Pocket

Il Monday Night della dodicesima settimana ha proposto la sfida storica tra gli ex grandi San Francisco 49ers, che sul terreno di Glendale, sfidavano gli Arizona Cardinals.

Entrambe le squadre sono in parecchia difficoltà, e finora la stagione ha dato poche soddisfazioni. In ogni caso, i ‘niners nelle ultime settimane un barlume di vitalità l’hanno manifestata, mentre i Cardinals hanno perso soprattutto la verve e l’efficacia che ne aveva fatto nelle ultime due stagioni una piacevolissima sorpresa.

Comunque, avviciniamoci al campo per vedere cosa ci ha riservato il match.

San Francisco 49ers – Arizona Cardinals 27-6

Già nel Pregame coach Singletary ha cominciato a preoccuparsi, visto che il suo kicker sbagliava di tanto i Fgs. E al primo tentativo…”wide right”. E menomale che il coach indossa occhiali neri. Ad ogni modo, i suoi uomini hanno messo in campo tanta voglia, impegno, e anche grazie al Qb Troy Smith e soci hanno portato a casa una bella vittoria, che può dare l’abbrivio per concludere positivamente la stagione. Ma veniamo alla partita. San Francisco nel primo tempo mette in chiaro le cose: 21 punti,e “briciole”-2 FGs ai Cardinals. Tra i protagonisti di questo ottima prima metà forse il vero titolare, Troy Smith-11/23, 129 Yds, 1 Td, 1 INT, che insieme al bizzoso Crabtree e ai Rbs Westbrook-136 Yds, 1 Td, come il compagno di reparto Dixon-pure per lui una meta, ha come detto assestato tre colpi al mento dei malcapitati Cardinals. Per Arizona ennesima prova decisamente deludente, negativa, apatica: solo due FGs è l’epitome di una stagione che è iniziata male e sta proseguendo peggio: Fitzgerald non riesce a tenere in mano una palla che sia una, l’ex Ohio State Wells è il “cugino” di quello che mangiava yards al college. E per il povero Wisenhunt i tempi si fanno molto duri. Il Qb Anderson prima racimola queste cifre-16/35, 196 Yds, o Tds, 1 INT, e poi, sul 27-6, in panchina, se la ride. Mi viene una sola parola: stucchevole. Comunque, ora SF sale a 4-7, e settimana prossima ha un discreto “esame”: infatti dovrà vedersela con i Packers al Lambeau Field, siamo in pratica a Dicembre e piano piano diventerà la rinomanta “Frozen Tundra”. Arizona al contrario cade a 3-8 e domenica dovrà ospitare i Rams, corsari in quel di Denver-p.s.: McDaniels a Denver è sempre più vicino alla finestra. E se il buon giorno si vede dal mattino…

San Francisco: @ Green Bay
Arizona: vs St.Louis

Post By simonmp1 (75 Posts)

Connect

Commenta