Shares

Eccoci arrivati al primo vero giro di boa della stagione: dopo domenica il campione di partite sul quale formulare giudizi più o meno sensati inizierà ad essere rispettabilmente consistente e sebbene un 1-3 o 0-4 non sia proprio una condanna a morte, partire con un record del genere raramente è presagio di soddisfazioni… così come aver vinto tre partite non implica automaticamente playoff.

Ristabilita la normalità grazie ai miei pronostici nuovamente sbagliati e ad un Lamar Jackson trasformatosi nuovamente in running back – amo troppo l’Internet, giuro -, mi trovo costretto per la prima volta a parlare di un nuovo giocatore, il Covid-19: i recenti tamponi positivi di alcuni giocatori e membri dello staff dei Tennessee Titans ci costringono a ponderare sulla convivenza fra campionato e virus, in quanto chiedersi se abbia senso giocare è tornato nuovamente di moda.
In quanto malato di football americano mi sento di dire che sì, giocare ha sempre senso – circa – ma qualora dovessero iniziare a spuntare nuovi positivi su e giù per la lega sospendere il campionato sarebbe la migliore delle idee: sapevamo, sapevano non sarebbe stato facile, ma di fronte al fallimento messoci davanti agli occhi dalla nostra – non mia – Serie A non possiamo che continuare ad encomiare le misure di contenimento adottate dalla NFL fino a questo momento.

La paura di vederci strappare la nostra sudata regular season è ovviamente tanta, ma un po’ di fiducia ed ottimismo in questo caso potrebbero rappresentare tutto ciò di cui abbiamo bisogno, soprattutto pensando a quanto fatto dalla lega durante l’estate.

Le partite più interessanti della settimana

Buffalo Bills @ Las Vegas Raiders, domenica ore 22.05

I Buffalo Bills ci sono, i Buffalo Bills non hanno più voglia di scherzare, i Buffalo Bills hanno ufficialmente annunciato al mondo che basta, non ne possono più di essere i cuginetti sfigati dei New England Patriots, la AFC East ora la vogliono tutta per loro: il loro inizio di stagione dà legittimità a quanto appena detto, anche se in queste tre partite abbiamo già avuto modo di cogliere sfumature della loro personalità piuttosto contrastanti, in quanto un primo tempo di dominio è sempre stato seguito da una ventina di minuti – di gioco – di svarioni che hanno permesso a Jets, Dolphins e Rams di rientrare prepotentemente in partita.
Fortunatamente per loro Josh Allen quest’anno è in grado di fare consistentemente ciò che serve per portarsi a casa la doppiavù, ma saper come chiudere una partita è un’abilità che ogni grande squadra dovrebbe avere.
I Raiders, ridimensionati dalla batosta rimediata contro New England, sono pronti a cercare l’immediato riscatto nella loro nuovissima casa: in rimonta o meno, un successo sarebbe decisamente importante in ottica Wild Card per i ragazzi di Gruden.
Parlare di Wild Card ad inizio ottobre? Cose che capitano quando si è in division con i Chiefs di Mahomes.
Fantasy friendly: Devin Singletary, RB, Buffalo Bills. Nonostante la red zone possa essere ribattezzata “Allen zone”, vi consiglio caldamente di schierarlo poiché la run defense dei Raiders fino a questo momento – per quanto concerne in fantasy football – è stata la più generosa della NFL.
La scelta di Mattia: Buffalo Bills.

New England Patriots @ Kansas City Chiefs, domenica ore 22.25

Ritengo Bill Belichick la più grande individualità della storia NFL, una figura mitologica in grado di vincere partite senza mai aver fatto un tackle, completato un passaggio o ricevuto un pallone, ma dopo quanto successo lunedì notte fra Ravens e Chiefs non ho più voglia di scommettere contro la squadra guidata dal riccioluto numero 15 pertanto credo vivamente che New England si presenterà con un gameplan ben migliore rispetto a quello presentato dai Ravens: credo altresì che l’esito, purtroppo per i tanti tifosi Patriots, sarà lo stesso, anche se New England ci ha sorpresi con upset ben più ingenti.
Mi era piaciuto credere – per circa due giorni – che i Chiefs fossero finalmente battibili e che l’intera NFL avesse trovato un modo per umanizzare Mahomes.
Fantasy friendly: Cam Newton, QB, New England Patriots. Anche dopo la brutta partita contro Las Vegas schieratelo, dategli fiducia.
La scelta di Mattia: Kansas City Chiefs.

