Pocket

Hornets ancora imbattuti, Houston ancora a zero, Memphis e Cleveland convincenti in trasferta: ecco il dettaglio delle partite della notte.

Orlando 91 – Charlotte 88
Anche senza Nelson, i Magic passano sul campo dei Bobcats col solito Howard (22p 8r) questa volta ben supportato da Lewis (22p 6r). La rimonta finale lanciata da Wallace (25p 14r) si ferma a 3 punti dai supplementari.

Cleveland 107 – Washington 102
I Cavs sono 3-3 senza Lebron: escono vittoriosi anche da Washington guidati da Williams (28p) e Gibson (19p 4r arrivando dalla panchina). Doppie doppie per Wall (13p 10a), McGee (11p 10r) e Blatche (16p 15r).

New Jersey 89 – Miami 101
Facile vittoria casalinga per gli Heat, che portano in doppia cifra solo il trio (29p per Wade, 23p per James, 21p per Bosh). Buona prova di Morrow (25p 7r) in una giornata difficile per i Nets

Houston 121 – San Antonio 124
Anche sfortuna per i Rockets che sono ancora 0-5 e continuano a perdere in volata: servono 2 supplementari agli Spurs per portare a casa la W, guidati da Ginobili (28) e Parker (21p 14a). Martin e Brooks (42p in 2) giocano una ventina di minuti e poi escono entrambi per infortunio (distorsione alla caviglia per tutti e 2).

New Orleans 87 – Milwaukee 81
Miglior partenza di sempre per gli Hornets: CP3 si accontenta di 14p 9r e 6a e lascia fare ai compagni: 25p e 6r di West, 11p e 7r di Okafor. Ottimo Bogut (19p 14r), ma troppo solo.

Denver 103 – Dallas 92
I Nuggets restituiscono il dispiacer in casa Mavs: 27p di Anthony e 18p di Billups. Per Dallas molto bene Terry (26p) mentre leggermente sotto media Nowitzki (23p 6r). Male Butler, game winner dell’andata, con 13p ma 5/17 al tiro.

LA Clippers 107 – Utah 109
Altra sconfitta in volata per i Clippers, questa volta in trasferta e dopo 2 supplementari: Gordon segna 27p, Kaman 23p e Griffini 16p con 17r. Dall’altra parte, oltre al solito Williams (30p 8r 7a), sugli scudi i lunghi: Millsap 25p 13r, Jefferson 18p 10r.

Toronto 84 – Portland 97
Niente da fare per i Raptors nell’Oregon: cadono sotto i colpi dei soliti Roy (26p), Batum (20p) e Aldridge (22p 10r). Per Bargnani 12p e 8r, per Jack 16p ma solo 2a.

Memphis 100 – Sacramento 91
Convincente vittoria in trasferta per i Grizzlies del solito trentellista Gay (32p 9r). Risponde Evans con un altro trentello (30p 8r 5a), aiutato anche da Garcia (21p), ma non bastano.

Post By Max Giordan (984 Posts)

Max Giordan
segue l’NBA dal 1989, naviga in Internet dal 1996.
Play.it USA nasce dalla voglia di unire le 2 passioni e riunire in un’unico luogo “virtuale” i tanti appassionati di Sport Americani in Italia.
Email: giordan@playitusa.com

Connect

79 thoughts on “NBA – Hornets da record, Houston in crisi

  1. CP3 MVP!!!! Che sta facendo per questa squadra …spero che nn se ne vada mai…Demphs devi fare una squadra da titolo anche il prossimo anno altrimenti se ne va cavolo!!!!

  2. Dalle immagini sembra proprio che Ginobili abbia messo volontariamente il piede sotto quello di Brooks che ricadeva. Comunque Rockets sfortunatissimi, uno 0-5 iniziale sta davvero stretto.
    Manu incredibile come al solito, se lui e gli altri due big + Jefferson rimangono in queste condizioni è davvero tanta roba. (tra parentesi, c’è stato solo un overtime)

    Il trio di Miami inizia a carburare e fa vedere un po’ di showtime, che si possa considerare basket però è un altro paio di maniche.

    Hornets 6-0 con una tripla impossibile di Belinelli da 20 metri al buzzer di metà gara.

    Incredibile doppio overtime tra Clippers e Jazz con due triple di Butler negli ultimi 40 secondi che riportano il match in parità, poi risolve Deron.

  3. Sono felicissimo per gli hornets, per CP3 e per il beli!!!
    Toronto non ultima, di più. I Raptors hanno sbagliato campionato, dovevano iscriversi all’Eurolega. Li si che potevano ambire a buoni risultati…povero Mago.

    ps: ma sportitalia fa vedere partite NBA almeno la domenica?

  4. fabio

    stanotte alle 23 phoneix-atlanta su SI.
    che missile ha lanciato belinelli,hornets ancora imbattuta grazie a cp3 e ai 2 lunghi.
    raptors mai in partita a portland,anche se erano in b2b,bargnani tira male,ma tutta toronto gioca male.
    bravo chris paul ma per me deron williams rimane ancora il migliore(seppur di poco) 30pt 8 ast 7 rb.
    cleveland parte con un 3-3 in stagione,gibson sta veramente giocando bene così come mo williams

  5. Faccio questa riflessione: Monty Williams era il nostro vice allenatore l’anno scorso e abbiamo deciso di continuare con McMillan e lasciato andare via Williams perché giustamente voleva qualcosa di più…: fosse stato questo il nostro errore più grande!!!
    Non ho niente contro Nate, ma visto che con lui non si riesce ad andare troppo lontano, e visto quello che sta facendo Monty…
    Credo che nelle prime 5 azioni di questa giornata ci siano siano Belinelli che Bargnani!!!

  6. giangio

    anche per me con mcmillan portland rimmarrà sempre la stessa,non per infierire(e io avrei poco da infierire)ma i blazers giocano uno dei basket più noiosi della lega,mi sembra che l’anno scorso era la squadra che aveva meno possessi di tutte le altre squadra.
    appena trovano una squadra un pò più organizzata fanno fatica.confermi?
    monty williams ora come ora sta piacendo a me come allenatore,e non perchè fa giocare belinelli(che cmq non sta giocando male).
    anche se aiuta parecchio il ritorno di un chris paul al 100%

  7. Montiy è bravissimo. Però i risultati vanno visti con cautela. Avere CP3 in spolvero aiuta eccome. Comunque è una buona squadra ben allenata. Vedremo fin dove arriveranno. Con pò di pazienza possono ammassare talento visto la situazione salary del prossimo anno. Ovvio che tutto passa dalle mani di Paul. Se c’è bene altrimenti lottery sicura.
    Srtrafelice per Marco. Gioca bene senza strafare. La ciliegina del buzzer ci stà benone. Insomma sembrava dovesse cedere il passo a Thorton e invece il quintetto, sembra per ora, nelle sue mani. (Da notare una qualifying offer per il prossimo anno)

    Su McMillan c’è sempre il solito dilemma: cosa farebbero al completo con il grande vecchio? Fino a quando non accadrà rimarrà sul pino. Poi diventa oggettivamente difficile rimuovere un coach che ti porta sopra le 50W. Non mi sembra un fenomeno ma chi lo è in questa lega tolti 4/5?

    Rapt che perdono e ci mancherebbe. Deboli e in più in b2b. Non si poteva sperare nulla. Che poi sia da eurolega non esageriamo.

    larrok

    Non mi pare proprio che Gino gli abbia messo il piede sotto volontariamente, anzi. Le imaggini sono chiare. Rockets 0-5 ma importa poco. Ieri senza Yao hanno buttato nel bagno la gara con due errori dalla lunetta di Lee, altrimenti avrebbero sbancato San Antonio. Fossi un loro tifoso sarei dispiaciuto ma non allarmato. Gino spaventoso.

    Brutte notizie per i Magic con l’infortunio del duo Nelson/Carter. SVG sarà costretto a sperimentare.

  8. Stasera mi gusterò OKC-BOS. Interessante vedere i ragazzini al cospetto di una corazzata con tonnellaggio in area.

  9. Gay che giorno dopo giorno si stà sempre più guadagnando il suo stipendio.. Memphis che manca ancora di un paio di anni e di un paio di uomini in panchina per essere veramente temibili..sciagurata la scelta di Thabeet!

    ..e poi quanto è tremendamente forte Evans!

  10. @ tifosoknicks

    grazie 1000. Quindi almeno la domenica sportitalia quest’anno manderà una partita. Meglio di niente. Soprattutto in ottima playoff.

    @ alert70

    quella sull’eurolega e i raptors era una provocazione. Però per me rimane di gran lunga la squadra più scarsa, meno equipaggiata e peggio allenata di tutta la NBA.

    …e se Carmelo alla fine andasse a New orleans?
    CP3 – Ariza/Beli – Melo – West – Okafor

    nel futuro immediato gli Hornets sono una delle franchigie con più spazio salariale della lega.

  11. Sono molto contento per Belinelli e gli Hornets, che nel 2007-2008 entusiasmarono. I Rockets si confermano squadra sfortunata degli ultimi anni, tra i problemi a McGrady e Yao e questo inizio di stagione dove meritavano qualcosa in più.

    Come inizio non c’è male direi…si prospetta un’altra grande stagione…

  12. Impatto devastante di Griffin, che giocatore meraviglioso, viaggia in doppia doppia di media, 18+11 alla prima stagione Nba, stanotte se non usciva per falli i Clippers facevano il colpaccio.

  13. quanto mi piacciono questi hornets. ovviamente non sono una squadra da titolo manca ancora qualcosa, però hanno quel numero tre che è TROPPO FORTE, ha occhi dappertutto e i suoi tempi di passaggio sono sempre perfetti. ripeto beli si trova nella condizione tecnica ideale, perchè lo sappiamo tutti che non potrà mai essere nè un primo nè un secondo violino di una squadra da titolo, ma un ottimo giocatore di complemento questo sicuramente e per un ottimo tiratore come lui essere in squadra con cp3 è sicuramente il meglio. su raptors poco da dire…quest’anno se la giocano per la prima scelta al draft

  14. 2° trentello in fila per gay,memphis quest anno può lottere per i PO così come ha fatto l’anno scorso,devono migliorare la panca,ma finalmente a memphis sembra esserci un minimo di coesione,non sono più un’accozzaglia di talenti buttati lì

  15. fabio

    E se Carmelo andasse ai Kings? Anche lì il talento non manca oltre allo spazio salariale.

    Sui Rapt lo so che era una provocazione. Certo non sono messi bene.

    Su Gay che ci ha fatto a fette va detto che ieri è stata una gara sopra le righe. Giocasse sempre così sarebbe pazzesco.

    Thabeet è il classico cretino che invece di crescere all’università un altro paio d’anni, di migliorare la comprensione del gioco, di crearsi dei movimenti offensivi, è voluto su pressione anche della famiglia, garantirsi la scelta alta al draft. Le conseguenze sono di un fesso di 2.20 che non sa giocare a basket. Questo neanche in Europa sarebbe decisivo. Dal mio punto di vista dovrebbe andarci per crescere e vedere se nell’arco di 2/3 anni possa formarsi come giocatore. Non credo lo farà.

  16. E se andasse a Houston?Ci sono tante squadre che sono ad un Melo dall’essere seria contender…..

  17. Questa nottata ci ha regalato un paio di epifanie cestistiche niente male, come la tripla “Jerrywestiana” di Beli e la devastante stoppata di Wade su Lopez.
    In quest’inizio di stagione vorrei sottolineare alcune anomalie in fatto di risultati. Ci sono un paio di franchigie che stentano a decollare come Houston e Clippers, che sembrano squadre decisamente migliori di quanto dicano i loro record attuali (0-6 Houston e 1-6 Clippers). D’altro canto invece team su cui non avrei scommesso molto, come Warriors e Cavaliers, hanno iniziato positivamente la loro stagione. Ad oggi direi che Cleveland possa giocarsela per i playoff, ma se fra un paio di mesi i Warriors continueranno il trend positivo attuale potrebbero benissimo lottare per l’ottava piazza, dato che il talento non manca in squadra.

  18. fabio
    su hoopshype sta scritto che gli hornets l’anno prossimo partiranno con 49 milioni di monte stipendi. un po’ troppo per prendere melo. c’è il contratto di okafor che occupa troppo spazio salariale. fossi in loro prima della deadline proverei a scambiare peja, i suoi 15 milioni in scadenza fanno gola a molti

  19. purtroppo bisogna dire che thabeet ha iniziato a quasi 18 anni a giocare a basket,e per un lungo di 2,20 non è il max,doveva fare tutti e 4 gli anni anche per me

  20. Delle squadre che potrebbero acquisire i servigi di Carmelo ci sono gli Houston Rockets con 33 mln di salary il prossimo anno. I 33 sarebbero senza Battier/Yao + il rinnovo di Brooks (qualifying offer). Se volessero Melo avrebbero i soldi ma rinuncerebbero al trio sopracitato? Non credo proprio.

    Gli Hornets non hanno margini. Partono da 49 che potrebbero essere 43 senza QualifOffer con il salario di Okafor sul groppone fino al 2014 e con il rinnovo di West che sarebbe folle non farlo.

    I Kings avrebbero solo 27 mln impegnati. Spazio salariale abbondantissimo anche con la scelta di rifirmare Landry, che quest’anno viene a soli 3 mln e di Dalembert. Infatti se li rifirmassero entrambi non andrebbero sopra i 37/38 mln quindi per Carmelo lo spazio ci sarebbe eccome. Tenuto conto della squadra discretamente competitiva e con ampi margini di miglioramento il suo arrivo farebbe fare un salto di qualità enorme. Insomma un quintetto con Evans/Udrih/Casspi/Melo/Cousins e una panca formata da Landry/Thompson/Garcia/Dalembert (se lo rifirmano) proprio schifo non farebbe.

    I Nuggets invece hanno una situazione grottesca. Martin/JR Smith senza contratto, Nene che si avvarrà della player option e Billups con cui dovranno discutere se sborsagli 14 mln. Insomma sarà un’estate turbolenta con uno stravolgimento della rosa pazzesco. Rischiano di passare dai PO alla lottery in una sola estate.

    Ovviamente ci sono altre squadre in lizza ma il punto è se i Nuggets saranno in grado di cederlo a febbraio con qualche contropartita tecnica. In caso negativo saranno dolori. James e Bosh ne sono gli esempi lampanti. Insomma molto dipenderà da cosa vorrà il ragazzo ma di una cosa sono certo: per i Nuggets si stanno per aprire anni bui.

  21. Gli Hornets sono partiti bene, direi solo di nn esagerare con l’entusiasmo…è ovvio che il ritorno a pieno regime di CP3 ha cambiato tutto, rendendo la vita facile in attacco, visto che abbiamo un giocatore che riesce a creare tiri per tutti, lunghi o esterni che siano. Il quintetto è buono (lo è da 3 anni ormai), con l’arrivo di Ariza viene coperto anche il buco in ala piccola, e si mette Peja dalla panca. Belinelli è perfetto per gli scarichi di Paul, e dietro è coperto bene da Thorton, West e Okafor sono una buona coppia di lunghi…

    Detto questo, io comunque nn li vedo oltre le 50W, magari con un salto al 2° turno PO (e già sarebbe un trionfo). Manca una seconda stella, la panca nn è il massimo, e basta un piccolo infortunio, o qualche giornata storta di CP3, per renderli battibilissimi. Diciamo che come gli Hawks stanno sfruttando alla grande il momento, ma nn li incenserei più di tanto, sono ancora una squadra piena di punti deboli…

    Spurs che quasi riescono nell’impresa di farsi battere in casa da una squadra senza i suoi migliori 3 giocatori…che vadano ai PO mi sembra probabile, ma parlare di titolo o anche solo di finale di conference è folle al momento. In difesa sono inguardabili, e pensare di vincere a chi segna di più contro L.A. è folle.

    Il grande errore della dirigenza, oltre ad aver perso Scola (pensate lui al posto di Blair, che quintetto avremmo), è stato quello di nn aver cercato di sostituire giocatori meno vistosi ma tatticamente eccezionali come Horry e Bowen (ok, cosa nn facilissima), che affiancato al declino inevitabile di TD, li rende vulnerabili in difesa. Ma gente come Posey o Prince, che giocano in contesti merdosi, nn si potrebbe fare uno sforzo per prenderli?

    Comunque, a meno che Jefferson nn giochi come Melo (e la vedo dura) questi nei PO nn fanno strada

  22. Soprassedo sulla nottata visto che dopo 6-7 partite non si può dire molto, visto che il calendario e i b2b sono decisivi in tal senso nelle prime 15-20 partite… per non parlare della chimica che le nuove formazioni devono ancora trovare…

    Quindi mi dedico ad altro, e in particolar modo ad un domanda: tutti parlate di spazio nel salary in previsione 2011-12 per quanto concerne Anthony, ma non vedo come i Nuggets possano permettersi di aspettare giugno perdendolo gratis… Imho a Febbraio lascia il Colorado….

  23. Io prego che i Cavs si arrivino ai playoff e che incontrino gli Heat al primo turno. Al momento sono 3-3 e la struttura, anche se l’ex Re (di nome e di fatto), pare dare ancora buoni risultati sia in difesa che in attacco. Vedrei bene Gilberto a Cleveland…..

  24. alert

    Thabeet è dell’87, qualche anno all’università l’ha completato, ha fatto 3 anni mi pare, non credo che un anno in più avrebbe cambiato qualcosa.
    Il ragazzo ha un bel corpaccione, discreto atletismo, però sembra negato per giocare a pallacanestro.

  25. @ showstopper

    Lo penso anche io. O Denver al giro di boa è in testa alla western giocando da Dio, oppure anche per me Melo è destinato a diventare una pedina extra lusso da febbraio in poi per qualche franchigia.
    Altrimenti Denver rischia di vederlo partire senza nulla in cambio, alla LeBron.

    La domanda è: Dove???

  26. @ alert70

    Certo certo!
    Evnas-melo-Cousins non sarebbe nemmeno male come trio…altrochè.
    Mi piacerebbe poi rivivere le fantastiche sfide contro i kings in stile 2001-2002.

    ;-)

  27. fabio r

    Butto lì un paio di squadre: i Clippers hanno giocatori da scambiare affascinanti, i Jazz hanno il contratto di Kirilenko da 17 mln che farebbe gola…

    Ce ne sarebbero anche altre, ma solamente in queste 2, delle squadre che ne avrebbero la possibilità, Melo farebbe fare un salto di qualità importante… se andasse ai Jazz, ad esempio, secondo me ne farebbe una squadra sicuramente da finale di Conference con credenziali da titolo… sfiga nella stessa Conference di sono i Lakers…

  28. fabio r

    E però quei Kings erano molto rock, Divac Webber Peja Bibby, roba da palati fini. Squadra irripetibile, passatori allucinanti in ogni ruolo, purtroppo per loro hanno trovato Kobe – Shaq.

  29. bodi

    Purtroppo per loro c’era Horry a recuperare quel pallone e non qualcun altro….

  30. In quegli anni le vere finali nba erano le WFC,quei Kings per me la squadra più forte dell’ultima decade a non aver vinto un titolo, purtroppo per loro hanno giocato nella conference sbagliata….

  31. @tifosoknicks
    confermo!
    C’è da dire che Monty avrà imparato molto dal buon maestro, e poi, da quello che ho letto, agli Hornets ha portato comunque una nuova mentalità difensiva che forse prima non avevano.
    Quindi…l’allievo di solito supera il maestro…

  32. NO,
    Bargnani non ce l’hanno messo nelle top 10…ma perché di Belinelli dicono “from Canada”???

  33. showstopper

    Se vogliamo parlare di contratti in scadenza anche i Kings con i 12 di Dalembert ci sarebbero. Il punto è capire se i Nuggets vorranno cederlo a febbraio per contratti in scadenza o per giocatori utili al sistema. Non so perchè ma prevedo un loro calo di rendimento a gennaio. Se invece andassero forte, Melo sarebbe moralmente vincolato fino all’estate e i Nuggets non sarebbero così folli da rompere il giocattolo. Insomma una situazione molto complessa.

    Bodiroga

    Mi ricordavo erroneamente che Hasheem avesse fatto solo due anni al college, mi sbagliavo. Comunque un anno in più non gli avrebbe fatto male salvo scendere al draft. Credo che per lui l’Europa sarebbe la scelta più giusta. Avrebbe tempo per migliorare visto l’età. Invece vegeta a Memphis giocando 10/12 minuti di basket dilettantesco che non lo matureranno.

  34. giangio…secondo me è un modo per dire che ha tirato da dietro il centrocampo, per enfatizzare un po’ la giocata

  35. L’ipotesi Kings è verosimile, ma dubito che Melo vada ad imbucarsi in un postaccio come Sacramento. Potrebbe però essere convinto dalla prospettiva di vincere subito. E in effetti il roster giusto ci sarebbe…
    Anche Salt Lake City potrebbe essere una destinazione stuzzicante, ma anche Los Angeles, versante Clippers, perché no?
    Secondo me sicuramente Denver cederà Melo a febbraio, ma dove è un bel problema. Certo è che dovunque andrà, uno come lui sposterà gli equilibri.

    • perdonatemi.. ma se denver perde Carmelo per contratti in scadenza.. :o
      O lo tiene fino a fine stagione o lo scambia subito e punta alle palline.

      Ai clippers.. che spettacolo.. Kaman+Griffin+Barone+Gordon+ Anthony. al che mi chiedo.. cosa si inventeranno per riuscire a fare un altra stagione disastrosa???

  36. se fossi il gm dei jazz farei un tentativo per melo però denver chiederebbe tanto per uno come lui, non so se basterebbe kirilenko più qualche giovane…
    denver cmq sta nella melma, se volevano scambiarlo dovevano farlo in estate, magari qualcuno offriva qualcosa di decente, adesso offrono solo contratti in scadenza… ma ha senso accettare contratti in scadenza per uno che scade già di per sé?

  37. cedono Melo.. ricevono un altro contratto in scadenza + qualche scelta.

    tutto qua molto di + non possono pretendere.

    Comunque io non ce lo vedo fra i mormoni..

  38. Mulone

    Sacramento non è Los Angeles. Non è una bella città ma se il ragazzo puntasse ad una bella destinazione ci sarebbe solo NY. Il resto e intendo L.A., Miami e Chicago sono off limit. Quindi salvo sorprese andrà a NY sempre che i Knicks non provino a mettere le mani su CP3.

    Se rifiutasse le destinazioni fricchettone, squadre come Sacramento, Nets, Toronto (scherzo) e Washington avrebbero lo spazio per firmarlo. E lì vedo Sacramento con il roster già bello e pronto per il salto di qualità. Forse esagero perchè tifoso ma lo vedrei benissimo in quel contesto.

  39. Comunque pare che Kobe si sia sentito con Melo in preseason e che gli abbia suggerito Chicago o NY …e mai e poi mai il new jersey.
    E’ chiaro cmq che Carmelo volesse già ora NY ma che purtroppo denver non ha trovato nulla di decente come contropartita.
    Anche perchè mi sa che il gallo non si muove.

    Ma secondo voi quanto muove realmente Anthony? quanto sposta?

    Per me ha bisogno di una spalla alla billups per incidere (CP3, Williams, Rose…) altrimenti il suo impatto potrebbe non essere sufficiente per puntare da subito al titolo, anche andando ai Knicks.

  40. Per evitare di farmi venire le madonne, ho deciso di passare la domenica in un ridente villaggio vicino Budapest, lontano dalla TV…poi torno a casetta e…Lazie-Roma 0-2…ora ci manca solo che Alonso si schianta contro un muretto, ed è la mia domenica perfetta…dai cazzo!!!!

  41. Alert 70

    Peccato anche l’arbitraggio di gara 6 e 7 lasciò molto a desiderare (eufemismo…)

    • Solo un pochino.!!!! Ricordo i falli fischiati a favore del bisonte O’Neil per il solo fatto di essergli a meno di un metro. Pollard fu una delle vittime preferite dagli arbitri. Tant’è che la fine dei Kings è avvenuta con l’infortunio di Chris.

      Comunque tornando a Melo una spalla a Sac l’avrebbe e sarebbe Tyreke. Quando godrei a vederlo lì. Sarebbe una squadra già da PO e con margini notevoli.

  42. Ok, da oggi ho scoperto che tiferò contro Vettel per tutto il resto della sua carriera

  43. Salve a tutti sono nuovo nel forum, vorrei dire la mia su Melo: lui vuole New York, allora o aspetta l’estate come probabilmente accadrà oppure forza una trade ma difficilmente andrebbe a New York… Ma non piace a nessuno Ray Felton??? eppure sta giocando benissimo!

  44. Salve a tutti sono nuovo, anke se vi seguo da un bel pò…Seguo l’nba da un bel pò e sono tifosissimo di lebron anke se mi ha molto deluso con la sa scelta…Parlando un pò di questo inizio di stagione vedo ke Atlanta è la solita bestia da regular…Ma secondo voi un Oden al top non sarebbe xfetto x consacrarla anke in ambito playoff?

  45. Benvenuti ad entrambi.

    Atlanta farà 50 W per essere spazzata via da Miami, Orlando, Celtics e forse i Bulls.

    James

    Non ho capito il discorso Oden. Se intendi con lui sano ai Blazers. Certo in salute è un bel giocatorino salvo che si rompe continuamente.

    CEK6

    Sono certo che Melo voglia NY. Bisogna capire se dal punto di vista tecnico sia la soluzione migliore per lui. Ovviamente NY potrebbe ingolosirlo con l’eventuale arrivo di Paul nel 2012 favorito dal mancato rinnovo di Felton. I punti interrogativi sono: aspettare CP3 nel 2012 che dovrebbe garantire l’arrivo e il coaching staff non proprio il migliore. Sarò duro ma non credo che il gioco d’antoniano porti lontano.

  46. No io volevo dire se un giocatore alla Oden potesse essere la pedina che manca allo scacchiere hawks

  47. ma Gallo e L. fields sembrano uguali? cmq sconfitta dai 76ers in casa… questa la dovevamo vince.

  48. Se io fossi nel baffo farei uscire quella mummia di mozgov x dar spazio al giovane e promettente randolph, facendo giocare stat da centro.Pensate se nel 2012 arriva rubio nella grande mela,Con l’aggiunta di una guardia(io stravedo x xavier henry ke memphis vorrebbe cedere e chiuso da mayo) e con anthony questi sono una contender fatta e finita…Così finalmente danilo capirebbe ke se vuole far carriera deve cambiare aria(xfetto x il sistema popovich)

  49. brutta sconfitta in casa contro i sixers,dopo 2 vittorie in fila dovevamo continuare,non ho visto la partita dopo i primi 2 quarti causa connessione.
    che dire a prima vista guardando i numeri,ancora una volta(come sempre)appena calano le percentuali arriva la sconfitta,nelle ultime 2 gare avevi tirato con percentuali irreali dall’arco,in questa gara 16% da 3 e 40 % dal campo.
    il gioco di mike mi è sempre piaciuto poco,vediamo le prossime gare,cmq andava vinta questa partita,appena hai un periodo positivo non puoi perdere in casa con squadre alla tua portata.
    interessante statistica,landry fields 8pt 4-5 al tiro e +15 di +/-,si sta rivelando un buon giocatore.

    allan houston

    gallinari e fields sono UGUALI,altezza simile,fisico uguale,capelli uguali e poi uno ha il n°8 e uno il 6 e da lontano non si conoscono,che si faccia biondo uno :-)

  50. alcune cifre…

    rockets da un estremo all’altro,hanno il secondo miglior attacco delle lega e la peggior difesa,qualcosa di inspiegabile,considerando le caratteristiche di questa squadra…

    il miglior attacco e dei lakers,invece gli heat hanno la miglior difesa…

    dopo 5 gare i thunder subiscono 106 punti di media,strano per una delle migliori difese della scorsa stagione.
    il peggior attacco spetta ai bucks,mentre gli heat per ora segnano quasi 100 punti a partita…

    la squadra che prende più tiri da 3 sono manco a dirlo i magic,132 in 5 gare.
    altra statistica che non sorprende,ovvero gli heat sono quelli che hanno tirato più tiri liberi…

    nella classifica marcatori sorprende il secondo posto di rudy gay,mentre per ora comanda ellis.
    noah miglior rimbalzista,howard neanche nei primi 5,mentre rondo per ora domina la classifica degli assist,mentre i suoi celtics sono nettamente in testa nella classifica degli assist per squadra…

  51. Phila ha tanti giovani interessanti…. il problema è che Brand (e il suo contratto) ostacola l’ascesa di Yuong e Speights….. Turner diventerà un giocatore da quintetto di una squadra da titolo….

  52. Eheheh io avevo avvisato in tempi non sospetti, questo Mozgov è una mummia che vaga per il campo.

  53. sui knicks mi chideo quanto effettivamente siano migliorati rispetto all’ultima stagione…

    stoudemire evidentemente ancora fatica ad ambientarsi,lui che questo sistema lo dovrebbe conoscere bene,però con tutto il rispetto,felton non e nash…

    gallinari molto meglio in queste ultime gare,anche perchè giocare peggio era impossibile,però da lui ci si deve aspettare molto di più,i knicks hanno bisogno dello stesso gallo visto nell’ultimo mese della scorsa regular season…

    questo fields aveva già fatto vedere buone cose in preseason,felton e douglas non sono come dice bagatta,però e chiaro che in un sistema del genere il ruolo del playmaker e ancor di più fondamentale.
    mettiamola così,felton non mi sembra il play ideale in questo contesto…

    randolph va testato,però e chiaro che i knicks rimpiangeranno di non aver preso monta ellis,sempre se quelle voci erano vere…

    boh,questa squadra gioca male e non mi sembra neanche molto più talentuosa di quella dello scorso anno.
    a coach d’antoni va il merito di aver creato una delle squadre più spettacolari degli ultimi anni,ovvero i suoi vecchi suns.
    però ormai il suo sistema ha stufato,io credo che i giocatori vadano rispettati.
    se non hai i giusti interpreti perchè continuare a intestardirsi con questo stile di gioco?

    non penso che d’antoni sarà mai un allenatore vincente…

  54. gallo

    ti quoto al 100%,niente da dire,cmq dico solo di appettare stoudemire,perchè anche gli anni scorsi all’inizio partiva sempre lento per finire sempre forte

  55. randolph secondo me è l’ideale per NY, siolo che è ancora mezzo infortunato…con stat in teoria forma una coppia di lunghi esplosiva..però deve recuperare la condizione..

    cmq, le partite più significative iniziano verso dicembre..

    melo ai jazz e abbiamo quasi una squadra alla pari di LA

  56. sasipunk

    deron
    bell
    anthony
    millsap
    jefferson

    non male come squadra,così sarebbero l’unica vera rivale dei lakers ad ovest.
    comunque,così come sono oggi possono lo stesso raggiungere la finale ad ovest…

    però melo lo vedo benissimo ai bulls.
    ai bulls per chiudere il cerchio,manca un grande realizzatore.
    rose in questo inizio sta facendo gli straordinari(25 punti di media),ma sinceramente quando vedo un playmaker segnare così tanto vuol dire che qualcosa non quadra…

    la verità che melo fa gola a molti,non sarà mai quel giocatore che ti trascina al titolo,però in un contesto già forte può risultare decisivo il suo eventuale arrivo…

  57. D’Antoni è un perdente di lusso. Per lui esiste un solo sistema di gioco. Quindi avanti tutta a prescindere dagli interpreti.
    Parliamoci chiaro: ma James sarebbe mai venuto a NY da D’Antoni? Anche i ciechi sanno che con quel gioco non vai da nessuna parte. Ci può andare Melo e forse CP3 nel 2012 ma a parer mio, non saranno mai in grado di vincere l’anello. Quindi il nodo è quello: fare fuori D’Antoni.

    Su Gallinari sono certo che la soluzione giusta sia stare lontano dal non gioco. NY è quanto di più agli antipodi per il suo modo di giocare. Sprecato.

    Curioso: W Phila senza Iguo, un caso?

  58. melo lo vedo solo ai bulls se punta all’anello, e lo vedo come spalla di rose, che ormai dimostra di avere una leadership – silenziosa, in stile duncan – assoluta.
    Evan turner è un giocatore che ha magari ha meno talento di wall e griffin, ma ci metterà meno tempo a diventare un giocatore fatto e finito, sa fare tutto, segna, prende rimbalzi passa da dio, difende, tira bene.
    E’ lui il candidato a prendere le redini dei sixers, iguodala non può essere il trascinatore, è forte, ma non è continuo, e siamo anni che aspettiamo la sua esplosione, cosa che ancora non è arrivata(è del 84…)
    Esplosione che pare stia per avere rudy gay, potenzialmente molto simile a durant, meno tecnico, ma anni luce un migliore atleta, insomma il potenziale è tanto.

    Stò cominciando ad apprezzare howard, perchè dopo 7 anni finalmente ha realmente imparato un jumper, che vedo mette ogni gara sempre più in scioltezza, bravo, considerando che le mie critiche verso di lui si basavano su queste sue carenze tecniche, mi pare giusto far notare – come hanno già fatto molti – i progressi del centro.

  59. Evan Turner sarà un leader alla roy secondo me.Non sarà mai un giocatore da 26-27 a partita, ma sarà in grado di trascinare i suoi alla vittoria giocando alla grande i momenti chiave in ogni aspetto del gioco come il leader dei trail blazers…Impazzisco x gli all around come lui!

  60. gallo

    si, perchè avrebbero degli esterni micidiali( deron stravince contro fisher/blake, kobe stravince contro bell e poi melo artest/barnes a duellare) e in più i jazz hanno 3 lunghi abbastanza bravi come millsap,jefferson ed okur, che dovrebbero almeno limitare la terrificante batteria di lunghi di LA…..il problema è sempre questo: la forza dei lakers è l’avere 3 lunghi davvero incredibili, tutti bravissimi tecnicamente…gli unici ad aver sfiorato l’impresa di batterli sono stati i celtics, ma perchè potevano disporre di lunghi altrettanto micidiali come KG,sheed,perkins o glen davis che se fosse più alto sarebbe un gran giocatore

    su phila, hanno tanti buoni giocatori, brand sta bene e si vede, e in più hanno una gran panchina, con young che 2 anni fa fu assoluto protagonista ma ora stenta, e poi ci sono turner, speights, e sopratutto louis williams che a me piace parecchio..

    cmq, melo ai bulls sarebbe la cosa piu bella, però dopo stat e boozer un altro all star lascia l’ovest?

  61. Millsap BigAl e Okur non sono minimamente confrontabili a Gasol Bynum e Odom. L’uomo di Okur, parliamoci chiaro, fa sempre festa.
    Per quanto riguarda gli esterni, abbiamo il difensore perfetto per marcare Carmelo Anthony, storicamente l’uomo di Siracuse fa sempre una fatica tremenda contro mister Artest. Bell può dar fastidio a Kobe, però a mio avviso nessuno sulla faccia della terra è in grado di limitare Bryant in un duello diretto, serve un gran sistema difensivo di squadra.
    Deron contro Blake/Fisher è l’unico accoppiamento sul quale possono vantare un punto in favore, però siccome Bell non è un drago in attacco, basterebbe dirottare Fisher o Blake su di lui e mettere Kobe nelle piste di Deron Williams, e il gioco è fatto.

  62. Io penso ke nello spot di guardia sarebbe stato perfetto wes johnson oppure avrebbero potuto di sfruttare la loro scelta x prendere xavier henry.Hayward non sarà mai un giocatore da quintetto in una contender

  63. Rudy Gay deve diventare un top player….non può sprecare tutto quel potenziale. finora terrificante… a me fa impazzire.

  64. Xavier Henry, Demar DeRozan, JR Smith, Gerald Green, Wilson Chandler sono più o meno casi simili, grandi giocatori al liceo, grandi talenti, però tutti per un motivo o per l’altro hanno deciso di passare al professionismo in maniera anticipata.
    Secondo me, se sgrezzati e sviluppati a dovere, tra questi 5 elementi che ho elencato, ci sono almeno 1-2 McGrady “incubati”, però molto probabilmente rimarranno nel classico limbo, che poi non è lo stesso per tutti, perchè DeRozan, Chandler e Smith si stanno costruendo una carriera ridimensionata, ma almeno stanno giocando in NBA, Gerald Green è sparito da un bel pezzo.

  65. Non sono un sostenitore di Rudy Gay, però devo ammettere che sta migliorando a vista d’occhio e sta aggiungendo tanto al repertorio. Bello da veder giocare, atleta completo e incredibilmente coordinato in tutte le sue movenze, però a mio avviso non è uno che ha il carisma del leader.
    In questo senso preferisco OJ Mayo, incredibile talento precoce che sta faticando più del previsto, però prima o poi questo spara la partita da 50, e la stagione da 25 di media. Per me è lui il Grizzlies con la marcia in più, deve solo rendersi conto di tutto il talento che possiede.

  66. Concordo pienamente con quello ke hai detto.proprio x questo penso ke a un giocatore come henry gioverebbe giocare con un play come williams e un allenatore come sloan.

  67. King James

    Magari, sarebbe un’inversione di tendenza che inizialmente non sarà di facile assimilazione, destinata però a portare ottimi dividenti nel medio lungo periodo. Insomma Sloan e Henry non sono due soggetti che si attraggono, però se Sloan si cala nella parte di insegnante, prima che di allenatore, il discorso potrebbe cambiare.
    Comunque vale la pena tentare.

  68. Il problema è ke molto probabilmente henry rimarrà in tennessee e rimarrà chiuso da mayo,altro giocatore ke avrebbe bisogno di un coach con gli attributi x poter dare il 110%

  69. E qui dentro c’era chi diceva che Turkoglu fosse più forte di Rudy Gay. Questo ha 24 anni, e comincerà a breve a sparare stagioni a 25 di media

Commenta