Shares

New Orleans at San Francisco 32-36

Quando il cronometro segnava 13 secondi alla fine della partita con i Saints avanti 32 a 29 ,ecco sbucare Vernon Davis, il tight end dei 49ers con una ricezione da 14 yards per il touchdown che manda in visibilio tutto lo stadio.

I 49ers accedono al Championship mentre i Saints salutano i play off e dimostrano che una difesa molto pressante e poco permissiva può riuscire anche a fermare anche giocatori del calibro di Drew Brees.

Brees è autore di un’altra partita da incorniciare ma i Saints pagano il non aver bilanciato il gioco delle corse con quello dei passaggi. Il numero 9 lancia ancora per 462 yards con i 4 touchdowns che hanno dato un leggero vantaggio ma alla fine pesano troppo i 2 intercetti subiti da D.Goldson e T.Brown.

Il miglior ricevitore è ancora M.Colston con 9 catch per 136 yards e un td ma ancora incontenibile il tight end J.Graham con ben 103 yards, 2 td in appena 5 prese. Non poteva mancare D.Sproles, in ombra sulle corse ma super-efficace nelle ricezioni con ben 15 catch per 119 yards  e 1 td.

I td pass, ottenuti anche con big play  da 44 e 66 yards, hanno sostituito il gioco delle corse, fermato a 37 yards totali e senza colpo ferire ma contro la difesa dei 49ers era pensabile una simile situazione. Pero’ questa situazione ha obbligato Brees a lanciare ben 63 volte con 40 completi  ma esponendosi troppo al pass rusher della difesa, capaci di mettere al tappeto Brees 3 volte e recuperare anche un fumble con il leader Patrick Willis.

I 49ers hanno giocato una grande partita anche in attacco, guidati da un concreto Alex Smith e dal loro tight end Vernon Davis. Smith lancia per 299 yards totali con un 24 su 42 con 3 touchdowns. Il quarterback ex Utah è autore anche di una corsa personale di 28 yards arrivata in end zone. Il miglior recivitore è V.Davis con 7 catch e ben 180 yards; ad inconorare la sua prestazione ben 2 td. Il terzo score, il primo della giornata, è del wr M.Crabtree che si ferma a 25 yards.

Benissimo il gioco delle corse con F.Gore capace di gudagnare 89 yards in 13 portate e il suo vice K.Hunter che macina 23 yards. Pefetto il kicker D.Akers che ottiene 12 punti con 3 field goal importantissimi per l’andamento del match.

I 49ers hanno il merito di aver trovato la chiave per sbilanciare l’attacco Saints grazie ad una difesa pefetta sulle corse e capace di sfruttare ogni minima opportunità. Complimenti  dunque a Jim Harbaugh.

I Saints salutano con una domanda: sarà ancora lo stesso Brees anche la prossima stagione o cambierà qualcosa? La squadra della Louisiana ha comunque l’onore delle armi.

Denver at New England 10-45

“The Tebow Time is over” così si può intitolare la disfatta dei Broncos contro i più quotati Patrios.

Una partita deludente, che rivela tutti i problemi del giocatore di Dio e che regala una passeggiata alla formazione di Bill Belichik.

Tom Brady si esalta con una prestazione da mago: 26 passaggi completati su 34, 6 td pass e la macchia di un pizzicotto arrivato dalla difesa di Denver con il safety Q.Carter.

Il miglior target è sempre Rob Gronkowski con 10 prese per 145 yards e 3 td, uno ottenuto con una spettacolare presa ad una mano. D.Branch riceve 85 yards con 1 td in sole 3 prese mentre l’altro tigh end A.Hernandez produce 55 yards con uno score;  a completare l’opera il sempre buono Wes Welker con 6 catch, 55 yards e 1 td.

La difesa Patriots mette sotto pressione Tebow, forzandolo a un fumble e effettuando 5 sacks.

Tebow ritorna ad essere quello visto durante la regular season proprio contro i Patriots, poco gioco e tante occasioni buttate al vento. Completa solo 9 passaggi su 26, approffitando di qualche big play che lo portano a 136 yards. Quando decidie di correre non fa danni producendo solo 13 yards.

Il miglior wr è D.Thomas con 6 catch e 93 yards ma gli unici a salvarsi sono i rb W.McGahee e L.Ball. Il primo corre per 17 volte producendo 76 yards e 1 td mentre il secondo ne prende 44 in 13 attachi. Male la difesa che concede all’attacco di New England 509 yards totali. Nelle corse dei Patrioys il migliore è il tight end A.Hernandez  con 5 portate per 61 yards mentre il rb B Green-Ellis corre 28 yards.