Philadelphia Eagles @ San Francisco 49ers, lunedì ore 02.20

Non so perché io abbia preferito questa partita a tante altre ma in quanto amante del trash non posso esimermi dal dovere di spingervi a pensare alle conseguenze di un’eventuale sconfitta Eagles: sullo 0-3-1 l’irrazionale stampa locale sbranerebbe Pederson, Wentz, il GM Roseman, la Dea bendata per i quattordicimila infortuni, chiunque, mettendo in seria crisi un’intera organizzazione che non troppo tempo fa alzava il Lombardi al cielo abbaiando.
Fortunatamente per loro in NFC (L)East per qualificarsi ai playoff vincere non sembra essere più di tanto necessario, ma attenzione, che per quanto basso possa essere il livello della division insediarsi sul trono con cinque o sei vittorie potrebbe essere utopico: Philadelphia deve disperatamente iniziare ad accumulare W e sulla carta questa sembrerebbe una buona occasione in quanto non si sa ancora chi sarà il quarterback titolare dei 49ers e come abbiamo avuto modo di imparare problemi del genere riguardanti questa posizione tendono spesso e volentieri a costare caro.
Peccato solo che con Mullens, contro gli impalpabili Giants, l’attacco di San Francisco si sia espresso su ottimi livelli venendo imitato dal reparto difensivo che – contro un’avversaria ridicola, occorre specificarlo nuovamente – ha annullato l’allegra ciurma di Danny Dimes: al momento, se possibile, Wentz sta giocando ben peggio di Daniel Jones, pertanto salvo miracoli Philadelphia potrebbe essere spacciata anche domenica.
Fantasy friendly: Brandon Aiyuk, WR, San Francisco 49ers. Shanahan la settimana scorsa si è sbizzarrito nell’impiegare il proprio rookie: mi aspetto qualcosa del genere pure contro Philly.
La scelta di Mattia: San Francisco 49ers.

Fantasy friendly

Darrell Henderson, RB, Los Angeles Rams

Mi sono approcciato alla fantastagione con una grande certezza, ovvero quella di stare il più lontano possibile dai committee, in special modo quello dei Rams, composto da tre grandi incognite con pochi snap all’attivo ed ancora meno portate: dopo tre settimane, complici alcuni infortuni, Darrell Henderson è emerso come leader indiscutibile del mostro a tre teste Rams.
Contro Philadelphia e Buffalo, non proprio la competizione più facile contro cui muovere le catene via terra, Henderson ha mostrato una brillantezza che francamente non ho riscontrato in nessun altro RB: domenica è contro i Giants, chi ha la fortuna di averlo può sognare veramente in grande.

Mike Davis, RB, Carolina Panthers

No, non è Christian McCaffrey, ma Carolina non sembra essersene accorta: Davis nelle ultime due settimane ha visto ben 17 target, numeri assolutamente da CMC, operando sempre e comunque da de facto RB1 dei Panthers.
Contro il buon front seven dei Chargers Davis ha racimolato 21 tocchi, guadagnando 91 oneste yards ed un touchdown: contro i Cardinals, qualora dovesse ricevere un numero di tocchi simile a quello di domenica scorsa, Davis potrebbe mettere insieme numeri ben più convincenti.

DeVante Parker, WR, Miami Dolphins

Mettiamo in ordine i fatti con uno dei miei amati elenchi puntati:

  • Miami, molto probabilmente, si troverà costretta ad inseguire Seattle fin da subito;
  • La secondaria di Seattle finora ha concesso più di 400 yards a partita, numeri che fanno rigirare nella tomba la Legion Of Boom;
  • Miami, costretta ad inseguire fin da subito, farà volare il pallone grazie alla follia di Fitzpatrick;
  • DeVante Parker è il receiver one dei Miami Dolphins.

Unite i quattro punti e provate a trarre da soli le vostre conclusioni.

Uno spunto – ed un pronostico – per le altre partite della settimana

Baltimore Ravens @ Washington Football Team, domenica ore 19.00

Mi aspetto una reazione furiosa dei Ravens che dopo essere stati umiliati dai Chiefs devono dimostrare un po’ di cose ad un po’ di gente, primi fra tutti loro stessi.
Fantasy friendly: Baltimore Ravens D/ST. Haskins per il momento si sta prendendo cura della palla come Johnny Manziel si è preso cura della propria carriera.
La scelta di Mattia: Baltimore Ravens.

Pittsburgh Steelers @ Tennessee Titans, TBD

Eccallà.
Signori, il coronello è sbarcato pure in NFL e sinceramente non avevo voglia di togliermi la curiosità di verificare l’efficacia delle misure prese dalla lega per far fronte ai contagi durante la stagione: ottimismo, suvvia, che quest’estate la situazione fra i giocatori era ben peggiore e sono riusciti ad arginarla con clamoroso successo.
Fantasy friendly: tirate fuori tutti, che salvo la vostra app abbia voglia di tenere in sospeso per settimane una partita rischiate di imbattervi in odiosi 0.0.
La scelta di Mattia: fu*k Covid-19.

