Vittoria in rimonta per Nelson e compagni

Due soltanto le partite della notte, ma molto significative: Orlando sbanca Miami con un parziale finale di 40-8, mentre i Nuggets passano a Salt Lake City incuranti delle cessioni e degli infortuni.

Denver 103 – Utah 101

Con un tiro da 3 punti di Aaron Afflalo (19p) ad 11 secondi dalla fine i giovanissimi Nuggets trascinati da Ty Lawson (23p 6r 5a) sbancano la casa degli Utah Jazz, in crisi di risultati nel dopo trade dealine.

Non bastano i 21p e 9a del neo acquisto Harris, i 22p di C.J.Miles e i 19p e 10r di Jefferson.

Orlando 99 – Miami 96

Ennesima rimonta subita dagli Heat di James (29p 6r 4a) e Wade (28p 4r 5a), che erano avanti di 24 punti prima dell’incredibile rimonta dei ragazzi di Van Gundy, guidati da Jason Richardson (24p) e Howard (14p 18r 5a 5b). Orlando si conferma squadra estremamente indigesta per i team di Lebron…

Da segnalare l’esordio di Mike Bibby (3p 3r) con la maglia di Miami: i s uoi nuovi tifosi da lui si aspettano che dia un po’ d’ordine  e un po’ di normalità da una squadra che normale non riesce ad essere.

Post By Max Giordan (979 Posts)

Max Giordan segue l'NBA dal 1989, naviga in Internet dal 1996. Play.it USA nasce dalla voglia di unire le 2 passioni e riunire in un'unico luogo "virtuale" i tanti appassionati di Sport Americani in Italia. Email: giordan@playitusa.com

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

238 thoughts on “NBA – Orlando in rimonta su Miami, Denver ancora vincente

  1. 40-8, che parziale!

    Bella partita che non dà molti spunti nuovi su cui valga la pena discutere.
    Contento per Arenas che ultimamente, pur giocando poco, sta producendo un pò più di punti. Speriamo salga di livello quando conterà davvero.
    Mi auguro fortemente che queste due squadre si scontrino ai playoff, sarebbe davvero una serie fantastica. Quest’anno semifinali e finali di conference ad est saranno scoppiettanti…

  2. Ma scusate, quello che fa bosh non poteva farlo haslem????? e con i soldi di bosh completare meglio il roster??????????Per un perkins questi venderebbero l’anima, ma vista la situazione salariale dubito che troveranno mai un giocatore così, a meno di regali inaspettati!!!!! Certo che hanno un discreto credito con minnesota visto che gli hanno regalato beasley per il nulla, credo che già un pekovic o un milicic( oddio l’ho detto) gli farebbero la differenza!!!!!!

    Bene orlando che sembra aver ingranato, anche se forse l’hanno un pò buttata via gli heat!!!!

    Denver tanta tanta roba, veramente una bella squadretta e occhio a chi li trova al primo turno, perchè questi sono veramente scomodi al primo turno e tutti possono trovare la giornata buona ad ogni partita!!!!

    Utah che avrà bisogno di un bel pò di tempo per tornare una squadra ostica!

  3. Anche l’anno scorso si pensava che le semifinali e finali di confenrence dell’est sarebbero state scoppiettanti, invece i celtic fecero piazza pulita, io li vedo una spanna o due sopra a tutti!!!!

  4. evvaiiiii!!!! vittoria della schedina della better, col 2 dei nuggets e con il 2 con Handicap sugli heat…. grandiiiiiiiiiiii!!!! sono solo 8 euro e 50, ma vuoi mettere la soddisfazione… GODO!
    comunque adesso rilassiamoci e ragioniamo:
    parziale di 40-8 dei magic? mi verrebbe da chidermi come sia arrivato, ma posso immaginare i vari isolamenti “VM18” tipici degli heat… poi è solo una supposizione, se qualcuno volesse spiegarmi come sono arrivati i solo 8 punti degli heat…
    denver che continua a vincere, se li ho giocati è perchè mi fidavo, sono in forma, ne hanno vinte varie dopo la fine del melo-dramma (hanno sicuramente un record positivo successivamente alla trade) e hanno battuto i jazz in crisi, era prevedibile, forse mi stupisce un pò che abbiano vinto a soli 11 secondi dalla fine, e non un pò prima, insomma la differenza di potenziale e di forma è notevole…
    vabbè, chissene, io intanto vado a riscuotere…
    PS-molto-ma-molto-OT-ma-necessario: lo dico qui così tutti testimoni: entro il 2023 movimento 5stelle a governarci e primo presidente del consiglio donna emma marrone, non mi piace il discorso “talent show” ma ieri sera ad annozero a detto tutto ciò che volevo sentire dire da una giovane che dimostra di ragionare… è stata molto più chiara ed efficace (e condivisibile) di bersani, non è poi che ci voglia molto, però…
    ciao!!!!!

  5. ahahah buon giorno, grande mirco!

    denver pericolosissima perchè è piena zeppa di giocatori medio-alti, nessuna vera star però tutta gente con 20 punti nelle mani(chandlet,afflalo,jr smith,felton,gallinari,lawson,nene)….davvero possono essere imprevedibili, staremo a vedere

  6. Non l’ho vista, ma sembra proprio che Miami l’abbia buttata proprio via…
    Non mi faccio condizionare da certi risultati, come è giusto che sia (anche se orlando merita total respect), ma in fondo è regular season. Vediamo come Bibby si integra con i 3 e col ritorno di hasmen.

    Io ritengo ancora gli heat avanti alle pretendenti, magari di poco, magari di un’inezia, perchè wade + lebron e l’intensità che sprigionano nei playoff sarà TROPPA roba, con Bosh da stella “libera” e con una batteria da 3 liberi piedi per terra pronta a punire i raddoppi dei due, senza dimenticare che anche haslem e Ilga sanno tirare dalla media con alte % con l’uomo addosso, figuriamoci quando le difese collasseranno per evitare le penetrazioni del 3 e del 6, e quindi saranno liberi di tirare dopo aver preso la mira.

    Magari non hanno un centro dominante a centro area, ma ogni squadra ha il suo punto debole, nessuna è perfetta. Intanto però wade-lebron sono un buon mediatico per sopperire a tale carenza.
    Nemmeno i Bulls di Jordan avevano Shaq però 6 titoli li hanno portati cmq a casa. Volete farmi capire che wade+lebron non valgono un jordan??

    @ Giulio

    questo era per rispondere giustamente a te che mi chiedevi perchè ritenessi Miami al primo posto, già oggi, come favoriti al titolo. Era giusto che rispondessi.
    Poi è chiaro che Chicago e Orlando non partono battute, questo non lo dirò mai, come è vero che Boston è più collaudata e che ad ovest lakers e Spurs sono franchigie che in due hanno vinto 9 degli ultimi 12 titoli…ma nonostante questo ai playoff il talento dei singoli è un elemento troppo importante e gli heat sotto questo punto di vista non sono dietro proprio a nessuno.

    Un coach come Karl per me aveva bisogno di allenare una squadra come la Denver di ora, pieni di buoni giocatori, senza la stella che “neutralizza” le sue scelte e con una maggiore compartecipazione di tutti!
    Ostici.

    • il tuo discorso sugli heat ci sta, è ottimo e a livello di roster e di talento sono altissimi, però sei sicuro che quello che hai detto tu li porti al titolo? nel senso che sono d’accordissimo sul discorso penetrazioni-raddoppi-scarichi per buonissimi tiratori o tiri liberi, ma non è che ai PO serve di più un gioco “alla celtics”, cioè se guardi le partite dei celtics di quest’anno vedrai una marea di azioni in cui la palla è magari nell’angolo basso dello schermo (e quindi del campo), passaggio al compagno, extrapass all’altro, un altro passaggio a ciccio davis libero sui 5 metri che castiga col jumper, insomma questo per me è gioco di squadra, pallacanestro pura, una piccolissima lezione, mentre gli heat sono isolamenti e scarichi, non sembrano (come ho letto qualche giorno fa) un team le cui due stelle usano “leggere” la difesa col principio del “fai ciò che la difesa ti concede”, ma sembrano più usare gli schemi preimpostati, lessi anche che si dicesse di come lebron e wade, nonostante tutti siano d’accordo che siano nei primi 3 o al max 5 della lega, non siano dei maestri nel leggere i movimenti delle difese avversarie, e quindi ne risente il gioco di squadra, importante soprattutto nei PO… spero di essermi spiegato, e come ultimo pensiero dico: se veramente bastasse quello che hai elencato tu, su cui RIPETO sono d’accordissimo, allora com’è che stanotte mentre gli avversari ne facevano 40 loro mettevano solo 4 canestri (al max)? che tendano appunto a eseguire solo schemi, che poi non fungono come dovrebbero, invece che leggere bene le difese avversarie e quindi trovare canestri il più possibile facili, che con tutto questo enorme talento e potenziale dovrebbero finire dentro? boh, a me comunque non convincono, sono troppo (secondo me) lontani dall’idea di basket vincente nei PO, cioè di teamwork, pur restando potenzialmente un team che, una volta trovati i 2 cent per arrivare al famoso dollaro, perchè secondo me gli manca qualcosa di più di un solo cent, sarebbero illegali, da 82-0 in RS, ma poi sappiamo tutti benissimo che ai PO serve qualcosa di diverso, che ancora latita da south beach…
      ciao

  7. hajahaja nella gara a chi e’ piu’ handicappato nel finale kirilenco la spuntacontro martin!!!

  8. Ma come si fa a perdere così??Cmq concordo con l’opinione su Bosh , la maggior parte delle volte è inutile!!!Stanotte solo 5/15 al tiro con 4 stoppate ricevute e soltanto 5 rimbalzi…ma daiiii!!!!Anche colpa in “parte” di Wade e James dopo un 1° tempo da Mvp spariscono o sbagliano per tutto il secondo. Voglio una risposta stanotte a San Antonio.

    • bha non lo so se ”sbagliano tutto” hanno comunque ottime percentuali entrembi non han sparacchiato….Sembra proprio abbiano tirato molto meno nella seconda meta’…Solo che senza veder la partita….

      • si ho letto le play by play,la cronaca scritta della partita,hanno tirato poco e male.Poi due tiri da 3 per andare agli OT e ovviamente li sbagliano sia Bosh che James…

  9. Pare che Lawson, riguardo le ultime vittorie di Denver, abbia detto: “non ci sono più mani appiccicose” (ok la fonte è la Gazzetta, nessun sito americano iperspecializzato…)

    • http://fantasynews.cbssports.com/fantasybasketball/players/playerpage/1685259/ty-lawson

      Ecco la fonte in inglese alla gazzetta non si inventano MAI nulla santo cielo verrebbero denunciati per i diritti d’autore ogni 5 minuti se chiunque d’oltre oceano si desse la pena di darci un’occhiata di tanto in tanto….
      Il testo e’:

      Nuggets guard Ty Lawson not only led the team in assists and scored in double–figures along with six teammates Wednesday against the Bobcats, but he recorded his first career double-double in the process. Lawson shot 6 of 10 from the floor, including 1 of 2 from beyond the arc on his way to 14 points. He assisted on 10 baskets on the night, adding a pair of rebounds and a steal in 28 minutes of action as a starter. ‘Were playing together and we’re winning right now,’ Lawson said. ‘That’s fun for everybody. There’s no sticky hands out there. We’re passing the ball, getting everybody involved. It feels a lot better when everybody is happy. The bigs are happy. The wings are happy. Everybody is touching the ball, and that’s the way basketball should be played.’

      Certo quando rientrera’ danilo qualcuno fila dritto in panca e si riinizia con gli scazzi…

  10. cmq da notare che ha detto ”non ci sono mani appiccicose” non ”non ci sono PIU mani appiccicose”…alla gazzetta hanno insaporito un po’ la dichiarazione (cambiandone totalmente il significato da commento costruttivo a critica a Antony in pieno stile italiano…)…

  11. Bah, io l’ho vista, gli Heat l’hanno letteralmente buttata, spesso hanno dei cali di concentrazione ma dubito che ai play-off possa mai succedere niente di simile! non sono belli da vedere, perchè sostanzialmente giocano in 2 (spesso isolati) e gli altri vivono di scarichi, una squadra di questo tipo vive e muore con la percentuale da 3, e se dall’arco tiri come stanotte perdi contro avversari di un certo livello! certo non credo che possano sempre tirare così male quando davvero conterà! riguardo bibby e la necessità di un play, non credo che gli heat mancassero in quel reparto, perchè praticamente è un ruolo inutile in quel tipo di sistema, come ad esempio in quello dei lakers, la palla ce l’ha lebron, il play lì serve solo a sparare da 3! bibby, miller o chi giocherà avrà quest’unico compito, e poco conta che sia un play, una guardia o un’ala piccola!

  12. io continuo a pensare che se qualcuno scollasse la palla dalla mano di Lebron in fase organizzativa lo stesso James farebbe ancora meglio. Insomma è un 3 e non vedo perchè deve portare palla sù lui…ma soprattutto la squadra girerebbe molto di più…forse esagero, ma questi Heat stanno subendo la stessa cosa che subirono i Cavaliers, ed è incredibile se pensiamo alla differenza di roster! James è il punto di forza, ma al tempo stesso…

  13. Riguardo Denver: so di andare contro la maggior parte del forum, ma credo che abbiano qualche giocatore di troppo di livello medio-alto (come giustamente diceva sasi) e manchi almeno un leader, l’all star per fare un passo oltre il primo turno dei play-off! lawson, felton, danilo, chandler, jr, afflalo. harrington sono troppi per 3 posti! da una parte si dimostra che nessuno è indispensabile (l’assenza di Danilo passa sotto traccia come passerebbe a mio avviso quella di un altro tra quelli citati), dall’altra non credo che con questa base si possa fare più di ciò che si è fatto con melo!

  14. miami ora e’ a una sola gara dai lakers,interessante e x me inaspettato sino a un mese fa…
    per LA sarebbe molto importante avere il record migliore di quelle dell’est perche’ senza mancare di rispetto alle texane credo che si possano vincere anche due serie senza il fattore campo,detto questo credo che stasera miami perdera’ ancora a San Antonio e che i Lakers vinceranno facile domenica sera contro gli Spurs.
    Capitolo MvP : ma se in tanti dicono che deve andare a chi ha il miglior record allora perche’ degli Spurs nessuno e’ tra i candidati?Fosse per me lo vince cmq Howard quest’anno…guardate l’ultima azione degli Heat,palla a Lebron che marcato da QR cerca prima di penetrare e poi prova la finta x lo step back per il tiro ma si vedi comparire Howard e temendo la stoppata scarica per Wade che ruba un fallo.Accetto se qualcuno mi dicesse,e’ alto 2,11 salta 3 e’ normale che intimidisca!tutto vero pero’ mi da l’idea di avere ormai uno status di totem insuperabile nella lega.
    Capitolo Bosh : in questo sito in tanti credo capiscano parecchio di Nba,mi sorprendo che si noti solo ora che Bosh con il contratto cosi sara’ il piu’ grosso dano x Miami negli anni a venire,con quei soldi prendi mlto di meglio,lui dovrebbe avere un contratto sui 3/4 milioni i meno e cmq non e’ il tipo di giocatore che serve agli Heat,hai Lebron e Wade perfetto,vai con un centro anche difensivo ma qualcuno di fisico,Bosh ( e sia chiaro non sono un suo denigratore solo perche’ rubava tiri a Bargnani x molti di voi )e’ forse l’ala grande meno fisica dela lega tra i buoni!
    A essere sincer non mi convicne molto l’acquisizione di Bibby..era uno dei miei preferito ai Kings ma e’ danni che e’ bollito fisicamente e sembra mentalmente,e’ stata una presa che x me sara’ deleteria perche’ minera’ ancor piu’ le convinzioni di Chalmers che a me schifo non fa.
    Dovessi scommetere ora Miami non vincera’ il titolo e non andra’ in finale nba

  15. @ microdiuboldo

    ho postato il mio heat-pensiero oggi, senza la pura di sembrare stonato, visto che vengono da 3 sconfitte, proprio perchè sono certo di quello che dico.

