Pocket

Manca poco meno di un centinaio di giorni al kickoff ed ora più che mai possiamo far volare la nostra fantasia senza obbligatoriamente passare per stupidi: a questo punto dell’anno – quasi – ogni squadra ha validi motivi per coltivare il sogno Lombardi, garantito dal fatto che attualmente ognuna di loro si trovi a quota zero vittorie e zero sconfitte.
La realtà, però, è un’altra cosa ed in questi articoli tenterò di mettere nero su bianco le aspettative, realistiche, che ogni team dovrebbe avere.

AFC NORTH

Baltimore Ravens

Record del 2019: 14-2 (Eliminati al Divisional Round).

Giocatore con più pressione sulle spalle: Lamar Jackson. L’MVP ha dimostrato di essere un ottimo quarterback, ora deve trovare il modo di vincere una partita ai playoff. Poi un’altra… e magari un’altra ancora.

Aspettative per il 2020: Arrivare al Super Bowl o comunque vicinissimi ad esso. A questo punto Baltimore non ha più scuse, il roster è ricolmo di talento pressoché ovunque e nonostante l’età media piuttosto bassa l’occasione offerta dal 2020 potrebbe essere unica in quanto già dalla prossima offseason dovranno rinunciare a qualcuno se vorranno rinnovare i vari Stanley o Humphrey.

Grado di realizzabilità: Verosimile. Ripeto, il roster dei Ravens è indiscutibilmente profondo e talentuoso e dopo due scottanti sconfitte ai playoff oserei dire “esperto”: l’idea in NFL è spesso quella di vincere sfruttando i contratti da rookie e per i Ravens il 2020 potrebbe rappresentare l’ultimo treno di questo tipo.

Cincinnati Bengals

Record del 2019: 2-14.

Giocatore con più pressione sulle spalle: Joe Burrow. Caricare di pressione un rookie, soprattutto un quarterback, non ha minimamente senso, ma essere la prima scelta assoluta porta in dote un carico aggiuntivo di responsabilità con il quale si dovrà convivere per tutta la carriera.

Aspettative per il 2020: Vincere cinque o sei partite, mostrare che dopo un lustro di nulla ed inettitudine la franchigia abbia nuovamente trovato una direzione e che il futuro non sia una perversa forma di tortura ma qualcosa a cui guardare con speranza e mite ottimismo.

Grado di realizzabilità: …sì? La division è più competitiva ed agguerrita che mai, pertanto sei delle sedici partite giocate li vedono partire come netti sfavoriti, ma con l’iniezione di talento avvenuta in questa offseason Cincinnati dovrebbe perlomeno riuscire a raddoppiare il totale di vittorie del 2019.

Cleveland Browns

Record del 2019: 6-10.

Giocatore con più pressione sulle spalle: Baker Mayfield. Mi fa rabbrividire porre un giocare al terzo anno davanti ad un bivio, ma si sa, con i quarterback spesso e volentieri tendiamo ad ignorare il significato di parole come “pazienza” o “razionalità”.

Aspettative per il 2020: Qualificarsi ai playoff. In avvicinamento alla scorsa stagione, i playoff sembravano il minimo per i Super Browns tanto che qualcuno arrivò addirittura a vederli come papabili candidati al Lombardi.
Un anno e molti drammi dopo, Cleveland si affaccia al nuovo campionato ben più in sordina e con rinnovata umità, ma l’obiettivo rimane comunque quello di strappare un pass per la postseason.

Grado di realizzabilità: Buono. L’ottima offseason dovrebbe aver definitivamente risolto i problemi che hanno condannato Mayfield alla mediocrità: contando che ora alla postseason possono accederci sette squadre, ogni giustificazione perde automaticamente di valore.

Pittsburgh Steelers

Record del 2019: 8-8.

Giocatore con più pressione sulle spalle: James Conner. Mettere Big Ben Roethlisberger sarebbe stato troppo semplice, pertanto ho optato per Conner: fra i motivi per cui hanno rinunciato al fondamentale Bell troviamo sicuramente l’ottima stagione 2018 di Conner che, affidategli le chiavi del backfield, ha dimostrato di essere un ottimo running back su tutti e tre i down.
Nel 2019, molto semplicemente, non è mai riuscito a restare sano condannando un attacco già orfano di Roethlisberger alla più anonima mediocrità possibile.