I Patriots quando giocano in casa possono battere chiunque (Ravens e Houston avvisati) contando su un Tom Brady in forma spettacolare e il tight end Rob Gronkowski vero target ideale. Denver saluta dicendo addio ai sogni di una post season arrivata forse con qualche miracolo di troppo.

Post By Federico Vedovelli (550 Posts)

Student, rugby referee, Carolina Panthers, NCAA Football, NBA, Radio Play.it. Affascinato da Twitter: CamFederico

Connect

21 thoughts on “NFL – Saturday Divisionals

  1. Che meravigliosa partita quella tra Niners e Saints! Negli ultimi 5 minuti è successo di tutto con 2 TD per parte! Una roba pazzesca.
    NO paga gli errori iniziali e l’aver cominicito 0-17 una partita che avrebbero effettivamente potuto vincere. Ma che personalità San Francisco… Davvero uno spettacolo favoloso!

  2. Patriots – Broncos: non ho visto la partita ma qui non avevo dubbi su chi vincesse e Brady ha spiegato a Tebow come si fa il qb..Ora finalmente smetteranno di parlare di Tebow come se fosse un dio in terra!

    Niners – Saints: è stata una partita al cardiopalma, emozionante e ricca di colpi di scena nell’ultimo quarto. Ma andiamo con ordine: 1o quarto a dir poco imbarazzante da parte di Brees e soci che si sono fatti mettere sotto dalla squadra di casa e dal casino (passatemi il termine) dello stadio. Troppe palle perse e poi se ci si mette pure Brees a farsi intercettare, per non parlare del fumble di Sproles. 2o quarto: i Saints si sono ricordati di sapere attaccare e un Brees lucido li ha riportati sotto, molto bella la presa di Colston. 3o quarto: offensivamente parlando poca roba e poi arriviamo all’ultimo quarto dove è stata una battaglia testa a testa, dopo la conversione da punti sinceramente pensavo la partita fosse chiusa, forse lo hanno pensato anche quelli di NO.
    Peccato per i Saints, avrei voluto vederli al superbowl quest’anno, ma vanno riconosciuti i meriti a San Francisco, si sono sbattuti dall’inizio alla fine e si vedeva quanto fossero carichi, difesa fantastica (ma non è una novità), ma pure l’attacco ha girato alla grande. Non so chi vincerà tra GB e NY ma un occhio a questi Niners, dovrà tenerlo chiunque vinca tra le due.

    • Ci stanno gli errori a questi livelli… NO e SF hanno dato vita ad una partita magnifica…poi si possono analizzare i fumble, gli intercetti e ogni altra statistica… ma NO ha perso questa partita solo ed esclusivamente perchè nelle regole del Football c’è scritto che può vincere solo una squadra. Una delle due purtroppo doveva uscire. Ma chiunque fosse stata eliminata l’avrebbe fatto a testa altissima.

      Tebow-Brady non sarebbe nemmeno da parlarne. Brady è tra i migliori 5 QB di sempre probabilmente. TT è uno dei tanti che per circostanze particolarissime si è ritrovato ad avere un trattamento da super star, senza esserlo.
      Per me è ridicolo spalare merda addosso a tebow… ed è assurdo pensare che possa giocare alla brady… è come pretendere da Semioli che sia decisivo quanto Cristiano Ronaldo. Non avrebbe senso… Tebow per i suoi mezzi ha ottenuto molto più di quanto fosse lecito immaginare. Ha portato ai PO una squadra inferiore a molte altre, ha passato un turno di PO, è amato dai compagni ed è un vero leader… poi dire che è un pirla perche non fa le spirali di brady o di Aaron è ridicolo. Non è un Top player, ma un giocatore che col suo impegno e la sua grinta possono fare in qualche modo la differenza. Ma nessuno sano di mente lo metterebbe tra i primi 10 qb della lega. Trovo sia un ottimo giocatore di seconda fascia e senza dubbio la sua è una bella storia!

      • certo, una delle due doveva uscire ma partendo da un handicap di -17 si sono un pelo complicati la strada. Merito di SF certo ma alcuni palloni persi hanno fatto mettere le mani un pò a tutti.
        Poi ti dico, non ce l’ho con Tebow anzi, contro gli Steelers ho tifato per lui ma non sopporto la santificazione che gli hanno fatto per tutto quest’anno. Ha delle qualità indiscutibili come leader e vincente però in molte altre cose pecca. Ce l’ho con quelli che lo hanno montato, non con lui..