    Allora: è verissimo che ai playoff la squadra è essenziale per arrivare sino in fondo, altrimenti non si spiega perchè per esempio un nash, 2 volte mvp della regular season, non abbia mai calcato un parquet con scritto Finals al centro del campo.

    Ma ricordiamoci pure che questi Heat sono stati assemblati pochi mesi fa e già sono ad un paio di partite dal vincere l’est. Normale che stentino ancora in mecchanismi, però dopo un inizio lento, hanno iniziato a vincere (34 W nelle ultime 44…anche se contro le grandi mi pare siano 1-7 o 1-8).

    Ritornando ai playoff. Miami ha un solo problema, quello di doversi affidare (lo ammetto) a giocatori come Miller, Haslem, House o Bibby che dovranno per forza punire le attenzioni dei tre, ma sono sicuro che dalle loro mani usciranno tiri pensati perchè sono veterani e talentuosi.
    In postseason poi si gioca molto di squadra, si, ma anche di uno-contro-uno, penetrazioni al ferro e di giri in lunetta. Altra cosa, che speravo non ci fosse ad inizo anno, è la difesa.
    Quella di Miami è tra le migliori di tutta la lega, pur non avendo il famoso totem da centro area, e questo è un qualcosa che mi ha “destabilizzato”.
    Ero certo che sarebbe stato il loro un attacco a tratti infermabile, ma almeno porosi dietro, ed invece sono SOLO sesti in punti subiti e primi in punti concessi agli avversari.
    E ora non ditemi che la difesa non conta ai playoff.

    Poi ripeto, per tutto il resto ci sono wade e lebron e visto che spesso le partite si vincono in volata, io tengo a ritenere questi due leggermente favoriti.

  16. Hanzo
    Io semplicemente credo che lebron sia quello, sa fare il play, sarà atipico come play, ma è quella la sua natura, ha bisogno di avere la palla tra le mani, e perfino riley lo vuole play! io piuttosto smetterei di affiancargli play in squadra, arroyo-bibby-chalmers servono praticamente a nulla (da play), gli affiancherei un tiratore, punto, possibilmente buon difensore!

    • ma guarda, se uno ha bisogno di avere la palla tra le mani per produrre il suo ciò non vuol dire che isa un play. Qui bisogna capirsi, il play NON è un giocatore capace di produrre il massimo in isolamento, sennò l’NBA sarebbe piena di ottimi play. Il play è uno che fa girare la squadra, è l’avatar dell’allenatore in campo, e moltissime volte se il play gioca solo di isolamenti beh…quello è un danno più che un vantaggio. James non è uno che sa fare il play, per carità potrebbe giocare in qualsiasi ruolo o quasi, col talento e il fisico che ha, lungi da me mettere in dubbio il suo strapotere. Però secondo me è evidente che non è un play, nè tipico nè atipico, è uno che vive di isolamenti, il che non è necessariamente un male.ma quando porta palla gli avversari già sanno che parte pericoloso dal fondo, e si regolano di conseguenza. QUello che intendevo invece è che se facesse portar palla da un vero play, beh potrebbe sfruttare molto di più le rotazioni difensive degli avversari, e trovarsi in vantaggio per attaccare il canestro quando gli arriva la palla in mano.
      Poi per carità l’accumulo di talento Wade + James può bastare a Miami per arrivare in finale, ma per ora hanno dimostrato di soffrire parecchio quando dall’altra parte si trovano CINQUE buoni o ottimi giocatori in grado di marcare e andare in aiuto (praticamente tutte le altre contender, più diverse outsider come Orl, Chi e NY)…

      • Ma io non ti sto dicendo che non sia vero che giocando come dici tu potrebbe produrre di più, anzi, però non è strano che non ci sia un allenatore che gli dica questa cosa? cioè ora è in mano a riley, mica a pincopallino, e continua a tenere costantemente palla in mano! boh

        • con l’ego che si trova Lebron potrebbe dirglielo anche dio ma non lo ascolterebbe! ;)

  17. League pass

    Se qualcuno non lo sa può iscriversi e vedere gratuitamente le gare di stasera e domani. Ho visto con LP l’ultimo quarto di Miami-Orlando.

    Due squadre diverse: Orlando ha sfruttato appieno la vena al tiro da tre, generalmente ben costruito, con Howard buono dalla lunetta. QRich ha difeso bene su James mentre gli altri due amigos non hanno combinato molto. La panca eccetto, udite udite, Dampier non ha prodotto nulla salvo un tiro da tre di Miller. Miami non è nuova a questi black-out che si rivelano nocivi. Non è la prima gara che perdono in questo modo.
    Orlando sembra in salute anche se vive e muore con i tiri dall’arco. Penetrano troppo poco e quando lo fanno nell’80% dei casi scaricano la palla sugli esterni. Nelson ne ha fatti due mentre Howard viene sostanzialmente ignorato. Dovrebbero sfruttare di più il gioco nel pitturato. Nel momento in cui le percentuali dall’arco calano son dolori. Buono Arenas che sembra respirare.

    A proposito di scelte future: sarebbe assurdo per Riley fare a meno di Bosh per scambiarlo con un centro?
    Non è questione di antipatia o meno ma il ragazzo è sacrificabile. Con il ritorno di Haslem gli Heat avrebbero sempre un quattro un pò sottodimensionato, ma in grado di difendere e segnare. Quindi se fossi in Pat e potessi tradare Bosh per qualcuno di buono lo farei senza pensarci un minuto. Alla fine avresti il duo + un centro + Haslem.

    Denver

    Vince mettendo nei guai i Jazz. Peraltro nell’ultima azione c’era un fallo tecnico a favore dei Jazz perchè K-Mart (porcata pazzesca) dopo aver perso la palla l’ha toccata con entrambi i piedi fuori. Non capisco come gli arbitri non se ne siano accorti. Proverò a vedere l’ultimo minuto per capire la decisione.

    I Nuggets sono felici: con Melo fuori dalle pa..e, hanno ottenuto un pacchetto interessante che si è affiancato ad un gruppo giovane e ricco di talento con margini di miglioramento. K-Mart e JR Smith sono in scadenza e garantiranno spazio salariale utile per firmare FA. Insomma il dopo Melo non è buio, anzi.

    • Figurati. Se si può vedere del buon basket in alta definizione questo e altro.

      Vorrei fare un appunto quando dici che gli Heat si devono affidare alla panca citando giustamente anche Haslem. Di quelli è proprio il più affidabile. Agli Heat manca molto perchè non è ondivago in attacco, il suo mattone lo porta sempre, e inoltre da una mano in difesa.

      Lebowski

      Non sei solo tu a pensar “male” di Bosh. Contratto assurdo se pensi di avere uno solido su due lati del campo. E’ uno passami il confronto, come Boozer. Giocatori che hanno talento offensivo per mettere punti ma difensivamente, senza un centro a coprirgli le spalle, sono vulnerabili. Solo che i Bulls hanno Noah, gli Heat Dampier!

      Ripeto il mio pensiero: fossi a Riley proverei una trade che mi portasse un centro.

  18. Non so se gli Heat possono permettersi di scambiare Bosh. Prima di tutto, ha rinunciato a qualche soldo per andare a Miami e una società non può fregarsene di queste cose perchè rischia di pagarla in reputazione (chi poi andrà in una società che frega i suoi giocatori?). Secondo, Bosh è sponsorizzato da James e Wade, sono andati là insieme e a meno che non abbiano litigato nel frattempo, o non arrivi un Howard la vedo dura che accettino uno scambio. Tra l’altro secondo me ai due veri fenomeni va benissimo ci sia Bosh perchè sta tranquillo e non fa ombra.

    • Il salary cap degli Heat è un casino. 6 giocatori che costano 60 mln e parliamo dei soliti tre + Haslem (importantissimo), Miller, Anthony e Pittman. Non so se hanno una prima scelta ma dovranno costruire una squadra perchè il resto sono tutti giocatori in scadenza. E’ vero che perderebbero di credibilità ma è anche vero che Bosh non è un centro e quando tornerà Haslem come giocheranno? Haslem è più fisico ma è anche più basso di Chris, che non è un centro e non ha fisicità. Insomma devono tradare qualcuno. Possono sacrificare Miller che costa 25 mln fino al 2015 oppure Anthony per 15 mln. Anche se lo facessero non mi pare che possano ricavare chi.
      Se metti sul mercato Bosh puoi arrivare a qualcosa di buono.

      Comunque i PO diranno molto e sono certo che Chris sarà tenuto d’occhio.

  19. Alfredo

    Il roster è imbottito di gente che ricopre lo stesso ruolo. Però avranno sotto contratto Nelson, Lawson, Gallinari e Harrington. Gli altri hanno delle offerte. Probabile che questi firmeranno sign and trade perchè hanno mercato. Quindi la pattuglia si sfoltirà con la speranza di firmare dei FA all’altezza. Tutto sommato la trade ha dato loro margine per lavorare ad un progetto nuovo senza partire da zero.

    Sul leader è chiaro che c’è un vuoto di potere. Bisognerà vedere come si svilupperà la stagione e cosa presumibilmente faranno ai PO. Lì la personalità di qualcuno emergerà. Poi faranno i conti.

  20. Alert

    Il problema è quale centro di valore puoi prendere scambiando Bosh.
    Chi se lo prende?

    • Non lo so, ma se offri Bosh puoi arrivare a qualcuno mentre se metti Miller prendi poco o nulla.

      • io Bosh non me lo prenderei neanche come figurina, e comunque anche secondo me gli Heat hanno fatto na vera cacata a spendere tutti quei soldi per il 4 più sopravvalutato della lega. Senza parlare di centri, merce effettivamente poco comune, in giro per l’NBA ci sono PF più bravi, soprattutto con più maroni, che sarebbero andati a miami per molto meno!

  21. Per fortuna non si gioca con le figurine e gli heat finchè rimangono con questa strutturazione faranno fatica a dominare come il talento di james e wade imporrebbe!!
    Poi come dice gallo possono anche vincere ma di sicuro non sono i favoriti almeno inizialmente.
    Il discorso bosh è vecchio, ma io non sottovaluterei neanche il discorso miller( per me completamente non adatto a giocare in questa squadra e con un contratto inscambiabile) e collegato a quello di bosh anche il discorso haslem non lo vedo positivo( perchè firmare a quelle cifre un giocatore che gioca nella stessa posizione della tua terza stella su cui hai puntato per anni e che paghi quanto la prima?????).Insomma per me riley non ha fatto questo fantasmagorico mercato fra i free-agent(tolto lebron), forse si è cercato di accumulare il maggior talento possibile ma senza guardare alla sostanza e l’equilibrio…..
    Comunque ora sono messi discretamente nella posizione di play, chalmers+bibby si completano( ma non devono far l’errore di dare più di 20 min a bibby), il resto è risaputo e credo che a meno di scaricare bosh in futuro sia di difficile risoluzione!!

  22. Su Denver.
    ok che ora hanno un ben pacchetto di giocatori, tutti buoni, intercambiabili, molto giovani e blà blà blà…ma di certo non vinci il titolo. Mentre attorno a Billups e soprattutto Melo potevi costruire un cast che almeno puntasse in alto come si è visto nel 2009.
    Chiaro che il progetto Nuggets è indivenire, ma non esaltiamolo più di quanto merita perchè per me alcuni di questi buoni giocatori (e i loro BUONI contratti) devono servire a prendere un giocatore che li porti dove altrimenti da soli non potrebbero mai arrivare.

    Per questo dico che NY sotto questo punto di vista è più avanti, perchè le basi sono più solide e i comprimari sono più facili da reperire, mentre giocatori come Chauncey, Stat e Melo latinano…

  23. penso anche io che Bosh,tra l’altro e’ seguito dallo stesso agente di Wade non possa essere scambiato per patto d’onore almeno per i primi tre anni quindi per gli Heat l’unica possibilita’ sono le varie eccezioni fin quando il contratto nba le prevedera’,il loro obiettivo e’ vincere tanto ma non necessariamente il primo anno lo sanno bene anche tutti a in Florida

    • Un pessimo patto di sangue. Ovvio che stiamo sparando alla croce rossa. I PO ci diranno la verità. Non tanto sul risultato finale, quanto sull’utilità di Chris. Poi potranno tenerlo per 3/4 anni ma se solo cambieranno le regole salariali questi non hanno margini di manovra. Faccio fatica a vedere un Miller piazzato altrove. L’unica possibilità potrebbe essere quella di sacrificare Haslem se “devono” tenere Bosh.

  24. il problema è anche chi mi rafforza o mi fa un piacere sapendo che ho già james e wade e che se risolvo due problemini dominerò per i prossimi 7-8 anni indipendentemente dagli altri??????

    Discorso nuggets
    Hanno la fortuna di essere tutti molto giovani, ricordo che i giocatori dei pistons, prima di ritrovarsi a detroit non erano considerati questi fenomeni(tolto sheed che però poteva essere tutto tranne che un leader), ma messi nel contesto giusto e con i giusti giocatori sono stati contender per anni(in un est molto povero, ma forse fra tre anni anche l’ovest sarà simile) e hanno portato a casa un titolo, una finale e tante finali di conference!!!!!
    quindi aspettiamo un anno prima di tirare conclusioni affrettate, magari qualcuno si caricherà la squadra sulle spalle(come fece billups) anche senza essere una stella di prima grandezza!!!

  25. Alert
    Giusto, la trade come dissi era ottima per entrambe le franchigie, io dico solo che bisogna fare molta attenzione per il futuro, quest’anno sarà primo turno e a casa, l’anno prossimo bisognerà trovare qualcuno che guidi questa squadra, il leader! il talento c’è, insomma metti un howard centro ad esempio e togli 3-4 doppioni e questi davvero diventerebbero insidiosi! ma così strutturati ai play-off si fatica a fare strada! mi ricordano un pò phila con ancora più talento e anche con una situazione salariale migliore (zavorre alla brand non ci sono), il prossimo passo sarà decisivo!
    Ot: hai visto siena senza mccallebb e il lituano?? mamma mia, se hairston è quello di ieri la final four non è un’utopia!

    • Speriamo. Il punto è che ora arriva la parte difficile. L’Olympiacos è una brutta bestia. Sono comunque fiducioso.

  26. Lebowsky

    Circa gli Spurs: dubito che qualcuno vinca l’MVP per il semplice fatto che nessuno dei 3 giocatori fondamentali sta nettamente spiccando sugli altri. Se si volesse escludere Duncan (e già qui…) per darlo ad uno dei due più giovani, sinceramente non saprei chi dei due scegliere. Tu?
    ps: e inoltre non dimentichiamo che tenere un animale selvatico, un roditore anfibio, come animale domestico e per di più in città non è affatto legale…

  27. Ma poi Bosh per quale centro lo scambiereste?
    Howard? Non credo sia fattibile
    Bogut?
    Che centri ci sono a disposizione? Scambiereste un Bosh per un Perkins, o un Hibbert?

    GATZU
    Riguardo ad Haslem, prende 4 milioni all’anno, averne di contratti così!

    Poi mi sembra si sia un po’ ingenerosi con gli Heat. La squadra è stata completata raccattando qua e là ed è seconda ad Est. Con James, Wade e Bosh, sotto canestro per me sarà sufficiente riuscire a metterci un corpaccione, tipo Wennigton, Scott Williams, Cartwright o Longley. Se con questi centri Chicago ha potuto vincere sei titoli, nell’epoca d’oro dei centri (Ewing, Robinson, Olajuwon, O’Neal…), non possono farcela anche loro?

