0Shares
0 0

Come ho già avuto modo di dirvi, la AFC è apparentemente “rinata” e questo significa solamente una cosa: a questo punto della stagione ogni scontro diretto fra le nove sorelle con almeno sei vittorie meriterà la nostra attenzione in quanto avrà quel piccante retrogusto di partita di playoff anticipata che è condizione necessaria e sufficiente per guadagnarsi un posto ne “le partite più interessanti della settimana”.

Ci stiamo avvicinando a grandissimi passi alla parte del calendario che conta, quella in cui, come già anticipato, ogni partita vale doppio, quella in cui ogni errore viene amplificato da ripercussioni playoff in grado di definire e ridefinire la stagione di qualsivoglia squadra.
Già domenica scorsa, quando la magnifica preghiera di Murray ha trovato ascolto nelle forti mani di DeAndre Hopkins, abbiamo avuto modo di constatare come ogni singola giocata possa non solo cambiare il destino di una partita, ma pure della stagione: immagino che a Buffalo non sarebbe dispiaciuto passare il bye week sull’8-2 piuttosto che su un 7-3 che fra qualche giorno potrebbe essere pareggiato dai Dolphins, attesi a Denver dai Broncos, non certamente la più impegnativa compagna di ballo fra le presenti in sala.

Cari lettori, in un anno così povero di certezze e punti di riferimento, in un anno così duro dal punto di vista mentale, fisico, emotivo e purtroppo anche economico il mio invito è quello di godervi il più possibile questi ultimi mesi di NFL, godervi la tensione che accompagna il kickoff di ogni singola partita, godervi la follia di finali in cui i Lions trovano un modo di vincere definitivamente una partita che già avevano vinto, godervi il pass rush degli Steelers all’opera, godervi gli scramble di Kyler Murray che con i suoi passi da formichina fa passare per scemi omoni che uno della sua stazza dovrebbero mangiarselo a colazione: godetevi, finché potete, questa NFL.

Le partite più interessanti della settimana

Tennessee Titans @ Baltimore Ravens, domenica ore 19.00

A) Il rematch della più sorprendente partita degli scorsi playoff merita un posto in questa colonna poiché chiaro esempio di revenge game.
B) Entrambe le squadre stanno vivendo un momento assai delicato ed una vittoria sarebbe in grado di lenire molti dolori dando una botta di autostima potenzialmente in grado di rimettere in carreggiata le loro stagioni.
C) Descrivere il peso specifico di questa partita, fra due delle nove sorelle AFC, non credo sia un qualcosa che il vostro amato Mattia sia in grado di fare.
Gli infortuni che hanno falcidiato i Ravens nelle ultime settimane rischiano seriamente di deragliare la loro stagione e se la D-Line non ritroverà al più presto un po’ di salute c’è il serissimo rischio che i Tennessee Henries replichino quanto fatto lo scorso anno ai playoff: avete visto Damien Harris domenica scorsa?
Fantasy friendly: Marquise Brown, WR, Baltimore Ravens. No, alla fine la breakout SZN non si è concretizzata – per il momento – ma contro la secondaria dei Titans Brown ha l’occasione di chiedere scusa ai tanti che hanno avuto il coraggio di scommettere su di lui.
La scelta di Mattia: Baltimore Ravens.

Green Bay Packers @ Indianapolis Colts, domenica ore 22.25

Un ghiottissimo scontro fra due squadre perlomeno da playoff che si incrociano solamente una volta ogni quattro anni vale ben un posto quassù.
Questa partita rischia di trasformarsi in un incubo per i Packers, in quanto tutti abbiamo presente quanto Indianapolis ami muovere le catene via terra e, soprattutto, quanto Green Bay fatichi a contenere i giochi di corsa avversari: Nyheim Hines, Jordan Wilkins e l’indecifrabile Jonathan Taylor dovranno addossarsi – e condividere – la responsabilità di trainare Indianapolis ad un successo che potrebbe ridefinire la loro stagione.
Green Bay deve darci delle risposte dopo la soffertissima vittoria sui Jaguars della scorsa domenica: più consistenza ragazzi.
Fantasy friendly: Nyheim Hines, RB, Indianapolis Colts. Anche se so già che questa sarà la settimana di Taylor.
La scelta di Mattia: Green Bay Packers.

Kansas City Chiefs @ Las Vegas Raiders, lunedì ore 02.20

Oltre che ad essere uno scontro divisionale, oltre che a rappresentare l’ennesimo capitolo di una delle rivalità più sentite della NFL, oltre che a coincidere con il secondo scontro di giornata fra due delle nove sorelle AFC – sarà bello finché dura – questa per Kansas City è l’occasione di rettificare l’unico scivolone della loro stagione: partita per forza di cose interessante che potrebbe vedere entrambe le squadre scollinare il trentello.
Fantasy friendly: Clyde Edwards-Helaire, RB, Kansas City Chiefs. Spero.
La scelta di Mattia: Kansas City Chiefs.

