E’ passato quasi un mese dall’inizio di una nuova stagione NHL.

Sicuramente è ancora presto per giungere a conclusioni, ma possiamo sicuramente iniziare a far qualche analisi ed a dare un’occhiata alle statistiche ottenute fino ad ora dai giocatori e dalle franchigie.

Oggi parliamo dell’Atlantic Division: per il momento qualche squadra ha superato le aspettative che pubblico e tifosi avevano, qualche altra è perfettamente in linea e, per finire, un’altra in particolare si sta rivelando un vero e proprio flop fino ad ora.

Tampa Bay Lightning

La scorsa stagione, la franchigia di Tampa, fece un grosso scivolone non centrando il raggiungimento dei playoff; i tifosi dei Bolts si aspettavano quindi di più, ed è ciò che sta ora finalmente accadendo.

Con un parziale di 9 vittorie, 2 sconfitte ed 1 sconfitta nell’overtime i Lightning occupano infatti, per il momento, la prima posizione dell’ Atlantic Division ed il secondo posto della classifica totale della League con 19 punti a parimerito con i Kings di Los Angeles, attualmente primi.

La squadra sta giocando molto bene ma, ci sono due giocatori in assoluto che stanno facendo la differenza: parlo di Nikita Kucherov e di Steven Stamkos. Il primo, ala destra russa, ha messo a segno 12 goal e 7 assist per un totale di 19 punti; il secondo, centro canadese, ha realizzato 4 goal ma ha fornito 17 assist per un totale di 21 punti.

Non sono da sottovalutare anche gli andamenti di Brayden Point, centro canadese ventunenne, che ha realizzato 12 punti (5 goal e 7 assist) e di Vladislav Namestnikov, centro russo ventiquattrenne che ha realizzato 11 punti forneno 7 assist e realizzando 4 goal.

La strada percorsa fino a questo momento è assolutamente quella giusta per il raggiungimento dei playoff.

Toronto Maple Leafs

La franchigia di Toronto, infatti, con un parziale di 7 vittorie e 4 sconfitte, è attualmente terza nella classifica della sua division.

La squadra, in questo avvio di stagione, sta giocando davvero bene e sta dimostrando che ha tutte le carte in regola per poter dir la sua. Il merito è anche di ragazzi giovani che stanno dando prova di aver tanto talento; Auston Matthews, centro appena ventenne, è andato a segno 8 volte e fornito 7 assist, diventando il giocatore dei Toronto che ha segnato più volte e che ha realizzato il maggior numero di punti (15) in quest’avvio di stagione.

Il miglior assist-man della squadra in questo momento è a quota 8: il suo nome è Morgan Rielly, difensore canadese ventitrenne, che ha realizzato anche un goal per un totale, quindi, di 9 punti.

Altri giocatori trovano comunque la via del goal e dell’assist abbastanza frequentemente risultando molto utili alla causa, parlo di: Nazem Kadri (6 goal, 5 assist; 11 punti), James van Riemsdyc (5 goal, 4 assist; 9 punti), e William Nylander (3 goal, 6 assist; 9 punti).

I Maple Leafs stanno ottenendo buoni risultati e, se continueranno così, penso che riusciranno a togliersi qualche sassolino dal pattino senza problemi.

Ottawa Senators

5 vittorie, 1 sconfitta e 5 sconfitte nell’overtime per un totale di 15 punti, questa è l’attuale situazione della franchigia di Ottawa.

Mark Stone, ala destra venticinquenne canadese, è colui che ha realizzato il maggior numero di goal (7) e punti (12) all’interno dei Senators; egli ha fornito, quindi, anche 5 assist.

Il maggior numero di assist li ha forniti Erik Karlsson. Il difensore svedese ha, infatti, fatto 9 assist in questo avvio di stagione e, considerando che non ha realizzato neanche un goal, è a quota 9 punti in 6 partite disputate. Assolutamente niente male.

Anche Derick Brassard con una media di un punto a partita (6 goal e 5 assist) e Mike Hoffman con 4 goal e 5 assist per un totale di 9 punti, stanno influenzando più che positivamente questo avvio di stagione degli Ottawa.

La squadra, nel complesso, sta giocando più che bene; giocatori sia delle linee difensive (come, oltre al già citato Karlsson, anche Dion Phaneuf con 3 goal e 4 assist in 11 partite) che delle linee offensive, stanno trovando la via del goal e fornendo assist con frequenza. Questa è la strada giusta da percorrere per la franchigia di Ottawa.

Buffalo Sabres

Il 3 Ottobre Jack Eichel ha firmato con i Sabres un’estensione del contratto di altri 8 anni per $80 milioni. Scelta giusta o sbagliata? Eichel la scorsa stagione si è, di fatto, dimostrato l’uomo franchigia mettendo a segno 24 goal e fornendo 33 assist per un totale di 57 punti. Non furono statistiche strabilianti, ma fu il migliore della franchigia.

In quest’avvio di stagione penso che ci sia lo stesso problema di quella appena passata: la franchigia di Buffalo non riesce a trovare la via della vittoria peccando in difesa; infatti i Sabres,al momento, hanno un parziale di 3 vittorie, 7 sconfitte e 2 sconfitte nell’overtime.

