0Shares
0 0

Westbrook sta facendo ammattire la difesa dei Mavs

Signore e Signori, abbiamo la serie pi√Ļ equilibrata di questi Playoffs NBA.

Come in Gara 1, anche in questo secondo capitolo del primo turno tra Thunder e Mavericks le squadre si sono fronteggiate e hanno combattuto un corpo a corpo estenuante.

Il risultato, purtroppo o per fortuna a seconda che vogliate parteggiare per i campioni uscenti o per i giovani leoni, è il medesimo del primo capitolo. Thunder vincenti, 2-0 OKC.

LA GARA

Come due giorni fa, l’avvio della gara √® nel segno dell’equilibrio… pronti, via: 9-9, 11-11, 13-13, 19-19, 21-21.

Il campo trasmette tensione e se ne ha una prova quando Ibaka e Nowitzki vengono a contatto a rimbalzo, con lo spagnolo ad allargare (forse un po’ troppo) il braccio in direzione Dirk… il quale gli restituisce pan per focaccia poco dopo, spingendolo nell’altra met√† del campo. Poco male, doppio tecnico e si prosegue. Nel finale della prima frazione, complice la second unit di Oklahoma, i padroni di casa “scappano” sul pi√Ļ otto (24-32).

Nel secondo quarto, apertosi con sei punti consecutivi di DaFish (chiuder√† con 11 punti e 5-6 dal campo), i Thunder allargano il divario, portandosi sul 30-46 a 5:30 dall’intervallo lungo. Timeout per Dallas, fino ad allora completamente in bambola, e da l√¨ il risveglio: Kidd e Nowitzki suonano la carica, e a met√† terzo quarto √® di nuovo equilibrio, 64-64 e tutto da rifare per OKC.

Da quel momento in poi è un continuo punto a punto, sino alle ultime battute.

Dopo il canestro di Carter a 2:17 dal termine (per lui 5 punti e 5 rimbalzi alla fine, con un brutto 2-9 al tiro), i padroni di casa sono sotto 97-96; due errori di Westbrook, timeout di 20 secondi OKC, fallo subìto da Durant e due liberi realizzati per mettere di nuovo il muso avanti a 50 secondi. James Harden, su fallo di Marion, trasforma entrambi i liberi, gli risponde Terry con layup ma ancora il Barba dalla linea della carità è implacabile per il 99-102.

15 secondi da giocare. Stavolta Dallas il gioco lo disegna, riceve Terry che sbaglia una prima volta la tripla del pareggio. Rimbalzo offensivo di Carter che nuovamente da l’opportunit√† al Jet di portare la gara all’overtime. Ma cos√¨ non deve essere, Jason Terry sbaglia anche questa seconda opportunit√† e la gara finisce li, 2-0 Thunder.

Per il Tedesco alla fine ci saranno 31 punti con 10-19 al tiro e 11-11 ai liberi, ma con due errori nel finale. Jason Terry chiude con 13 punti con 2-6 da tre. Kevin Durant continua a subire Marion, chiudendo si con 26 punti e 10 rimbalzi, ma con un pessimo 5-17 al tiro, equilibrato solo dal 14-16 ai liberi.

MVP

In gara 1 Kevin Durant, con il suo canestro allo scadere, gli ha rubato la scena. Anche il duo Ibaka-Harden, autore di una sontuosa prova, l’aveva fatto passare sotto traccia. Ma in questo secondo capitolo si riprende la scena e tutte le luci della ribalta. E’ Russell Westbrook¬†il vero MVP della partita, e forse, sinora, dell’intera serie. 28 punti in Gara 1, 29 in Gara 2.

Con Shawn Marion a bloccare Durant (15-44 dal campo nelle due gare), Westbrook si sta caricando di fatto la squadra sulle spalle, polverizzando chiunque coach Carlisle gli mette davanti. Non c’√® West, Kidd o Terry che tengano, il play di OKC sta giocando un basket stellare nella sua sregolatezza. 23-44 dal campo, 9-9 dalla linea della carit√† (di cui otto in gara 2), fanno di Westbrook il go-to-guy dei giovani Thunder nell’attesa che Durant, pur match-winner di gara 1, ritrovi quella fluidit√† di tiro che √® sempre stata sua caratteristica primaria.

LE DICHIARAZIONI POST PARTITA

Rick Carlisle sulla seconda sconfitta dei suoi: “Veniamo via da queste due gare delusi ma non spaventati. Si punta al fatto che loro hanno fatto delle grandi giocate. Ora abbiamo l’opportunit√† di tornare a casa e fare altrettanto”.

Dirk Nowitzki: “Siamo a soli due rimbalzi dall’essere avanti 2-0 nella serie. E’ frustrante, ma abbiamo intenzione di continuare a lottare. Non ci arrenderemo e se vorranno vincere, dovranno guadagnarselo”.

Dirk Nowitzki su Russell Westbrook: “E’ lui il giocatore che ci sta uccidendo”.

Russell Westbrook sull’essere go-to-guy: “Il mio compito √® quello di rimanere aggressivo, provare a trovare un modo per aiutare la mia squadra a vincere, coinvolgere gli altri e provare a vincere”.

Kevind Durant su Westbrook: “Russ¬†√® un¬†grande¬†realizzatore, come¬†dice lui fa un sacco di¬†cose¬†per noi,¬†per tenerci¬†ordinati, fa correre bene la squadra. I Mavs hanno provato diverse difese su di noi, zona per la maggior parte¬†della gara, quindi √®¬†difficile¬†entrare in ritmo quando sbagli vari tiri, ma alla fine ci troviamo sempre¬†l’un l’altro, giochiamo duro in difesa¬†e alla fine troviamo anche il ritmo offensivo”.

UN OCCHIO A GARA 3

Il terzo capitolo della serie si giocher√† a Dallas nella notte tra gioved√¨ e venerd√¨. Ci si sposta in Texas, quindi √® bene aspettarsi dei Mavs pi√Ļ closer di quelli, un po’ sciuponi, visti in Oklahoma. Se i Thunder, nonostante tutto, dovessero portarsi sul 3-0, per i Campioni uscenti sarebbe il canto del cigno.

Non credo che Nowitzki, Terry, Kidd e compagnia vogliano trovarsi al sole caraibico ad inizio maggio. Vedremo se Durant & soci li obbligheranno a partire anzitempo.

 

 

 

Post By Giuseppe TJ Vallone (46 Posts)

Laureato in Legge, appassionato di basket e fotografia, guardo la vita attraverso un obiettivo e con la palla a spicchi in mano... Twitter: @peppevallo Facebook: www.facebook.com/PHeppevallo

Connect

3 thoughts on “I Thunder si portano sul 2-0

  1. ‘Signore e Signori, abbiamo la serie pi√Ļ equilibrata di questi Playoffs NBA.’…beh non √® che ci volesse tanto per capirlo…fin da gara 1 su un altro post l’avevo detto…credo che ad oggi sia l’unica gara degna di quello che pu√≤ considerarsi un “altro torneo” all’interno della NBA (i Playoffs, appunto)…Detto ci√≤, i Mavs hanno seriamente rischiato di portarsi sul 2-0 fuori casa, non fosse stato per Westbrook (grandioso nei primi due matches) e un p√≤ di sfiga…sei i Mavs avessero potuto contare anche quest’anno su Chandler, credo che staremmo sul 2-0 Dallas, Haywood soffre troppo Ibaka e Perkins…

  2. Piccola correzione: la risposta di Nowitzki alla manata di Ibaka è stata indirizzata verso il compagno di reparto dello spagnolo, Perkins.

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.