Los Angeles Chargers @ Tampa Bay Buccaneers, domenica ore 19.00

I Chargers stanno vivendo la classica stagione da Chargers, una quattro mesi di passione, infortuni, sconfitte beffarde ed ulteriori infortuni: se non altro stiamo scoprendo che Justin Herbert ha un braccio destro per niente male e che può assolutamente mettere l’ovale dove preferisce lungo tutto il rettangolo verde.
Se solo il resto della squadra riuscisse a restare sano da settembre a dicembre…
Fantasy friendly: Keenan Allen, WR, Los Angeles Chargers. Herbert domenica scorsa ha messo in chiaro il fatto che gli piaccia dirigerla nei pressi del numero 13… come dargli torto?
La scelta di Mattia: Tampa Bay Buccaneers.

Seattle Seahawks @ Miami Dolphins, domenica ore 19.00

La difesa di Miami al momento non incute particolare timore e considerando come stia giocando Russell Wilson la domanda da porsi è solo una: questa domenica ne lancerà quattro o cinque di touchdown?
Fantasy friendly: Ogni WR dei Seattle Seahawks. Con un Wilson così buttatene dentro quanti più potete.
La scelta di Mattia: Seattle Seahawks.

Minnesota Vikings @ Houston Texans, domenica ore 19.00

La buona notizia è che una delle due domenica sera – italiana – verso le 22/22.30 potrà finalmente gioire per la prima vittoria della stagione, la cattiva notizia è che nessuna delle due si aspettava di essere il soggetto della prima buona notizia a questo punto della stagione: annata difficile per entrambe ma c’è ancora tempo per rimediare.
Fantasy friendly: Justin Jefferson, WR, Minnesota Vikings. È esploso?
La scelta di Mattia: Houston Texans.

New Orleans Saints @ Detroit Lions, domenica ore 19.00

Due squadre ancora inchiodate ad una vittoria ed una delle due non si aspettava di essere in possesso di un bottino così magro dopo tre domeniche: New Orleans vincerà a suon di passaggetti di Brees che gli faranno concludere la giornata con ottimi numeri cosicché per una settimana tutti faremo finta di non essere al corrente dell’enorme problema che è diventato il braccio destro del leggendario quarterback dei Saints.
Fantasy friendly: Adrian Peterson, RB, Detroit Lions. Boh.
La scelta di Mattia: New Orleans Saints.

Cleveland Browns @ Dallas Cowboys, domenica ore 19.00

Ripetete insieme a me: i Browns hanno più vittorie dei Dallas Cowboys.
I Browns hanno più vittorie dei Dallas Cowboys di Dak Prescott, Zeke Elliott, Amari Cooper, Michael Gallup e CeeDee Lamb.
Boh, 2020 immagino.
Fantasy friendly: Odell Beckham Jr., WR, Cleveland Browns. La secondaria dei Cowboys finora non è stata in grado di fermare assolutamente nessuno.
La scelta di Mattia: Dallas Cowboys.

Jacksonville Jaguars @ Cincinnati Bengals, domenica ore 19.00

Fra vent’anni quando parleremo della leggenda di Joe Burrow indicheremo questa partita come la sua prima vittoria in carriera, o almeno lo spero, poiché non ho molta voglia di rimediare un’altra figuraccia per colpa dei Jaguars.
Fantasy friendly: Joe Burrow, QB, Cincinnati Bengals. Dopo averlo visto resistere stoicamente al massacro perpetrato dal front seven di Philadelphia mi sono irrimediabilmente innamorato di lui.
La scelta di Mattia: Cincinnati Bengals.

Indianapolis Colts @ Chicago Bears, domenica ore 19.00

Per i Bears domenica dovrebbe finalmente scoccare la mezzanotte: la magia sta per finire, salvo Indianapolis incappi in un bruttissimo ed acutissimo caso di riversite.
Foles o Trubisky, domenica è il giorno in cui Chicago torna con i piedi per terra… forse.
Fantasy friendly: Mo Alie-Cox, TE, Indianapolis Colts. Rivers, ripeto, ama lanciarla al suo nuovo Antonio Gates. Paragone forzato ed esagerato?
La scelta di Mattia: Indianapolis Colts.