Jason Pominville, ala destra canaede arrivato in forza dai Minnesota Wild, ha portato in quel di Buffalo 12 punti in 12 gare mettendo a segno 6 goal e fornendo 6 assist; il suo è un arrivo che, ad ora, può considerarsi soddisfacente.

Gli stessi risultati di Jason li ha fatti anche Evander Kane, ala sinistra che, a differenza di Pominville, ha un +/- di -3; Eichel, invece, ha realizzato anche lui 12 punti, ma segnando 4 volte e fornendo 8 assist. Jack è, quindi, il giocatore che ha fornito il maggior numero di assist per il momento.

La squadra si trova, attualmente, al penultimo posto nella classifica dell’Ataltic Division.

Detroit Red Wings

I Red Wings, con un parziale di 5 vittorie, 6 sconfitte ed 1 sconfitta nell’overtime occupano, attualmente, il quarto posto nella classifica dell’Atlantic Division.

La squadra, nel complesso, gira abbastanza bene; Mike Green, con 10 assist ed 1 goal per un totale di 11 punti, è il giocatore che ha fornito il maggion numero di assist e punti all’interno della franchigia di Detroit. Nella classifica dei punti realizzati nella squadra, subito dopo il difensore canadese, viene Dylan Larkin. Il centro ventenunenne ha messo a segno 1 goal e fornito 9 assist per un totale di 10 punti in 12 partite disputate.

Molto bene anche Hernik Zetterberg che ha realizzato, infatti, 4 goal e 5 assist per un totale di 9 punti. Un’ulteriore nota positiva che, secondo me, va aggiunta al centro svedese è l’ottima partita disputata contro i Golden Knights di Vegas il 13 Ottobre, realizzando 1 goal e fornendo 3 assist per un totale di 4 punti. La partita terminò 6-3 a favore dei Red Wings e fu la prima storica sconfitta dei Golden Knights.

Fra i giocatori con un buon rendimento non può mancare Anthony Mantha che con 4 goal e 5 assist è a quota 9 punti.

Montréal Canadiens

Inizio alquanto difficile per i Canadiens che, con un parziale di 3 vittorie, 7 sconfitte ed 1 sconfitta nell’overtime, occupano attualmente l’ultimo posto della classifica della division ed il penultimo posto nella classifica totale della Lega (a pari merito con gli Oilers e peggio di loro solo la franchigia di Arizona) con 7 punti in 11 partite.

La franchigia, per il momento, ha messo a segno solo 22 goal e ne ha subiti 42.

Jonathan Drouin è colui che ha realizzato più assist e punti con 2 goal e 6 assist. Phillip Danault, Shea Weber, Brendan Gallagher e Paul Byron hanno realizzato 3 goal a testa (maggior numero di goal fatti da giocatori singoli dei Canadiens in questo avvio di stagione).

Da questa franchigia ci si aspettava molto di più: diversi aspetti vanno migliorati il prima possibile per cercare di tornare sulla retta via.

Boston Bruins

I Bruins con 4 vittorie, 3 sconfitte e 2 sconfitte nell’overime sono attualmente 5 nella classifica dell’Atlantic Division.

Il loro punto forte pare essere, ancora una volta, Brad Marchand che con 7 goal e 5 assist, per un totale di 12 punti in 9 partite disputate è attualmente il giocatore che ha realizzato più goal e punti dei Boston.

Charlie McAvoy, difensore diciannovenne, è colui che ha realizzato il maggior numero di assist della franchigia (7) che sommati all’unico goal realizzato fino ad ora, è a quota 8 punti in 9 partite. Per Charlie questa è la prima stagione in NHL: egli arriva da una stagione disputata ai Providence Bruins, development team di Boston, dove in solamente 4 partite disputate fece 2 assist.

David Pastrnak, con 6 goal e 2 assist per un totale di 9 punti in 9 partite, e David Krejci, con 1 goal e 5 assist in 6 gare, stanno aiutando la squadra.

Florida Panthers

I Panthers con un parziale di 4 vittorie, 5 sconfitte ed 1 sconfitta nell’overtime sono attualmente terz’ultimi nella classifica della division.

In questa stagione la franchigia si è trovata senza Jaromir Jagr (che attualmente gioca a Calgary) ma gli assist ed i punti non sembrano mancare molto: Vincent Trocheck, Jonathan Huberdeau e Aleksander Barkov hanno realizzato 7 assist in 10 partite e sono, a pari merito, gli assist men di questo avvio di stagione dei Panthers. Trocheck e Huberdeau, assieme a Evengii Dadanov sono coloro che hanno realizzato il maggior numero di punti. L’ultimo di questi, con 5 goal, è anche il miglior realizzatore.

La frangichia ha una differenza reti pari a 0 con 35 goal fatti ed altrettanti subiti.

Penso siano giuste sia la posizione che la squadra occupa in classifica che i risultati ottenuti ad ora: davanti a sè ha squadre sicuramente meglio attrezzate ma è anche vero che dietro, Canadiens a parte che si sta rivelando un vero e proprio flop, ha squadre messe peggio.

Post By Simone M. (2 Posts)

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenta