Shares

La ripetitività dà sicurezza e so per certo che la vostra guida del venerdì conferisca apprezzabile stabilità alla vostra settimana, ma visto che oggi è il Giorno del Grazie – non potete comprendere il fastidio che mi dà riferirmi a giovedì come “oggi” malgrado stia digitando il mercoledì – e come tradizione vuole le partite giocate saranno ben tre, mi sono sentito in dovere di anticipare l’articolo: un conto è omettere una sola partita, un conto è ometterne tre, anche se effettivamente definire il Bears-Lions delle 18:30 come partita è un po’ una forzatura che potrebbe aprire un interessante dibattito.

Non sono un fan delle feste, odio festeggiare cose ed essere festeggiato, motivo per cui non vi tedierò con una listina di cose per le quali sono grato – anche perché sarebbero veramente poche * inserire pausa drammatica * -, l’unica festa che mi rappresenta è il Festivus, anche se purtroppo questo non implica football come il Giorno del Grazie: americani, signori, americani, il popolo che ha deciso di farcire il calendario con ogni possibile festività per provare a costruire nel miglior tempo possibile una tradizione di cui essere fieri.

Volete il nome delle feste americane più insensate?
Volete l’ennesima dimostrazione che i nostri amici Oltreoceano non stiano poi così bene?
Bene, elenchino!

  • National Clean Your Desk Day, secondo lunedì di gennaio: perché sì, riordinare la propria scrivania è un atto coraggioso che merita una festa nazionale come ricompensa;
  • National Dogs in Politics Day, 23 settembre: perché nessun politico può umanamente essere più good boy di un bravissimo cane;
  • National Name Your Car Day, 2 ottobre: odio così tanto le automobili che non ho mai perso tempo a cercare un nome alla mia macchina, anche se la mia vecchia Fiat Punto – che in realtà era di mio nonno – era universalmente conosciuta come “Punzio”;
  • Plan Your Epitaph Day, 6 aprile e 2 novembre: una delle cose che più mi esalta della mia vita è pensare a ciò che qualcuno sarà obbligato a leggere al mio funerale una volta morto, anche se mi rendo conto che dare per scontato che si presenti qualcuno potrebbe creare aspettative inutili nel Mattia ultraterreno;
  • National Emo Day, 19 dicembre: questa festa mi riporta ai tempi delle scuole medie quando, purtroppo, i Tokyo Hotel erano qualcosa;
  • Stay Away From Seattle Day, 16 settembre: Russell Wilson, molto probabilmente, questa festa la celebrerà per tutta la prossima offseason.

Parliamo di football?


Le partite più interessanti della settimana

Tampa Bay Buccaneers @ Indianapolis Colts, domenica ore 19:00

Ok Indy, ora che hai surclassato Buffalo hai tutta l’attenzione che volevi: sei consapevole che battere i campioni in carica consoliderebbe definitivamente la tua candidatura per un posto nella NFL Rilevante?
Indianapolis sta giocando un ottimo football sfruttando nel migliore dei modi l’onnipotenza di Jonathan Taylor, running back le cui imprese sono sempre più assiduamente comparate a quelle di un certo Tomlinson: correre con cotanta brillantezza semplifica mostruosamente la vita a quarterback e difesa e ciò ha reso possibile a Indianapolis la mostruosa cavalcata che, dopo un inizio traumatico, li ha ora portati a coltivare realistiche ambizioni di playoff.
Dei Buccaneers non c’è molto da dire se non che sarà molto interessante verificare come – e se – limiteranno Taylor qualora Vita Vea fosse indisponibile per la seconda settimana consecutiva.
Fantasy friendly: Carson Wentz, QB, Indianapolis Colts. La secondaria dei Buccaneers è tutto fuorché imbattibile.
La scelta di Mattia: Tampa Bay Buccaneers.