  3. Stavolta SF vince con l’attacco. Grandissima prestazione di Alex Smith al suo esordio nei playoff. Grandissime (e coraggiose, un FG facile garantiva il sicuro overtime) chiamate dell’OC dei Niners. Il TD su corsa di Smith è stato qualcosa di incredibile, con il LT che si stacca e corre in campo aperto, spianando la strada alla corsa del suo QB con un placcaggio favoloso sulla safety. Grande Vernon Davis, finalmente ai livelli che si attendevano da lui. Complimenti a coach Harbaugh, meritatissimo Coach of the Year. Onore ai Saints, frenati da un disastroso primo quarto di gioco con 3 turnover che li hanno messi 0-17. Bravissimi a recuperare (la difesa di SF ad un certo punto è calata), ma la differenza stavolta l’ha fatta lo sforzo offensivo. E la cosa ci piace assai…

  4. Partita BUTTATA nel primo tempo…tralasciando gli intercetti che ci possono anche stare i fumbles in situazioni cosi importanti e delicate sono ridicoli…6 fumbles in 16 partite di RS e 5 in 2 di PS significano un brutto calo di concentrazione…e il deficit iniziale di 17 punti è stato scandaloso…la difesa che ci ha tenuto su durante la partita ha buttato tutto nell’ultimo drive dove a giocare più conservativi e con più copertura probabilmente si sarebbe almeno arrivati in OT invece di continuare a blitzare (non so voi ma un passaggio lungo e laterale in una situazione in cui sai che devi evitare i passaggi lunghi o laterali lo trovo scandaloso)…come ripeto da settimane Greg Williams deve imparare a darsi una regolata soprattutto in certe situazioni…pensando già al draft direi che dobbiamo prendere assolutamente almeno un paio di OLB visto che il reparto in cui siamo messi proprio male (ho visto bene Wilson va detto mentre Shanle oramai ha fatto il suo tempo)…detto questo complimenti ai 49ers, con una difesa veramente forte, fisica e approfittatrice, forse con troppe pecche in attacco ma comunque tiferò per loro per la conference…ah i 49ers dimostrano ancora una volta la superiorità della 3-4 sulla 4-3 specialmente nel gioco attuale…

    Passiamo ora a Tebow vorrei sentire ancora qualcuno che sia realmente convinto delle sue grandi qualità di QB…9 su 26…136 yrds…state scherzando vero? Contro la straordinaria difesa dei Patriots? Un trascinatore non va da nessuna parte senza un minimo di capacità e lui non è propri capace…ditemi quello che volete sugli intangibles ma se uno azzecca un terzo dei lanci non merità nemmeno di essere un backup…complimenti a Denver per essere arivata fino a qui , complimenti soprattutto per aver fatto questo nonostante un pessimo QB (l’unico merito di Tebow secondo me è di aver tolto la pressione mediatica dal resto della squadra che si è ritrovata a giocare con la testa libera da preoccupazioni -Tebow vince ma Tebow perde-) ed essendo la squadra più sottovalutata dell’NFL.

  5. Dunque. New England avevo previsto un bel +15. Troppa differenza tra le 2 squadre. Sui due qb, non parliamone. Belicich, ha fatto il compitino, non concedendo mai il profondo……!

    Dall’altra parte prevedevo la vittoria di 7 di New Orleans. Bellissima partita, entusiasmante però 5 turnovers, di cui 2 su Kick return non sono accettabili a questi livelli.
    Onore a San Francisco, scesi in campo con una fame mostruosa, la fortuna li ha baciati e sono stati bravi a capitalizzare.

  6. Ho visto la partita di NE e Denver, e devo dire che la differenza mostruosa è stata fatta nelle linee!
    Denver non è MAI riuscita a far pressione a Brady, che sarà anche il miglior Qb del pianeta, ma non è certo più mobile del Big Ben della settimana scorsa…
    La linea offensiva di Denver invece è esplosa sotto il pass rush di NE, rinomato negli anni per essere uno dei peggiori della lega…
    Tebow è stato travolto da un’ondata di patrioti inferociti, e i lanci che ha completato saranno stati pochi, ma un Qb normale in una partita così avrebbe preso almeno 3 sack in più e magari un paio di intercetti.
    Senza contare il colpo che ha preso da Ellis, che avrebbe steso un elefante, e lui invece ha continuato come nulla fosse!