Aspettative per il 2020: Quello fatto nel 2019 + Roethlisberger. Il risultato di questa equazione non mi è ancora chiaro, ma è indubbio che qualora la difesa dovesse riuscire a confermare quanto di buono fatto vedere lo scorso anno Pittsburgh potrebbe diventare una delle squadre più rognose dell’intera NFL: con Big Ben in campo, teoricamente, l’attacco dovrebbe produrre abbastanza punti da non costringere Fitzpatrick a trovare ogni settimana un modo nuovo di mettere a segno un touchdown.

Grado di realizzabilità: Alto. Le variabili sono tante, ma aspettarsi un miglioramento rispetto allo scorso anno – salute di Big Ben permettendo – è alquanto facile: se il numero 7 è in forma, Pittsburgh potrebbe essere tranquillamente in corsa per il Lombardi.

AFC EAST

Buffalo Bills

Record del 2019: 10-6 (Eliminati alle Wild Card).

Giocatore con più pressione sulle spalle: Josh Allen. Lo scorso anno Allen ha dimostrato di avere il necessario per potersi trasformare in un franchise quarterback: quest’anno deve diventarlo.

Aspettative per il 2020: Prendere il controllo della division e fare un po’ di strada ai playoff. Li vedo da Super Bowl? Assolutamente no, ma è indubbio che con la quantità di talento presente a roster e con l’ottima guida di McDermott Buffalo debba migliorare quanto fatto lo scorso anno, ovvero vincere la division e magari una partita ai playoff.
Al momento tutto ciò sembra realizzabile, ma…

Grado di realizzabilità: Chiedete a Bill Belichick. L’Incappucciato è talmente una brutta persona che potrebbe tranquillamente trovare modo di spezzare il cuore dei fedelissimi di Buffalo pure quest’anno.

Miami Dolphins

Record del 2019: 5-11.

Giocatore con più pressione sulle spalle: Byron Jones. Jones dovrà trovare immediatamente modo di giustificare l’enorme contratto firmato in primavera: permettere all’intera difesa di fare un salto di qualità potrebbe essere un buon inizio.

Aspettative per il 2020: Dimostrare che la strada intrapresa sia quella giusta chiudendo la stagione attorno al 50% di vittorie. In un modo o nell’altro Miami, con una quantità di talento prossima allo zero, ha concluso la scorsa stagione con ben cinque vittorie togliendomi così l’opportunità di riciclare quanto detto per i Bengals: ben più talentuosi e profondi rispetto alla scorsa stagione, questi Dolphins credo saranno facilmente in grado di raggiungere l’obiettivo da me prefissato.

Grado di realizzabilità: Hanno vinto cinque partite nel 2019. Ed ho detto tutto.

New England Patriots

Record del 2019: 12-4 (Eliminati alle Wild Card).

Giocatore con più pressione sulle spalle: Stephon Gilmore. Il Defensive Player of the Year non solo dovrà trovare un modo di emulare quanto fatto durante la scorsa stagione, ma magari fare dell’altro: le speranze dei Patriots ovviamente passano dalla difesa.

Aspettative per il 2020: Va via Brady e ti verrebbe da darli per morti, ma poi fai mente locale e ricordi immediatamente che sulla loro metaforica panchina siede il più grande allenatore di tutti i tempi.
Signori, io con Belichick di mezzo alzo le mani e lascio perdere: con lui al timone possono vincere il Super Bowl ogni anno, con o senza Brady. E no, non sto portando avanti la ridicola narrativa del “BrAdY è Un QuArTeRbAcK dI sIsTeMa”, sto semplicemente pagando tributo al più grande di tutti i tempi.

Grado di realizzabilità: William Stephen Belichick. E pure qua, ho detto abbastanza.

New York Jets

Record del 2019: 7-9.

Giocatore con più pressione sulle spalle: Sam Darnold. Come Mayfield Darnold deve dimostrare che New York non abbia commesso un grosso sbaglio ad affidargli il futuro della franchigia. Come con Mayfield trovo ridicolo caricare di così tante pressioni un quarterback che per un motivo o per l’altro non è mai stato il vero colpevole dell’insuccesso della propria squadra nell’ultimo biennio.

Aspettative per il 2020: Entrare nella bagarre playoff e magari strappare pure un pass. La specialità di casa Jets è quella di spezzare cuori, pertanto non mi stupirei se nonostante le ottime premesse una volta arrivati a gennaio ci troveremo costretti a commentare l’ennesimo record perdente.
Non mi sembrano eccessivamente più talentuosi rispetto allo scorso anno, se proprio devo essere sincero, ma magari Darnold questo settembre non si ammalerà, chissà.

Grado di realizzabilità: Jets. I Jets sono i Jets e non c’è cura all’essere i Jets: sì, ripeto il loro nome ossessivamente poiché sto provando un esorcismo che ovviamente non funzionerà.

AFC WEST

Denver Broncos

Record del 2019: 7-9.

Giocatore con più pressione sulle spalle: Drew Lock. È possibile caricare di pressione un giovinastro con neanche mezza dozzina di partite iniziate da titolare? Sì, se il tuo GM esaudisce ogni tuo sogno durante l’offseason.

Aspettative per il 2020: Playoff or bust. Cari lettori, sono al corrente che tutto ciò è profondamente irrazionale ed ingiusto, ma le mosse realizzate da Elway in questi mesi hanno messo Lock nella miglior posizione possibile per riscuotere successo e diventare la tanto agognata soluzione al problema più serio nella disciplina, ossia trovare un quarterback attorno al quale costruire un progetto vincente.
La difesa sembra tirata a lucido, l’attacco è profondo e ben rifornito nelle posizioni più importanti, l’O-line potrebbe perlomeno essere adeguata… Lock, a te la palla.

Grado di realizzabilità: Alto. Lock è tuttora un oggetto misterioso del quale sappiamo poco o nulla, ma con una squadra del genere potrebbe tranquillamente non essere costretto agli straordinari per vincere una decina scarsa di partite.

Kansas City Chiefs

Record del 2019: 12-4 (Campioni in carica).

Giocatore con più pressione sulle spalle: Chris Jones. Per questioni contrattuali, non per altro: il 2020 sarà l’anno in cui si giocherà il rinnovo sul lungo termine con la squadra nella quale vorrebbe spendere il resto della carriera.

Aspettative per il 2020: Ripetere il 2019. Non c’è bisogno di dilungarsi: i campioni in carica hanno conservato quasi perfettamente il roster che li ha portati sul tetto del mondo, hanno in Mahomes il miglior quarterback della lega ed il leader dell’attacco più spaventoso di cui abbiamo memoria.

Grado di realizzabilità: Sì. Sì non è una risposta ad una domanda senza punto interrogativo, lo so, ma Kansas City è semplicemente “sì”: sono i padroni del loro destino, nulla è fuori dalla loro portata, compreso imporsi su trentuno povere squadre.

Las Vegas Raiders

Record del 2019: 7-9.

Giocatore con più pressione sulle spalle: Derek Carr. Povero Derek.

Aspettative per il 2020: Fuochi d’artificio. Non ho idea di quante partite possano vincere, ma con le mosse dell’ultima offseason possiamo perlomeno aspettarci valanghe di punti e spettacolo: Gruden ha costruito il reparto offensivo che desiderava, ora non resta che sfruttarlo e, nel mentre, capire se Derek Carr sia il quarterback giusto per il ottimizzare il progetto.

Grado di realizzabilità: Just win baby. Non saprei nemmeno io cosa aspettarmi dai Las Vegas – weird – Raiders, pertanto ho saltato a piè pari il pronostico sul record.

Los Angeles Chargers

Record del 2019: 5-11.

Giocatore con più pressione sulle spalle: Tyrod Taylor. Credo che questa sia l’ultima opportunità per l’ottimo Taylor di dimostrare di poter essere ben più di un affidabile backup: chiaramente non è lui la risposta sul lungo termine, ma un buon anno potrebbe garantirgli lavoro per almeno un altro lustro.

Aspettative per il 2020: E chi lo sa? L.A. è ad un quarterback di distanza dal trovarsi all’interno della top ten di ogni singolo power ranking di questo mondo, ma credo che qualora Taylor dovesse riuscire a dimostrarsi affidabile non commettendo errori – cosa totalmente nel suo DNA – questa squadra ha tutto il necessario per ambire perlomeno ai playoff: forse sono condizionato o suggestionato dai nomi presenti a roster, ma a mio avviso non ci sono troppe squadre altrettanto talentuose.

Grado di realizzabilità: Chargers. Chargers è un modo di vivere, Chargers è sinonimo di sfortuna alla seconda, Chargers è avere tutte le carte in regola ogni anno salvo poi vedere giocatori rimediare infortuni gravi già dal primo giorno di training camp.

