Shares

1 CLEMSON (3-0)

Dominio 41-6 ai danni di Syracuse dei campioni nazionali; chiaro se ce ne fosse ancora bisogno come non siano presenti team in ACC che possano minimamente avvicinarsi alle Tigri! Altra spettacolare dimostrazione di forza della difesa, che ha lasciato gli Orange solamente a 187 yard offensive, 4-19 nei terzi down e 0-3 ai quarti, con il minimo di 57 su corsa in 27 portate. Tommy DeVito inoltre ha subito 6 sack! Unica macchia gli altri due intercetti per Trevor Lawrence, ora a 5 totali rispetto ai 4 di tutta la vecchia stagione, anche se il career-high di 395 iarde e tre td la fanno passare in secondo piano. Prossimo avversario Charlotte.

2. ALABAMA (3-0)

I Crimson Tide passeggiano su South Carolina in trasferta 47-23 grazie a 495 passing yard, il più alto per singola partita nella storia scolastica! Il dominio di Tagovailoa sta nelle 444 per 5 td, pure questo un record ad Alabama. Chiuso invece un altro primato, quello di 69 match consecutivi con almento 100 yd su corsa (la seconda più lunga): limitati stavolta a 77 su 24 tentativi (3.2 a portata). Prossimo avversario Southern Miss.

3. GEORGIA (3-0)

L’offensive zone di Georgia pare aver intrapreso il giusto cammino sotto James Coley, come si evince dallo shutout (55-0) ai danni di Arkansas State sabato. I Bulldogs hanno macinato la bellezza di 656 yd – il quinto primato di sempre – e Jake Fromm ha completato 17 lanci su 22 per 279 iarde e tre td in due quarti; sette diversi giocatori inoltre sono andati a tabellino. La brutta notizia è che oltre a Kearis Jackson e Demetris Robertson pure Tyler Simmons tra i ricevitori si è dovuto fermare ai box (spalla). Prossimo avversario Notre Dame.

4. OKLAHOMA (3-0)

Dopo sole tre settimane Jalen Hurts è il one man show dell’attacco di Lincoln Riley: 439 yard dallo scrimmage (289 di lancio e 150 in corsa) nel 48-14 perpetrato a UCLA, con 4 touchdown totali. E’ ora il primo quarterback in Big 12 ad aver effettuato 100 rushing yd nel primo quarto e il primo ad Oklahoma University a passarne 200 e correrne 100 nel primo tempo di gioco. Con lui dietro al centro i Sooners hanno segnato 19 volte su 27 possessi questa stagione, inclusi 17 td. Prossimo avversario Texas Tech.

5. LSU (3-0)

Sotto 7-3 contro Northwestern State, LSU ha aperto la seconda parte segnando touchdown in quattro possessi consecutivi fino ad arrivare al 65-14 conclusivo. Joe Burrow ha lanciato 373 yard con due td ed un perentorio 21 su 24. E’ stata per lui la quarta volta a passarne più di 300, il che lo colloca al secondo posto nella storia della Louisiana State Univesity! Molti Tigers hanno marcato visita, tra cui uomini chiave in difesa come i linebacker K’Lavon Chaisson e Michael Divinity Jr. Prossimo avversario Vanderbilt.

6. OHIO STATE (3-0)

Continua la marcia dei Buckeyes e la sensazione di come in Big Ten abbia le maggiori chance di raggiungere i CFP, dopo aver smontato la resistenza di Indiana per 51-10 fuori casa. Justin Fields ha lanciato tre td correndo al traguardo una volta per quattro realizzazioni. E’ per lui la terza partita consecutiva con almeno 4 mete, la più lunga striscia per un quarterback a OSU negli ultimi 15 anni. La difesa dal canto suo ha performato una safety e un intercetto di 96 yd con ritorno in end zone da parte di Damon Arnette Jr, il quarto più lungo di sempre. Prossimo avversario Miami (Ohio).

7. NOTRE DAME (3-0)

Cinque passing yard superiori alle 50 nella vittoria 66-14 con New Mexico sono il biglietto da visita con cui i Fighting Irish si presenteranno al cospetto della difesa di Georgia sabato! Questa statistica è la più alta degli ultimi 15 anni. Per Ian Book 15 su 24 per 360 yard e 6 td totali (uno su corsa). Un gioco da touch down e altri tre da due per Notre dame. Prossimo avversario Georgia.

8. AUBURN (3-0)

I Tigers hanno corso per 467 yard nella vittoria 55-16 contro Kent State grazie alla quale si trovano 3-0 per la prima volta dal 2014. JaTarvious Whitlow (135), Shaun Shivers (102) e il backup qb Joey Gatewood (102) hanno superato quota 100-yard-rush per 4 td combinati. La stella difensiva Derrick Brown (DT) ha lasciato il match durante il primo quarto: nonostante ciò sono stati performati lo stesso 5 sack. Prossimo avversario Texas A&M.

9. UTAH (3-0)

Gli Utes concludono il proprio cammino nonconference battendo 31-0 Idaho State. Tyler Huntley è andato per 282 yd di lancio, un prodigioso 15-19 e tre volte a score. Bryan Thompson, che sembra aver superato i guai fisici, ha contribuito con due prese (una da 82). I Bengals sono rimasti a sole 115 offensive yard, comprese 36 di corsa su 25 portate. Prossimo avversario USC.

10. WISCONSIN (2-0)

I Badgers hanno effettuato shutout consecutivi per la prima volta dal 2013; a farne le spese South Florida e Central Michigan. Conducono perciò la Football Bowl Subdivision per total defense (107 yd per game) e hanno solamente 5 penalità nelle prime due partite stagionali. Prossimo avversario Michigan.

11. TEXAS (2-1)

I Longhorns reagiscono alla prima L stagionale demolendo in trasferta 48-13 Rice. Sam Ehlinger è stato portentoso ancora una volta, completando un 23 su 27 per 279 yard e tre touchdown. Sul 38-0 è andato in sideline e la sua squadra non ha subito punti fino al quarto finale limitando gli Owls a 266 yd offensive, di cui 87 in rushing. Il centro Zach Shackelford ha avuto una ricaduta al piede destro e il linebacker Ossai si è fatto male alla spalla, mentre il ricevitore Collin Johnson ha saltato il match per infortunio al tendine del ginocchio. Prossimo avversario Oklahoma State.

12. FLORIDA (3-0)

I Gators rimontano un deficit di 11 punti segnandone consecutivamente 19 nel 29-21 a Kentucky, evitando così per il secondo anno di seguito la L coi Wildcats, dopo averli invece battuti precedentemente in una striscia di 31 match. Vittoria con l’amaro in bocca però, visto che Feleipe Franks, lo starter in regia ed MVP dell’ultimo Peach Bowl, ha abbandonato la contesa per infortunio alla gamba destra durante un quarto e uno. Si teme un lunghissimo stop. Kyle Trask, suo backup, si è comunque distinto nel comeback, grazie a 126 yd e 9 su 13 di tentativi riusciti, correndo pure per un 4-yard-touchdown, che a 4:11 dalla fine ha dato il vantaggio a Florida. Prossimo avversario Tennessee.

13. UCF (3-0)

Vittoria casalinga per i Knights contro Stanford; nel 45-27 il freshman Dillon Gabriel ha permesso la realizzazione di 4 segnature per merito di 347 yd lanciate, alla seconda partita da starter della carriera. Il primo tempo è stato determinante, grazie alle 413 totali, il maggior numero subito dai Cardinal dal 2004 e i 31 punti all’half time di vantaggio (38-7) rappresentano uno dei divari più alti contro un power 5 opponent negli ultimi 10 anni. Prossimo avversario Pittsburgh.

14. MICHIGAN (2-0)

Dopo l’inaspettata vittoria close casalinga contro Army, i Wolverines si ritrovano nella Big Ten dodicesimi per punti a partita (32) e noni per total offense (397 yd). Ora contro Wisconsin ci sarà da divertirsi, visto che quest’ultimi vengono da un back to back shutout e hanno soltanto 20.5 rushing yd per game subiti. Prossimo avversario Wisconsin.

15. IOWA (3-0)

Nel 67mo confronto fra Iowa e Iowa State è successo di tutto: grandine, tuoni e fulmini, invasione di campo durante un ritardo durato quasi tre ore ed uno splendido arcobaleno sopra il Jack Trice! Alla fine a spuntarla Hawkeyes, ora 3-0! Recuperando un deficit di otto punti nel secondo tempo il Cy-Hawk Trophy è rimasto in cascina per il quinto anno consecutivo. Nate Stanley ha completato 22 passaggi su 35 per 201 yard, non molto ma nel momento di maggior bisogno. Prossimo avversario Middle Tennessee.

16. WASHINGTON STATE (3-0)

Vittoria nel secondo tempo per i Cougars venerdì sera a Houston, grazie all’ennesima big night del senior Anthony Gordon (440 yd, 36 su 48 e 3 td), principale artefice del 31-24 finale, che grazie a queste statistiche è divenuto il terzo giocatore a lanciare nelle prime tre uscite stagionali almeno 400 iarde e tre mete; prima di lui Patrick Mahomes (2016) e Graham Harrell ( 2007). Nell’epopea Mike Leach è la 40ma volta che si superano così tante yd di passaggio. Prossimo avversario UCLA.

17. OREGON (2-1)

L’acquisizione da offseason, l’ex Penn State Juwan Johnson, sta recuperando dagli acciacchi al polpaccio e dovrebbe scendere in campo, assieme al TE Cam McCormick (caviglia) nella prossima Pac-12 opener a Stanford. Nonostante la loro assenza Justin Herbert è riuscito lo stesso a trovare target, lanciando 5 td per la seconda volta di seguito nella vittoria 35-3 su Montana. Il tight end Jacob Breeland e il ricevitore Johnny Johnson III sono stati i prescelti. Prossimo avversario Stanford.

18. PENN STATE (3-0)

Nessuna segnatura nel primo tempo contro Buffalo l’altra settimana, idem nel secondo contro Pittsburgh in questa per i Lions! L’unica – 13 yard td di Noah Cain – è stata sufficiente per portare a compimento la vittoria 17-10 nel 100° anniversario delle sfide ai Panthers. Si è rivelata prodigiosa infatti la difesa a concedere solamente 24 rushing yd in 25 attempts resistendo in goal line con meno di sei minuti da giocare. Inoltre non si sono registrati turnover e sono arrivate la pochezza di tre penalità. Prossimo avversario Maryland.

19. TEXAS A&M (2-1)

Dopo lo shockante incontro ravvicinato con la difesa di Clemson gli Aggies sfoderano (quasi per inerzia) una magistrale e corale prova offensiva nel 62-3 casalingo al cospetto di Lamar. Il freshman Isaiah Spiller è stato il protagonista con più di 100 yard corse – seconda volta in stagione – segnando pure due volte. Spettano a lui tutte le incombenze del backfield dopo la dipartita di Jashuan Corbin, out per tutto l’anno causa infortunio al ginocchio. Importante per il prosieguo sarà anche risolvere la siccità nella red zone. Prossimo avversario Auburn.

20. WASHINGTON (2-1)

Gli Huskies si rifanno dopo la drammatica sconfitta clutch con Cal nella Pac-12 opener, strapazzando Hawaii 52-20. Jacob Eason ha giocato un altro match rispetto al precedente, completando 18 passaggi su 25 per 262 yard e tre td. Il transfer dai Georgia Bulldogs ha trovato il target preferito in Hunter Bryant. Washington è attesa dalla ostica trasferta coi Byu Cougars, reduci da vittorie back to back niente male a discapito di Tennessee e USC. Prossimo avversario BYU.

Post By Lucio Di Loreto (256 Posts)

"Malato" di sport a stelle e strisce dagli anni 80! Folgorato dai Bills di Thurman Thomas e Jim Kelly, dal Run TMC e Kevin Johnson, dai lanci di Fernando Valenzuela e dal "fulmine finlandese". Sfegatato Yankees, Packers, Ravens, Spurs e della tradizione canadese dell'hockey.

Connect

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.