0Shares
0 0

Aveva vinto la gara di Dover in scioltezza, una settimana prima ed ora Kevin Harvick fa il bis in Kansas, per ottenere il 42° successo in carriera.

Per il californiano è una notte storica e di certo, dati i risultati, quest’anno non avrà di certo intenzione di rallentare questa marcia trionfale: quinto successo in 12 gare, non accadeva dal 1997, quando fu un certo Jeff Gordon a compiere tale impresa. In più lo strapotere di Harvick è indicato dal fatto che ha ottenuto questo successo partendo dalla pole position, 79 i giri in testa su 267, che tuttavia non sono il massimo serale (Larson ne ha fatti 101).

Più che la solidità di Harvick, secondo dopo il primo stage dietro a Ryan Blaney, secondo nel secondo stage dietro a Kyle Larson, è il suo marchio di fabbrica a sancirne la sua grandezza: la sua abilità di grande finisher.

Infatti negli ultimi 6 giri Harvick recupera velocemente su Truex Jr, in quel momento leader di gara, lo supera con facilità ad un giro dal termine e taglia la linea del traguardo per regalare a Stewart Haas il sesto successo stagionale.

Terzo Logano, ancora su Ford, dimostrando tenacia nel finale tenendo a bada lo scatenato Larson, quarto partito dal fondo dello schieramento ed unica Chevrolet nel top ten di gara.  Seguono Hamlin 5°, Menard, 6° è un risultato a dir poco di strepitoso per il nativo di Eau Claire,Jones 7° su Toyota, Kurt Busch 8° tallonato da un sorprendente Aric Almirola 9° ed infine 10° uno spento Kyle Busch.

Lasciata il Kansas i piloti avranno l’ALL STAR Race  ed una settimana dopo, la lunghissima Coca Cola 600

Nota di spicco è stato il rientro alle gare di Matt Kenseth, scelto in sostituzione a Trevor Bayne per un certo numero di gare.

 

Post By Davide Sarti (247 Posts)

Sono un grande appassionato di motori americani, che a 27 anni ha seguito le orme dei grandi campioni. Tramite la mia passione e le mie conoscenze cercherò di raccontarvi il mondo della NASCAR nel modo più dettagliato possibile. Possibilmente, cercherò di farvelo amare

Connect

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.