    • Di corpaccioni ce ne hanno già (Dumpier, il Lituano) e non dimentichamo che Chicago aveva Rodman che era l’opposto di Bosh (per la fortuna di Chicago)…ci vorrebe qualcosa di più…un Marc Gasol, un Nene o un T. Chandler per esempio (che credo diverranno FA a fine stagione)…ma i primi due non si accontenterebbero di due soldi per andare a Miami e il terzo do per scontato che rifirmi per Dallas.

  28. Comunque alla fine siamo stati gli unici fessi tra le contender a riuscire nell’impresa di perdere con questi in casa, e fra una settimana c’andiamo pure noi a Miami, sono curioso di vedere che combiniamo.

    Alert

    Come si attiva LP gratis?Sono già registrato ma i pacchetti sono a pagamento.

  29. ad un certo punto della partita orlando tirava col 60 per 100 da 3 e miami col 50 per 100 da due!!!e i tiri di orlando erano tutti smarcatissimi!!!miami ha avuto la possibilità di pareggiare con due triple filate ma nessuna a segno…..speriamo stanotte!!!!
    bosh veramente pietoso..dampier nell’ultimo quarto è stato più decisivo e ho detto tutto

  30. @ gatzu83

    Su denver potresti anche avere ragione tu. Ci stà tutto.

    Su Bosh:
    ma lasciategli fare almeno i primi playoff e poi caso mai (per carità, io lo spero) in caso di fallimento gli andiamo di sopra. Ma al momento è prematuro prevedere scenari con trade che lo coinvolgano…
    Poi x me un paio di partite importanti Chris potrebbe anche faregliele vincere, proprio per il discorso che con wade e lebron avrà uno spazio tale che un talento come lui avrà certamente l’occasione buona per incidere…non scordiamoci che il ragazzo sarà quel che sarà, ma per essere buono è buono!

  31. @ Procionide

    quoto sugli heat e il paragone centri ex bulls-odierni heat.
    L’avevo detto poco fa anche io. Felice di non essere il solo a pensarla così ;-))

  32. Procionide
    Infatti il contratto di haslem di per se è buono e pure tanto, lo trovo brutto perchè è accoppiato a quello di bosh con due giocatori che hanno le stesse identiche caratteristiche( uno più portato all’attacco e uno più alla difesa, ma sia per soluzioni di tiro che per caratteristiche fisico sono troppo simili), quando avevi scoperto il ruolo di centro e in parte quello di play( per me chalmers è adatto a giocare in questa squadra, anche più di bibby), magari mettendo insieme i contratti di miller e haslem portavi a casa un centro buono e avevi tutti gli altri giocatori a roster!!
    Il prossimo anno glo heat hanno 65M di monte salari in pratica con tre giocari più i due, sinceramente non vedo che centro possano prendere con la sola mle, sempre che ci sia ancora!!!

    • Ok sul ragionamento, solo mi sembrava dalle tue parole che considerassi troppo alto il suo contratto e ho tenuto a precisare.
      Bosh e Haslem si pestano i piedi però Haslem è un giocatore che fa parte della storia degli Heat e ha accettato di restare per 4 milioni l’anno. Come fai a scaricarlo?
      Bosh faceva parte del pacchetto, senza lui non prendevi neanche James, prendere o lasciare.
      Forse al posto di Miller si poteva andare su qualche lungo, visto che tiratori sugli scarichi ne trovi facilmente, però va anche detto che finora è stato condizionato da un infortunio, altrimenti avrebbe potuto essere un buon aiuto in attacco, nella costruzione di gioco e pure in difesa.
      Che centro si poteva raggiungere? Ci sono dei nomi (non lo chiedo per provocazione ma perchè proprio non lo so)?
      Poi a Miami non serve chissà chè sotto, solo un intimidatore. Gia Chandler sarebbe un lusso, e non stiamo parlando di quale gran giocatore…

  33. Quanto gogolo???

    Stanotte il mio divano è stato teatro di bestemmie e urla di gioia…

    In pratica abbiamo giocato il primo quarti decentemente, nel secondo NON abbiamo più difeso, con i DUE che non potevano sbagliare…

    Poi, giuro che non so come, la cosa ha del miracoloso, abbiamo cominciato a mettere tutto quello che passava per le mani…e nell’ultimo quarto abbiamo anche difeso!!!

    Abbiamo un talento secondo a nessuno, se valutiamo tutto ip roster, solo dobbiamo essere più continui in difesa…non escludo che la cosa possa arrivare nei PO…

    • “dobbiamo essere più continui in difesa…non escludo che la cosa possa arrivare nei PO…”
      e ma occhio che se per caso non sei efficace e continuo in difesa nei PO non è come in regular, che se perdi una vabbè, lì o sei pronto o paghi caro, non puoi permetterti di arrivare impreparato, sennò sono cazzi… chiaro che dovrei dirlo a SVG e non a te, però adesso sei tu il mio interlocutore, cioè…

  34. molto contento x i nuggets,anche se penso che ai po ci voglian i grandi giocatori,non 5 o 6 buoni giocatori,per cui non li vedo andar troppo in là..miami..non ho visto la partitama gli capoita spesso di farsi recuperare..si distraggono? non so..limiti struttrali,forse..i magic..continuo a vederli decisamente dietro a celtici e pure agli heat,sbaglierò…

  35. Non credo che un damper sia così più scarso di un longley, il problema è la differenza di strutturazione di quei bulls con questi heat e secondo me, almeno attualmente, anche la differenza di avversari, con tutto il rispetto per utah, seattle, portland………. che erano squadre fantastiche, non credo però che avessero il talento, l’esperienza e struttura di squadre come celtics e sulla carta lakers!!

  36. gatzu
    lam differenza la fa prima grant poi rodman,che negli heat non vedo manco dipinti..la fa che pippen si integrava meglio con mj..e la fa mj..credo possa bastare..

  37. brazz
    appunto, credo che la pensiamo allo stesso modo, io credo anche che le due squadre che ho citato siano anche più forti e mediamente meglio strutturate delle finaliste che affrontarono i bulls, ma sono opinioni……..

  38. gatzu
    così si torna al solito discorso..se eran meglio le squadre di allora o queste..francamente non so..il livello medio era spaventosamente più alto allora,poi il gioco è molto cambiato,ma penso sincermente che i blaz di clyde,porter,buck williams e compagnia, o i jazz di stock malone e hornacek, o i suns di barkley,kj..sarebbero squadre da 60 w tranquille tranquille..per dire,secondo me chuck,o malone, gasol lo stuprerebbero..

  39. “Magari non hanno un centro dominante a centro area, ma ogni squadra ha il suo punto debole, nessuna è perfetta. Intanto però wade-lebron sono un buon mediatico per sopperire a tale carenza. Nemmeno i Bulls di Jordan avevano Shaq però 6 titoli li hanno portati cmq a casa. Volete farmi capire che wade+lebron non valgono un jordan??”

    1 – FABIO R, per favore un pò di decenza! Vuoi forse dirmi che per te i Bulls con MJ, Pippen, Rodman, Grant, Paxson, Kukoc poi, allenati da Phil Jackson, sono forti come questi Heat? Ma stai scherzando spero! Primo: erano molto più squadra i Bulls, ma non serve che te lo dico visto che Jackson non è Spoelstra; secondo: erano molto più equilibrati e coperti in tutti i reparti; terzo: anche basandoci solo sul trio per me quello dei Bulls ha qualcosa in più, di poco ma qualcosa in più lo ha…La differenza la fa il supporting cast, perchè quello dei Bulls, opinione personale ma neanche tanto spero, era di gran lunga migliore di quello di questi attuali Heat…L’hai sparata grossa! O forse vuoi dirmi che Dampier è meglio di Grant? Bibby fino all’altro gg tutti a dire che non era sto granchè, poteva tornare utile ma non è certo un fenomeno, adesso siccome lo hanno gli Heat diventa il Nash della situazione?

    2 – Ogni squadra ha il suo punto debole? Come se quello degli Heat fosse uno solo: non hanno un reparto lunghi, non hanno un sistema offensivo che sia uno ma è “palla a James e Wade e speren ben”, hanno uno dei 3 che o è determinante (vedi Lakers) o ti chiedi se è in campo, difendono bene ma solo quando vogliono tant’è che buttano via non poche partite, e soprattutto dipendono totalmente da quei 3, o fanno 90 punti a testa o è difficile…Mi spiace ma questa ancora non è una squadra, sono 3 giocatori (a volte solo 2) che si reggono il peso di una squadra da soli (altro che carenze), conditi da un supporting cast che fatico a definire buono

    3 – Dimmi qual’è il punto debole dei Lakers! Non mettiamo parole buttate a caso, è chiaro che nessuna squadra è invicibile e tutti hanno un punto debole, ma gli Heat ne hanno troppi, non uno…I Lakers invece hanno tutto, o quasi: gran allenatore, la stella, il secondo violino perfetto, il miglior difensore della lega, il miglior sesto uomo, un centro di prospettiva, un playmaker con le mani di ghiaccio, dalla panchina un altro dei migliori difensori della lega, una guardia con punti nelle mani…Insomma, per trovargli un difetto fai fatica e devi proprio andare a cercare il pelo nell’uovo! Diciamo le cose come stanno: e si potrebbe parlare anche di Boston, di Chicago, di San Antonio, dei Mavs………

    Quindi tu personalissima opinione, gli Heat sono i favoriti, la rispetto ma di certo non la condivido ne riesco a capire come si possa credere che questi Heat siano superiori a squadre come Boston e Lakers, in particolare…Che poi Chicago appena prende una guardia diventa una contendere molto più equilibrata e per me migliore! Non per niente da inizio anno ho detto sostanzialmente tre cose:

    1 – Lakers sempre favoriti
    2 – Se Boston è sana, forse non ce ne per nessuno (vedi il punto 1)
    3 – Se Chicago prende una guardia (mi lecco le mani solo a pensare cosa sarebbe successo se avessero preso un OJ Mayo o un Hamilton) diventa una squadra più forte degli Heat

    Insomma, se si vuole dire che questi Heat sono favoriti per poi poter insultare come più vi piace James quando saranno sconfitti, perchè è questo che la maggior parte della gente aspetta, si parlerà solo di James le colpe saranno solo sue…Allora ok, diciamolo, ma per come vedo io le cose stanno in un altro modo!

  40. PS Trade per Bosh non se ne parla, quei 3 hanno fatto di tutto per giocare insieme figurarsi se adesso si separano…La cosa è impossibile proprio secondo me, ma è tutto un limite di testa di Bosh: se vuole può essere il terzo violino perfetto, e lo ha fatto vedere contro i Lakers…

  41. Anch’io sono d’accordo con chi dice che Lebron non deve portar palla…la palla deve portarla un play(anche un play difensivo come chalmers)! Non mi considero un allenatore di pallacanestro ma una cosa mi sembra ovvia: davvero nessun allenatore riesce a valorizzare questo giocatore? No perchè si parla che lebron alla fine è quasi un peso x la squadra da qst punto di vista e anche io sono d’accordo! Ma ci vuole davvero tanto a capire che questo va servito in taglio dal lato debole per finalizzare o in uscita dai blocchi con movimenti dei compagni quando deve creare? Io non capisco davvero come un allenatore di nba non possa provare a fargli cambiare stile di gioco! Sono convinto che lebron in questo modo sia utilizzato al 70% del suo potenziale!

    Per quanto riguarda l’acquisizione di bibby ho qualche dubbio: senza dubbio può darti più di chalmers in fase offensiva, ma la difesa di mario sul perimetro se la sogna e questa era un punto di forza degli heat.

    Per quanto riguarda denver non sono d’accordo con chi dice che serve subito un all star da scambiare con qualche giovane! O meglio…harrington e sicuramente qualche giovane talentuoso andranno via…ma io aspetterei i playoff che magari qualcuno dei giovani di denver non possa fare un passo in avanti e diventare un leader. Ovviamente penso a Danilo…vedremo…secondo me bisogna vedere quanto riusciranno a crescere questi giovani e se il gallo migliorerà in modo esponenziale…cosa difficile ma non impossibile con coach karl…

    • Solo un’osservazione su Lebron e il suo stile di gioco.
      Lebron non ha MAI dovuto giocare muovendosi senza palla (non ha mai avuto vicino un PLAY come dio comanda se volete, a sua parziale giustificazione), per un motivo abbastanza semplice sostanzialmente: 1contro1 è indifendibile (questo però non vuol dire che non sia limitabile). Non ha avuto nella sua carriera un allenatore che gli insegnasse queste cose per un altrettanto semplice motivo: è “the chosen one”, quindi quello a cui dare la palla e aspettare di essere “testimoni della sua grandezza” (come se 1vs5 si potesse comunque vincere le partite).

      Per inculcare due cose nella testa di una superstar hai due opzioni: avere un allenatore SUPERSTAR che per carisma viene ascoltato (cosa che Lebron non ha mai avuto) o sperare che il giocatore stesso prenda atto dei suoi limiti e ci lavori su.

      Poi ci sono questioni (limiti?) caratteriali, in cui però non mi addentro perchè passerei per l’anti-Lebron, cosa che per altro non sono.

      Ricordo un articolo del lontano 2000 che parlava di Tmc, del rapporto potenzialità/attitudine mentale, che diceva sostanzialmente questo: “puoi avere il talento più sconfinato del mondo, ma se non lo massimizzi resterai soltanto un magnifico imbecille”. Diceva che Tmc (probabilmente) a livello di talento complessivo era superiore anche a Kobe, ma che la diversa testa scavava di fatto un’abisso tra i due (la fragilità fisica di Tmc ci ha tolto la possibilità di una smentita, ma i segnali parlavano chiaro in questo senso).

      Ecco la mia paura è che Lebron sia talmente dentro il suo essere “the chosen one” che non voglia nemmeno andare oltre il suo 70% del potenziale. Perchè dentro sente di poter dominare già con quello. Un Lebron che si muove in campo, che amplia il repertorio offensivo (mi torna sempre in mente Kobe che sostanzialmente in attacco ogni anno amplia il repertorio) sarebbe molto migliore come giocatore del Lebron odierno. Che resta un giocatore sensazionale (rispetto al 99% della lega), ma resta un giocatore normale nei confronti di se stesso. Tra lui e Wade per esempio mi sembra il secondo quello che ha saputo massimizzare il suo talento, che ha lavorato per un “di più”. Opinioni personali, ovvio. Ma mi dispiacerebbe dovermi trovare un giorno e dover valutare Lebron come si valuta shaq con il “si grande, ma se avesse voluto..”.

  42. “Per quanto riguarda l’acquisizione di bibby ho qualche dubbio: senza dubbio può darti più di chalmers in fase offensiva, ma la difesa di mario sul perimetro se la sogna e questa era un punto di forza degli heat.”

    Tanta stima Melo91, sono totalmente d’accordo

    • santo dio che brutta notizia!!! mi dispiace tantissimo, che dire, era veramente un’emozione incredibile, peccatissimo….. se posso permettermi un pò di ironia (un pò macabra, chiedo in anticipo SCUSA) forse è la volta buona che al tg5 parleranno di basket…
      chiedo scusa, e resta che sono molto dispiaciuto…

  43. GIULIO

    1 – l’analisi è sostanzialmente corretta, però quei giocatori nei Bulls non hanno mai giocato tutti insieme (Grant e Paxson – Rodman e Kukoc). Inoltre Dampier non va paragonato a Grant ma a Cartwright, è Bosh il lungo forte che va a confrontarsi con Grant e Rodman (e secondo me ha più talento ma è meno funzionale degli altri due). Sulle differenze tra gli allenatori non si discute e neanche sul fatto che i Bulls fossero più squadra, però non dimentichiamo che gli Heat sono stati assemblati 7 mesi fa.
    2 – corretto, soprattutto quando dici che non sono ANCORA una squadra. Poi personalmente credo non la saranno mai, almeno non oltre un certo livello, vista la storia e le caratteristiche di James, Wade e Bosh, che non hanno mai giocato in veri sistemi di gioco.
    3 – i Lakers non hanno un playmaker che sappia difendere. E’ l’unico difetto ma è un grosso difetto. Riguardo Boston, San Antonio e i Mavs invece concordo, sulla carta bisogna andare a guardare il pelo nell’uovo.

