NBA

Carmelo Anthony, destinazione Clippers?

La storia di Carmelo Anthony con i New York Knicks (21-28 dopo la sconfitta con gli Atlanta Hawks al quarto overtime) sembra ormai giunta all’epilogo: che vada o no in porto lo scambio a tre imbastito da Doc Rivers (ci torneremo in seguito), Melo ha chiaramente le valigie pronte davanti alla porta del suo appartamento

Continua a leggere

NBA

La crisi infinita dei Knicks

Il brillante inizio di stagione aveva illuso tutti sulle rive dell’Hudson. Con 14 vittorie, 10 sconfitte e il terzo posto nella Eastern Conference sembrava esserci la reale possibilità di giocarsi i playoff: da quel momento in poi però sono arrivate 10 sconfitte in 13 partite, (ri)portando i Knicks nelle sabbie mobili abituali. La presidenza di

Continua a leggere

NBA

Derrick Rose e Rajon Rondo: carriere sprecate?

Non sono ancora passati sei anni da quando Derrick Rose diventava il più giovane MVP della storia NBA. Trecento km più a nord, in Massachusetts, Rajon Rondo era ormai ritenuto l’erede designato della gloriosa tradizione dei Boston Celtics, l’uomo sul quale puntare per restare ai vertici. In quel momento nessuno poteva immaginarlo, ma questi due

Continua a leggere

NBA

Knicks Report: Il Triangolo No!

Inizio di regular difficile per i New York Knicks. Dopo la deludente stagione dello scorso anno ci si aspettava il riscatto vista l’importante campagna acquisti portata avanti dal GM Steve Mills e dal Presidente Phil Jackson. Il record nelle prime sei era un preoccupante 2-4; il 6-4 successivo ha tenuto relativamente a bada le feroci

Continua a leggere

NBA

I nuovi Bulls di Rondo, Butler e Wade

Che per i Bulls questa sarebbe stata un’estate diversa dalle precedenti, era chiaro sin dalle premesse, disastrose, poste da un 2015-16 iniziato con grandi ambizioni, e chiuso senza nemmeno raggiungere i Playoffs, in piena crisi d’identità.  Chicago è intrappolata nel limbo tra le antiche armonie difensive, ormai svanite, e un bel gioco vagheggiato senza costrutto.

Continua a leggere

NBA

Focus: Kristaps Porzingis

La stagione 2015 dei Knicks è stata la basketificazione della legge di Murphy. I cambi epocali dell’estate precedente hanno portato Phil Jackson dietro la scrivania e Derek Fisher in panchina, ma i risultati sono stati discutibili. Carmelo Anthony, fresco di firma in calce ad un ricco rinnovo da 124 milioni, ha terminato anzitempo finendo sotto

Continua a leggere