Commanders vogliono veramente provare a girare pagina con Carson Wentz al comando – avete visto cos’ho fatto? Sì? – dell’attacco?
Qual è il delta tecnico fra queste due squadre?
Partita enigmatica fra squadre enigmatiche.
Fantasy friendly: Christian Kirk, WR, Jacksonville Jaguars. L’hanno pagato così tanto che credo sarò costretto a suggerirvi di schierarlo titolare ogni settimana.
La scelta di Mattia: Jacksonville Jaguars.

New York Giants @ Tennessee Titans, domenica ore 22:25

Più che la prima partita regular season questo mi sembra il season opener dello spin-off di Last Chance U: ultima possibilità per Daniel Jones, ultima possibilità per Saquon Barkley, ultima possibilità per tanti ricevitori dei Giants e, soprattutto, ultima possibilità per Ryan Tannehill che nel 2023 non ha nemmeno un centesimo di contratto garantito.
Sapete invece cos’ha? Uno scomodo inquilino nell’aula dei quarterback che non vede l’ora di rubargli le redini del reparto offensivo.
Fantasy friendly: Saquon Barkley, RB, New York Giants. Sono convinto che quest’anno Barkley riuscirà a rimettere in carreggiata una carriera sabotata dall’incompetenza della franchigia.
La scelta di Mattia: Tennessee Titans.

Las Vegas Raiders @ Los Angeles Chargers, domenica ore 22:25

Non poteva che essere questo il primo derby della AFC West, la division facilmente più interessante della lega.
Sono veramente curioso di vedere cosa succederà fra due squadre che lo scorso dicembre hanno consegnato ai posteri uno dei finali più bizzarri e tragicomici della storia: l’unica certezza, questa volta, è che nessuno giocherà per il pareggio.
Mettete al sicuro i vostri animali domestici che vedremo fuochi d’artificio.
Fantasy friendly: Non lo so, tutti tranne le difese immagino. Herbert, Ekeler, Williams, Allen, Adams, Waller e Renfrow, forse Jacobs: nel 2022 difficilmente li terrete fuori.
La scelta di Mattia: Los Angeles Chargers.

Green Bay Packers @ Minnesota Vikings, domenica ore 22:25

Psicologicamente pronto a farmi spezzare il cuore per l’ennesimo anno dai Minnesota Vikings, squadra che ritengo indiscutibilmente troppo talentuosa per continuare a sgambettare nella più asettica mediocrità: malgrado il cambio di regime non vedo motivo per cui non dovrebbero qualificarsi ai playoff.
Curiosissimo di vedere chi raccoglierà la sfida lanciata dallo psichedelico affermandosi come suo nuovo go-to-guy: nonostante tutto credo che i Packers appartengano ancora alla élite della NFL.
Fantasy friendly: A.J. Dillon, RB, Green Bay Packers. Quest’anno i Packers correranno. Tanto. Ce ne sarà per tutti, anche per Dillon.
La scelta di Mattia: Green Bay Packers.

Denver Broncos @ Seattle Seahawks, martedì ore 02:15

C’è veramente bisogno di introdurre questa partita?
Fantasy friendly: Courtland Sutton, WR, Denver Broncos. Chi è pagato per seguire gli allenamenti dei Broncos ha scritto che nei momenti di difficoltà Russell Wilson abbia cercato Sutton con incoraggiante costanza.
La scelta di Mattia: Denver Broncos.


Le mie scelte finora: 0-0. Finora non ho sbagliato niente. Mamma mia sono più-meno-simpatico di Russell Wilson.

5 thoughts on “Guida alla prima settimana del 2022 NFL

  1. Bentornato (anche se non te ne sei mai andato)!

    Ho messo i tuoi stessi pronostici tranne Detroit, Minnesota e Washington… anche se so che con Detroit e Minnesota mi sono preso un bel rischio!

    • Ottima idea per perdere soldi… seguire i miei consigli intendo. Pure io, lo ammetto, ero lì lì tentato per mettere la vittoria dei Lions.

  2. Finalmente si comincia! Comunque, caro Mattia, subito dopo l’attesissima “Guida” io trepido per il “Resoconto” perché è fantastico vedere i propri pronostici andare in….. fumo. A proposito, il “Resoconto” dovresti pubblicarlo sempre dopo il Monday Night, secondo me. Go Niners

    • È una cosa a cui penso da anni, non hai idea di quanto mi dia fastidio lasciare fuori settimanalmente una partita, ma purtroppo “la richiesta” è il lunedì: se lo pubblicassi il martedì sarebbe già un articolo antico, quello successo la domenica pubblicato il martedì non interesserebbe praticamente a nessuno. Non hai idea di quanto sarebbe più facile il mio inizio di settimana a poter scrivere il lunedì sera ;)

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.