    Ciò detto, concordo con il tuo ranking, con Boston al primo posto se recupera Shaq.

    • kirilenko è un bel pirla, però forse martin gli tocca il pallone, mentre kenyon è proprio un coglione di primo livello, fossi in karl non lo farei giocare per le prossime due partite, che demente… col rischio che magari ti rifà la stessa cosa la prossima volta, oppure non capisca la gravità del gesto e lo ripeta nei PO… da cacciare…

  44. “Nemmeno i Bulls di Jordan avevano Shaq però 6 titoli li hanno portati cmq a casa. Volete farmi capire che wade+lebron non valgono un jordan?”

    @ Giulio

    da questo mio commento da dove deduci che ho detto che i Bulls di Jordan e Jackson erano meno forti o pari a questi heat?

    Ma perchè dovete per forza calcare la mano. Che c’entrano Paxson, Kukoc, Pippen o Kerr…Dampier meglio di Grant??? Ma quando?

    Senti, si parlava di mancanza di centri come di una piaga impossibile da debellare per arrivare al titolo, e io innoccentemente ho solo fatto presente che quei Bulls riuscirono 6 volte nell’impresa senza avere un centro DominantE, e che visto che gli heat hanno una coppia fenomenale dietro, potrebbero ambire anche loro all’anello.

    POI CHE QUEI BULLS FOSSERO TUTT’ALTRA PASTA SOLO UN PAZZO PUO’ NEGARLO. Ma io non l’ho mai detto…

    Il discorso è semplice. Vero, la storia è piena di squadre vittoriose perchè avevano un giocatore d’aria con punti nelle mani e trascinatore. Non dico che per gli Heat sarà facile o che sono migliori dei Bulls di Jordan, o che hanno già la parata pronta a south beach e il tappeto rosso della Hall Of Fame che già li aspetta a braccie aperte già al prossimo fine giugno tra le ali festanti del mondo sportivo intero…

    Ho solo detto che se è vero che i centri aiutano a vincere, è anche vero che se hai tanto talento nel backcourt puoi forse sopperire a tale mancanza e giocartela comunque. E wade+lebron sono il massimo che la lega possa offrire oggi sotto questo punto di vista.
    Mia idea certo, criticabile certamente, ma da quì a dire che sono un pazzo scellerato e visionario in preda a spasmi dettati da roba tagliata male ce ne passa………

  45. PROCIONIDE

    Si si lo so che non hanno giocato tutti insieme, li ho messi tutti a casaccio per far rendere conto della diversità di supporting cast tra Bulls e Heat…Giustissimo quando dici che gli Heat sono stati assemblati 7 mesi fa, lo ho ben presente, ma se si paragona questa squadra a quella dei Bulls del primo titolo Jordan per la differenza c’è eccome! Infatti io non do gli Heat per favoriti, anzi, ho sempre detto che potrebbero benissimo vincere, ma non credo succederà, e che nel caso non troverei scandalosa una loro sconfitta…Non con questa squadra!

    FABIO R

    Se tu dici che ne i Bulls ne gli Heat hanno un reparto lunghi, ma che quei Bulls vinsero 6 titoli cosa vuoi far intendere scusa? No spiegamelo veramente, perchè l’italiano non è un’opinione e io questo ho inteso dalle tue parole, ma posso benissimo aver frainteso…Se tu parli di centro dominante poi cadi in un grandissimo errore, perchè vero, nessuna delle due squadre lo aveva ma i Bulls avevano come 4 quello che probabilmente è il miglior rimbalzista della storia…Rodman…Quindi questi Heat non solo non hanno un centro, ma non hanno neppure un 4 che possa aiutare sotto canestro, perchè Bosh è chiaro che su questo non ci sente! Quindi è un discorso che per quanto mi riguarda, non sta in piedi, perchè un bel pò di copertura i Bulls l’avevano con Rodman, gli Heat sono completamente sforniti…Poi sottolineo una cosa: non sono io a dire che questi Heat sono i favoriti eh, ma tu: io capisco che tu dici, sono talmente forti dietro che davanti possono compensare…Ma la storia insegna che non si vince cosi…E in più me li paragoni ai Bulls di Jordan, ma per il ruolo che aveva Rodman, per quanto mi riguarda è un paragone che non ci sta assolutamente!!!

  46. hhhivan

    Il motivo è un altro: è una point-forward… Fa lui il gioco, non gli serve Bob Cousy accanto…

    • Bob Cousy decisamente no… Anche perchè un play alla Paul o Williams o Rose (per parlare di quelli di adesso) finirebbe per dargli più fastidio che altro (tutti e tre la tengono tanto/troppo in mano secondo me ma questo è un’altro discorso, alcune volte sono obbligati dal contesto altre è “attitudine”), ma uno che la sappia passare come dio comanda (dategli un play alla Rubio per esempio, uno che faccia solo “correre” il gioco) e che gli permetta di fare anche ALTRO che non sia palla in mano e creo qualcosa credo che non gli farebbe male. Il mio dubbio è: non lo vuole fare o non lo sa fare (e non gli frega niente di imparare a farlo, anche andando contro il suo interesse perchè in ricezione dinamica è il triplo più pericoloso e IMMARCABILE)?

  47. buongiorno a tutti!!

    scusate ma problemi di lavoro e di pc non hanno permesso di portare il mio contrubuto….

    Che dire, Denver dopo la trade sembra essere ancora più squadra ( onestamente non l’avrei mai detto ) con 7 giocari costantemente in doppia cifra! Visto che mi piace alimentare le polemiche mi sembra che l’unica sconfitta del post MELO sia arrivata quando un loro giocatore ha monopolizzato i possessi sfoderando un trentello(all’esordio come dicono i giornalisti bravi)….ogni riferimento al miglior giocatore italiano di tutti i tempi è puramente casuale

    Per restare in tema di giornata ..beh che dire, Orlando è sulla strada giusta,se trovano la chimica con DH MVP 2011 potrebbero diventare una brutta bestia per tutti.

    • Ha monopolizzato la palla? Ma quando mai…non ti piace alimentare la polemica, ti piace dire cazzate e già cominci ad arrampicarti sugli specchi!

  48. Brazz

    Ma certo che Malone stuprerebbe Gasol, non c’è neanche da paragonarli, anzi il paragone stesso è un insulto per il primo…

  49. Mamma mia quanto tempo che non riuscivo a scrivere…
    Bhè,sulla notte a spiccare è ovviamente la sfida Magic@Heat. Non l’ho vista,quindi non che abbia nulla da aggiungere,ma molti sostengono che gli Heat l’abbiano buttata…Ho personalmente visto l’ultima sfida tra le due,ed anche lì l’avevano rischiata di buttare.Ma c’è anche da dire che mi sembra evidente come Miami si possa accoppiare bene con i Magic.Difficile vedere ai Po tali cali di concentrazione…Comunque chi vivrà,vedrà…
    Sul titolo degli Heat non so se riusciranno ad arrivarci da quest’anno (non credo),ma per gli anni futuri tutto passa dal lockout,Potenzialmente potrebbe raggiungersi un accordo che li azzoppa per i prossimi anni…

  50. Ahahahahaha! Sei sempre il solito s*****o! :D
    La classifica è fatta, adesso brazz la pubblica sul suo sito, però se vuoi te la faccio leggere per mail

  51. Che gli heat abbiano da limare tante cose è vero, ma probabilmente (e quì ti do indirettamemente ragione) nemmeno Riley pensava di essere paradossalmente così avanti, soprattutto in un reparto come quello difensivo. Un reparto che certo non brilla di presenze come Artest, Mutombo, Battier, Posey, KG o come indicavi tu Rodman, ma che ha trovato un equilibrio invidiabile, pieni di atleti che li ha portati ad essere tra le miglior difese del campionato. Rodman, Pippen o meno.
    Mica esiste solo un modo di concepire una discreta o buona difesa! Ci sono varie combainazioni e gli Heat hanno trovato il loro sistema.

    A loro va benissimo così, perchè poi in attacco le soluzioni non mancheranno, stanne certo. E se la difesa fa il suo allora per loro la situazione diventa più rosea.

    Sulla frase con “italiano approssimativo e contestabile” speravo fosse sottinteso il fatto che quei Bulls mai e poi mai potessero essere paragonati in toto a questi Heat (ci vorrebbe molta fantasia nel sostenere questo). Il mio commento era solo circoscritto sulla presenza o meno di centri importanti per vincere il titolo….ora però non voglio ripetermi. L’ho già scritto prima.

    Presto inizieranno i Playoff ed avremo i primi riscontri oggettivi.

  52. GALSOFT

    Polemica sterile la tua, se per te monopolizzare è prendersi 14 tiri abbiamo un concetto molto diverso del monopolizzare l’attacco, a Gallinari gli puoi rimproverare quel libero sanguinoso sbagliato che avrebbe evitato l’OT, non certamente il monopolizzare i possessi, che poi a Portland ci sta pure di perdere ed erano pure senza K.Martin.

    • Quoto ogni singola parola. E comunque senza la tripla di Roy da Roy quella gara la vincevano. Se 14 tiri è monopolizzare il gioco 28/30 cosa sono? Uno stupro cestistico? Ma dai….

  53. brazz
    Anch’io penso che malone avrebbe vinto il confronto diretto con gasol, non sono sicurissimo, anzi penso proprio di no, però, che malone+ostertag+non so chi, avrebbe vinto il confronto con gasol+odom+bynum, e sicuramente stockton avrebbe stuprato fisher ma non credo che stockton+ hornacek+non so chi(quello che mj ha mandato al bar e poi ha giocato anche nei lakers) avrebbero vinto lo scontro diretto con bryant-fisher-artest, e potrei fare diversi esempi quanto meno con i celtics, e direi che forse le serie più equilibrate in finale i bulls le giocarono proprio con utah.
    Poi sono ultra daccordo con te che il livello medio delle squadre ma anche dei giocatori fosse superiore prima, però le contender non accumulavano così tanto talento come ora(non avevano neanche cap astronomici), i celtics sono un esempio di agglomerato di talento anche superiore ai lakers per me, frenato solo dall’età!!

  54. Mail

    Se Brazzz la pubblica sul sito posso aspettarla li,grazie.
    E grazie soprattutto per il lavoraccio che hai dovuto svolgere per noi poveri rockettari/metallari…

  55. Fabio r
    è questo che non ci sta, la difesa di quei bulls è una delle migliori mai viste a livello di play-off all time, credo che fra quelle viste da me, forse solo quelle delle annate migliori di spurs,pistons e celtics siano paragonabili per efficacia e qualità, ma forse….. una squadra con harper.jordan,pippen e rodman+ uno qualsiasi è tanta anzi tantissima roba!!!!!!!!!!!
    Sinceramente gli heat difendono bene ma sono distanti da quel livello!!!!

  56. heat 2010 -11

    haslem-bosh-ilgaukas-J.Anthony-Dampier

    bulls 1991-1993

    grant-cartwright-livinghston-S.Williams-King

    bulls 1996-1998

    Rodman-Longley-wennington-bison dele(97)

    i bulls dellla prima tripletta anche non avendo dei lunghi di primo grido direi che come reparto erano nettamente superiori agli heat odierni dal punto di vista fisico ma credo anche come organizzazione e cattiveria

    la seconda tripletta dei bulls gia è piu abbordabile
    sulla carta anche se poi quel meccanismo difensivo avrebbe stritolato il reparto lunghi di miami sopratutto con Bison..

    per carita nessuno dei tre reparti e considerabile come straordinario ma cmq i Bulls come energia e fisicita credo abbiano qualcosa in piu rispetto agli Heat odierni .

  57. mmmmmmmmmmmmmm…ma io non paragono quei Bulls a questi Heat. Non ci penso nemmeno!

    Detto questo è ingiusto non riconoscere a Miami il fatto di aver trovato, forse nemmeno loro sanno come, un modo per rendere decente una difesa che ad inizio campionato doveva essere il punto debole, debolissimo, della squadra. Invece, guarda un po’ cosa ti combinano, è a livello statistico il miglior reparto. Con queste premesse dico che gli Heat hanno davvero una chance, anche quest’anno, in piena ricostruzione dal nulla, di vincere il titolo.

    Mai fatto paragoni di squadre, sistemi e di allenatore tra i Bulls di Jordan e gli Heat 2010-11. Nel caso sarei dacordo al 100% con voi.

    Agli heat poi non serve un centro come Shaq che gli intasi l’area. Sappiamo bene che wade e lebron vogliono attaccare il ferro. Già così gli avversari tenderanno a coprire il pitturato, senza “uno shaq”, figuriamoci con.
    Quindi è azzeccata, a mio modo di vedere, l’idea di Pat di riempire il perimetro di cecchini e di far pagare il più possibile i raddoppi e gli aiuti su wade e LbJ.
    Sicuramente ci sono da girare due viti, magari anche tre. Ma se riescono ad avvitarle….

  58. hhhivan

    Sinceramente non saprei se è lui che non lo sa fare o non lo vuole fare (c’è qualcosa che non sa fare?). Lui è l’impostatore del gioco, da lui parte tutto. è così che gioca e siccome lo fa più che discretamente, sinceramente sta domanda non me la sono mai posta.
    Sarebbe una cosa da vedere con accanto un bel play, ma forse sarebbe un danno, poichè si, potrebbe ricevere in corsa, ma non avrebbe magari quel giocatore all Mo che ti punisce sistematicamente sui raddoppi. A lui servono tiratori tra i corti, non grandi passatori

  59. la classifica la pubblico nei prox giorni,vi avviso quando la posto nel blog e vi do anche l’indirizzo..resto convinto che gasol odom ecompagnia sarebbero stati violentati da chuck o dal postino..ma non ho proprio dubbi..ma li avete presente quei due???

  60. brazz
    Sì, e non credo che duncan o garnett veri abbiano troppo da invidiare e il trio gasol-bynum-odom visto negli ultimi due anni e mezzo se la sarebbe giocata anche se presi singolarmente inferiori…..
    Anch’io credo che ci siano stati giocatori nel passato che avrebbero fatto grandi cose anche ora o sarebbero stati i migliori, però non credo nella mistificazione, perchè sono convinto che in qualsiasi sport il tempo porta ad un innalzamento del livello, anche se il gioco stesso si “sporca”
    Una selezione naturale sportiva!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  61. lo scrivo pure qui altrimenti rischieresti di non leggerlo grande Galsoft: Ha monopolizzato la palla? Ma quando mai…non ti piace alimentare la polemica, ti piace dire cazzate e già cominci ad arrampicarti sugli specchi!

  62. Io dirò una cazzata ma secondo me Duncan non solo se la sarebbe giocata con Barkley e Malone, ma li avrebbe stuprati lui. Anzi, Duncan avrebbe stuprato qualunque ala grande, quando era al top.

  63. beh, che l’intento di quel soggetto sia di fare esclusivamente polemica non è difficile da percepire. come on….

    michele

    ma quelle gif dove le trovate? ma soprattutto, quante ne succedono a bosh a gara? LOL

  64. Non esageriamo, garnett e dirk se la sono sempre giocata, anche con duncan, poi vinceva lui o pareggiavano, qualcuna l’ha anche persa, però erano sempre grandi sfide senza stupri!!!!!

  65. Non voglio prendere le parti di nessuno sulla questione monopolizzare la palla nel “caso” Gallinari.

    In linea teorica 14 tiri non sono molti ma bisogna anche considerare i viaggi in lunetta che nel nostro caso furono ben 17! Partendo dal presupposto che se hai un giocatore on fire che segna il 50% dal campo e il 90% ai liberi lo cavalchi. Poi che abbia sbagliato il tiro ci sta, come ci sta il mezzo miracolo di Roy.

    In una squadra come Denver senza una guida, ogni gara riserverà il go-to-guy diverso a seconda dell’avversario e dello stato di forma. Solo col tempo emergerà qualcuno sugli altri.

  66. avevo promesso di non scrivere più fino all’inizio dei playoff,ma in questo caso per il discorso heat farò un eccezione…

    il problema è sempre il solito,si fanno drammi anche quando non sarebbe il caso di farli.
    la regular season dura 82 gare,4 mesi e mezzo,in questo lungo periodo può starci che una squadra perda qualche partita come l’hanno persa ieri gli heat,soprattutto contro una buona squadra come i magic.
    ripeto,buona squadra,non di più,chi poi dice che questa versione dei magic non ha nulla da invidiare per talento a nessun’altra squadra nba allora dice il falso.
    se paragoniamo il loro roster con quello di squadre come lakers o celtics ci si accorge che non può esserci paragone.
    chiusa parentesi…

    discorso heat.
    fatta la premessa.
    anch’io sono d’accordo con fabio r quando dice di aspettare almeno i playoff prima di condannare bosh.
    primo,perchè come sappiamo la regular season conta il giusto.
    lo scorso anno tutti a condannare il rendimento di sheed,poi però a giugno ci siamo ritrovati nella situazione che se i celtics avessero vinto quella gara 7,quindi il titolo,a boston avrebbero fatto un monumento in onore di wallace.
    secondo,bosh è un giocatore offensivo,da grandi numeri,questa è sempre stata la sua dote principale.
    io non mi sono mai illuso che lui potesse essere un grande giocatore a 360 gradi,ma semplicemente è un ottimo finalizzatore.
    quindi offensivamente si può dire tutto,tranne che lui abbia deluso in questa sua nuova versione.
    produce esattamente come dovrebbe produrre un grande terzo violino,su questo non si può discutere.
    poi che sottocanestro la sua presenza non aiuta ad aumentare quella fisicità/intimidazione che è un limite di questa squadra,questo è un altro discorso.
    però ora è ingiusto prendersela con lui e le sue caratteristiche.
    ingiusto prendersela anche con la dirigenza heat che non ha fatto altro che prendersi l’intero pacchetto.
    chiaramente in una situazione “normale” se ho wade e lebron piuttosto che prendere bosh vado a prendere qualcun’altro,ma la scorsa estate non poteva essere una situazione normale…

    detto questo,gli heat come al solito non erano imbattibili prima e non sono usciti dalle pretendenti al titolo oggi…

    giulio

    in parte il tuo discorso è giusto,però va anche detto che se gli heat non dovessero vincere il titolo,sarà giusto criticare,non condannare,i vai wade,lebron o bosh,questo a prescindere se sono i favoriti numeri 1 oppure no.
    questa squadra può vincere,non dovesse farlo ci sta benissimo che potrà esserci qualche colpevole.
    anche perchè io la vedo dura eliminare questa squadra in caso di grande rendimento da parte del trio ai prossimi playoff.
    anche perchè sappiamo che cosa può essere un grande rendimento da parte soprattutto di wade e lebron,quindi gioco forza in caso di fallimento potrà esserci qualche protagonista in negativo.
    si può uscire in tanti modi.
    prendiamo lebron,ingiusto criticarlo due anni fa quando uscì contro i magic,visto il rendimento.
    giusto criticarlo lo scorso anno dopo la serie contro i celtics,questo a prescindere che i celtics si sono dimostrati a 360 gradi più forti dei suoi cavs,ma lui doveva e poteva fare di più,soprattutto nella gara chiave.
    quindi per questo dico di aspettare in che modo usciranno(se usciranno) gli heat dai playoff,poi solo in quel momento si potrà esprimere un giudizio reale…

    comunque non paragonerei questa squadra ai bulls degli anni 90.
    prima di tutto quella squadra fu costruita anno dopo anno.
    jordan,pippen e grant si ritrovarono fin dall’inizio ai bulls,non dopo anni in cui ognuno fu la stella principale di qualche squadra.
    in più,kukoc a parte,i grandi protagonisti di quella dinastia erano molto più completi,nel senso che i vari jordan,pippen,grant o rodman erano fortissimi anche nella loro fase difensiva.
    jordan è stato miglior difensore nba una stagione,idem rodman,mentre pippen in maniera abbastanza scandalosa non ha mai vinto quel premio,pur essendo a mio avviso il miglior esterno difensivo della storia in un concetto di squadra.
    quindi stelle che si completavano di più,gli stessi jordan e pippen pur avendo INSIEME meno potenziale offensivo della coppia wade-lebron erano più compatibili.
    in quel caso si aveva un leader ed un secondo violino,entrambi molto versatili offensivamente,capaci di dare una dimensione in post ad una squadra che,esattamente come gli heat oggi,non aveva lunghi punti di riferimento,quindi all’interno di un sistema offensivo equilibrato come la triangolo erano gli stessi jordan e pippen a dare quella dimensione ai bulls.
    invece gli heat hanno due giocatori molto meno compatibili e molto meno versatili offensivamente.
    quindi questo non aiuta lo stesso supporting cast ,quindi spesso si vede una squadra offensivamente piuttosto spaccata.
    in sostanza,difensivamente pur essendo un ottima squadra difensiva questi heat,da questo punto di vista mi prendo tutta la vita qualsiasi versione di quei bulls.
    mentre offensivamente gli heat pur avendo in generale leggermente più talento offensivo,vado lo stesso con quei bulls perchè erano più compatibili ed equilibrati,grazie al sistema e alle caratteristiche dei grandi singoli che più si sposavano tra di loro.
    poi come detto prima,il tutto dopo parecchi anni alle spalle,non tutto e subito come questi heat…

    però come dico sempre,per il discorso titolo,guai a sottovalutare gli heat,questo in ogni caso.
    in parole povero,questi hanno due giocatori che in carriera da separati hanno dimostrato di poter fare certi “miracoli”,vedi cavs 2007 contro i pistons o heat 2006 contro i mavs.
    quindi vuoi che oggi che sono uniti non possano far saltare il banco?
    finchè non li vedo morti io non li darò mai per morti,poco ma sicuro,questo anche se perdessero altre 10 gare consecutive…

  67. Direi che si è pralato tanto della sconfitta di Miami e pochissimo della vittoria di Orlando! Ieri sera ho visto la partita, che bella squadra sono i Magic. Hanno dei cali di tensione alle volte, ma hanno uno dei roster meglio assemblati della lega.
    Credo che alla fine, a est vinceranno loro.

  68. Faccio una domanda: se cambieranno le regole sul salary cap riducendo o eliminando le eccezioni come diaviolo faranno gli Heat? Ovvio che non ci saranno dei paletti assurdi ma il cap è messo male.

    Bosh è un ottimo giocatore ma non è indispensabile per gli Heat. Nessuno in fondo lo vuole crocefiggere ma è indubbio che le sue prestazioni ai PO saranno scansionate a dovere. Purtroppo gli toccherà fare a spallate, sbattersi contro quelli più grossi e difendere sul serio cose che fino ad ora non aveva mai fatto. Vedremo.

  69. Sinceramente ho letto una serie di cose sugli Heat che mi lasciano basito…

    1-questa è la NBA e si gioca per vincere. Non esiste al mondo patto di sangue o mafioso che possa garantire a Bosh o agli altri due di rimanere assieme, se la cessione di uno di loro può servire a vincere. Non comandano Wade o LBJ, comanda Riley, lui ha creato la squadra, lui ha da solo più carisma di tutto il resto della Florida messo insieme.

    Se Riley capisce che con Bosh non si vince, e che può fare uno scambio utile, pace, Bosh fa le valigie. Anche perchè, con tutto il rispetto, pensate che a Dwayne e LeBron interessi più un titolo (o 2, o 3, etc), o giocare con l’amichetto?

    2-chi più chi meno, all’idea dei Big 3 insieme, ci siamo messi a pensare a titoli, records, etc etc. Personalmente, come anche altri qui, non li ho mai considerati i favoriti, e la mia idea è che quest’anno il titolo a South Beach non ci arriva neanche per sbaglio. Però ricordiamoci che quello che è successo a Miami in Estate è una cosa epocale e mai avvenuta prima

    Il potenziale lo conosciamo tutti, la verità però è che questo è un lavoro (e Riley lo sa bene) che è destinato a dare frutti col tempo, non da subito. E’ stato come mettere assieme Beatles e Rolling Stones, chiedendogli di comporre subito un capolavoro. Le cose non funzionano così: il talento senza la chimica è niente, e la chimica è quello che Riley, il filippino ed i giocatori stanno cercando

    Non scordiamoci neanche che questi erano si e no al 50% di W dopo un mese, ed ora lottano per il primo posto ad Est. Ricordiamoci come Wade ed LBJ giocassero molto meglio quando l’altro era in panca, mentre ora in certe fasi riescono a dominare anche assieme. Ricordiamoci gli infortuni di uomini chiave come Miller ed Haslem, molto pesanti in un gruppo del tutto nuovo, e che necessita, più di ogni altra cosa, di giocare assieme, di amalgamarsi, di conoscersi

    I Bulls di MJ, i Lakers di Kobe, gli Spurs, anche loro hanno preso, chi più chi meno, begli schiaffi prima di vincere. E per arrivare al titolo, oltre a far crescere il gruppo, hanno di volta in volta puntellato il roster con scambi, scelte, cambi di allenatore, etc

    3-cosa serve? Miami è un work in progress, secondo me di robba da fare ce n’è ancora molta. Diciamo che il più è fatto (mettere assieme Wade ed LBJ, Bosh nn lo considero al momento), ora si tratta di puntellare con i giocatori giusti. La mia idea

    -un playmaker: Wade ed LBJ tendono a volte ad andare fuori giri, a monopolizzare il gioco, a giocare solo loro due. Non esiste. Con un play vero, di polso, stanotte nn avrebbero mai perso. Non serve un CP3, serve un giocatore con carisma, abbastanza punti nelle mani, tiro da 3 sugli scarichi, buona difesa. E con la faccia tosta di dire a quei 2 “calmi, decido io ora”. Qualche nome: Heinrich, Billups (se arrivasse a breve, poi è tardi), e mi viene in mente poco altro

    -il coach. Stanotte, con un coach con le palle, quella rimonta non ci sarebbe stata. Non dico che il sosia di Fonseca non sappia allenare, dico solo che a livello carismatico è succube dei Big 2. Se alza la voce, non se lo caca nessuno. Non esiste che si sia preso una spallata volontaria da LBJ, senza sospenderlo un paio di partite. Serve uno che sia pronto a panchinare o punire quei due se alzano troppo la cresta.

    Riley sarebbe la risposta ovvia, e non escludo che si ripeta la storia del 2005, quando dopo un anno con Van Gundy, Pat capì che per andare fino in fondo serviva la sua presenza sul pino

    -un difensore tra gli esterni, uno che non faccia spompare i 2 quando ci sono guardie o ali piccole toste. Posey o Battier sono troppo anziani ormai, ma uno Shefolosa, un Tony Allen, gente così sarebbe una manna dal cielo

    -secondo me Bosh è un lusso. Non nego il suo talento, i suoi miglioramenti, il fatto che abbia cercato di cambiare il suo gioco rispetto allo scorso anno. Ma un uccello non diventa un gatto, certe cose non le puoi cambiare. Nei P.O. volano schiaffi, un giocatore come Bosh, che sembra incapace di movimenti di potenza, che appena riceve mezza spinta vola via, che è un intimidatore nullo, che basa la sua pericolosità soprattutto sulle partenze frontali, e che non sa fare a sportellate, per me è inutile

    Serve altro. Un lungo da una 15ina di punti a gara, non di più, che abbia un tiro da fuori decente per non intasare l’area, ma che sappia anche stare in post basso. Che vada a rimbalzo, che intimidisca le penetrazioni, che nn si faccia spaventare da nessuno.

    In un mondo perfetto, KG o Duncan sarebbero il tassello mancante. Nella realtà, credo che gli Heat dovrebbero puntare ad un centro tipo Chandler (che nn vedo perchè debba “sicuramente” rifirmare con Dallas, vista l’età media dei Mavs), Hibbert, Noah, De Andrè Jordan, Ibaka, o magari vedere se Oden è ancora vivo, e poi cercare un 4 con le caratteristiche di cui sopra, alla Hortford, per intenderci…

    Comunque, è importante ricordare che si tratta di un progetto, non di un lavoro finito

  70. non riesco ad accedere alle partite gratis di league pass, sono gia iscritto ed appena faccio sign in mi dice solo guarda la demo! alert dove sei?:)

    • Eccomi.

      https://ilp.nba.com/nbalp/secure/registerform

      Vai su questo link, clicca Watch Free, poi dopo aver messo Username e Password Sign In. Noterai sulla destra che il cestino (MY chart) segna zero $. Spunta “Accept NBA League Pass Terms of Use” e clicca il tasto Complete registration per finire.

      Riceverai una e-mail di conferma del “contratto” stipulato a 0 $

  71. in yor weis

    un play con le caratteristiche che citi non esiste a parte billups.
    non per il fatto tecnico, ma per carattere. hinrich ci starebbe tecnicamente, ma te lo vedi quello che non si condiziona da quei due?

    il lungo che citi sarebbe troppo lusso per gli heat. poche squadre hanno un 4 cosi.

    invece concordo su chandler o sulla tipologia di centro, e secondo me ci arriverebbero sacrificando bosh e magari spostando haslem da 4 (sempre se guarisce)

  72. IYW
    concordo con tutto, e direi che il 4 se stesse bene l’avrebbero in casa(haslem), miller l’avevo detto che per me era inutile e che sarebbe stato molto più utile un posey o un battier per competere da subito, il play ideale sarebbe sicuramente billups per qualità e carisma ma difficilmente lo vedo arrivare e comunque sarebbe una situazione temporanea, credo anche che con chalmers e bibby si possano accontentare!!! Vedo molto più difficile la situazione lungo, io proporrei anche uno scambio ibaka-sefolosha+aldrich per bosh, meno talento ma molta più sostanza.I vantaggi sarebbero uguali per tutte e due le squadre(oklahoma avrebbe il terzo violino, lungo e con punti nelle mani che gli serve per completare perkins)(miami avrebbe una squadra solida, con possibilità di grande difesa, e al contempo 5 giocatori in grado di mettere punti in ogni momento con due stelle sopra le righe) ma credo proprio che piuttosto in oklahoma si buttano giù da un ponte che risolvere il problema agli heat!!!!!
    Su chandler la vedo dura, al momento guadagna un pò troppo per poter andare south beach!!!

    • Ti stanno così sulla balle i Thunders?? :-D

      No dai, impastarsi con un contratto del genere per un lungo con carenze difensive..

  73. no anzi mi sono simpaticissimi, però credo realmente che gli serva un lungo con quelle caratteristiche per variare il loro gioco, sinceramente al momento un bosh forte anche in difesa non esiste, quindi non credo si possa trovare di meglio, a meno che duncan e garnett non rigiovaniscano di 10 anni!!!!!Inoltre han preso perkins che è l’ideale per coprie le falle di bosh!!!
    Il contratto è pesante ma col loro cap sarebbe giusto e non eccessivo, quindi io lo farei!!!il problema è che rinforzano miami, quindi non lo faranno mai e poi mai!!!!!!!!

  74. A proposito: Messina si è dimesso dal Real Madrid dopo la batosta in coppa. Secondo voi Colangelo/Gherardini potrebbero farci un pensierino? Il tecnico non si discute, la franchigia è “particolare”, molto votata agli europei, in squadra non c’è nessuna star americana che possa arricciare il naso e in più ci sarebbe un salto di qualità nella gestione del gruppo. Non secondario ci sarebbe un salto di qualità nell’approccio difrensivo.

    Non lo vedrei male il buon Ettore. Vediamo se per caso stasera o domani sarà a Londra a guardarsi i Raptors.

    • non riesco ad accedere alle partite gratis di league pass, sono gia iscritto ed appena faccio sign in mi dice solo guarda la demo!

        • grazie tanto che insisti ma vedo solo view demo al centro accanto allo schermetto! probabilmente è gratis nella tua area se non stai in italia!

  75. IYW
    Chi è che non comanda a Miami?
    Tutto il resto è molto interessante, ma dire che James e Wade non comandano è una sciocchezza.

  76. io onestamento non vedo il motivo per il quale gli heat non abbiamo speranze di vincere il titolo già quest’anno…

    offensivamente sono una delle peggiori squadre nba,inteso proprio come squadra.
    difensivamente sono abbastanza solidi,pur non avendo molta presenza in area,compensano in parte con grandi atleti e giocatori intelligenti come sono wade e lebron,ma anche con un ottima organizzazione…

    detto questo,quante squadre reputo più forti degli heat?
    almeno 5 o 6.
    quante squadre hanno più possibilità di vincere il titolo rispetto agli heat?
    2!

    non possiamo nasconderci dietro un dito o fare finta di nulla.
    questa squadra ha molti più difetti rispetto alle altre contender,ma si può anche permettere un duo in grado di annullare quei difetti grazie appunto all’imprevedibilità/forza del duo.
    io lo ripeto sempre,in una serie può succedere di tutto,può girare da un momento all’altro in qualsiasi momento.
    avere due giocatori così è un lusso non da poco…

    prima di tutto se hai due giocatori così è molto più facile vincere gare in cui non meriti.
    poi puoi andare sotto fisicamente,puoi essere una squadra meno equilibrata,ma se poi quei due dovessero accendersi tutti questi ipotetici discorsi si possono anche buttare,perchè alla fine vincerebbero loro…

    con gli heat niente sarà mai scontato,questo fino a quando questi due giocheranno insieme.
    se bastava un singolo come lebron per trasformare una serie sulla carta senza storia in una serie sul campo equilibrata.
    pensiamo l’avere nella stessa squadra due giocatori del genere…

    loro due oggi non bastano per poter considerare questi heat i favoriti numeri 1.
    ma bastano eccome per garantire a questa squadra la reale possibilità di giocarsi il titolo.
    se il basket fosse uno sport scontato allora certi albi d’oro andrebbero riscritti,ma siccome non è uno sport scontato può capitare che non sempre vinca la squadra più forte.
    e quando ci sono delle sorprese,quasi sempre il merito è dei fuoriclasse che stravolgono certi pronostici.
    gli heat oggi come oggi sono l’unica squadra che ha nel proprio roster due fuoriclasse assoluti,mi basta questo per considerarli una reale minaccia per la corsa al titolo…

    • Hai provato con quello che ho postato?
      Non vorrei che l’ILP dia la possibilità solo a coloro che vivono/si trovano nel Regno Unito di registrarsi (scrivo da Londra), il che spiegherebbe perchè tu e Mark85 non riuscite a farlo.

  77. E secondo quale base un hinrich dice a Lebron e Wade: “calma ragazzo, adesso dico io come si fa”! ci potete anche mettere billups, chiunque, la verità è che è l’allenatore che dovrebbe dire: “ragazzo tu non sei il play, non chiami i giochi, non ti isoli 20 secondi con la palla in mano (almeno nei primi 42 minuti), punto”! tra un po’ ce ne usciamo che neanche bibby è buono a fare il play e serve un altro, domani ce ne usiremo che billups è vecchio, dopodomani che cp3 ha troppo la palla in mano, e così all’infinito! quando conterà giocherà miller, che è un signor tiratore, e difensivamente un duro e il play lo farà lebron, così sono stati costruiti, così andranno fino in fondo

  78. @ alert

    odio rompere….ma NON RIESCO A FAR FUNZIONARE LP!!!
    Ma dov’è il “watch free”…a me mi da solo i pacchetti a pagamento, poi inizio la registrazione e mi manda nella pagina successiva delle carte di credito…e io li stacco ;-)

    Se puoi darmi una mano, sennò non importa!!

    • Credo che tu come gli altri non possiate vedere gratis le gare di oggi e domani perchè “l’offerta” è valida per coloro che si trovano in UK da dove scrivo. E’ un modo per avvicinare gli inglesi a questo sport.

      Credo sia questa la ragione e mi scuso per aver dato false speranze. Francamente non pensavo che ILP fosse diverso da nazione a nazione.

  79. Alert

    Si penso sia quello il problema perchè altre volte ho attivato l’offerta free e la scritta watch free c’era, invece in questo link non c’è proprio, pazienza.

  80. Spero che domani la gara sia incerta con un grande Bargnani. Vedendola dal vivo mi dispiacerebbe assistere al garbage time. Speriamo bene.

    • beh, williams ha problemi al polso ho letto, se non è in condizione lui i raptors dovrebbero suicidarsi per non dominare …

  81. Gallo
    Infatti penso che qui nessuno abbia detto che non hanno possibilità di vincere il titolo, si parlava piuttosto di cosa si sarebbe potuto o si potrà fare per renderli quella macchina da guerra che ci si aspetta diventino

  82. Ciao a tutti, vista live (sono ancora arrabbiato) come ho scritto nel nostro blog We Want Heat e come ho scritto nel forum:

    È una brutta sconfitta, soprattutto dopo quello che si é fatto nel primo tempo.
    I momenti dei parziali ci sono stati quando non c era un playmaker in campo e spo ha insistito su Miller Wade come guardie. Senza play, Nelson ha superato in palleggio a piacere Wade ( che in difesa le point guard, non le riesce a tenere) creando spazio per gli scarichi di Ryan Anderson, che libero non ha esitato a punirci…
    Chalmers e Bibby sono stati gestiti cosí cosí ( avrei inserito anche House nelle rotazioni, rubando un po di minuti a Miller) e i problemi di ritmo e difensivo ( stiamo difendendo male molto male in questo periodo) sonk venuti a galla…
    Non vorrei che l’andazzo per i playoff sia questo: con squadre che ci concedono tutto nel primo tempo per poi farci stancare e giocare a loro ritmo nella ripresa e sfruttare la nostra stanchezza del prima parte della partita…

    Oggi era la prima di Mike, spero che Spo capisca che uno, tra House Chalmers Bibby deve essere sempre in campo…

  83. Gatzu
    infatti ho detto che è un duro, non che sia un grande difensore, e comunque c’è molto di peggio in giro!

  84. @ alert

    credo tu abbia ragione, anche io infatti ho lo stesso problema degli altri, quell’area proprio non la vedo.
    Pazienza. Cmq grazie x il tentativo!!
    Probabilmente è una iniziativa che arriva a braccetto con le partite NBA sbarcate nel regno unito.

    Mi accontenterò di vedere il mago vs deron in diretta su sky sta sera e spurs-miami sta notte.

    • Mi associo ai ringraziamenti,
      e credo che l’ipotesi inghilterra sia giusta, perché anche se così la gente resterebbe a casa…credo che comunque i biglietti siano esauriti da tempo…
      Certo ci pensavo da tempo,
      un partitone si vedranno…

  85. Alert
    Perchè Messina dovrebbe distruggersi la reputazione andando ad allenare quei deleritti?? in Europa può andare più o meno dappertutto, giocando per vincere…

  86. Scusate,
    arrivo solo ora….
    Ma la rimessa di quello stupido di Martin, scusatemi per l’aggettivo, ma non era da ripetere???
    La palla la tocca 2 volte, e se vedete bene, l’arbitro fa un cenno come per dire che è da annullare, poi quando vede come finisce l’azione (è vero, sembra scemo più scemo, anche se AK non se lo meriterebbe in confronto a Martin…) non fischia nulla…
    Cioè capisco che Kirilenko ha avuto, giustamente, l’occasione di segnare, ma la rimessa era irregolare.

  87. gatzu83

    qualcuno l’ha detto.
    ma comunque il discorso è semplice…

    “Giocare contro Maradona,era come avere una spada di Damocle appesa sopra la testa. Se sbagliavi, lui ti puniva. Ricordo che quel giorno, ad esempio, il Milan partì fortissimo e giocò dieci minuti a grandissimo livello. All’improvviso, poi, Diego si liberò di un paio di avversari a centrocampo e servì a Careca, altro giocatore eccezionale, la palla dell’1-0 per loro. Rimasi di sasso in panchina, mi caddero letteralmente le braccia e pensai “così non vale”. ”

    parole di sacchi su maradona…

    “Fino a quando questi bulls avranno Jordan in squadra non penso ci sarà mai una squadra in grado di batterli”

    parole di riley su jordan…

    una squadra composta da tanti buoni/ottimi giocatori può vincere il titolo,ma le cose devono girare sempre al meglio.
    una squadra che ha uno o più fuoriclasse può vincere il titolo anche se le cose non sempre girano al meglio…

    primo caso orlando magic o san antonio spurs.
    secondo caso miami heat…

    io sono sicuro che contro squadre come spurs o magic in una serie se ti dimostri più forti di loro li elimini al 99,9%.
    mentre gli heat mi fanno paura perchè ti puoi anche dimostrare la squadra più forte,ma contro di loro questo può anche non bastare…

    a gara 7 finita della serie 2000 tra lakers e blazers,buffa disse:
    “non sono sicuro di lasciare lo studio con la convizione che sia passata la squadra più forte”

    ed aveva ragione,roster alla mano quei blazers erano più forti di quei lakers,solo che da una parte si avevano due fuoriclasse che dall’altra onestamente non si vedevano.
    un discorso simile può valere anche per lakers-kings del 2002.
    soprattutto per cavs-pistons del 2007,ma anche dell’anno prima quando gli stessi cavs contro i pistons se la giocarono in 7 partite.
    idem due anni dopo nella serie tra cavs e celtics.
    oppure nella serie 2006 tra lakers e suns o le finals 2006 tra mavs e heat,dove un singolo giocatore stravolse il destino di una serie che dopo due gare e 3/4 della terza era già segnato.
    ma tornando indietro come dimenticarsi la serie 1989 tra cavs e bulls,dove un singolo giocatore/fuoriclasse riuscì ad eliminare una squadra piena di buoni/ottimi giocatori come erano quei cavs…

    poi ci sarebbe un caso opposto.
    lakers vs pistons del 2004.
    ma qui vanno precisate alcune cose:

    1)si parla di big four,ma in realtà malone aveva pur sempre 40 anni,più i problemi fisici che limitarono il suo rendimento.
    payton sembrava un giocatore cotto.
    mentre kobe tra processi e senza la preparazione estiva non poteva essere al top.
    invece shaq,tra problemi fisici dovuti all’ età e ad anni dove era reduce da grandi sforzi, non era più il mostro di una volta.

    2)nonostante questo,quella serie che sul campo meritava di finire 4-0 per i pistons,finì 4-1,sempre perchè i fuoriclasse alla fine riescono a farti portare a casa più di quanto meriti…

    ora,siccome l’etichetta di fuoriclasse un giocatore nba non la prende perchè è più bello o altre cose simili,diventa automatico che la cosa che differenza un fuoriclasse da un buono/ottimo giocatore è quella capacità di rendere imprevedibile qualsiasi discorso,anche il più scontato…

    questi heat,hanno due fuoriclasse giovani e sani,quindi chiunque li affronterà dovrà sapere che prima di poterli eliminare dovrà attraversare l’inferno.
    solo per questo motivo meritano di stare ad un piano superiore a squadre come magic o spurs che sulla carta sono più equilibrate/complete.
    certo,se gli spurs avessero il miglior duncan,ogni discorso cambierebbe a prescindere…

  88. La partita è cambiata quando Wade e James hanno iniziato a sbagliare qualcosa a differenza del primo tempo dove sono stati perfetti. Si vede comunque un gioco di squadra offensivo pari allo 0 e questo non puoi permettertelo ai PO, perchè non si può pretendere che tiratori ottimi da 3 come hanno gli Heat possano segnare spesso non toccando quasi mai la palla nelle azioni. In più ritengo Bibby da almeno 1-2 anni un giocatore finito che in difesa non può dare niente e in attacco può mettere qualche tiro da 3 importante ma niente più e anzi ritengo meglio un Chalmers di gran lunga anche se ha meno esperienza. Bosh svolge un compito che è più o meno quello che fa Haslem con un pò più di talento offensivo ma molto meno intensità difensiva e i due insieme non possono giocare perchè troppo sottodimensionati per affrontare team come LA, BOS, ORL. I Magic hanno cambiato la partita grazie all’intensità difensiva perchè anche nel 1 tempo le % da 3 non erano male, ma la difesa nel pick&roll e contestare i tiri di Wade e James sono state molto migliori. Turkoglu veramente inguardabile, tantochè è stato panchinato nel 4/4 per far spazio a Q Rich che ha giocato bene e difeso bene. Arenas ha fatto poco niente se non quelle due triple del pareggio e del +5 nel 4/4 e sembra non avere proprio esplosività. Bene Nelson nel finale ma deve essere più continuo se i Magic vogliono essere una contender

  89. @ gallo

    ma dove sei stato nel primo pomeriggio? Fossi arrivato prima, mannaggia a te… ;-))

    Mi hanno tartassato semplicemente perchè dicevo che gli heat erano (per me) i favoriti numeri 1 avendo wade e lebron, anche senza un centro dominante. Scherzo, hanno fatto bene!!! eheheh!

    Naturalmente però ti quoto:

    “…prima di tutto se hai due giocatori così è molto più facile vincere gare in cui non meriti…”

    Ecco, questa tua frase riassume il mio pensiero perfettamente. Metti che poi ci sono anche le partite dove girano gli altri…
    Io metto gli Heat sullo stesso piano di lakers e boston, sicuramente non sotto. Solo piccoli particolari dividono queste squadre e nei playoff, il caso, gli episodi e la fortuna può girare per chiunque e decidere una serie.

