0Shares
0 0

Nonostante le tante discussioni in commissione europea, anche quest’anno l’ultima domenica di ottobre sarà quella in cui faremo ritorno all’ora solare: oltre che un’ora gratis di sonno, avremo pure l’interessante opportunità di accompagnare l’aperitivo con del buon football, poiché le partite domenica inizieranno un’ora prima.
Dunque sappiatelo, tenetevi liberi e programmate la vostra giornata adeguatamente, sarebbe un peccato scoprire il tutto alle diciannove e zero-uno.
Però adesso parliamo di football, dai.

Le partite più interessanti

Philadelphia Eagles @ Jacksonville Jaguars, domenica ore 14.30 (Londra)

Eagles e Jaguars, due fra le più grandi delusioni di questo 2018: dai campioni in carica ed un team arrivato a quindici minuti -ed un fumble revocato senza ragione alcuna- dal Super Bowl ci si aspettava qualcosa in più di un 3-4 a quasi metà stagione. Sono solo più o meno velate indiscrezioni, ma è indubbio che stia accadendo qualcosa di brutto nello spogliatoio di Jacksonville, e francamente capire la loro frustrazione è parecchio facile: nelle ultime tre partite solo l’attacco dei Cardinals è stato meno in campo, in media, di quello dei Jaguars, che con soli 26 minuti e 17 secondi sul rettangolo di gioco sta sovraffaticando una difesa che per quanto buona possa essere ha certamente bisogno di rifiatare.
Che dire di Philadelphia? Niente, se non che finché loro sono impegnati a gettare al vento vantaggi importanti nel quarto quarto i Washington Redskins si sono presi la cima della division: che sia uno di quegli anni in NFC East?
Fantasy friendly: Philadelphia Eagles D/ST. Scegliere un giocatore offensivo degli Eagles mi risultava difficile vista la reputazione della difesa dei Jaguars: considerato il rendimento dell’attacco di Jacksonville, la difesa degli Eagles sembra un’ottima giocata.

Green Bay Packers @ Los Angeles Rams, domenica ore 21.25

Due dei migliori allievi dell’università della California si incroceranno domenica per la prima volta.

Rodgers contro Goff, Packers contro Rams, il genio di McVay contro il ge… no, di geniale McCarthy ha veramente poco.
Nessuna partita, sulla carta, porta in seno più promesse dello scontro che andrà in scena al Memorial Coliseum: nella NFL dei giorni nostri nulla eccita i tifosi più di un testa a testa fra due dei migliori attacchi della lega.
I molti infortuni patiti dalla difesa dei Rams, soprattutto nella secondaria, permetteranno a Rodgers di avere vita un minimo più facile di quanto ci si potesse immaginare qualche mese fa pensando al matchup, anche se vista l’esplosività dell’attacco di L.A. probabilmente il numero 12 avrà bisogno di sfoderare una delle migliori prestazioni della propria carriera: di punti potremmo vederne tanti, veramente tanti, e forse l’unico modo per battere i Rams è rispondere immediatamente al fuoco con il fuoco… e fermare Todd Gurley!
Non è esattamente dir poco questo.
Fantasy friendly: Davante Adams, WR, Green Bay Packers. A mio avviso Adams vedrà veramente tanti palloni fin da subito e considerando che stiamo parlando di una delle migliori macchine da touchdown del 2018…

New Orleans Saints @ Minnesota Vikings, lunedì ore 01.15

Servirà anche in questa occasione un miracolo per decidere l’esito di questo incrocio?
Probabilmente i Saints questa partita l’avranno cerchiata in rosso fin dal momento in è stato pubblicato il calendario, in quanto uno deve veramente chiedersi come sarebbe terminata la scorsa stagione se Stefon Diggs non avesse fatto quello che ha fatto e se i Saints fossero andati a giocarsela con Philadelphia al Championship Game… mi fermo qua.
Al momento New Orleans sembra essere decisamente più in palla rispetto a Minnesota, poiché anche l’apparentemente ottimo 37 a 17 con cui hanno avuto la meglio sui Jets è arrivato a seguito di sofferenze ben maggiori rispetto a quelle preventivate: un’altra vittoria contro i Saints spazzerebbe via tantissimi dubbi sul loro conto -e quello di Cousins- e li riavvicinerebbe ai Rams nelle gerarchie della NFC.
Fantasy friendly: Adam Thielen, WR, Minnesota Vikings. Sono proprio pigro. E banale.

