Shares

Sì. I White Sox sono anni che tentano di rientrare in corsa per la Division, e quest’anno, con un aumento di 40 milioni di dollari nel payroll rispetto al 2019 (ricordiamo che il 2020 ha avuto una regular season molto ridotta ed anche i payroll sono stati proporzionati agli incontri disputati), e la firma di Tony La Russa come manager, a 10 anni di distanza dal suo ultimo impegno in panchina (con i Cardinals), sembrano proprio non avere rivali per la vittoria della AL Central.

Molti sono i loro meriti, che vedremo tra breve, ma anche i demeriti altrui non vanno sottovalutati e sottaciuti: gli Indians, unici sopra il 50%, anche se ad 8 incontri da Chicago, sono almeno 3 stagioni che riducono il payroll tentando di rimanere competitivi solo per la Division; Tigers e Royals sono in fase di lenta ricostruzione, mentre i Twins, vera delusione stagionale, hanno dimostrato che lo scorso anno erano stati solo un raggio di luce, e non l’inizio di un ciclo vincente.

I White Sox stanno costruendo proprio all’interno della Division il loro successo, con un record in parità con gli Indians, e fortemente positivo con le altre 3 rivali, (6-2 sui Royals, 9-4 sui Tigers ed addirittura 10-2 sui Twins). In particolare il campo di casa li premia con un 31-14, miglior record MLB, ed il +117 in punti segnati li annovera al terzo posto MLB.

Il record non è eccezionale, 54-35, il peggiore tra i leader della AL, ma sono in striscia aperta con 5 vittorie di fila e, comunque, basta vincere la Division per andare ai playoff.

Tim Anderson e Joan Moncada sono i principali artefici offensivi, con oltre 2 di WAR, il primo con 14 SB, 6 HR e .309 di media battuta, il secondo con 5 HR e 39 RBI e ben 55 basi ball conquistate, secondo in squadra solo a Yasmani Grandal, a quota 60 (e 14 HR). Il leader in fuori campo e RBI è Abreu con 15 e 66.

Sul monte è Lance Lynn il migliore, con 9 vittorie, un’ERA sotto il 2 e un WAR sopra il 3. Poco distante Carlos Rodon, con 7 W e 2.31 di ERA, autore del no-hitter il 14 aprile contro gli Indians. Ma tutto il reparto si comporta molto bene (è primo nella AL per strikeout), con Hendriks a 23 salvezze ed ERA a 2.75.

La difesa è un settore senza infamia e senza lode per il team, con Moncada a 9 errori, e quasi tutti con un DWAR intorno allo zero.
Ma come detto, se gli avversari continueranno a navigare così distanti (e solo gli Indians possono avere qualche timida speranza di recupero), non ci saranno problemi per aggiudicarsi la Central e poi concentrarsi sulla postseason, dove le corazzate sono tante, a cominciare dai campioni di lega Rays, dai soliti Astros e dai sorprendenti Red Sox.

Post By piersilvioc (284 Posts)

Connect

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.