Shares

Dopo aver giocato per alcuni anni con Baseball Mogul (noi l’abbiamo fatto per quasi 15) e dopo aver vinto 10 WS consecutive (sì in Mogul è possibile, e noi ci siamo riusciti, a riprova della facilità del gioco, anche nel livello MOGUL, il più difficile) potete passare al vero sogno di ogni appassionato di baseball: OOTP!

Anche questo gioco si acquista online (a 19.99 dollari appena uscito, ora già a 9.99!) sul sito ufficiale , ed anche qui c’è un forum molto frequentato in cui vengono inseriti commenti, suggerimenti, segnalate eventuali falle nel sistema e da cui partono gli avvisi ogni volta che si apre il gioco per eventuali “patch” (letteralmente toppe), con cui gratuitamente vengono aggiustate le versioni durante l’anno se qualcosa non gira correttamente.

Ma le similitudini con Mogul sono quasi finite, dato che già nella schermata iniziale si notano possibilità maggiori, oltre a poter iniziare la carriera con qualsiasi formazioni dal 1871 ad oggi, c’è la possibilità di una esibizione tra due squadre di epoche diverse, una specie di partita dei sogni.

Poi ci sono 3 pagine di opzioni, in cui si può scegliere se essere solo GM, solo Manager o entrambi, se controllare interamente le minors della propria squadra o no (e qui le minors sono integrali, con 9 squadre ad esempio per i D’backs, che stiamo controllando da 20 stagioni), e moltissime altre che riguardano ogni aspetto del gioco.

In questo gioco esiste un Proprietario della squadra, che ti firma un contratto e che quindi può decidere in ogni momento di esonerarti oppure semplicemente di non rinnovarti il contratto alla scadenza.

Ed inoltre ti indica ogni anno quanti soldi hai da spendere, ma non solo per i contratti, devi decidere quanti spenderne per il farm system, per gli scout, per i draft (sì i draft, perché c’è quello classico di giugno relativo ai ragazzi, con 35 giri di scelta, se non si hanno ulteriori picks per i free agents ai quali avete proposto la qualifying offer, ed i primi 5 chiedono un bonus alla firma, poi c’è l’international draft con massimo 5 milioni di dollari da spendere in bonus firma, e poi c’è il rule 5 draft), e le firme di tutti i collaboratori, sia della prima squadra sia di tutte le minors (allenatori, pitching e hitting coach).

Ma il proprietario, dato che paga, rompe anche un po’, e ogni anno oltre a darti un traguardo sportivo (arriva al 50%, fai i playoff, ecc..), pone altri traguardi (rifirma Tizio, migliora la squadra in seconda base, migliora l’average totale di squadra, acquista un All-star), che possono anche crearti grossi problemi (rifirmare Tizio, può dissanguarti e costringerti a vendere qualcun altro per liberare soldi per il suo salario).

Alla fine di ogni anno il sistema ti attribuisce un punteggio in millesimi per il lavoro svolto, e poi ti modifica la reputazione. Reputazione che esiste anche per ogni altro collaboratore.

Poi c’è la schermata contrattuale dei giocatori, molto complessa, in cui puoi decidere una durata, proporre salari diversi per ogni stagione, clausole per ogni anno di salario (team option, player option, vesting option, opt out) e bonus individuali e di squadra. Ma attenzione, non tutti i giorni sono uguali, e dovrai essere bravo a monitorare il giocatore da rinnovare perché se cerchi di firmarlo nel suo mese migliore la richiesta sarà astronomica, se lo fai nel mese in cui lo tieni in panchina non vorrà nemmeno sedersi al tavolo in quanto deluso da te.

E sarà deluso anche dalle proprie prestazioni individuali o da quelle di squadra, oppure anche se c’è un brutto clima nello spogliatoio e se c’è qualche compagno che non gli piace.

La “chimica” di squadra è una pagina molto importante, che ti segnala se qualcuno rema contro, se parla troppo con la stampa, se si fa gli affari suoi… attento a non vendere i leader perché il resto dei giocatori si lamenterà quando lo fai, o non acquistare giocatori che seminano zizzania perché anche qui verranno a trovarti per dirtelo.