  90. GALLO
    in linea di massima sono daccordo con te, meno una cosa wade e james al momento non hanno neanche lontanamente dimostrato di valere per il loro sport quello che valgono jordan e maradona per il loro, comunque che una serie possa essere ribaltata da questi due non c’è dubbio, ma sono convinto che se i celtics arrivano sani all’appuntamento, gli heat fanno fatica a portarli a gara 6

  91. fabio r

    secondo me è un discorso semplice o al tempo stesso difficile da capire…

    però penso che un tifoso dei lakers o dei celtics se incontra squadre come spurs,magic o anche mavs,ha la consapevolezza di sentirsi più forte,quindi si sente sicuro.
    contro gli heat è la stessa cosa,solo che non sei sicuro lo stesso…

    vedi serie in cui una squadra è più forte dell’altra,quindi spesso gli capita di giocare al gatto col topo.
    prendi lakers vs jazz degli ultimi anni,o anche celtics vs magic dell’anno scorso.
    ma davvero contro questi heat puoi permetterti una cosa simile?

    oggi loro danno l’impressione di essere una squadra che in una singola partita la si può recuperare,questo avendo qualsiasi svantaggio.
    questo è, se vediamo le ultime due gare contro knicks e magic,ma potremmo tornare indietro e ricordare la gara contro i jazz a miami.
    ma ripeto,la regular season può essere importante quanto si vuole far credere,però alla fine i playoff decidono il titolo,quindi certi cali in una singola gara di regular season possono essere comprensibili…

    il problema è che ai playoff difficilmente gli heat concederanno simili recuperi.
    anzi,il problema semmai è per gli avversari,che anche con la partita in pugno non si potranno mai permettere certi cali,perchè contro una squadra che ha wade e lebron può essere un attimo ritrovarsi da un momento all’altro con l’inerzia della gara capovolta…

    io davvero,questi faccio fatica a vederli eliminati in una serie.
    per fare tutto ciò,ci vuole una squadra all’altezza,che possa colpire nei loro punti deboli.
    questi possono essere i celtics o i lakers,ma finisce qui,le altre non sono sufficientemente più forti di loro da potersi permettere di eliminarli.
    io la vedo così.
    anche se sono curioso di vedere che rendimento riuscirà ad avere rose ai prossimi playoff.
    altro vicinissimo a quello status di fuoriclasse assoluto che oggi ha pur sempre un supporting cast competitivo…

  92. Io penso che la maggior differenza tra i bulls primo 3-peat e i miami di oggi sia data dal fatto che gli heat hanno contro squadre di altissimo livello come i lakers, i celtics, gli spurs, i bulls, i magic… …tutta roba che non c’era ai tempi del primo 3-peat dei tori (che in finale hanno incontrato i più deboli lakers da una dozzina di anni e due onestissime squadre e nulla più come portland e phoenix, anche se sui suns c’era anche chi aveva azzardato il pronostico diverso)…
    …poi sicuramente anche il livello assoluto dei bulls era superiore a quello degli heat, che sono ancora una squadra ammezzata…
    …io continuo a credere che ad est la finale sarà celtics-bulls (a meno che chicago non paghi lo scotto del noviziato)… …più difficile ad ovest perché tutte le squadre di punta mi danno la sensazione di poter fare meglio di quanto ci stanno facendo vedere…

  93. gatzu83

    loro non sono jordan o maradona,ma sono in due,capisci che vantaggio hanno da questo punto di vista…

  94. Gallo
    Quoto! ricordi la prima partita dell’anno a Boston? ti dissi “porca miseria, i celtics giocano da Dio, sembra gara 8 delle finali dello scorso anno, e questi che giocano assieme da oggi li hanno fatti soffrire fino all’ultimo??” stessa identica sensazione, per buttarli fuori, ci vuole tanta, tanta pazienza e concentrazione in una serie al meglio delle 7! io scommetto che lakers e celtics preferirebbero giocarsela in gara secca…

  95. alessio

    i primi bulls hanno eliminato in finale di conference anche una squadra leggendaria come i pistons di chuck daly…

    poi si può dire che erano sul viale del tramonto,ma in realtà su quella strada sono stati gli stessi bulls a portarli…

    non dimentichiamoci poi buonissime squadre come i knicks di riley o i cavs di wilkeens.
    gli stessi blazers di drexler 92 non erano male,sicuramente superiori ai suns del 93.
    comunque superiori a quelle squadre oggi solo lakers e celtics,le altre stanno dietro…

  96. alfredo

    dici bene.
    guai a rilassarsi contro gli heat.
    guai a giocarsela con un senso di superiorità…

    un giusto scout direbbe:

    “quando senti l’odore del sangue e l’ora di dare il colpo definitivo”
    questo andrà fatto,perchè se non lo fai te,lo faranno loro…

  97. Gallo
    certo che i celtics sembrano fatti proprio a puntino per dargli il colpo, forse anche più dei lakers…

  98. HO LETTO MOLTI COMMENTI E CREDO CHE BOSH SIA GIUDICATO AL DI SOTTO DEL SUO REALE VALORE. NEL GIOCO DEGLI HEAT SI TROVA A DISAGIO E NON è MESSO NELLE CONDIZIONI DI FAR VEDERE IL SUO TALENTO PER VIA DELLA MANCANZA DI RITMO NELLA CIRCOLAZIONE DELLA PALLA E NELLA STATICITA’ DELL’ATTACCO. ED ANCHE I PALLONI CHE HA NON SONO QUELLI ADATTI A LUI: LONTANI DAL SEMICERCHIO, QUASI MAI SPALLE CANESTRO E LONG TWO. NONOSTANTE TUTTO RIESCE DI TANTO IN TANTO A FARNE + DI 20 MA RIMANE IL DUBBIO DI UNA INCOMPATIBILITA’ CON WADE E JAMES ED ALLORA QUAL’è L’IDENTIKIT DEL GIOCATORE 4 O 5 ADATTO A LORO? SECONDO ME, INNANZITUTTO, UN UOMO FORTE SOTTO SERVE TANTO, MA CHI? IO SONO PER UNO COME DIRK ( IL MASSIMO) O ANCHE ANDREA O OKUR QUESTI SONO GLI UOMINI ADATTI A LASCIARE L’AREA LIBERA A JAMES E WADE IN ATTACCO ED AVERE CM IN DIFESA. SU GIOCATORI + CLASSICI MI BUTTEREI SU BOOZER O UN GIOVANE ATLETICO COME IBAKA E GREEN. INSOMMA SERVE O UN REALIZZATORE O UN CORRIDORE CAPACE DI SFUTTARE DA RIMORCHIO LE ENTRATE DI WADE E JAMES E QUESTO GIOCATORE NON è BOSH CHE SE NON HA TANTI TIRI E TANTO SPAZIO NON TROVA LA SUA DIMENSIONE.

  99. alfredo

    io ricordo la gara di natale.
    i lakers erano tutt’altro che al top da un punto di vista soprattutto fisico.
    però giocavano in casa e sono stati dominati.
    certo la loro(degli heat) frontline ha avuto la meglio,cosa impensabile,però io ricordo che una volta ritrovatosi sotto,i lakers nel secondo tempo hanno provato a reagire sul serio,ma semplicemente quei due gli hanno impedito di rientrare in partita…

    questa è la squadra più ostica che si può incontrare quando si fa un certo tipo di ragionamento.
    puoi essere la più forte,la più equilibrata,la più fisica,ma contro di loro puoi perdere lo stesso.
    questa è la cosa che tutte le squadre si devono mettere in testa…

    blocksteal

    su bosh hai ragione.
    non è colpa sua,sarebbe ingiusto criticarlo per un contributo che le sue caratteristiche gli impediscono di dare.
    se bosh non è quel lungo in grado di coprire da solo certi limiti di questa squadra sottocanestro non si può farne una sua colpa.
    discorso diverso se bosh non riuscisse a dare offensivamente quello che può dare.
    in r.s. lo sta dando,vedremo ai playoff…

  100. E pensare che gli “onestissimi” Blazers avevano questo quintetto

    Porter (all star)
    Drexler (a.s.)
    Kersey
    Buck W.(a.s.)
    Duckworth (a.s.)

    E dalla panca Pack, Ainge (a.s.), Robinson (a.s.) ed altra gente…

    Gli ancora più “onestissimi” Suns avevano un quintetto KJ, Majerlee, Ceballos, Barkley, West, con in panca Ainge, Dumas, Chambers, Oliver Miller…anche qui vedo 6 all stars

    No, scusate, ma nn ci stiamo ad inventare palle. Squadre ridicole come i Cavs 2007, o i Magic 2009, i i Nets 2002-2003, ai tempi di MJ nn arrivavano in finale.

  101. @ gallo

    d’accordo con te sulla pericolosità degli heat con la mera e sola presenza di wade e lebron.
    Attenzione sul serio a sti due perchè se beccano la strada giusta sono dolori per gli avversari.

    E’ proprio vero. Sai (da tifoso lakers nel mio caso) che la tua squadra è più rodata, più collaudata, profonda e completa, ma se questa sicurezza ce l’hai contro Utah, dallas, Orlando o anche Spurs e celtics…con gli heat c’è quella piccola postilla sempre presente che dice: “attenzione, pericolo valanghe wade+lebron”.

    Lo ammetto, e con questo non potrete più dire che sono scaramantico: SPERO CHE GLI HEAT VENGANO BUTTATI FUORI PRIMA DI ARRIVARE IN FINALE PERCHE’ POI PENSO CHE NEMMENO I LAKERS (ammesso ci vadano in finale) POTREBBERO NULLA.

    Ho questa netta sensazione, e non posso farci nulla. Se capita poi amen, però spero lo stesso non accada. Preferisco perdere contro Boston o san Antonio!

  102. Allora speriamo veramente che il mondo finisca nel 2012…………………………!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  103. Gallo
    Io invece in quella gara di Natale fui impressionato dall’avvio, i Lakers partirono forte, ma forte per davvero, Kobe difendeva, e gli heat facevano fatica! poi naturalmente 2 minuti da Lakers da regular e puff, già sotto di 5-6 lunghezze! i Lakers non sarebbero quelli di Natale, ma la loro tendenza ad accendere e spegnere li caratterizza, anche nei playoff, e contro questi qui potrebbe non bastare…!mentalmente i celtici sono la vera squadra costruita per distruggerli, ancora di più dopo la trade

  104. alfredo

    ancora una volta devo darti ragione.
    dici bene,mentalmente i celtics sono la squadra perfetta da mettere contro gli heat,non a caso da questo punto di vista sono nettamente i numeri 1 della lega…

    ma forse a livello strutturale nessuna squadra si accoppia meglio agli heat rispetto ai lakers.

    prima domanda:

    qual’è il limite più evidente degli heat di oggi?

    la loro non presenza sottocanestro.
    quinsi se ho odom e soprattutto gasol e bynum si può fargli pagare a caro prezzo tutto ciò…

    seconda domanda:

    la miglior risposta possibile oggi ad una coppia wade-lebron?

    kobe-durant o kobe-melo,altrimenti difficile trovare di meglio di una coppia kobe-artest…

    però ripeto,questi sono discorsi teorici che soprattutto contro gli heat è possibile che vadano a farsi benedire.
    questo naturalmente in proiezione del risultato finale…

    a livello di valori la finale nba 2011 è già scritta.
    ma anche se le cose dovessero girare al meglio per queste due squadre,inteso come forma e integrità fisica,l’unica squadra che potrebbe ostacolare questo pronostico si chiama miami heat,non vedo alternative…

  105. GiangioTheGlide

    I biglietti per la gara di stasera ci sono ancora al punto che viene pubblicizzato sul sito NBA (UK). Sulla rimessa c’era un fallo tecnico da assegnare ai jazz perchè K-Mart ha toccato la palla con i piedi fuori dal campo.

    mark85

    Deron giocherà anche se non al 100%. I Rapt non sono nella condizione per trarne troppo vantaggio da un DWill non in formissima. Per vincere devono giocare come contro gli Hornets/Bulls dove tutti hanno dato un contributo e non solo i soliti noti Bargani/DeRozan. Il che non è scontato.

    Alfredo

    Proprio perchè ha vinto tutto l’esperienza Raptors potrebbe essere una sfida intrigante. NBA squadra da costruire, pieni poteri etc… Poi ovvio se fallisse nessuno lo sputtanerebbe anche perchè per vincere devi anche avere il materiale buono.
    Fossi in lui ci proverei.

  106. Gallo
    Quoto ancora, oggi si va d’accordo! i Lakers si accoppiano che è una meraviglia, lo disse anche Buffa in telecronaca, resta solo da vedere la vera faccia dei Lakers a maggio…!
    ps: hai visto siena, e tu che dicevi che i quarti di finale di eurolega erano un’utopia
    Alert
    Nba è intrigante, toronto un po’ meno direi! ma io non ho capito bene il Real perchè lo cacci, non è mica colpa sua se il Barca è più forte?? comunque dico che nets e raptors già sono belle che d’accordo, un successo a testa…

    • Se ne è andato perchè ha ritenuto che i giocatori non lo seguissero più. Per cui ha preferito fare le valigie.

      Toronto non è il massimo ma è l’unica porta d’ingresso per un allenatore europeo. Sulla spartizione delle vittorie spero che i Raptors vincano la seconda!!!!

  107. Alert
    Porta ad Andrea i saluti miei, di Tifoso Knicks, di Brazz e di Mailman, hahahahahahah

  108. tifoso

    Vedrò quella di domani.

    Alfredo

    Cercherò di portare i saluti di tutti appassionati o meno di Bargnani\Olowowiztki!!!!!!!!

  109. “avevo promesso di non scrivere più fino all’inizio dei playoff,ma in questo caso per il discorso heat farò un eccezione…”

    alla faccia dell’eccezione, hai inondato il forum coi tuoi soliti papiri ( ovviamente su jordan in primis eheheheh) :)))))

  110. certo che l’arena di londra è bella,in italia abbiamo certi palazzetti di merda,mah

    • L’Arena è veramente bella. In Italia solo Milano e Roma per numeri di posti ma per qualità lasciamo perdere.

  111. alert

    fai un cartellone qualcosa dedicato a bargnani con scritto olowowitzki eheheh

  112. alert

    a milano ci sono circa 13000 posti, a roma(che ci sono stato 2 volte per gli europe live) circa 10000.
    poi come hai detto tu la qualità è scadente…

    complimenti a kris humphrey che sta con quella fica di kim kardashian

    • kris humphrey che non sta con quella fica di kim kardashian. Era solo pubblicità. Purtroppo per lui deve rivolgersi altrove.

      Non ho visto nessun cartello all’arena.

      Una curiosità
      Probabilmente non ci avete fatto caso ma sotto il canestro Raptors c’è un signore con la canotta della squadra e un turbante nero in testa. Ebbene il signore si è fatto il viaggetto per vedere i Raptors a Londra. Peraltro deve amare quel posto a sedere visto che è lo stesso che ha a Toronto.

  113. Live from O2 Arena…

    Partitaccia…. ma Deron è un marziano… starà giocando si è no con la seconda inserita e fa nettamente quello che vuole….

    Per il resto spero in un aumento di fisicità nel secondo tempo….

    PS: l’Arena è una figata…

  114. Confermo l’ipotesi UK: mi trovo vicino Londra e il link viaggia che è una meraviglia :-D

    Alert: ma a te sui siti come atdhe o rojadirecta i link ti viaggiano? Perchè io non riesco a vedermi una partita che sia una da lì, e non capisco se c’è qualcosa che non va nel mio pc o se magari dipende dal fatto che non sono in Italia.. puoi aiutarmi? Chiedo a te perchè in linea d’aria siamo quasi vicini di casa… :-)

  115. Uso atdhenet.tv e rojadirecta.es e funzionano. Non so perchè a te non funziona. Strano perchè se vedi ILP non dovresti avere problemi a usare i link alternativi.

  116. Ma Alert hai dovuto scaricare qualche plugin, o cercare qualche cosa su google che ti permettesse di vederli? Perchè a me non si vedono nè i link di V-Share, nè Directon, nè BoxLive.. Cristo, ci ho combattuto le ore e non riesco a venirne a capo…

    • se hai una connessione ballerina e vedi solo qualche partita causa lavoro, scuola ecc ti consiglierei league pass!!
      un giorno costa 3 euro circa!!!
      l’altro ieri mi sono comprato 2 giorni filati a 5 euro e rotti per vedere miami contro orlando e san antonio……quanto mai :(

  117. Vederli non intendo atdhe o rojadirecta, ma i link che loro mettono: a me caricano caricano ma dopo un po’ mi dice ‘server not found’ o ‘not available’ o quache altra cazzata del genere…

    • In teoria quando vedi su atdhenet non avresti bisogno di niente; comunque io ho installato Sopcast e stream torrent quando vedevo i link su MyP2p e/o roja e ogni tanto mi sono utili. Prova a installarli e guarda se per caso il firewall/antivirus ti impediscono l’accesso (le porte).
      C’è questo link con un software da scaricare per vedere su justin però non l’ho mai fatto. http://www.ultrareach.com/

  118. Comunque partita brutta con alcuni lampi. Bargnani più Olo che wiztki mentre Deron qualcosina l’ha fatta vedere. Speriamo in qualcosa di più avvincente per domani. Intanto aspetto la “garetta” tra ORL-CHI.