Arizona Cardinals @ Carolina Panthers, domenica ore 19.00

Sono molto offeso con i Cardinals, vergognosamente battuti dagli ignavi Lions, con Kyler Murray, autore di una prova da rookie, non da quarterback simil-candidato MVP e soprattutto con Kenyan Drake, giocatore che mi sta rovinando la stagione fantasy a suon di prove insipide da 4.0 yards a portata e pochi tocchi in red zone.
Contro Carolina, teoricamente, tutto dovrebbe sistemarsi e le mie offese, come per magia, svanire.
Fantasy friendly: Kenyan Drake, RB, Arizona Cardinals. Allora?
La scelta di Mattia: Arizona Cardinals.

New York Giants @ Los Angeles Rams, domenica ore 22.05

Ho una piccola crush per questi Rams, soprattutto dopo la quasi rimonta di domenica scorsa contro gli ottimi Bills: questa settimana credo proprio non avranno bisogno di rimontare contro dei Giants che fino a questo momento sono stati patetici.
Un bel viaggio dall’altra parte del continente non credo poi faccia al loro caso.
Fantasy friendly: Los Angeles Rams D/ST. Schierate tutti i Rams che avete.
La scelta di Mattia: Los Angeles Rams.

Atlanta Falcons @ Green Bay Packers

Vabbè, sono i Falcons, di cosa voglio parlare?
Fantasy friendly: I WR dei Packers.
La scelta di Mattia: Green Bay Packers.

Le mie scelte la scorsa settimana: 9-5-1.
Il primo pareggio stagionale mi obbligherà ad apporre un fastidioso uno a fianco dei pronostici sbagliati, ma che ci volete fare, esiste anche questo risultato in NFL; andando con ordine posso dirvi che non rimpiango di aver scelto Rams, Chargers e Cardinals vincenti, mentre sì, rimpiango molto di aver dato fiducia agli Eagles e soprattutto di aver avuto la presunzione di pronosticare un successo dei Ravens sui Chiefs.
Questa sconfitta, come tante dei “miei” Ravens, mi ha cambiato dentro.
Le mie scelte finora: 32-12-1. Mica male, per i miei standard, anche se ripeto, l’umiliazione subita dai Ravens contro i Chiefs mi ha cambiato nel profondo.

 

Post By Mattia Righetti (502 Posts)

Mattia, 25 anni. Una versione più irsuta e povera di Larry David, ma il concetto è lo stesso. A volte Julian Edelman. Se non mi seguite su Twitter (@matiofubol) ci rimango male

Connect

6 thoughts on “Guida alla quarta settimana del 2020 NFL

  1. Ahahahah cambiato in senso ancora più agguerrito o che sentirai la botta?
    Non avevo inteso fossi fan dei ravens fino all ultimo articolo ora ci sta, anche io cercavo di farti mettere ogni reparto dei seahawks nelle top pre season. Però hai ragione l Internet regala personaggi interessanti.
    Quando leggo jaguars bengals penso sempre non guarderò mai una partita così figurati se mi interessa come finisce, poi l altra sera ero collegato per bengals Browns. Dicono non succede mai niente di buono dopo le 2 di notte

    • Purtroppo sì, mi ha reso ancora più pessimista, in quanto è da un anno che faccio fatica a fidarmi dei Ravens nonostante tutte le vittorie.
      Lunedì notte mi è stato messo in chiaro che l’ultimo anno di Baltimore è stato pressoché inutile, in quanto ogni mossa è stata pensata per battere KC.

      • Il discorso è quello, per arrivare in fondo, anzi un passo prima, devi battere mahomes. E come abbiamo visto dai precedenti le soluzioni ancora non arrivano

  2. Anch’io mi diletto in pronostici da dieci anni a questa parte: pronostici che tengo per me sul computer e ovviamente non pubblico! La cosa curiosa è che le mie tre stagioni migliori sono state proprio le prime tre (quando non capivo nulla di football e coi pronostici andavo a naso), mentre adesso che sono un po’ più “esperto” ci azzecco meno.

    Comunque io i pareggi li registro come uno 0.5 di pronostici esatti e uno 0.5 di sbagliati, quindi se fossi in te scriverei 32.5-12.5… che se poi salta fuori un altro pareggio torni ai numeri interi!

    • Lo metto in disparte perché non mi va di attribuirmi mezza partita in più – nonostante il controbilanciamento con le sconfitte -, non avendo azzeccato il risultato non merito lo 0.5 in più.
      Comunque sì, pazzesco, anche io ero molto più “bravo” i primi anni, ora troppo overthinking fine a sé stesso.
      Tranne con i Jets.

      • haha con i Jets vai tranquillo, vero! Che tristezza però 😰

        Io ti leggo da un po’ e son con Nick: non ruberesti nulla con lo 0.5.
        Domanda, hai kai pronosticato un pareggio (non chiedo se lo hai azzeccato però haha)?

Leave a Reply to Mattia Righetti Cancel reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.