AFC SOUTH

Houston Texans

Record del 2019: 10-6 (Eliminati al Divisional Round).

Giocatore con più pressione sulle spalle: Deshaun Watson. No, Watson non deve dimostrare niente, ma vista la penuria di talento a sua disposizione dovrà trovare un modo per caricarsi letteralmente la squadra sulle spalle e condurla ancora una volta ai playoff, nonostante O’Brien.

Aspettative per il 2020: Dimostrare una volta per tutte quanto sia incompetente Bill O’Brien. Probabilmente vinceranno circa dieci partite pure quest’anno, ma credo che una volta per tutte la dirigenza avrà modo di constatare quanto aver affidato l’intera franchigia ad O’Brien non sia stata la migliore delle idee: sono ripetitivo e ne sono al corrente, ma mi sembra un crimine sprecare la giovinezza di Watson in questo modo.

Grado di realizzabilità: Impossibile. Per un motivo o per l’altro O’Brien potrebbe pure dare fuoco al centro d’allenamenti e, con ogni probabilità, riceverebbe un aumento salariale: quest’uomo deve sapere qualcosa di cui nessuno può venire a conoscenza.

Indianapolis Colts

Record del 2019: 7-9.

Giocatore con più pressione sulle spalle: Philip Rivers. Il buon Rivers è consapevole che questa potrebbe letteralmente essere la sua ultima opportunità per portarsi a casa quel Lombardi che lo ha eluso durante il corso della sua illustrissima carriera.

Aspettative per il 2020: Timidamente Super Bowl. Sì, ogni tanto fatico a venire a patti con il fatto che l’ambizione dei Colts sia effettivamente quella di vincere il Super Bowl, ma pensandoci con più calma non può essere altrimenti: se non volessi mettere le mani sul Lombardi non avresti ingaggiato Rivers.
Non avresti ricoperto d’oro Buckner.
Non avresti draftato un altro running back per dare vita al running game più spaventoso della lega.

Grado di realizzabilità: Insomma. Immagino che ai playoff ci arriveranno senza eccessivi patemi d’animo, immagino altresì che saranno in grado di vincere almeno una partita, ma vederli al Super Bowl ora come ora non mi sembra possibile.

Jacksonville Jaguars

Record del 2019: 6-10.

Giocatore con più pressione sulle spalle: Gardner Minshew. Più che altro è l’unico giocatore di cui so il nome.

Aspettative per il 2020: Inesistenti.
Jacksonville vuole tankare ed il roster meno talentuoso della lega sembra rendere tutto ciò un obiettivo pienamente alla loro portata.

Grado di realizzabilità: 100%. Complimenti Jacksonville Jaguars, tankarete benissimo.

Tennessee Titans

Record del 2019: 9-7 (Eliminati al Championship Game).

Giocatore con più pressione sulle spalle: Ryan Tannehill. Nessuno gli sta chiedendo di ripetere quanto fatto lo scorso anno, ma dovrà trovare un modo per giustificare il mostruoso rinnovo contrattuale che ha legato le fortune dell’intera franchigia al suo rendimento.

Aspettative per il 2020: Provare a cavalcare la magia iniziata la scorso novembre. Non ritengo possibile replicare quanto fatto lo scorso anno, ma qualora Tannehill riuscisse a dimostrare che la seconda metà di stagione non è stata frutto del caso, Tennessee potrebbe prendere coscienza dei propri mezzi e mettere insieme le ultime mosse necessarie per costruire una vera e propria contender.
Sono buoni, ma non ancora a quei livelli.

Grado di realizzabilità: Discreto. Non è sicuramente facile confermarsi fra le migliori quattro squadre di una lega competitiva come la NFL, ma sono convinto che il 2019 non sia stato un magnifico incidente di percorso. La realtà sta nel mezzo e Tennessee è una squadra perlomeno da playoff con il potenziale per far passare una brutta giornata a qualsiasi avversaria.

 

Post By Mattia Righetti (357 Posts)

Mattia, 24 anni. Una versione più irsuta e povera di Larry David, ma il concetto è lo stesso. A volte Julian Edelman.

Connect

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

One thought on “NFL: aspettative per ogni squadra AFC

  1. Altro giocatore, meno appariscente di quelli menzionati, che per me sarà sotto pressione nel 2020 è Corey Davis. Dovrà dimostrare, dopo il mancato utilizzo dell’opzione per il quinto anno, di valere la quinta scelta assoluta con cui è stato selezionato.

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.