NBA

Trade Deadline 2018: vincitori e vinti

Ventiquattro ore dopo la trade deadline si può affermare che i fuochi d’artificio ci sono stati, seppure in maniera differente dalle aspettative. Chi ha seguito gli aggiornamenti del profilo twitter di Wojnarowski per tutto il pomeriggio, insomma, non è rimasto deluso; di sicuro si è ritrovato con un bel mal di testa, perché per valutare

Continua a leggere

NBA

La sabermetrica e il tabù del mid-range

Per coach Pete Newell non esistevano segreti nella pallacanestro, e l’NBA è una buona esemplificazione di questa massima: ogni staff tecnico conosce alla perfezione le chiamate dell’avversaria di serata (una conoscenza oggi facilitata dai tanti supporti hi-tech creati all’uopo, come l’ormai leggendaria tecnologia SportVU) e in questo contesto, è naturale che le soluzioni vincenti divengano

Continua a leggere

NBA

Dopo Jimmy Butler, i Bulls pensano al tanking

Quando menzioniamo le squadre dei grandi mercati NBA il pensiero corre immediatamente alle capitali dell’intrattenimento mondiale, Los Angeles e New York, oppure alle città “storiche” della costa est, come Philadelphia, o Boston; forse persino Miami, dove il basket sta lentamente mettendo radici. Raramente rammentiamo i Chicago Bulls, che pure risiedono nella terza metropoli del Paese,

Continua a leggere

NBA

I nuovi Bulls di Rondo, Butler e Wade

Che per i Bulls questa sarebbe stata un’estate diversa dalle precedenti, era chiaro sin dalle premesse, disastrose, poste da un 2015-16 iniziato con grandi ambizioni, e chiuso senza nemmeno raggiungere i Playoffs, in piena crisi d’identità.  Chicago è intrappolata nel limbo tra le antiche armonie difensive, ormai svanite, e un bel gioco vagheggiato senza costrutto.

Continua a leggere

NBA

L’estate calda di Miami

All’interno di una stagione NBA ci possono essere momenti di difficoltà capaci di rivelare se una squadra è veramente tale, e non semplicemente la somma di quindici tizi trovatisi per sorte a vestire la medesima casacca. Il 2015-16 dei Miami Heat è stato difficile, pieno di infortuni e problemi, dai quali è emerso un gruppo

Continua a leggere

NBA

I Miami Heat, tra Dwyane Wade e Justise Winslow

L’addio di pezzo da novanta come Lebron sarebbe stata una mazzata difficile da metabolizzare per tante franchigie NBA, ma i Miami Heat hanno accettato il ritorno in Ohio del prodigio di Akron con una naturalezza sconosciuta in tante altre capitali del basket a stelle e strisce, e si sono rimboccati le maniche senza cedere alla

Continua a leggere

Cose di basket NBA

Non sottovalutate il cuore dei Miami Heat

Toccare il cielo con un dito e poche ore dopo sprofondare in un abisso senza fondo. Alle ore 15.00 (ora americana) del 19 febbraio l’acquisto di Goran Dragic aveva rinsaldato le speranze di playoff trasformando Miami in una delle possibili mine vaganti della Eastern Conference. Gli ingredienti c’erano tutti: 3 stelle, i gregari, giovani di

Continua a leggere