I protagonisti “fantasy”

Robert Woods

Nelle ultime cinque partite Woods non è mai sceso sotto le 78 yards di ricezione e nel mentre ha pure messo a segno tre touchdown: non proprio produzione da Antonio Brown, ma stiamo parlando in ogni caso di produzione da WR1, a cui vanno aggiunte anche manciate di yards guadagnate qua e là grazie ad end-around vari. La probabile assenza di Kupp spingerà Goff a cercarlo spesso e volentieri e visto quanto fatto da Goodwin contro i Packers una decina di giorni fa, aspettarsi altrettanto da Woods -che gioca con un quarterback decisamente migliore rispetto all’ex compagno di squadra- ha decisamente senso: in caso vedessimo tanti punti, Woods probabilmente sarà uno dei maggiori beneficiari.

George Kittle

Breakout player of the year?

Ad onor del vero, Arizona contro i tight end è assai competente, ma non dobbiamo dimenticare che a volte il matchup viene oscurato dal volume: nelle ultime giornate è chiaramente emerso che Kittle sia il go-to-guy di Beathard, ed a ragione.
Trovare un tight end affidabile quest’anno è più difficile che mai, anche perché i vari infortuni ci stanno privando di parecchi titolari ogni singola settimana, basti pensare ai vari Olsen, Gronkowski o Engram: nonostante i molti acciacchi accumulati Kittle deve ancora saltare una partita, e potete star sicuri che il pallone lo vedrà pure domenica.

James White

L’infortunio di Michel oltre ad aver fatto emergere dalla scuderia dei Patriots Kenjon Barner, che vedrà sì qualche portata qua e là, ha soprattutto incrementato ulteriormente l’utilizzo di James White: oltre che ad essere l’opzione numero come pass catching back, White vedrà aumentare pure le portate e di conseguenza il suo valore.
Nessuno poteva prevedere che i Patriots riuscissero a ricavare un validissimo RB1 da James White, uomo da playoff più che da regular season, figuriamoci il runningback numero 8 -non PPR- delle prime sette settimane: ah sì, dulcis in fundo, gioca contro i Bills.

Uno spunto per le altre partite della domenica

Denver Broncos @ Kansas City Chiefs, domenica ore 18.00

Qualche settimana fa Mahomes per battere i Broncos ha dovuto mettere insieme la prima vera e propria fourth quarter comeback della sua numericamente interessante carriera: Denver dopo quattro sconfitte consecutive ha rialzato la china annientando i deboli e demotivati Cardinals, ma aspettarsi una prestazione del genere contro KC sarebbe ridicolo.
Vedo difficile che Kansas City vada a vincere di 35 contro i Bengals per poi perdere in casa contro i Denver Broncos.
Fantasy friendly: Phillip Lindsay, RB, Denver Broncos. Probabilmente Denver sarà costretta ad abbandonare il run game molto precocemente, però l’infortunio di Freeman unito all’abilità di Lindsay nel ricevere palloni fuori dal backfield lo rendono un giocatore comunque interessante.

Cleveland Browns @ Pittsburgh Steelers, domenica ore 18.00

Il primo incrocio stagionale fra le due sorelle divisionali ha prodotto un tragicomico pareggio: questa volta, però, i protagonisti sono diversi -Mayfield al posto di Taylor-, gli Steelers sembrano realisticamente essere tornati sulla loro contorta retta via e, forse, domenica vedremo in campo Le’Veon Bell.
Fantasy friendly: David Njoku, TE, Cleveland Browns. Domenica scorsa schierare Njoku ha pagato e vi invito caldamente a rinnovargli la fiducia: solo due difese concedono più punti ai tight end rispetto a quella degli Steelers.

Washington Redskins @ New York Giants, domenica ore 18.00

Lo stato confusionale in cui sono caduti i Giants si protrae oramai da anni, perciò la loro orripilante partenza non deve sorprenderci: è dura giocare con un quarterback che chiaramente non ha più alcuna ragione -o motivazione- per stare in campo. Washington, zitta zitta, si è presa la testa della division e sta pure mettendo in scena un interessante tentativo di fuga.
Fantasy friendly: Adrian Peterson, RB, Washington Redskins. Il volume e le opportunità ci sono, e spesso per rendere un runningback fantasy relevant basta semplicemente ciò.