Poi la gestione del team è veramente difficile: passi per il controllo di tutte le minors, in cui anche se decidi di rendere autonomi i manager per quanto riguarda le formazioni e le partite, devi decidere tu le promozioni da un livello all’altro, ma il vero scoglio (per te ma anche per il computer che gestisce le altre 29 formazioni) è il roster attivo a 25 giocatori, per cui non sarà possibile mandare in triplo A chi non ha più opzioni per le minors o chi ha la possibilità prevista nel suo contratto di rifiutare l’assegnazione (usuale tra i veterani).

Quindi se un giocatore, anche forte, sta giocando male sarai costretto o a tenerlo comunque nei 25 e occupare un posto in modo improduttivo, o a venderlo o a mandarlo tra i waivers e designarlo per l’assegnazione, ed ogni altro team potrà pescare dai waivers i tuoi giocatori semplicemente rilevando il contratto.

Anche tu potrai fare affari pescando dai waivers, con una schermata da controllare almeno a giorni alterni (i giocatori vi rimangono solo 3 giorni) per fare ottimi steal. E poi c’è il roster a 40 giocatori, nel quale vanni inclusi tutti i giocatori che non si vogliono perdere al rule 5 draft, dove specialmente i catcher vanno a ruba… il rule 5 sarà molto utilizzato da squadre che sono in ricostruzione e non hanno ambizioni di classifica, dato che i giocatori pescati da lì vanno tenuti obbligatoriamente 12 mesi nel roster a 25, mentre sarà poco utile per chi gioca per vincere in quella stagione, dato che difficilmente sono scoperti dai roster a 40 campioni capaci di fare la differenza nel tuo roster a 25.

Insomma ogni aspetto del gioco è incluso, e sembra davvero di avere nelle proprie mani una squadra MLB.

Non pensate poi, come in Mogul, di poter vendere i giocatori poco prima della free agency e farveli pagare come nuovi, perché qui il sistema è molto più sveglio e vi darà il giusto nell’ultimo anno e non ve li prenderà nell’ultimo mese di contratto per nessun motivo, tanto sa che li potrà firmare come free agent.

In OOTP il vostro scout se ne uscirà con le scoperte internazionali, mandandovi giovani virgulti da assegnare alle vostre minors, e dovrete tagliare molti giovani per non intasare le minors quando questi dimostrano di non aver futuro.

Ogni team avversario avrà un mood: win now, build a dinasty, rebuilding, neutral… con il quale saprete se cercano veterano o giovani, se potete fare affari con loro o no, e questo influenzerà le loro trattative. Potete in ogni momento guardare statistiche per ruolo, la classifica dei farm system, i giocatori in vendita o inserire le tue necessità pubblicamente, così che altri manager possano offrirti i loro giocatori in un determinato ruolo.

In OOTP si gioca anche lo spring training, ci sono i winter meetings in cui i manager sono più attivi sul mercato, i giornalisti effettuano le previsioni di inizio stagione, e ti danno continui rumors sulle trattative nella off-season… i giocatori infortunati possono rientrare prima se guariscono in fretta o vedere aggravarsi l’infortunio, avere anche career ending surgery oppure poter giocare con infortuni minori che sta a te valutare…

C’è la disable list a 10 giorni, quella a 60 con liberazione temporanea del posto nel roster a 40, nelle minors disable list a 7 giorni… tutto come nella realtà.

Anche la schermata partita è molto più complicata, con la possibilità anche di mandare i rilievi a scaldarsi, con 3 differenti modi di vedere l’incontro, con la possibilità di inserire pitch limit per ogni singolo lanciatore, sostituzioni difensive o altro, di vedere la partita sospesa per pioggia o rinviata o accorciata dagli arbitri.

Potete decidere di effettuare ogni lancio oppure di far giocare al computer un singolo inning, o anche solo mezzo, o di fermare l’incontro ad ogni giocatore in posizione punto…. davvero mille alternative.

In conclusione è un gioco davvero perfetto, in cui l’abilità finanziare è portata agli estremi per poter sopravvivere, ma anche per poter vincere, eppure non è sufficiente, dato che poi i playoff vanno, come nella realtà, in modo strano…certo il suo maggior difetto è anche il suo miglior pregio: questa estrema complessità può portare allo sconforto.

Per questo abbiamo consigliato di iniziare con Mogul e solo dopo aver raggiunto una piena padronanza provare il salto in OOTP. Ma non resterete delusi!

Post By piersilvioc (286 Posts)

Connect

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.