NBA

Houston Rockets, la regular season storica e l’antidoto sprecato

Per chiudere definitivamente i rapporti con la recentemente terminata stagione Nba, a Houston non resta che l’azione di raccolta dei cocci di una gara 7 ancora dolorosa se rapportata al suo ipotetico significato per la franchigia e per la città in caso di affermazione sul nemico giurato. Oggi, mentre i Golden State Warriors si godono la

Continua a leggere

NBA

Houston Rockets: ripartire dopo Gara 7

Gli anni trascorsi da James Harden in Texas vanno aumentando, mentre i Playoffs degli Houston Rockets somigliano sempre più sinistramente ad una versione cestistica del Giorno della Marmotta; una coazione a ripetere più visibile nel come Barba & Soci concludono le loro stagioni, anziché nel mero dato statistico della sconfitta, evento che, parafrasando Kipling, è

Continua a leggere

NBA

L’orgoglio dei Rockets tiene viva la serie

I temporali che si stavano abbattendo sul Toyota Center, e che hanno costretto giocatori e pubblico a rimanere dentro l’impianto più del dovuto dopo la partita, erano il presagio di qualcosa di straordinario. E in effetti chi si aspettava una gara 4 giocata sul velluto da quei Warriors che un paio di giorni prima, sullo

Continua a leggere

NBA

Golden State inizia con il piede giusto: 110 – 106

La Oracle Arena è pronta ad accogliere le prima partita di finale della Western Conference dal 1976, anno in cui gli Warriors arrivarono per l’ultima volta a questo punto della stagione, anno in cui vinsero il titolo NBA. La partita inizia subito con le due squadre che vanno su e giù per il campo, ovvero

Continua a leggere

NBA

Harden completa il lavoro, i Rockets guardano avanti

Come da copione. Il Toyota Center inneggia la cantilena “MVP” e i Rockets passano la serata con gli occhi di tigre, al contrario di quelli timorosi visti un paio di giorni prima in quel di Dallas. Ma i festeggiamenti, quelli dei giocatori, non ci sono perché il messaggio che Houston vuol dare è chiaro e

Continua a leggere

NBA

Houston Rockets: Preview

Pocket

In quali condizioni fisiche tornerà Yao Ming?

Strana, bizzarra, inconsueta, chiamatela un pò come meglio gradite, ma la lunga serie di aggettivi si addice esattamente alla offseasonche ha contraddistinto questa (semi)nuova edizione degli Houston Rockets, rimessi in forze da arrivi freschi, ritorni di lusso, e movimenti di mercato inattesi ma con un motivo logico di fondo.

I migliori acquisti della parte passiva della stagione potrebbero esattamente rivelarsi tre pedine fondamentali che a roster c’erano già, nel senso che dopo il fallimento dell’aggancio a Chris Bosh, obbiettivo primario del management, il passo successivo è stato quello di portare a casa i rinnovi di contratto di Luis Scola, reduce da una grandissima serie di partite con la magli della sua Argentina, e di Kyle Lowry, che per chi si domandasse quale importanza abbia mai ricoperto, basti ricordare la discesa generale di rendimento della squadra in seguito al suo infortunio dell’anno passato.

Il ritorno più atteso, tuttavia, è quello di Yao Ming.

(more…)

Continua a leggere