Tennessee Titans @ New England Patriots, domenica ore 19:00

Domenica scorsa contro i deprimenti Houston Texans i Tennessee Titans sono incappati in una desolante sconfitta che ci ha esibito tutti i loro limiti, primo fra i quali l’assenza di Derrick Henry: con un plotone di running back assolutamente e prevedibilmente incapace di rimpiazzare la produzione del Re, Tannehill e soci stanno faticando incredibilmente a muovere le catene e la povera difesa, spesso costretta agli straordinari, sta cominciando a soffrire le assenze di un paio di giocatori fondamentali.
I New England Patriots, reduci da cinque vittorie consecutive, muoiono dalla voglia di raccogliere un altro successo di qualità che non solo permetterebbe loro di legittimare la fulminea resurrezione, ma pure di scalare ulteriormente la graduatoria in AFC: Titans e Patriots stanno vivendo momenti diametralmente diversi e sono più che convinto che entrambe le squadre abbiano segnato con un bel cerchio rosso sul calendario la data di questa partita.
Fantasy friendly: Patriots D/ST. L’attacco dei Titans di domenica scorsa + la difesa dei Patriots delle ultime settimane = tanti punti per questa fantastica difesa.
La scelta di Mattia: New England Patriots.

Los Angeles Rams @ Green Bay Packers, domenica ore 22:25

Solitamente l’omeopatico Rodgers e Stafford incrociavano i loro destini due volte all’anno a causa dei mesti testa a testa fra Lions e Packers che, prevedibilmente, hanno visto una squadra trionfare sull’altra con una certa regolarità: questa volta, potendo finalmente contare su una squadra definibile come tale, Rodgers e Stafford se la potranno giocare alla pari e sinceramente non vedevo l’ora che il mio nuovo quarterback preferito potesse refilare qualche pappina al mio ex-quarterback preferito.
Ah sì, questa è pure la rivincita del Divisional Round dello scorso gennaio.
Fantasy friendly: Van Jefferson, WR, Los Angeles Rams. Si sta preparando…
La scelta di Mattia: Green Bay Packers.


I protagonisti “fantasy” – versione Giorno del Grazie

Oggi, cari lettori, non vi consiglierò tre giocatori “improbabilI” da schierare titolari – anche perché le mie dritte fantasy sono l’unica cosa più esilarante dei pronostici – ma colgo la palla al balzo per nominare tre giocatori ai quali siamo infinitamente riconoscenti per tutto quello che stanno facendo per le nostre inutili squadre fantasy.

Jonathan Taylor, RB, Indianapolis Colts

Jonathan Taylor non ha senso, i numeri che sta mettendo insieme non hanno senso così come sentirlo parlare non ha senso in quanto contravviene ad ogni pregiudizio immaginabile su un giocatore di football americano: questo ragazzo è un mezzo genio che ha deciso di seguire contemporaneamente due corsi di laurea, fisica ed astrofisica e domenica durante Red Zone l’ho sentito parlare per la prima volta e mi sono perdutamente innamorato di lui.
Sempre questo ragazzo è stato a tanto così da iscriversi ad Harvard, salvo poi preferire Wisconsin per l’ovvia superiorità della squadra di football.
Ah sì, segna pure tanti touchdown.

Austin Ekeler, RB, Los Angeles Chargers

Le portate potrebbero – e dovrebbero – essere di più, ma non innamorarsi di Austin Ekeler e delle sue piccole ricezioni da 7-8 yard è impossibile: questo signore, un-punto-virgola-due a volta, continua a togliere le castagne dal fuoco a milioni di fantasy owner i quali, tra l’altro, potrebbero essere riusciti a prenderlo al secondo round del draft dopo aver messo le mani su Taylor.
Ekeler, forse più di qualsiasi altro giocatore, è molto fantasy-aware e non perde l’occasione di ribadire l’importanza della comunità fantasy nella propria vita: ti vogliamo tutti bene piccola bestia sexy.

Cooper Kupp, WR, Los Angeles Rams

7* (1); 9* (2); 9* (2); 5; 7*; 9* (2); 10* (2); 7* (1); 11*; 11*.
Il primo numero rappresenta le ricezioni in ogni singola partita giocata finora.
Il numero fra parentesi, invece, rappresenta il numero di touchdown messi a segno nella partita in questione.
L’asterisco vicino al numero di ricezioni l’ho utilizzato per le partite in cui ha ricevuto almeno 90 yard.
Kupp ha segnato meno di dieci punti – half PPR – solamente in una partita, quella contro gli Arizona Cardinals di Week 4.
Siamo tutti testimoni di una delle stagioni più epiche di sempre mai messe insieme da un ricevitore.