Los Angeles Rams @ Tampa Bay Buccaneers, martedì ore 02.15

Quattro partite al posto di tre?
Scusate, ma non avevo scelta.
I Los Angeles Rams quest’anno mi piacciono veramente tanto ed a questo punto della stagione non possono più nascondersi: dopo aver raccolto la più classica delle statement win contro i Seattle Seahawks, le quotazioni dei Rams schizzerebbero alle stelle con una vittoria di qualità come lo sarebbe quella contro i Buccaneers.
Brady e compagni sono attesi da uno dei test più impegnativi della loro stagione in quanto muovere le catene contro questa difesa è tutt’altro che facile: potrebbe essere una partita di scacchi a basso punteggio.
Oppure no.
Fantasy friendly: Ryan Succop, D/ST. Entrambe le squadre possiedono ottime difese potenzialmente in grado di annullare gli attacchi avversari, perciò viva il kicker!
La scelta di Mattia: Tampa Bay Buccaneers.

I protagonisti “fantasy”

Damien Harris, RB, New England Patriots

Il backfield dei Patriots non è mai stato – e con Belichick in panchina mai lo sarà – una scienza esatta, ma è chiaro che per il momento Damien Harris ne sia il leader: contro i Ravens il dimenticato sophomore ha messo insieme una prestazione di spessore a forza di corse up the middle direttamente dalla ISO-formation, sfruttando magistralmente gli infortuni di Campbell e Williams.
I Texans sono una delle peggiori squadre in difesa sulle corse e considerando l’andazzo delle ultime partite prevedere una ventina di portate non credo sia fantascienza.

D’Andre Swift, RB, Detroit Lions

Finalmente Patricia si è deciso ad eleggere D’Andre Swift come running back titolare: nella prima partita da main dog il rookie ha raccolto ben 149 yards ed un receiving touchdown, anche se la cosa che più mi incoraggia è il suo coinvolgimento nel passing game, fase nella quale eccelle grazie a delle educatissime mani… drop contro i Bears escluso.
La run defense dei Carolina Panthers, pure quest’anno, è incredibilmente molle e battibile e con Stafford acciaccato – problemi ai legamenti del pollice per il buon Matthew – Swift dovrebbe ricevere un ottimo volume facilmente convertibile in produzione da primo della classe.
Le aspettative sono altissime.

Diontae Johnson, WR, Pittsburgh Steelers

Se sano Johnson è l’indiscutibile – per volume – WR1 dei Pittsburgh Steelers e già questo dovrebbe convincervi a schierarlo titolare senza se e senza ma: il matchup con i Jacksonville Jaguars è semplicemente fantastico e da lui possiamo tranquillamente aspettarci almeno cento yards ed uno – o più – touchdown.
Schieratelo.

Uno spunto – ed un pronostico – per le altre partite della settimana

Cincinnati Bengals @ Washington Football Team, domenica ore 19.00

Due squadre che per un motivo o per l’altro sono ancora ferme a due vittorie ma che hanno innegabilmente dato filo da torcere a – quasi – chiunque: Cincinnati, a mio avviso, vale molto più di un triste 2-6-1 e Burrow domenica avrà una ghiotta occasione per aggiungere un’altra tacca al proprio – finora – scarno taccuino delle vittorie.
PS: è sempre interessante il testa a testa fra la prima e la seconda scelta assoluta all’ultimo draft.
Fantasy friendly: Giovani Bernard/Joe Mixon, RB, Cincinnati Bengals. Domenica scorsa il front seven di Washington è stato bucato da Swift e dal running game dei Lions, non esattamente l’unità più temibile della lega.
La scelta di Mattia: Cincinnati Bengals.

Atlanta Falcons @ New Orleans Saints, domenica ore 19.00

Questo è un autentico trap game: lo scorso anno, di questi tempi, dei Saints reduci da sei vittorie consecutive – fra cui cinque con Teddy Bridgewater titolare – capitolarono clamorosamente contro dei Falcons apparentemente senza alcuna direzione.
Non vedo l’ora di ammirare Jameis Winston nuovamente in azione.
Fantasy friendly: Younghoe Koo, K, Atlanta Falcons. È il mio idolo.
La scelta di Mattia: New Orleans Saints.

Pittsburgh Steelers @ Jacksonville Jaguars, domenica ore 19.00

Non sarà questa la settimana in cui sfumerà il sogno della undefeated season per gli Steelers.
Fantasy friendly: Pittsburgh Steelers D/ST. Sono contro Jake Luton.
La scelta di Mattia: Pittsburgh Steelers.

New England Patriots @ Houston Texans, domenica ore 19.00

L’anno scorso questa sarebbe stata una delle partite più interessanti della settimana: l’anno scorso, i Texans, aprirono ufficialmente la crisi dei New England Patriots con una sorprendente vittoria e tale crisi si concluse con la sorprendente eliminazione dai playoff per mano dei Tennessee Titans.
O con l’addio di Tom Brady?
Fantasy friendly: Jakobi Meyers, WR, New England Patriots. Alla fine pure i Patriots possono dire di aver un ricevitore fantasy relevant a roster.
La scelta di Mattia: New England Patriots.

Philadelphia Eagles @ Cleveland Browns, domenica ore 19.00

I record diametralmente opposti lasciano poco spazio all’immaginazione, ma attenzione, sono molto curioso di vedere come se la caverà Cleveland in un’altra partita che DEVE vincere: contro Houston la combinazione fra il ritorno di Chubb ed il maltempo ha permesso a Stefanski di dominare la partita sulla linea di scrimmage, cosa che non sarà propriamente facile replicare contro il front seven di Philadelphia.
Fantasy friendly: Jalen Reagor, WR, Philadelphia Eagles. A quanto pare la Fulgham SZN è già finita.
La scelta di Mattia: Cleveland Browns.

Detroit Lions @ Carolina Panthers, domenica ore 19.00

Zitti zitti con una vittoria i Detroit Lions potrebbero riportarsi in corsa per i playoff, ergo sicuramente troveranno un modo per perderla dopo aver fatto il possibile – ed aver fallito – per regalare una vittoria alla squadra di football.
Fantasy friendly: Mike Davis, RB, Carolina Panthers. Se CMC non gioca Mike Davis ha un matchup così buono da poter concludere la settimana nella top ten dei RB.
La scelta di Mattia: Carolina Panthers.

New York Jets @ Los Angeles Chargers, domenica ore 22.05

Beh.
Fantasy friendly: Chad Pennington, QB, New York Jets.
La scelta di Mattia: Los Angeles Chargers.

Miami Dolphins @ Denver Broncos, domenica ore 22.05

Se Miami vince aggancia sul 7-3 i Buffalo Bills.
Ripeto, se Miami vince aggancia in cima alla division i Buffalo Bills: stiamo parlando di una squadra che lo scorso anno era accostata con insistenza allo ZERO-SEDICI.
Credo il premio di allenatore dell’anno sia da consegnare a Brian Flores d’ufficio.
Vedo molto improbabile che Lock abbia successo contro questa difesa.
Fantasy friendly: Salvon Ahmed, RB, Miami Dolphins. Che Miami abbia trovato un running back? Lo scopriremo domenica.
La scelta di Mattia: Miami Dolphins.

Dallas Cowboys @ Minnesota Vikings, domenica ore 22.25

Quanto sopra per i Lions: Minnesota, in un modo o nell’altro, potrebbe rigettarsi nella bagarre playoff e se quello che serve per rendere ciò possibile è una vittoria contro questi Dallas Cowboys… beh, forse potremmo aver sbagliato a dare per morta la loro stagione così presto.
Fantasy friendly: Minnesota D/ST. No, il reparto difensivo dei Vikings non è in alcun modo considerabile buono, ma l’attacco dei Cowboys è veramente putrido, anche se domenica probabilmente tornerà under center Andy Dalton.
La scelta di Mattia: Minnesota Vikings.

Bye week: San Francisco 49ers, New York Giants, Chicago Bears e Buffalo Bills.

Le mie scelte la scorsa settimana: 10-3. Seconda settimana consecutiva in doppia cifra, seconda settimana in cui il mio ego cozza contro la mia scarsa autostima nel tentativo di convincerla che sì, Mattia di football qualcosina ne capisce: pure questa volta, però, la mia scarsa autostima ha avuto la meglio.
Le mie scelte finora: 94-43-1. Mi ricorderò di voi quando sarò il direttore di The Athletic, ve lo prometto: non è così che si fa carriera, no? Sparare a caso risultati di partite pavoneggiandosi quando poi tali sparate si concretizzano?

Post By Mattia Righetti (400 Posts)

Mattia, 24 anni. Una versione più irsuta e povera di Larry David, ma il concetto è lo stesso. A volte Julian Edelman. @matiofubol sul social che cinguetta

Connect

One thought on “Guida all’undicesima settimana del 2020 NFL

  1. guarda, prima di leggere l’articolo non avevo dubbi neanche io, ma poi “Non sarà questa la settimana in cui sfumerà il sogno della undefeated season per gli Steelers.”…

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.