Seattle Seahawks @ Detroit Lions, domenica ore 18.00

Francamente, al momento non avrei idea di chi possa uscire vincente da questo scontro: entrambe le squadre stanno vivendo un momento sicuramente positivo, e se Detroit può godere del fattore campo non dimentichiamoci che i Seahawks vengono dal bye week freschi, relativamente sani e teoricamente pronti.
Fantasy friendly: Kerryon Johnson, RB, Detroit Lions. Schieratelo, i touchdown prima o poi arriveranno, anche se sentirete pochi lamentarsi dell’assenza di mete finché corre per 170 yards.

Tampa Bay Buccaneers @ Cincinnati Bengals, domenica ore 18.00

Dopo un inizio decisamente esaltante i Bengals sono tornati bruscamente con i piedi per terra a seguito della drammatica sconfitta contro Pittsburgh e della batosta di domenica inflitta dai Kansas City: in un modo o nell’altro, Tampa Bay a mettere punti a tabellone ci riesce praticamente sempre, perciò aspettiamoci una partita ad alto punteggio il cui esito non è per niente scontato.
Fantasy friendly: Andy Dalton, QB, Cincinnati Bengals. Dalton nelle ultime settimane è incappato in una serie piuttosto negativa, ma come ribadisco spesso, giocare contro Tampa Bay è la miglior cura a questo genere di problemi.

New York Jets @ Chicago Bears, domenica ore 18.00

La difesa dei Bears, in casa, contro un quarterback rookie è sulla carta un palese no-brainer, ma vista la natura schizofrenica di questa stagione non me la sento di darli per spacciati.
Prevenire è meglio che curare e di figuracce ne ho già fatte abbastanza.
Fantasy friendly: Tarik Cohen, RB, Chicago Bears. Nelle ultime tre partite Cohen si è scaldato venendo utilizzato da Nagy nei più disparati modi: schieratelo, gli snaps sono in costante aumento.

Baltimore Ravens @ Carolina Panthers, domenica ore 18.00

L’ultima volta che Ravens e Panthers si incontrarono, Steve Smith li assassinò.

Dopo l’heartbreaker patito contro New Orleans, Baltimore deve affrontare ancora una volta una squadra della iper competitiva NFC South: Carolina è forse la compagine più dura a morire della lega, e questo matchup è probabilmente il più impronosticabile di tutta l’ottava settimana. Facilmente la contesa verrà decisa negli ultimi quindici minuti di gioco, perciò mi raccomando, sintonizzarsi tardi in questo caso potrebbe privarvi di molto drama.
Fantasy friendly: John Brown, WR, Baltimore Ravens. Avete visto cos’ha combinato la settimana scorsa contro i Saints? Contro Carolina non avrà vita altrettanto facile, ma stiamo comunque parlando di un buonissimo matchup!

Indianapolis Colts @ Oakland Raiders, domenica ore 21.05

Portare a casa una prima scelta per Amari Cooper è oro colato, ma arrivato a questo punto mi rifiuto di commentare la stagione dei Raiders: se non interessa a loro il 2018, perché mai dovrebbe interessare a me?
Fantasy friendly: Marlon Mack, RB, Indianapolis Colts. La settimana scorsa Mack, dal nulla, è esploso, e considerando che gioca contro i Raiders… devo andare avanti?

San Francisco 49ers @ Arizona Cardinals, domenica ore 21.25

CHE BELLO! ‘NINERS CONTRO CARDINALS NELLA SECONDA TRANCHE DI PARTITE!
CHE BELLO!
Fantasy friendly: Arizona Cardinals D/ST. Anche il runningback di turno dei ‘Niners merita di essere schierato, ma la difesa di Arizona contro Beathard potrebbe mettere a segno punti seri.

New England Patriots @ Buffalo Bills, martedì ore 02.15

Cioè, nel giro di pochi minuti mi sono trovato a dover parlare di:
1) Colts-Raiders
2) 49ers-Cardinals
3) Patriots-Bills?
Seriamente? Cos’ho fatto di male nella vita? Give me a break!
Fantasy friendly: qualsiasi giocatore dei Patriots. Non rendiamo difficili le cose: avete a roster un giocatore dei Patriots? Schieratelo. Fine.

Post By Mattia Righetti (472 Posts)

Mattia, 25 anni. Una versione più irsuta e povera di Larry David, ma il concetto è lo stesso. A volte Julian Edelman. Se non mi seguite su Twitter (@matiofubol) ci rimango male

Connect

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.