0Shares
0 0
Gabbert è stato disastroso in questa stagione per i Jaguars...

Gabbert √® stato disastroso in questa stagione per i Jaguars…

Qualcosa non va nello stato della Florida. Dopo metà stagione Jacksonville Jaguars e Tampa Bay Buccaneers avevano un record combinato di 0-16.

Ben 34 teams hanno iniziato la stagione con uno 0-8 dal 1970, ma soltanto i Buccaneers del 1976 (0-14) ed i Lions 2008 (0-16) hanno finito la stagione con tutte sconfitte.  Riusciranno i due teams ad evitare questa onta?

I Jaguars ci sono appena riusciti, battendo a Nashville, Tennesse, i Titans per 29-27, ma¬†hanno ancora molti problemi da risolvere. Ad inizio stagione non √® che ci si aspettasse molto dagli uomini dell’head coach Gus Bradley, alla sua prima stagione come NFL coach.

La difesa √® una pena con il defensive coordinator Bob Babich che ha rimarcato la necessit√† di smettere di mancare tutti questi tackles. Il middle linebacker Paul Posluszny √® l’unica nota positiva di una unit√† che ha mostrato problemi nella pass coverage, sopratutto nelle rookie safeties Josh Evans e Johnathan Cyprien.

Anche dall’altro lato del pallone la situazione non √® delle migliori. La offense ha perso un’arma importante in stagione dopo che il wide receiver Justin Blackmon √® stato sospeso a tempo indeterminato qualche settimana fa per violazione delle regole NFL sull’abuso di sostanze.

Bradley continua ad avere un atteggiamento positivo ma l’offensive coordinator Jedd Fisch deve ancora risolvere i problemi del team nella red-zone e deve farlo con un reparto dove Blaine Gabbert, negli unici 3 games giocati, ha prodotto un TD, 7 INTs ed una percentuali di completi del 48.8.

Meglio è andata con Chad Henne ed il suo 60.6 percento di completi anche se i touchdown passes sono stati soltanto 3 ed i problemi nella red zone sono rimasti. La perdita di Blackmon ha aumentato le responsabilità degli altri receivers, anche se i Jaguars hanno un solido No. 2 receiver in Cecil Shorts.

Anche con questa situazione la stagione non √® andata, visto che mancano ancora diverse partite, ma certamente Bradley dovr√† cominciare a pensare di utilizzare la seconda parte dell’annata per valutare chi potr√† essere d’aiuto nel 2014.

Henne ha dimostrato di essere un quarterback affidabile e certamente un miglioramento rispetto a Gabbert. I Jaguars potrebbero quindi scegliere un quarterback al draft con una delle prime scelte, visto che la prossima classe a detta di motli analisti sar√† una delle pi√Ļ ricche nella posizione, contando su Henne come veterano in attesa che un rookie si sviluppi.

Il running game potrà contare su Maurice Jones-Drew, ancora una volta il miglior giocatore della franchigia, 183 yards contro difese come quelle di  Denver, San Diego e San Francisco. La seconda metà di stagione servirà a valutare la transizione di Denard Robinson da quarterback a running back.

Fra i receivers  Mike Brown è stato una sorpresa, mentre Clay Harbor potrebbe ambire a prendere il posto di Marcedes Lewis come tight end titolare. Il problema restano le linee.

La OL paradossalmente è andata meglio dopo aver perso i due starting tackles Eugene Monroe e Luke Joeckel ma se il team è ultimo come offense grossa parte della responsabilità risiede nel gioco della linea.

Il centro Brad Meester e le guardie Uche Nwaneri e Will Rackley non stanno giocando bene. Lo stesso, atteso, sviluppo di Gabbert, che non c’√® stato, √® da imputarsi certo a degli errori del quarterback, ma anche la offensive line ha la sua grossa parte di responsabilit√† nel non averlo mai protetto a dovere in queste stagioni.

Non meglio √® la situazione della defensive line, dove il tackle Sen’Derrick Marks √® stato fino ad ora l’unica nota positiva della stagione. La pass rush non √® migliorata di molto, con i Jaguars che hanno prodotto soltanto 11 sacks a met√† stagione. Jason Babin e Marks sono i leaders nella specialit√† con 2 sacks a testa.

Il resto della stagione sar√† di fatto un tryout per il defensive end Andre Branch, una scelta di secondo round nel 2012, che deve ancora dimostrare il proprio valore . L’owner Shad Khan ha espresso fiducia nel lavoro di Gus Bradley e del general manager Dave Caldwell e certamente una stagione √® poco per effettuare quel turnorund che i fans sperano.

C’√® speranza per la prossima campagna? Qualcosa su cui costruire c’√® ma molto dipender√†, come √® logico, dal draft 2014.¬† Un draft dove i Jaguars potranno contare su ben 10 scelte.

Sistemare le linee sar√† una priorit√† anche della prossima off-season, nella speranza di trovare giocatori all’altezza per supportare un Maurice Jones-Drew che non avr√† moltissime stagioni davanti a lui ed il prossimo quarterback, Henne o chi per lui.

Post By Mic (15 Posts)

http://thecoordinator.blogspot.it/

Website: →

Connect

One thought on “Un Giaguaro molto smacchiato

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.