0Shares
0 0

Generalmente negli sport d’oltreoceano per i primi fuochi d’artificio nella off-season si aspetta l’inizio della free agency, con qualche grossa firma, qualche spostamento di grande calibro, o addirittura un addio inaspettato quanto doloroso.

Kiko Alonso, nuovo membro dei Philadelphia Eagles

Kiko Alonso, nuovo membro dei Philadelphia Eagles

Nel corso degli ultimi giorni, quindi ben prima dell’inizio delle negoziazioni tra free agent e eventuali parti terze, una particolare quanto inaspettata trattativa è andata in scena, scatenando reazioni di tutti i tipi, da quelle festose a quelle quasi iraconde. Trattasi di uno scambio di due pedine da parte dei Philadelphia Eagles e dei Buffalo Bills: il RB LeSean McCoy vestirà la maglia dei Bills, mentre il LB Kiko Alonso approderà nella Città dell’Amore Fraterno.

Molto si cela in questa trade dall’aspetto molto semplicistico per mole, per esempio l’aspetto economico, come quello di preparazione della propria squadra a livello di roster, o addirittura secondo un piano più grande. Ma procediamo per gradi, iniziando dall’aspetto più diretto ed esaminabile sin da ora: proprio quello monetario.

Con questo movimento gli Eagles liberano oltre 10 milioni di dollari, e a tutto ciò vanno ad aggiungersi gli ulteriori 11 grazie al taglio di Trent Cole e gli 8 di Cary Williams. È evidente che Chip Kelly vuole liberare spazio salariale per essere molto aggressivo sin dalle prime battute della free agency, che inizierà il prossimo 10 marzo. Per quanto riguarda Alonso la formazione della Pennsylvania dovrà assorbire il solo milione che il LB guadagna attualmente, con la possibilità di rinnovarlo in qualità di restricted free agent l’anno prossimo.

LeSean McCoy, decisamente restio a lasciare la sua attuale (da sempre) casa

LeSean McCoy, decisamente restio a lasciare la sua attuale (da sempre) casa

Una trattativa che ha lasciato molti di sasso, primo fra tutti lo stesso McCoy, un vero e proprio “Pennsylvania guy”, dato che è nato e cresciuto, sia fuori che dentro il campo, all’interno di tale Stato: “Si tratta di un ragazzo della Pennsylvania in tutto e per tutto, non ha mai giocato al di fuori del suo Stato. Ovviamente non è felice della notizia”, sarebbero queste le parole di una fonte molto vicina al giocatore, definito anche come “contrariato e frustrato”, e che “renderà il tutto estremamente difficile, poco ma sicuro”.

Per quanto riguarda Buffalo si tratta di una mossa che lascia intendere sin da ora quali sono le intenzioni di Rex Ryan a livello prettamente tecnico e tattico: vista l’avanzata età di Fred Jackson e che CJ Spiller lascerà la formazione in qualità di unrestricted free agent, l’ex head coach dei New York Jets si è voluto fornire di una superstar per il proprio gioco di corsa per svariati motivi, tutti mirati agli aspetti più solidi e concreti del gioco. McCoy giocherà alle spalle di Matt Cassell, acquisito tramite un’altra trade, mentre la difesa rivestirà il compito maggioritario e più importante nei riguardi del risultato finale.

A questo punto, visto l’arrivo di un prodotto Oregon, la formazione della Città dell’Amore Fraterno diventa sempre più di Chip Kelly, che dovrà a tutti i costi fare in modo che questo gravoso addio non gli si ritorca contro per poi subire le ire e gli sfoghi della propria tifoseria. Già, perché parecchi tifosi di Philly hanno avuto parecchio da ridire su quest’operazione, rivolgendosi direttamente al proprio head coach. Chi ha lamentato la partenza del proprio miglior giocatore, chi ha parlato di un reparto offensivo estremamente ridimensionato e che parecchie volte si è dimostrato essere la principale arma di questa squadra, chi soprattutto ha tirato in ballo i problemi fisici di Kiko Alonso, reduce addirittura dalla seconda rottura del legamento crociato del ginocchio.

Ma è ovvio in particolar modo che Chip Kelly crede fermamente in una singola cosa: l’intero sistema. Kelly è conosciuto come uno di quegli head coach che prima di ogni giocatore, prima di ogni altro aspetto, bisogna valorizzare un sistema e trovare i giocatori che meglio si adattano a metterlo in atto, e molto probabilmente è arrivato alla conclusione che McCoy ha giocato due ottime stagioni con lui solo in quanto è riuscito ad adattarsi allo stesso. Togliere dalla propria squadra i tre elementi di cui sopra ne sono forse la più alta dimostrazione, ma come detto dovrà stare attento al rovescio della medaglia. Ma a questo punto qual è il grande piano di Kelly?

Molti parlano non a caso di Marcus Mariota, altro prodotto di Oregon, per il quale gli Eagles dovrebbero quasi forzatamente effettuare qualche trade in ambito di scelte al prossimo draft per poterselo accaparrare. Cercare un nuovo franchise quarterback porrebbe anche dei seri problemi in capo alla questione Nick Foles, che secondo molti addetti ai lavori dovrebbe essere ulteriore importante merce di scambio. Altro aspetto questo che mette decisamente pressione alla tifoseria nero-verde, che ama molto il proprio numero 9.

Nelle ultime ore inoltre si è parlato addirittura di Byron Maxwell, meta tra l’altro estremamente gradita al giocatore, ma dopo la faccenda McCoy risulta difficile al giocatore trovare la volontà di arrivare senza la paura di essere spedito successivamente in lidi a lui non graditi dopo poco tempo. Certo è che un importante upgrade alla posizione di CB sarebbe decisamente apprezzabile da parte di Kelly, e con le ultime mosse apportate al proprio roster sembrerebbe proprio che Philly sia in procinto di far sentire la propria voce in tale ambito da martedì prossimo.

Vedremo quindi nelle prima battute della prossima settimana se l’head coach di Philadelphia attuerà l’aggressivo atteggiamento che tutti si aspettano, e con cui preparerà il proprio roster al prossimo draft, che prenderà il via il prossimo 30 aprile.

Nel frattempo per i Buffalo Bills si potrebbe seriamente avviare una nuova era, fatta di un reparto offensivo in grado di sopperire alle recenti mancanze e che ha nel duo Manuel-McCoy la coppia QB-RB per il futuro prossimo che da anni sognava. Squadra molto interessante da osservare i Bills la prossima stagione e non solo, con McCoy che dovrà per forza di cose diventare il nuovo volto offensivo della squadra, e che certamente diventerà l’obiettivo principale, forse anche il sogno, di parecchi giocatori di fantasy football.

L’unico vero punto interrogativo potrebbe essere la volontà di Shady di non lasciare la propria attuale casa per quella nuova, vedremo quindi nella giornata di martedì se deciderà di abbassare le armi e alzare bandiera bianca, accogliendo la nuova maglia, nonché nuova casa.

Post By Francesco Gentile (154 Posts)

Studente di giurisprudenza. Appassionato delle Big Four, NFL in particolare. Tifoso sfegatato Green & Gold!

Website: →

Connect

One thought on “McCoy-Alonso: Chip Kelly vincerà la scommessa?

  1. Cassell qb normale…ma con Mc Coy potrebbe fare qualcosa in più. Invece per Nick Foles…possono chiedere molto in cambio….ma rimane da pazzi cedere un buon qb già titolare e affermato per un rookie con tutte le incognite del caso.

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.