0Shares
0 0

Una week 2 particolarmente interessante, con molti verdetti confermati, ma anche alcuni clamorosamente rovesciati, dalla prima settimana. Partiamo col nostro Top and Worst…

TOP

TOM BRADY

tom-brady-93972481501b0210Sembra banale parlare di Brady tra i top NFL, ma il quarterback dei Pats sembra avere un siero della giovinezza a portata¬†di mano. O semplicemente motivazioni a palla, dal Deflagate in Week 1, alla presenza dell’odiato Rex Ryan sulla sideline¬†avversaria domenica. Risultato? 38 su 59 passaggi completati, 466 yards e 3 touchdowns, e tutti a casa.¬† Numeri da College Football, o semplicemente da fenomeno…

DEREK CARR

Dopo la scorsa settimana l’ultima cosa pensabile per il quarterback dei Raiders era giocare alla grande contro la difesa¬†dei¬† Ravens, temibile pur priva di Terrell Suggs, e condurre alla vittoria nel drive finale la sua tanto criticata¬†squadra. 30 su 46 per 351 yards, tre touchdowns e un intercetto, e tanti nervi saldi in una partita che pu√≤ essere la¬†svolta per Oakland: l’abbiamo detto tante volte, ma una prestazione cos√¨¬† non deve restare un fatto isolato…

IL RUNNING GAME DI WASHINGTON

Finalmente Jay Gruden ha capito che, non essendo Kirk Cousins pi√Ļ di un game-manager, bisognava tornare alle vecchie¬†maniere: palla ai running-back, e via con le corse. Il risultato: Alfred Morris 121 yards corse in week 1, e Matt Jones¬†123 questa domenica con due touchdowns, nella vittoria con i Rams. Praticamente i numeri che a inizio dell’anno ci si¬†aspettava dai Philadelphia Eagles…

MENZIONE SPECIALE: DARRELLE REVIS

Due palle recuperate, un intercetto, la sensazione che i Jets abbiano ritrovato la strada giusta dal momento del ritorno¬†di Revis a New York. Chiss√† se non sarebbe ora di ribattezzare Ellis Island, Revis Island…

WORST

NEW YORK GIANTS E NEW ORLEANS SAINTS

Dopo due giornate e uno 0-2 in classifica per entrambe le squadre, viene fortemente il dubbio che sia finita un’epoca per¬†due delle pi√Ļ importanti franchigie NFL degli ultimi dieci anni, capaci di vincere 3 Superbowl e di essere sempre ai¬†vertici della lega. I Saints hanno, dopo la sconfitta con Tampa di domenica, perso 6 partite di fila in casa, e non solo¬†la difesa sembra anemica, ma anche Drew Brees sembra l’ombra del fenomenale passer di un tempo. I Giants invece continuano¬†non solo ad essere pieni di lacune in difesa (ehm, Jason Pierre-Paul non ti fischiano le orecchie??), ma incredibilmente¬†ingenui e insufficienti nella fase offensiva: Eli Manning, dopo l’errore nel finale di domenica, sembra troppo distratto¬†per un giocatore che ha appena firmato un contratto multimilionario. E, complice l’infortunio a Victor Cruz, la strada per¬†New York sembra irrimediabilmente lunga…

JAMAAL CHARLES

460x35 secondi alla fine della partit√† e in parit√†, quale cosa migliore che provare una corsetta affidando la palla al tuo top¬†runner? Ecco perch√® non ce la siamo sentita di mettere tra i worst Andy Reid, che in fondo credeva di andare sul sicuro¬†con Charles (anche se aveva gi√† perso palla nel primo drive della sua squadra). Il bello negli sport √® proprio questo:¬†quando, vedi Super Bowl, sembra che lanciare sia pericoloso, magari ti rovini la partita correndo…

SAM BRADFORD

Mai come in questo caso la preseason appare tun tantino ingannevole: Bradford e gli Eagles sembrano tremendamente¬†inadeguati in tutte le fasi del gioco, incapaci di reagire alle difese avversarie, quando dovrebbe essere esattamente il¬†contrario. Sam Bradford √® passato in due giornate da un possibile Comeback of the Year, a un regista assolutamente in¬†imbarazzo nel gestire l’attacco di Chip Kelly. Onestamente toccato il fondo ci aspettiamo miglioramenti dall’ex¬†quarterback dei Rams…

MENZIONE SPECIALE: ANDREW LUCK

3 intercetti, una palla persa, a malapena met√† dei passaggi completati: non sono i numeri di Ryan Fitzpatrick dopo Jets-Colts, ma quelli di Andrew Luck, e contribuiscono a spiegare la debacle della squadra di casa. Vero che anche l’anno¬†scorso l’ex prodigio di Stanford inizi√≤ con due sconfitte, ma con numeri radicalmente diversi: 5 touchdowns e 3¬†intercetti, esattamente il contrario quest’anno. Per Indianapolis di positivo c’√® l’essere nella division pi√Ļ scarsa¬†dell’attuale NFL, la AFC South. Ma continuando a giocare cos√¨, difficilmente si andr√† molto lontano…

Post By Alberto Cavalasca (172 Posts)

appassionato della cultura americana, dagli sport alla letteratura al cinema della grande nazione statunitense... per qualunque curiosita' scrivetemi a: albix73@hotmail.it

Connect

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.