  7. Brady annichilisce tebow e smith sorprende brees la riassumerei cosi la serata!
    Ho visto fino al 3 quarto NE denver partita a senso unico che non è mai iniziata, denver che assieme al suo qb non ha nemmeno capito dove fosse la palla forse troppo rilassati dalla vittoria con gli steelers non li ho visti per nulla carichi! Mi aspettavo una vittoria netta di NE ma sicuramente non cosi netta e hanno avuto la fortuna che dopo il 45-10 di inizio terzo quarto, dove brady secondo me poteva cercare il 7 TD invece ti tentare con delle corse dalle 15 yards, i pats hanno letteralmente smesso di giocare. Ora se vincono i Texans NE al superbowl a mani bassi magari contro i giants con una possibile bella rivincita per brady, se vincono i ravens mi aspetto una partita combattutissima! Ovvio che senza NO l’ovest perde molto del suo fascino e vedo già GB contro NY una finale di conference!!! Attenti a Manning stasera l’ho visto carico nelle ultime due sfide decisive!!

    • cito testualmente: “ovvio che senza NO l’ovest perde molto del suo fascino”………
      prego..? what..? per te il football che roba è..? lanci e ricezioni, ricezioni e lanci..?
      nessuno ti ha mai detto che i campionati si vincono anche (se non soprattutto) con la difesa..?
      ma di quanti anni devi andare indietro nel tempo, per trovare una difesa come quella dei 49ers..?
      ma pensa te………… ovvio che, eccetera eccetera.

    • quale sarebbe la fortuna dei 49ers..? aver forzato 5 turnovers a NO..? tra cui 2 intercetti a Brees che aveva un record di 216 passaggi consecutivi nei playoff senza intercetti..?
      e chiamiamola fortuna, okay.

      • Attenzione, a difesa dei 49ers ha mostrato cose sensazionali nella prima parte della gara (3 turnover). Brees e compagni avevano rimontato lo svantaggio di 17 punti andando in testa e sciorinando il consueto repertorio (tant’è vero che le yds guadagnate da NO contro una grande difesa sono state 500 circa, mica bruscolini). E’ vero, i titoli si vincono ANCHE con una grande difesa. Grande difesa che, ieri sera, non avrebbe vinto senza le grandissime giocate del suo attacco.

        • un QB come Brees non puoi annullarlo, puoi semplicemente cercare di limitarlo, cosa che è avvenuta, mi pare, visto che Brees non veniva intercettato da una vita nei playoff.
          altra cosa: se le difese si giudicano dalle yards concesse, cosa vogliamo dire di quanto (poco) ha corso NO, nonostante si prevedessero faville dalla variabile (impazzita) Sproles..?
          e tra l’altro, chiudendo la porta alle corse, Brees è stato costretto a lanciare sempre, sbagliando 23 lanci su 63.
          poi, a mio parere, le difese si giudicano anche dai turnovers forzati agli avversari, e 2 intercetti + 3 fumbles in un’unica partita sono tanta, tanta roba.
          con questi numeri, non parlare di grandissima difesa mi pare poco opportuno, poi vabbè… ognuno la pensi come vuole.

          • Non mi sembra di avere scritto che la difesa di SF ha giocato male. Ho solo espresso il mio parere (peraltro, da quanto leggo nei vari commenti, mi sembra anche condiviso). Ieri sera, a vincere la partita è stato (su tutti) Alex Smith.
            P.S. bisogna riconoscere che il gioco di corsa di NO è stato pressoché nullo perché Pierre Thomas è stato messo fuori gioco subito.

  8. NO @ SF: prevedevo una vittoria abbastanza comoda di Brees e co., e invece i 49ers mi hanno stupito. Non tanto la difesa (che era tosta si sapeva), mi ha stupito l’attacco, con un Alex Smith che, alla prima partita di PO della carriera, trovatosi 2 volte a guidare un drive senza domani (23-24 a -5 min. e 29-32 nei 2 minuti finali), l’ha fatto alla grande, ribaltando il punteggio con la freddezza di un veterano e un paio di passaggi di tocco davvero di classe. Credo che la differenza l’abbia fatta soprattutto l’approccio mentale alla partita, coi 49 ers carichi a 1000 che hanno sorpreso dei Saints scesi in campo forse troppo rilassati, e poi certe chiamate difensive nel finale di Gregg Williams, che ha esagerato coi blitz quando servivano coperture sul largo e profondo. Cmq onore ai 49 ers, degni vincitori, ma resto dell’idea di una grossa occasione gettata via da NO.
    Den@Ne: poco da dire. Mi spiace per la CBS, ma il paragone Tim/Tom che dominava la presentazione non stava nè in cielo nè in terra, e sul campo si è visto. Partita durata 30 minuti, con un attacco di NE che pareva inarrestabile (e fin qui nulla di nuovo sotto il sole), e una difesa di NE che sembrava un muro invalicabile (e questa è stata una prima Tv assoluta).

