0Shares
0 0

In una gara che ha visto due dei piloti nell’ elite di questa serie dare vita ad un vero proprio inseguimento,  Kyle Busch ha tenuto a bada uno scatenato Kevin Harvick  conquistando la 44° vittoria in carriera nel miglio e mezzo di Forth Worth, nei pressi di Dallas.

Inseguito da Harvick per 23 giri, quelli finali appena dopo il restart al giro 311, Busch ha tagliato il traguardo con un margine rassicurante di tre decimi in cui la chiave del successo è stata una guida priva di errori lasciando ad Harvick la forzatura dell’ inseguimento. Probabilmente nel complesso Harvick era leggermente più veloce, ma Busch ha fatto del suo meglio per sbarrare la strada all’ avversario.

Dopo tre secondi posti, questa è la prima vittoria stagionale del pilota di Las Vegas che agguanta in questo modo Bill Elliott nella lista dei maggiori vincitori NASCAR.

Il dominio iniziale di Harvick in Texas faceva presagire un’ ennesima vittoria stagionale per il noto pilota californiano, il quale aveva messo fra sè e gli avversari un gap incolmabile. Ma la sua gloria arriva ad una battuta d’arresto a partire dal giro 129:  esce dalla pit lane nono perdendo otto posizioni causa a problemi di aggancio del jack ; pochi giri più tardi rientra ai pit per  una ruota mal collocata ed un bullone fuori posto. Circa 100 giri più tardi un uomo del suo team cade all’ interno del box dei pit nel tentativo di recuperare una gomma: risultato “too many men over the wall” e penalizzazione con passaggio in pit lane a velocità rallentata per il pilota.

Ma la tenacia di Harvick, non a caso chiamato per vari aspetti “the closer” o ” Mr Where did he come from” supera ognuno di questi problemi  e al gro 278 conquista la seconda posizione dopo aver superato Erik Jones ( alla fine quarto), che purtroppo non basta per coronare una gara pazzesca.

McMurray chiude al terzo posto, al suo miglior piazzamento da Talladega ottobre 2017, mentre Jones ottiene il primo top 5 stagionale. Nel top ten seguono Ryan Blaney quinto, seguono Logano sesto,  Kurt Busch settimo, Darrell Wallace ottavo, Clint Bowyer nono, e William Byron decimo, al primo top ten nella massima serie.

 

Post By Davide Sarti (247 Posts)

Sono un grande appassionato di motori americani, che a 27 anni ha seguito le orme dei grandi campioni. Tramite la mia passione e le mie conoscenze cercherò di raccontarvi il mondo della NASCAR nel modo più dettagliato possibile. Possibilmente, cercherò di farvelo amare

Connect

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.