Uno spunto – ed un pronostico – per le altre partite della settimana

Chicago Bears @ Detroit Lions, giovedì ore 18:30

Questa potrebbe forse essere la partita più triste mai giocata durante il Giorno del Grazie, soprattutto perché un infortunio ci priverà dell’opportunità di vedere Justin Fields mettere insieme la miglior prestazione della propria carriera contro i putridi Lions che, in realtà, nelle ultime settimane hanno sfiorato un paio di volte l’incredibile ed improbabile vittoria.
Che tristezza.
Fantasy friendly: Chicago Bears D/ST. “Schierare la difesa contro i Detroit Lions” è così tassativo che dovrebbe essere inserito nella Costituzione.
La scelta di Mattia: Chicago Bears.

Las Vegas Raiders @ Dallas Cowboys, giovedì ore 22:30

In un mondo senza Covid-19 e nel quale le celebrità quando bevono prendono un taxi/Uber questa sarebbe stata una partita esaltante fra due attacchi spettacolari ed esplosivi, ma purtroppo il mondo è ingiusto e le gioie sono sempre riservate agli altri, mai a me/noi.
Fantasy friendly: Josh Jacobs, RB, Las Vegas Raiders. Solamente in funzione dei milioni di palloni che riceve.
La scelta di Mattia: Dallas Cowboys.

Buffalo Bills @ New Orleans Saints, venerdì ore 02:20

La tripletta della tristezza è completata da una partita che qualora non si fosse infortunato Winston…
Vabbè, che ve lo dico a fare, quello che è successo è successo ed i tifosi dei New Orleans Saints per una volta hanno tutte le ragioni del mondo per piangere ed imprecare al cielo.
Fantasy friendly: Dawson Knox, TE, Buffalo Bills. Contro i Colts, nel disastro generale, Knox è tornato sui suoi livelli.
La scelta di Mattia: Buffalo Bills.

New York Jets @ Houston Texans, domenica ore 19:00

TANK BOWL!
TANK BOWL!
TANK BOWL!
Se non altro il povero Zach Wilson avrà l’opportunità di tornare in campo e vincere immediatamente una partita in grado di dare morale a lui ed ai compagni di squadra, anche perché sia Flacco che White sono stati inseriti in Covid-list.
Fantasy friendly: Ty Johnson, RB, New York Jets. Come Jacobs, molto dipenderà dal numero di passaggi da lui ricevuti.
La scelta di Mattia: New York Jets.

Philadelphia Eagles @ New York Giants, domenica ore 19:00

Vi ho già messi al corrente del mio nuovo ed improbabile amore per i Philadelphia Eagles?
Questa squadra mi piace davvero e in caso di vittoria domenica consoliderebbe la propria candidatura ad una tutto sommato raggiungibile wild card in NFC: mica male per una squadra in “ricostruzione”.
Non possono permettersi cali di tensione, un testa a testa divisionale non è mai da sottovalutare e New York potrebbe essere ancora furiosa per la scelta di Pederson di schierare Sudfeld l’anno scorso contro Washington: leggete qua se volete una rinfrescatina.
Fantasy friendly: Jalen Hurts, QB, Philadelphia Eagles. Domenica ha messo a segno tre rushing touchdown: 18 punti, così, di getto.
La scelta di Mattia: Philadelphia Eagles.

Carolina Panthers @ Miami Dolphins, domenica ore 19:00

E se avesse ragione un mio caro amico/nemico ed i Miami Dolphins riuscissero, non si sa come, a qualificarsi ai playoff dopo un inizio più che disastroso?
I Carolina Panthers non sono i New York Jets, ma Miami sembra essere riuscita a guadagnare un po’ d’indispensabile inerzia.
Fantasy friendly: Tua Tagovailoa, QB, Miami Dolphins. Lo menziono esclusivamente perché sono stato costretto a ricorrere ai suoi servizi per rimpiazzare Mahomes in bye.
La scelta di Mattia: Miami Dolphins.

Pittsburgh Steelers @ Cincinnati Bengals, domenica ore 19:00

In questa AFC scandire le parole “colpo di grazia” a novembre non ha alcun senso, ma è fuori questione che perdere domenica contro i Bengals inguaierebbe in modo forse irrimediabile Pittsburgh che, ad onor del vero, domenica ha pure giocato una buonissima partita dal punto di vista offensivo, peccato solo che la difesa per una settimana si sia presa la pausetta.
Fantasy friendly: Tee Higgins, WR, Cincinnati Bengals. Non temete, si riprenderà.
La scelta di Mattia: Cincinnati Bengals.