  9. Beh, i niners hanno finito con lo stesso record di NO, e hanno vinto sul filo di lana. Direi che le due compagini si siano equivalse. Quindi non credo che la situazione PO cambi moltissimo.
    L’unica squadra che credo abbia poche poche possibilità di arrivare al ballo finale sono i Texans.
    GreenBay, New York, New Englad, SF e Baltimora si giocheranno le loro carte fino alla fine. E quando si parla di tali eccellenze la differenza la fanno si i Fumble, gli intercetti, le difese e chissa un hell mary pass…

  10. SF – NO partita stupenda… onestamente tutta questa grande difesa da parte di SF io non l’ho vista ho visto degli immensi special team una buona difesa soprattutto in pass rush ( i due Smith veramente bene) sulle corse non sono stati testati perchè l’assenza di pierre thomas si è fatta sentire… molto meglio invece in attacco a mio avviso di quanto ci si potesse aspettare, Veramente complimenti ad entrambe le squadre una delle più belle partite degli ultimi anni… quoto su Harbaugh coch of the year per distacco..
    NE – Denver non è stata una partita degna dei playoff ma questo io almeno personalmente me lo aspettavo,,, troppa la differenza fra le due squadre sembrava una gara di college fra un top 25 ed una squadra di division III (e ribadisco che i broncos a mio avviso tanto male non sono come squadra)… Se non hai un attacco sui passaggi almeno decente nella Nfl di oggi non vai da nessuna parte e i Broncos semplicemente non hanno un Qb e per questo motivo non possono avere un attaco aereo all’altezza… Alla fine questa bataosta potrà servire alla franchigia del Colorado nel decidere che forse è necessario prendere un Qb vero al draft e tenersi Tebow come un’ arma spacca partite…
    Stasera prnostico educato: Ravens di 10 e Packers di 3
    Buon football a tutti!!!!!!

    • ma non si diceva, prima della partita, che la variabile impazzita poteva essere rappresentata dalle corse di Sproles..?

  11. niners saints è stata una partita fantastica meritatamente vinta da sf che ci ha creduto fino alla fine.
    alex smith ha giocato un’ottima partita dimostrando cosa deve fare un qb che gioca funzionalmente alla propria squadra, altro che tim tebow…
    grande lavoro di coach harbaugh che in una sola stagione ha dato fiducia ad una franchigia depressa…una volta operato il sorpasso da parte di no pensavo sf si squagliasse ed invece…complimenti ai niners.
    il pianto liberatorio di davis dopo il td decisivo è stato un’immagine meravigliosa, davvero commuovente!!!

    come previsto da molti patriots-broncos è stata una sorta di massacro; troppa la differenza tra i qb per configurare un match equilibrato.
    si sono viste le tutte le doti di un grandissimo (brady) comparate ai limiti di un giocatore pompatissimo dai mass media ma ancora lungi dall’essere decisivo in positivo (tebow)…non credo che il tanto bistrattato orton avrebbe fatto una partita così indecente e priva di spessore.
    probabilmente le ultime cinque partite (record1-4) possono un pò raffreddare gli entusiasmi di chi prematuramente aveva fatto assurgere tebow al rango di campione.

    un ultima cosa…personalmente tendo a diffidare da chi è in missione per conto di dio, a meno che non siano i blues brothers.
    credo che il sommo, nel caso esista, abbia certamente qualcosa di più importante che occuparsi delle nostre persoanli miserie o delle partite del pio e casto tim…
    un laico ringraziamento al grande tom brady

  12. anche i balletti dello special team di SF l’hanno detta lunga su quanto fossero carichi e avessero preparato questa partita consapevoli dei propri mezzi. Magari con Moore e Thomas in campo la partita poteva andare diversamente ma ora è inutile stare qui a parlarne, tifo Saints ma tanto di cappello ai 49ers. Questa è una di quelle partite che possono farti innamorare del football

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.