  119. inyourweis: io per squadre oneste intendevo per gli standard dell’epoca… …credo che sia indubitabile che i bulls hanno iniziato a vincere in un periodo in cui i celtics di bird non esistevano più, i lakers non avevano più jabbar, i pistons erano invecchiati e i 76ers erano già cotti da un bel po’…

    …e non mi si può certo dire che i lakers ’91, i blazers ’92 o i suns ’93 erano più forti delle squadre che si erano giocate il titolo negli anni precedenti…
    ..e comunque avere 6-7 all star in squadra all’epoca era normale, non l’eccezione come adesso (anche perché c’erano 6 squadre in meno)…

    …qui, invece, come mi confermi anche te, sta succedendo il contrario: le squadre di vertice attuali sono molto più forti di quelle degli ultimi anni…

  120. come avevo ampiamente previsto tony parker non aveva niente, vediamo se gli amici speroni riescono a mettere le mani avanti e a piagnucolare pure dopo questa W eheheheheh.

    grandi knicks eh!

  121. Mah, evidentemente la notizia del mese di stop era una bufala. Sarebbe stata una tegola notevole secondo me. Heat macellati ad ogni modo…

  122. ragazzi, scusatemi, io sto impazzendo appresso a sto league pass…arrivo alla pagina di registrazione, faccio il log in, ma non mi esce da nessuna parte watch free, mi spiegate cosa devo fare?
    grazie

  123. ma porca puttana eva,vaffanculo maremma maiala,perdere un’altra volta contro i cavs,ma andate in culo

    • Ti quoto

      Cazzo questa è pesante da sopportare, soprattutto perchè dopo 2 sconfitte contro la squadra peggiore della storia della NBA dovevano scendere in campo con la testa, le palle, e il coltello in bocca per la voglia di asfaltarli…Ok, sarà pur sempre la 5-6 partita che giocavano insieme, ok mancava Billups ma veramente PESSIMI cazzo! D’Antoni incomincia un pò a stufarmi…Con il suo run & gun dopo partite come questa mi viene veramente da pensare che con lui nessuna squadra vincerà mai…

      Ribadisco un: pessimi, pessimi, pessimi

  124. giulio

    mi fa incazzare perchè non è possibile andare a vincere a miami e vincere molto bene in casa contro gli hornets,poi buttiamo via 2 partite con i cavs,potevamo essere 5-1 dopo la trade invece siamo 3-3.
    cazzo come rovinarsi il sabato,fanculo!

    • Soprattutto visto che Phila vince ancora…Scandalosi

      A me fa proprio incazzare la sconfitta perchè dovevano metterci i coglioni…In casa poi…Scandalosi

  125. Grandi knicks hahahahahahahahahahahaha, scopetta stagionale dai cavs, hanno vinto il 25% delle partite contro di loro hahahahahahahahahahahahahaha, direi primo posto meritatissimo di giornata!!!!!
    Al secondo posto i miami heat, un bel -30 contro gli spurs, ripassata pesante da digerire!!!
    In una normale classifica del peggio della notte ci sarebbe sempre un posto per i lakers, che di solito non si fanno mancare nulla, ma visto che si sono degnati di vincere, metto la prestanzioncina di tony parker, che per essere un giocatore fuori per un mesetto ha piazzato una discreta partita da 15pt e 8ass contro la migliore difesa della lega!!!direi che d’ora in poi il suo soprannome sarà Lazzaro!!!!!!!!!!
    Ovviamente si scherza!!!!!!!!!!!!

  126. Bah, ma forse le informazioni su “lazzaro” parker erano sbagliate….
    cmq, non so come si faccia (molti in questo forum lo fanno) a sottovalutare questi spurs…e a dire che, in vista dei play off questi non fanno paura.
    io, da tifoso lakers, sono preoccupato e non poco…questi hanno mentalità vincente, tre che fanno la differenza quasi sempre, e un sistema di gioco fantastico, al punto da mandarne quasi sempre almeno 6 in doppia cifra…aggiungiamoci che i minutaggi dei big non sono particolarmente elevati (quindi arriveranno relativamente freschi ai play off)…e il livello del coach…
    oh, a proposito di coach, più guardo i knicks e più d’antoni mi sembra Zeman, gioco belo da vedere, ma squadra capace di vincere o perdere con tutti…e soprattutto, squadra che non vincerà mai una benemerita mazza…la salvezza dei knicks per me sta proprio nel cacciare d’antoni.

    Orlando-chicago
    ma quante se ne sono date? partita in perfetto stile play off.
    Howard prende il 16° tecnico e salterà portland lunedì….non male per i blazers.
    Lakers continuano a vincere, ma sinceramente, nella serie di 5 non ce n’è stata una particolarmente convincente…vediamo un po’ che succede nelle prossime 4 in trasferta.

    Infine, jeff green mi sembra “benino” stanotte….certo quando hai uno che ti passa tanti cioccolattini la vita diventa molto più semplice…Rondo è davvero forte forte

  127. I Cavs stanno chiedendo a Stern di giocare trenta gare contro i Knicks. Starebbero lottando per i PO!!!!!!!! Knicks imbarazzanti. Melo + sfondamento è un binomio vincente, per gli altri!!!!!!

    Bulls

    Avessero una guardia. Asik ha fatto una grande gara.

    Spurs

    Distruggono gli Heat. I big si prendono il lusso di giocare 26/28 minuti a partita. Nel primo quarto una gara assurda fatta di percentuali pazzesche da tre frutto di tiri costruiti alla grande. Se anche fosse entrato il 38-40% dei tiri dall’arco il vantaggio sarebbe stato comunque in doppia cifra. La lezione di basket è stata totale. Penetrazioni, scarico sugli esterni fino a trovare il Bonner della situazione con un tiro piedi per terra con tre metri di vantaggio. In difesa hanno limitato il duo alla grande con stoppate, sfondamenti e soprattutto hanno riempito l’area ogni volta che penetravano. Battezzavano gli altri perchè la loro prerogativa era riempire il pitturato. Gara perfetta.

    Hornets vincenti con un discreto Belinelli che ritrova il quintetto. Incredibile la sfiga dei Grizzlies. Mancando Gay manca un realizzatore pazzesco mentre hanno tre difensori sull’uomo che nessuno ha, Allen, Mayo e Battier. Purtroppo per loro l’assenza di Rudy potrebbero pagarla cara. Sarebbe un pecato.

    Suns vincenti contro la delusione della stagione, i Bucks. mai mi sarei aspettato un a loro RS così sciatta. La squadra c’è ma evidentemente si è rotto qualcosa. Salvo miracoli mancheranno i PO.

    skiptomylou
    Il league pass con l’offerta fino ad oggi funziona solo in Inghilterra. Quindi se sei in Italia non ci perdere tempo.

  128. @ Big “O”
    Ma quindi pure Tu sei del 9 gennaio 1900?

    @alert70
    Salutamelo anche a me Andrea, anche se ho già avuto modo di vederlo qui a Roma, ma da spettatore della Lottomatica…

    @skiptomylou
    Che notizia che mi hai dato!!!! ‘Na botta de culo ogni tanto…anche se speriamo di non rilassarci troppo come al solito…forse era meglio se giocava…:-)
    Se non erro le partite gratis possono vederle solo i residenti del Regno Unito…

    Che dire per il resto?
    Primo: ma il nuovo post?
    poi tanti risultati bizzarri con anche prestazioni bizzarre, ma certo quello che colpisce di più sono i tonfi delle 2 squadre più chiacchierate, NY e Miami…

  129. Mah, infatti che ci vuole a pubblicare i tabelli, così che la gente possa scrivere? Tanto più che con un tempo di merda del genere la gente se ne resta a casa a commentare (beh, io per fortuna no, c’ho un bel 4 vs 4 indoor in cui cercherò di sfoggiare una prestazione alla Gary Neal)

    • Ammazza pure indoor giochi? Grande,
      ma sempre dalle parti del Verano…?
      Cavolo quando verrà il bel tempo voglio proprio venirti a trovare, ho una voglia incredibile di fare qualche bel salto!!!
      Qui dalle mie parti non c’è più posto per il basket, solo calcio e calcetto…

  130. infatti, nuova news!

    ps i nets non sono male, è che mi sembrano tipo i clippers….un po sfigati….cmq anno prossimo partire da deron, lopez e humpries e prendere assolutamente un’ala piccola forte e una guardia con 20 punti in mano, sennò deron è punto e a capo

  131. chi studia all’universita di roma tre? stanno organizzando un torneo di basket 3 vs 3…

  132. Ci studio io, ma vivo in modo disimpegnato, quindi queste cose non mi attirano :-)

      • Ma infatti al campetto ci vado tutte le settimane (condizione fisica permettendo), ma queste cose più serie non mi attirano.
        Di che zona sei te?

  133. intanto figura di merdissima degli heat vs spurs….io comunque li do fuori al 2 turno gli speroni, segnatevelo!

    • la vedo difficile, soprattutto se il trio continua a giocare 25 minuti a gara mentre le altre spremono le stelle da inizio stagione. poi oh, si può solo ipotizzare per ora..

  134. Cleveland ci ha di nuovo preso in giro …già dopo 2 sconfitte contro loro mi vergognavo abbastanza ma pure la terza perdipiù al MSG…!! ma avete da raggiunge na posizione buona ai play-off e perdiamo 3su4 contro l’ultima squadra della lega con gente come Harangody, Samardo Samuels ecc ecc.
    poi pure i Grizz (tifo loro a ovest) hanno perso una partita abbordabile..ma Rudy quando torna? solo a San Antonio hanno cure miracolose?

  135. Oggi tutti in vacaza e niente news? C’era una manifestazione e me la sono persa? Vabbè….

    Per me sarà tutta benzina “emotiva” per i playoff…intanto però la legnata wade, lebron e soci l’hanno presa. Oh mamma se l’hanno presa…e Fonseca non aveva una bella cera.

    San Antonio mi sembra uno scalatore precisino, bravo, ingenuo e modesto che sale sale sale sale sale senza guardare mai sotto…ma appena ai playoff si renderà conto di cosa ha fatto potrebbe perdere il controllo e cascare giù di botto.

    Hanno trovato una chimica di squadra spaventosa, bisogna vedere solo se i Neal, Jefferson, Blair e Bonner saranno gli stessi da metà Aprile in poi. Se lo saranno però occhio, anche perchè giocheranno tutti i playoff in casa e bisognerà andare a vincere lì, ikn un campo che al momento sembra davvero l’Alamo, però davvero inespugnabile!

    Appaluso per i Knicks. Posso?: Fired Mike.

  136. fabio r

    Non so dove tu sia stato negli ultimi 12 anni della tua vita, forse tu Plutone, o eri troppo impegnato a piagnucolare sugli Heat che spaccano il culo pure al Milan di Gullit, Van Basten e Rajkard.

    Se il motivo è questo, sappi che gli Spurs hanno vinto già 4 titoli, quindi, se proprio devono uscire presto nei play off, nn sarà perchè si guardano di sotto dicendo “oh my God, siamo troppo in alto”, ma solo per debolezza, mancanza di profondità o infortuni. Ci manca solo che Ginobili si caca sotto perchè hanno vinto 60 partite

    Comunque continua così, i tuoi commenti sono sempre uno spasso

    • secondo me invece nel commento c’e’ del vero…Nel senso che mentre e’ chiaro che ginobili non si fara’ certo prendere dall’ansia come una verginella alla vista del primo salume tutto il nuovo supporting cast degli spurs, che e’ letteralmente il valore aggiunto della squadra, forse qualche incertezza in piu’ ce l’avra…
      E visto che l’arma principale di questo ”supporting cast”, che poi in questo caso si parla solo di neal o bonner, e’ il tiro da 3 punti qualche incertezza in piu’ e un filo di esitazione puo’ trasformare in un attimo una bomba spaccapartita in un DEEEENG sul ferro….
      Ma son tutte congetture non e’ che uno se non e’ la stella della squara non possa essere ”clutch” o debba per forza avere piu’ pressioni dei titolari…horry insegna….

  137. Vabbè, mi sa che lo sciopero è ufficiale, peccato perchè stanotte c’era molta carne al fuoco
    Raptors-Nets
    Orribile, una schifezza del genere non meritava tanti spettatori, quando usciva Deron cambiavo canale, da non consigliare ai bambini per avvicinarli al gioco
    Spurs-heat
    gli heat sono palesemente allo sbando, devono ritrovarsi nella propria metà campo perchè altrimenti diventa davvero difficile, quando non si attacca in campo aperto sembrano sostanzialmente fermi! spurs al loro massimo: neal che ricordo io a Treviso non era questo, bonner sembra ray allen, hill è un fenomeno, tranquillo in telecronaca sfiora le lacrime (quando ci sono gli spurs non manca praticamente mai…), tutto molto bello, continuo a vedere tre squadre in grado di buttarli fuori, 28 tiri da 3 non credo ( a questo punto devo iniziare a dire spero) paghino ai play-off!
    Le altre
    Hornets vincono la partita più importante della notte, in chiave play-off vale doppio, memphis ha bisogno di rudy se vuole un posto tra le 8! bulls tostissimi, non l’ho vista ma il minutaggio e i falli di noah fanno capire che si faceva fatica a tenere Howard, e nonostante tutto ciò w in trasferta, meritano rispetto! knicks francamente si fatica a capire cosa abbiano in testa, certo che i playoff non sono a rischio e sesti o settimi conta poco!

  138. valutazioni sulla nottata

    miami ripassata a san antonio.
    never want to see dh12 angry.
    paul giocava male per riavere belinelli in quintetto e ha ringraziato con prestazione monstre stile due anni fa.
    il barone è già il nuovo padrone di cleveland. Ma conoscendolo non durerà sull’errore lacustre.
    perkins sembra felice ad oklahoma, sorride sempre e si coccola durant. vediamo cosa farà in campo.
    torna barnes ma non gioca.
    due delle tre texane non son per niente male quest’anno. dallas ha preso il brewer a mio modo di vedere sbagliato. cercano di fare folla in posizione tre. sommando peja, marion, brewer e pure stevenson tanto schifo non faranno per rimpiazzare butler.

  139. Lakers
    Vittoria non pronosticabile guardando i precedenti, dopo l’all star game direi che si è inserita la terza, almeno difensivamente, dio preservi Bynum e lo faccia arrivare sano a maggio, poi magari qualche altra marcia la si scalerà! Barnes ancora fuori, nonostante il riscaldamento, ha sentito dolore, spero non sia una ricaduta! anche fisher out, ma in questo caso l’assenza conta poco ( fino a maggio)!
    Boston
    Green inizia a carburare, se non cazzeggiano direi che possono vincere la regular ad est, non l’avrei mai detto ad inizio stagione, pensavo puntassero tutto sui playoff, e invece si stanno gestendo alla grandissima, lo scotto di aver giocato tre serie in trasferta lo scorso anno è ancora vivo

    • Perché scalare? Forse credo sia meglio “ingranare”…:-)
      Anche altri parlano di scalare…ma si scala quando si scende di rapporto, non quando si sale…

  140. Ragazzi
    Mike Fratello, in diretta, ha appena detto
    Campagnolo
    La Masseria….
    E l’altro commentatore gli ha chiesto cosa stesse dicendo, ma non ho capito bene…purtroppo il mio inglese fa pena…
    Qualcuno ci ha fatto caso???

Commenta