0Shares
0 0

Passiamo alla preview della Central Division, dove un team è stato la grande sorpresa del 2019 (Minnesota, con il Manager dell’anno ed il record all time di home run in una stagione), gli Indians hanno mancato i playoff da grandi favoriti, mentre i White Sox hanno fatto una offseason aggressiva, al fine di essere nuovamente competitivi.

CHICAGO WHITE SOX

La offseason era iniziata male, con la cessione del catcher Castillo e la free agency di Abreu, poi la sua decisione di accettare la QI e poi un triennale da 50 mln ha tranquillizzato i tifosi, per non parlare del quadriennale (da 73 mln) firmato con Yasmani Grandal come nuovo catcher! Per la rotazione sono stati concessi un annuale da 5 mln a Gio Gonzalezed un triennale da 55 mln a Dallas Keuchel.

Edwin Encarnacion è un altro free agent preso ad una cifra onesta, annuale da 12 mln, e per il bullpen è arrivato Steve Cishek, con un annuale da 6 mln, mentre Nomar Mazara è giunto via trade dai Rangers. Ultima decisione è stato il quinquennale al lanciatore mancino Aaron Bummer (da 16 mln totali).

Dopo tutto ciò la rotazione vede Keuchel, Giolito (autore di una straordinaria stagione scorsa), Cease, Gonzalez e Reynaldo Lopez. Una rotazione certamente all’altezza della Division. Colome rimane il closer, Bummer Cishek, Kelvin Herrera sono i rilievi principali, mentre in difesa con Grandal catcher, Abreu in prima, Leury Garcia in seconda, Moncada in terza e Tim Anderson shortstop, Eloy Jimenez, Robert e Mazara esterni ed Encarnacion DH abbiamo un gruppo davvero competitivo e molto migliorato rispetto al recente passato.

La Division potrebbe essere anche alla portata, dato che Minnesota non è certamente una sicurezza.

CLEVELAND INDIANS

Gli Indians hanno proseguito nell’inverno quanto iniziato da un paio di stagioni: ridurre il payroll cercando di rimanere competitivi. Due anni fa ce la fecero, lo scorso anno mancarono i playoff per poco.

Quest’anno hanno ceduto il loro asso Corey Kluber ai Rangers, lasciato andare Kipnis e Puig, hanno firmato via free agency il seconda base Cesar Hernandez (annuale da 6 mln) e lo slugger Domingo Santana (annuale da 1,5 mln). E post pandemia hanno iniziato una discussione relativa al cambio del loro appellativo, seguendo l’esempio dei Washington Redskins della NFL, per rispetto dei nativi americani.

La rotazione vede quindi Clevinger, Bieber, Carrasco, Civale e Plesac. Hand sarà il closer, Wittgren, Cimber e Oliver Perez i rilievi maggiori, Roberto Perez e Sandy Leon i catcher, Carlos Santana in prima e Domingo DH, Hernandez in seconda, Ramirez in terza e Lindor shortstop (che era stato in odore di partenza durante l’inverno), Naquin, Mercado e Franmil Reyes sugli esterni.

Sulla carta un buon gruppo, ma l’aria di lento declino crediamo non farà bene al morale, rispetto alle più giovani e galvanizzate rivali.

DETROIT TIGERS

Solo firme minori per i Tigers, con Ivan Nova, Cameron Maybin, Jonathan Schoop e C.J. Cron ad aggiungere esperienza ad un gruppo di giovani in lenta ascesa.

La rotazione si presenta con Boyd, Fullmer, Turnbull, Zimmermann e Nova, Jimenez farà il closer in un bullpen di sconosciuti, mentre in difesa Romine catcher, Cron in prima, Schoop in seconda, Candelario in terza e Goodrum interbase, Victor Reyes, Jacoby Jones e Maybin esterni, Miggy DH.

Altra annata di crescita.

KANSAS CITY ROYALS

Salutato Alex Gordon, per rifirmarlo qualche mese dopo a 4 mln, preso Mike Matheny come nuovo manager, la squadra è più o meno quella dello scorso anno.

Duffy, Keller, Montgomery, Junis e Singer in rotazione, Kennedy diventato closer, con Rosenthal, Holland e Sparkman nel bullpen, Perez catcher, O’Hearn in prima, Nicky Lopez e Mondesi interni, il nuovo arrivo Maikel Franco in terza base, Gordon, Merrifield e Dozier esterni, Soler DH. Il 50% sembra ancora lontano.

MINNESOTA TWINS

Dopo aver esercitato l’opzione sul quarantenne sempreverde Cruz, e lasciati liberi 4 quinti della rotazione, (anche se Odorizzi ha poi accettato la QI di 17 mln), il grande colpo è stata la firma del terza base Josh Donaldson con un quadriennale da 92 mln, il secondo contratto più oneroso della storia del club, per poi acquisire Kenta Maeda dai Dodgers.

La rotazione perciò comprende Berrios, Odorizzi, Maeda, Rich Hill e Homer Bailey, in attesa che Pineda finisca di scontare la squalifica (sarebbero ancora 39 partite, ma si sta parlando di una riduzione), Rogers è il closer, con Romo, May, Duffey, Clippard e Littell nel bullpen. Garver indiscusso catcher, Sano in prima, Arraez e Polanco interni, Donaldson in terza, Rosario, Buxton e Kepler esterni, Cruz DH. Se la rotazione non avrà problemi, e la stagione corta dovrebbe aiutare questo gruppo di vecchietti, la Division potrebbe essere loro.

Post By piersilvioc (271 Posts)

Website: → MLB Market

Connect

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.