Atlanta Falcons @ Jacksonville Jaguars, domenica ore 19:00

Non saprei dirvi se questa sia realmente una partita od una sorta di punizione divina per il mio vizio della blasfemia: Atlanta deve ricominciare a correre, il treno playoff in NFC sarà pur lento ma non così lento.
Fantasy friendly: Trevor Lawrence, QB, Jacksonville Jaguars. Che sia questa la prima partita in cui Lawrence metterà insieme numeri esaltanti?
La scelta di Mattia: Atlanta Falcons.

Los Angeles Chargers @ Denver Broncos, domenica ore 22:05

La speranza è che dopo il bye week i Denver Broncos abbiano trovato modo di essere meno Broncos, ma vi confesso che ci rinuncio, provare a comprendere questa squadra non è più divertente; i Chargers, dopo aver provato a chargerizzare – leggasi “buttare via” – una tutto sommato agevole vittoria contro Pittsburgh concedendo 17 punti in poco più di un minuto e mezzo nell’ultimo quarto di gioco, hanno lanciato un importante segnale di maturità a sé stessi vincendo una partita che in qualsiasi altra stagione dell’ultimo lustro avrebbero comicamente perso.
Fantasy friendly: Javonte Williams, RB, Denver Broncos. La run defense dei Chargers non è nulla di che ed il talento di Williams è smisurato.
La scelta di Mattia: Los Angeles Chargers.

Minnesota Vikings @ San Francisco 49ers, domenica ore 22:25

Questa potrebbe tranquillamente essere vista come una delle partite più interessanti della settimana perché, in un certo senso, costituisce una sorta di spareggio playoff fra due delle squadre più in forma della lega: certo, parlare di spareggio playoff a fine novembre è da stolti, ma credo abbiate capito cosa intenda.
Entrambe ampiamente migliori rispetto a quanto possa certificare il record.
Fantasy friendly: il running back titolare dei 49ers perché sono uno schiavo di Kyle Shanahan.
La scelta di Mattia: San Francisco 49ers.

Cleveland Browns @ Baltimore Ravens, lunedì ore 02:20

I Browns devono immediatamente svegliarsi, vincere di tre punti contro questi Lions è inaccettabile e nelle ultime settimane, vuoi per infortuni o per semplice mollezza, Cleveland ha consistentemente espresso uno dei peggiori football offensivi in assoluto, una pila di liquame fumante sulla quale i vostri poveri occhi hanno dovuto concentrarsi per interminabili secondi che sembravano essere ore: domenica scorsa, su Red Zone, credo di averli visti al massimo un minuto.
Fantasy friendly: Kareem Hunt, RB, Cleveland Browns. Se torna, ovviamente.
La scelta di Mattia: Baltimore Ravens.

Seattle Seahawks @ Washington Football Team, martedì ore 02:15

Insomma, i problemi dei Seattle Seahawks sembrano essere ben più seri e profondi della semplice assenza di Russell Wilson: assurdo, chi l’avrebbe mai detto?
Fantasy friendly: Antonio Gibson, RB, Washington Football Team. Non vi sta un po’ deludendo questo Gibson?
La scelta di Mattia: Seattle Seahawks.

Bye week: Arizona Cardinals, Kansas City Chiefs.


Le mie scelte la scorsa settimana: 11-3. Non voglio fare lo splendido perché fino a non troppi giorni fa sono stato patetico.
Le mie scelte finora: 92-54-1. Beh ok, mica male, peccato solo che dopo domenica la percentuale precipiterà nuovamente e tornerò a puntare tutto sulla simpatia.

Post By Mattia Righetti (516 Posts)

Mattia, 25 anni. Una versione più irsuta e povera di Larry David, ma il concetto è lo stesso. A volte Julian Edelman. Se non mi seguite su Twitter (@matiofubol) ci rimango male

Connect

2 thoughts on “Guida alla dodicesima settimana del 2021 NFL

  1. Ma le feste sono vere o te le sei inventate LOL ?

    Segnalo Dallas – Las Vegas in diretta su Rai sport con telecronaca in italiano.

    • Vorrei dirti di essermele inventate tutte nel tentativo di risultare simpatico, ma purtroppo sono vere, che Google mi sia testimone!

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.