Accantonata la sbornia (e relativi postumi) della fine mercato, e ormai a meno di una ventina di partite dalla fine della stagione regolare, non è ancora periodo di tirare le somme. Certo è che qualche squadra può essere tranquilla dell’accesso ai playoff, qualche altra può serenamente prenotare le ferie, soprattutto sulle montagne del Colorado, e altre devono stare molto attente a ogni singola partita. Ma non curiamoci del futuro, e pensiamo al passato della scorsa settimana.

HOTS

Nikita Kucherov (TBL)

Il russo dei Lampi ha avuto una settimana degna di nota. Quattro partite giocate per i suoi, e in tutte ha messo sul tabellino il proprio nome. Fosse un goal, fosse un assist, fossero quattro punti, alla fine della settimana ha tirato in barca 5G e 4A. Le nuvole sul cielo di Tampa non fanno presagire a un prosieguo della stagione, ma c’è sempre tempo per una schiarita. Generoso.

Sergei Bobrovsky (CBJ)

Proviene sempre da madre Russia anche il secondo giocatore sugli scudi di questa settimana. Il portiere delle giubbe blu ne vince 3, e si permette di chiudere la serranda alla propria porta per due intere partite di fila (.989 SV e 0.33 GAA, per gradire). I cannoni coloniali di Columbus avranno anche le polveri sempre accese, ma possono permetterselo ben sapendo che le retrovie son difese alla grande. Chiuso per servizio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Calgary e Chicago (CHI e CGY)

Anche qualcuno di più importante il settimo giorno si era riposato, ma Blackhawks e Flames a fermarsi non ci pensano proprio. Le squadre più calde del momento ne hanno vinte 7 di fila a testa, e se Chicago ha davanti i Wild che le negano la testa della Division, i canadesi invece hanno afferrato saldamente una wild card tra le due disponibili a Ovest. Siamo interessati a vedere chi (e quando) si fermerà per ultima. Corazzate.

NOTS

Los Angeles Kings (LAK)

Se non si danno una regolata, difficile che vadano avanti oltre le 82 partite. Al momento sono fuori dai playoff, e i risultati altalenanti non fanno presagire a un miglioramento. Magari sperano che gli arrivi di Bishop e Iginla possano dare nuova linfa e offrire stimoli come fece Gaborik qualche anno fa. Sperare è sempre lecito. King vivrà, vedrà.

Morgan Rielly (TOR)

La trasferta ad Ovest non giova alle prestazioni del difensore delle foglie d’acero. Su tre partite giocate, riesce a non fare niente di niente che lo porti sul tabellino, ma i suoi pattini sono sul ghiaccio per ben 6 volte in cui Toronto ha preso goal. Il 0A 0G 0P -6 +/- fa quasi pensare a un maleficio. Fata Morgan(a).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sidney Crosby (PIT)

Fa strano vederlo da questa parte della classifica, ma noi siamo attenti e ci accorgiamo delle settimane sotto tono, come quella appena passata. Va bene che gioca in una squadra in cui può permettersi un pò di riposo, ma i soli 2A in quattro partite giocate fanno notizia. E poi, quando ci ricapiterà di metterlo tra i “cattivi”? Quaresima.

Continua a seguire Hockey Night in Cividale su Twitter, su Facebook e su Flipboard

Post By Hockey Night in Cividale (467 Posts)

HNC è il canale di Play.it interamente dedicato al mondo della NHL.
Podcast, news e cinguettii [ @RadioHNC ] per tenervi sempre aggiornati sull’hockey nordamericano e non solo.

Website: → Hockey Night in Cividale

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenta