0Shares
0 0

Miami-Atlanta è un incontro molto strano: da un lato i Marlins, martoriati ad inizio anno dal COVID, tornati ai playoff dopo 100 sconfitte del 2019, un team che non ha mai vinto la propria Division, ma che ha 2 World Series vinte in altrettante corse ai playoff, essendo quindi l’unica formazione a non aver mai perso una serie in postseason!

Dal lato opposto i Braves, la più titolata squadra della NL East, che però da 19 anni non arriva alla Championship Series, ma che in questa stagione ha battuto il record di punti della NL in un singolo incontro, con 29… segnati proprio contro i Marlins!

In gara 1 Alcantara lancia per Miami e subisce l’HR di Acuna al primo lancio, ma Fried non mantiene a lungo il vantaggio, dato che Rojas pareggia nel secondo inning, e Fried subisce 3 ulteriori punti nel terzo per il vantaggio Marlins. Che mantiene il 4-3 fino al settimo, dove il bullpen implode ed i Braves chiudono 9-5.

In gara 2 Lopez subisce un paio di punti, mentre Nick Anderson tiene a secco i rivali per 5.2 inning, per poi lasciare al bullpen che mantiene il 2-0 fino alla fine.

In gara 3 Sixto Sanchez è in difficoltà fin da subito, e subisce 4 punti nel terzo inning. Wright lancia invece 6 scoreless e il bullpen fa il resto per il 7-0 finale.

Back to back shutout e facile passaggio del turno per i Braves.

San Diego ed i Dodgers si scontrano nell’altra Division Series, con i Padres leader di grandi slam in stagione con 7, che provano a battere i lanciatori avversari.

In gara 1 Clevinger, che ha lanciato solo 1 inning dal 13 settembre ad oggi, non dura più di 3 out, poi esce infortunato. Buehler parte male, con 53 lanci in 2 inning, e subisce l’1-0 di Nola nel quarto, ma un errore difensivo nel quinto porta al pareggio bianco-blu, che poi segnano altri 4 punti nel sesto per il 5-1 finale.

In gara 2 Davies lancia per San Diego, e nonostante l’annata strepitosa, non riesce a superare tre inning, subendo 3 punti. Kershaw invece funziona bene fino al sesto, quando concede 2 HR consecutivi per il 4-3 Dodgers.

Nel Settimo è Bellinger a salvare il match, con una presa eccezionale in esterno centro (sarebbe stato un HR da 2 punti di Tatis). Nel nono, avanti 6-3, Jansen non riesce a chiudere, subisce due punti e viene sostituito da Joe Kelly, che dopo aver concesso 2 basi ball, mette ground out Hosmer a basi piene per il 6-5 finale.

In gara 3 entrambi i manager decidono per un bullpen game, ed i Dodgers hanno facilmente la meglio, segnando 8 punti nei primi 5 inning. 12-3 il finale, con Smith che batte 5 su 6 con 3 RBI.

Facile sweep anche per Los Angeles, e finale logica con i Braves.

Post By piersilvioc (278 Posts)

Website: → MLB Market

Connect

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.