Shares

Boston Red Sox

Per i Red Sox niente stravolgimenti. Sempre in prima linea giocatori affidabili sui quale puntare come Dustin Pedroia, Mike Napoli, Allen Craig, David “Big Papi” Ortiz, Shane Victorino con l’inserimento di giovani come Mookie Betts e Christian Vazquez fanno di questa squadra un gruppo di alto livello molto competitivo sia in attacco, sia in difesa nei ruoli da esterno ma anche nel diamante.

pablo-sandovalPablo Sandoval e Hanley Ramirez sono stati due colpi da applauso ed altri importanti innesti sono Rick Porcello (dai Tigers di Detroit), Wade Miley e Zake Spruill dall’Arizona, oltre ai cubani Rusney Castillo e Yoan Moncada.

Preoccupa un po’ invece la rotazione. Come già detto Porcello e Miley vengono da due anni molto positivi nelle loro ex squadre, ma nessuno è un fenomeno e soprattutto non sono in grado di dare troppe garanzie.

Masterson ha un ginocchio fuori uso che lo condiziona pesantemente nella scelta dei lanci e nell’esecuzione delle palle veloci e delle curve. Buchholz e Kelly non hanno mai brillato. Per fortuna la qualità della difesa potrà supportare e magari riparare alle mancanze del monte di lancio.

La loro posizione nel 2014 era la 5 (71-91), la previsione 2015 li vede balzare in testa al numero 1 con 90 vittorie.

Toronto Blue Jays

I canadesi sono la squadra che meglio si sono costruiti durante la preseason grazie soprattutto agli arrivi di Josh Donaldson, Marco Estrada, Michael Saunders e Russel Martin.

baut46Molto bene in attacco potendo schierare giocatori del calibro di Bautista, Encarnacion, Dioner Navarro, ma anche validi in difesa con Pillar e Pompey.

Il problema resta nel capitolo lanciatori: al suddetto Estrada possono entrare in rotazione solo R. A. Dickey, Mark Buehrle ed i giovani promettenti Drew Hutchison, Aaron Sanchez e Daniel Norris.

I Blue Jays sono nel complesso una buona squadra, ma non possono competere con i Red Sox per la testa della classifica, comunque le sorprese stanno sempre in agguato nel baseball…

Posizione 2014: 3 (83-79), si prevede una salita nel 2015 al 2 con 85 vittorie.

Baltimore Orioles

Reduci da un’ottima stagione, gli Orioles potevano vantare grandi giocate in attacco e solidita’ difensiva in ogni ruolo.

Adesso pero’ si ritrovano a dover tentare assolutamente l’accesso ai playoffs anche solo per un continuo con il passato, che sempre li vedra’ a paragone con l’ultima stagione. Ma le cose probabilmente non saranno così semplici.

travis-snider_jpg_size_xxlarge_letterboxBaltimore è riuscita a mantenere J. J. Hardy e Delmon Young e rafforzarsi con l’ottimo Travis Snider (giocatore sopra la media in ogni ruolo da esterno, ma non cosi’ incisivo alla battuta). Molte sono le aspettative su Everth Cabrera ed ottima notizia e’ il ritorno di Matt Wieters, Manny Machado e Chris Davis che torna a giocare dopo la squalifica per PED. Inoltre non e’ da dimenticare il giovane seconda base Jonathan Schoop ed occhi puntati su Steve Pearce, grande sorpresa in evidenza lo scorso anno alla battuta.

Nel complesso Baltimore resta una squadra ben organizzata con ottimi difensori e tanta forza in attacco.

Poco se non niente è variato in rotazione che resta composta da Chris Tillman, Chen, Norris, Gausman, Gonzalez e Ubaldo Jimenez i quali, nel complesso, hanno tutti un gran potenziale ben dimostrato un anno fa, ma che di fatto fenomeni non sono ed ognuno è chiamato a dimostrare nuovamente la propria affidabilità. Fare il bis dello scorso anno sarà cosa quasi impossibile.

La previsione è del posto n.3 della classifica con 83 vittorie, nel 2014 erano ovviamente all’1 con 96 W.

New York Yankees

I gloriosi New York Yankees sembrano non decollare mai, ogni anno non è mai il loro ormai da tempo. I gioni delle glorie e dei grandi nomi è tramontato ma l’alba non arriverà nemmeno quest’anno.

17166777-standardSicuramente ci proveranno e giocatori quali Andrew Miller, Chase Headley, Chris Capuano e Gregorius saranno tra quelli che dovranno fare gli straordinari per arrivare al massimo risultato. Però che il tema che sta monopolizzando l’attenzione del Bronx porta il nome di Alex Rodriguez.

Su di lui gli interrogativi sono tanti, anche se la sua condizione psicofisica sembra (quasi) quella di una volta. Ad ogni modo in terza base (se questo sara’ il suo ruolo) gli Yankees hanno un certo Headley (scusate se è poco) che riesce benissimo sia in base sia in battuta, se la giocheranno in alternanza (forse).

Il problema maggiore della squadra è (come per molte) la rotazione sul monte di lancio. Tanaka sembra essere l’unico che possa conferire solidità al reparto mentre Eovaldi e Pineda sono attesi al varco in questa stagione che potrà confermare o meno le buone prospettive future dei due.

La loro posizione 2014: 2 (84-78), bocciata la squadra 2015 e previsione al posto numero 4 in classifica con 82 vittorie.

Tampa Bay Rays

Male ma non malissimo l’anno scorso, quest’anno forse potrà andare meglio ma non di molto.

dom7676Intanto il monte di lancio e’ un po’ ristabilito poiché riesce ad annoverare Greg Harris, Jose Dominguez , Kevin Jepsen, Burch Smith, Travis Ott e Frieri, mentre in difesa sono stati aggiunti l’ottimo OF Steven Souza e gli interni Rene Rivera, Jake Bauers, John Jaso, l’interbase Daniel Robertson e B. Powell. Tutto sommato diciamo che comunque non sono per niente entusiasmanti in nessun settore.

Vedremo dove arriveranno con queste modeste (sul piano della qualità dei giocatori) rivoluzioni, ma non sarà un grande anno per i Rays.

Il piazzamento 2014 era il 4 (77-85), la triste previsione 2015 li fa scivolare in fondo alla posizione 5 (l’ultima) con 79 vittorie

 

Post By McCarter (41 Posts)

Appassionato ed esperto di USA sotto ogni aspetto, seguo con passione NFL,MLB e NBA...tifoso sopratutto dei Carolina Panthers, Chicago Bulls e Los Angeles Dodgers, per me gli USA sono un chiodo fisso!

Connect

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.