Pocket

1-Cassius Winston

Senza Zion, la senior guard di Michigan State avrebbe probabilmente vinto il National Player lo scorso anno, visto che è stato lui il segreto del successo del suo team! Ha performato medie a 18.8 pts e 7.5 assist per game che hanno portato gli Spartans alle Final Four. Saranno loro i favoriti del prossimo Championship nazionale e Winston cercherà di aggiudicarsi l’award sfumato in passato.

2-Myles Powell

I Pirates sono presenti in tutte le proiezioni top 25 dell’attuale preseason e il motivo è uno solo: Myles Powell! La guardia senior di Seton Hall è infatti reduce da una fantastica stagione da 23 punti a partita ed efficienti statistiche al tiro dimostrando pure abilità a 360°. Sarà fondamentale l’aiuto dai compagni di Seton Hall, sulla carta indietro rispetto alle principali contender.

3-Markus Howard

Dominante giocatore della Big East, Howard ha contribuito al raggiungimento del secondo posto di Conference per Marquette, grazie ad una pregevole scoring season. Il 40% da tre e l’89 dai liberi per 25 punti di media, realizzandone più di 45 in tre occasioni, sono difatti statistiche favolose per la guardia senior!

4-Devon Dotson

Il ritorno di una delle migliori guardie del panorama collegiale, permette ai Jayhawks di ambire ad essere uno dei top team del paese, dopo aver perso il titolo Big 12 per mano di Red Raiders e Wildcats. Dotson è un sophomore estremamente veloce in ogni zona del parquet e i 12.3 pts e 4 assist per incontro sono destinati ad aumentare visto che, dopo un anno ad accumulare esperienza, Kansas gli concederà pieni poteri e controllo offensivo.

5-James Wiseman

L’aggiunta di Wiseman, centro freshman, è la causa principale del perché Memphis venga indicata da tutti gli analisti come possibile top 15 annuale. I paragoni con Deandre Ayton sono all’ordine del giorno per la facilità di tiro e realizzazione, ma James viene addirittura preferito per lo stile difensivo.

6-Jordan Nwora

Dopo una stagione da freshman nella norma, Nwora è esploso divenendo uno dei migliori profili della ACC lo scorso torneo, siglando 17 punti per game. Jordan è un’ala da 2,03 metri per 102 Kg che sa tirare e fare movimento ma pure battagliare sotto il ferro. I miglioramenti del ragazzo, uniti alle aspettative al top per Louisville, potrebbero lanciarlo nell’olimpo All-American.

7-Cole Anthony

Per il secondo anno consecutivo Roy Williams affiderà ad una guardia freshman il pieno controllo dell’offensive zone a North Carolina. Sarà difatti Cole Anthony lo starter point guard del prossimo torneo e metterà al servizio del team le specialità della casa: il gran tiro e l’eccellente atletismo. I Tar Heels sono attesi ai vertici della ACC

8-Tre Jones

Come può mancare nella top 10 prospect un po’ di hype da Duke? I Blue Devils hanno perso tre fra le migliori 4 freshman guard, ma grazie al ritorno di Tre Jones l’appeal verso di loro rimane immutato, e il sophomore dovrebbe divenire il team leader al secondo anno. Passatore e difensore d’elitè ha faticato ad assestare un tiro affidabile la prima stagione ma durante l’intera offseason i progressi sono parsi notevoli nel jump shot! Lo stacco tra i due tornei sarà imponente a detta di molti e le aspettative da All-American potrebbero divenire realtà.

9-Anthony Cowan

Anthony Cowan, grazie all’abilità come scorer e passer, era la chiave del gioco lo scorso anno, il fulcro di un nucleo giovanile ricco di talento, la maggior parte del quale è rimasto a Maryland (Ayala, Wiggins, Lindo e Jalen Smith). Per questo i Terrapins si approcciano alla prossima stagione come una delle migliori squadre del panorama sportivo collegiale.

10-Anthony Edwards

Il secondo step dell’era Tom Crean dovrebbe apportare maggiori soddisfazioni per i Bulldogs, grazie ad uno dei Top-3 recruit del paese, la guarda freshman Anthony Edwards! La sua stazza (196 cm-102 kg) e i miglioramenti su jump shot e passing ability lo aiuteranno sicuramente a divenire uno dei big splash di tutto il college basketball, dando pure a Georgia l’hype necessario per giungere all’NCAA Tournament.

11-Udoka Azubuike

Gigantesco sotto al pitturato e dominante come interior, Udoka viene da 13 punti di average col 70% dal campo. Kansas oltre a lui può contare come visto pure sul ritorno di Devon Dotson e i favori dei pronostici per una stagione al vertice dei Jayhawks non possono così mancare. Uniche perplessità sul centro senior riguardano la condizione fisica.

12-Josh Langford

Se Cassius Winston rappresenta la big sensation di pre stagione nessuno può però dimenticare anche la contemporanea presenza nella senior guard room di Josh Langford! Le sue medie a 15 punti prima di uscire dai giochi per infortunio alla caviglia sono un ottimo biglietto da visita per il prossimo campionato.

13-Ashton Hagans

Kentucky solitamente perde la maggior parte dei propri talenti dopo una stagione, quando ciò non accade significa che l’anno da sophomore dovrebbe rappresentare un crack! Potrebbe essere il caso di Ashton Hagans, solido playmaker e grandioso difensore al primo anno in predicato di avere un impatto top nella stagione a venire. I Wildcats hanno così tutte le carte in regola per contendere un altro National Championship.

14-Isaiah Stewart

Washington ha perso i 4 migliori talenti dall’anno scorso ma ne hanno reclutati altrettanti, in primis Stewart, centro di 6’9’’ ma dall’enorme apertura alare, terrificante finisher, stoppatore e rimbalzista doc. Sarà lui probabilmente il prospetto di maggior appeal nell’intera Pac-12, per merito del quale gli Huskies avranno tante chances di tornare al NCAA Tournament.

15-Kaleb Wesson

Per la prima volta nell’era Chris Holtmann ad Ohio State ci sono molte aspettative per i Buckeyes. Il ritorno dello junior center Kaleb Wesson è uno dei motivi. Il ragazzo è un big man che sa far tutto: tirare, segnare con rate efficiente, essere un rimbalzista d’elite e pure un ottimo passatore!

16-Killian Tillie

L’ala senior da Gonzaga ha faticato lo scorso anno ma nell’imminente start le sue poliedriche caratteristiche lo dovrebbero imporre al top. E’ un 4 forte a rimbalzo, ottimo playmaker e uno shooter dalla mano sensibile. Se la salute lo assisterà potrà ripetere le performance da sophomore (13 pts, 6 reb e 26 minuti per game) ed ambire alla vittoria di WCC player of the year.

17-Vernon Carey

Duke non solo può vantare una delle migliori point guard del paese ma anche uno dei più forti lunghi in circolazione. La stazza di Vernon Carey gli permette di sottomettere la maggior parte degli avversari, unendo pure abilità ed atletismo. E’ lui il favorito ad essere il freshman principale per i Blue Devils nel prossimo campionato.

18-Jarron Cumberland

Perso l’head coach Mick Cronin, Cincinnati si ritrova comunque a sorridere per il ritorno di Cumberland, con il quale mantenersi al Tournament dovrebbe essere nelle corde dei Bearcats. Sono stati 19 quasi i punti a partita la scorsa stagione per Jarron e il suo team si è piazzato nel sesto seed nel NCAAT. Quest’anno si prevede continuità sui numeri e maggiori responsabilità nel ball-handling

19-Kerry Blackshear Jr

Certamente il miglior grad transfer annuale è Blackshear Jr, che ha optato per Florida nel suo torneo da senior. E’ reduce da 15 pt e 7.5 reb a Virginia Tech dove si è distinto come ottimo passatore e grande interno. Il suo compito futuro sarà quello da inside scorer e assistman sull’ampio, dove i numerosi grandi tiratori dei Gators si appresteranno a colpire.

20-Payton Pritchard

I Ducks riabbracciano il capitano senior Payton Pritchard, team leader e giocatore chiave col quale raggiungere due Sweet16 nei suoi tre anni a Oregon. Ha faticato per un periodo l’anno passato ma il suo ritorno al top è poi coinciso con la decisiva striscia di 10 vittorie.

Post By Lucio Di Loreto (180 Posts)

"Malato" di sport a stelle e strisce dagli anni 80! Folgorato dai Bills di Thurman Thomas e Jim Kelly, dal Run TMC e Kevin Johnson, dai lanci di Fernando Valenzuela e dal "fulmine finlandese". Sfegatato Yankees, Packers, Ravens, Spurs e della tradizione canadese dell'hockey.

Connect

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.