Finalmente playoff, finalmente si fa sul serio, troppo forse tra Tampa Bay e Detroit, due squadre che non si sono risparmiate in niente.

Detroit @ Tampa Bay gara 1

Tampa Bay con l’assenza più pesante della serie, Steven Stamkos è out per i playoff, il capitano dei Lightning è stato operato il 4 aprile per la rimozione di un coagulo di sangue intorno alla spalla destra che ne ha conseguito anche la rimozione di una costola per non compromettere la spinta sulla clavicola, con un recupero ancora lungo e a tempo indeterminato.

lightning_stamkos_hockey

Detroit sogna la rivincita della scorsa serie quando esplose il talento di Mrazek che in gara 1 fermò 46 tiri ma in porta parte Howard. Tampa senza Stamkos è Tyler Johnson, il vantaggio arriva grazie al suo assist per Kucherov che scaglia un missile che Howard neanche vede, 1-0 e benvenuti in postseason.

kucherov

Non si abbatte facilmente Detroit, franchigia che da 25 anni ininterrottamente si presenta ai playoff, Mike Green si libera al tiro dopo un ingaggio e batte Bishop con un’altra saetta, 1-1.

La rimonta dei Red Wings si completa 2 minuti dopo con Abdelkader che devia un tiro di Quincey, ma i Lightning non vogliono sprecare il fattore campo, il pareggio arriva ancora con Kucherov che taglia bene in area e segna su assist di Coburn.

Ci sarebbe subito il vantaggio di Tampa con una gran conclusione di Hedman ma il gol viene annullato per offside di Drouin, più avanti rispetto ai compagni.

Poco male, il 3-2 arriva ugualmente e segue lo stesso copione del pari, Tyler Johnson al centro, Killorn anticipa la difesa e smarcato batte Howard nel suo gol numero 11 in carriera ai playoff, il forcing di Detroit va poi a sbattere su Bishop che para in tutto 36 conclusioni, contro le 34 di Howard.

Statistiche alla mano in gara 1 manca l’apporto dei grandi vecchi di Detroit, Zetterberg e Datsyuk, con l’ultima passerella del russo in Nhl prima del ritorno nella terra natia.

Chi invece è rimasto in forse sino all’ultimo è Tyler Johnson, uno che ha giocato la finale di Stanley Cup con un polso ko non si ferma alla prima difficoltà, gioca e diventa un fattore nella vittoria di Tampa, in una linea con Killorn e Kucherov.

Detroit @ Tampa Bay gara 2 (0-1)

Gara 2 per riprendere una serie che potrebbe compromettersi da subito per i Red Wings, in ogni caso il primo sussulto alla gara è firmato da Henrik Zetterberg, la parata di Bishop consegna brutti presagi.

Dopo otto minuti di gara il pericolo principale è un palo di Tyler Johnson, con Howard nettamente battuto, poi doppia penalità a Detroit, in 5 contro 3 è un tiro al bersaglio che consente a Kucherov, su assist di Hedman, di far esplodere l’arena locale.

Anche se Detroit a livello di tiri insiste maggiormente a colpire è poi sempre Tampa Bay, la traversa di Drouin spaventa le Ali Rosse che reagiscono d’incanto nel secondo periodo, prima spreca Kucherov per Tampa, poi la balaustra sorride a Larkin, puck che gli viene rimbalzato addosso e conclusione sotto le gambe di Bishop per il pareggio.

Vola anche un dente sul ghiaccio, è quello di Pavel Datsyuk colpito dal bastone di Hedman, con Zetterberg che va a recuperare “il pezzo” del Magic Man, destinato a lasciare più ricordi alla Nhl.

zetterberg

Drouin passa da colpire la traversa a recuperare un disco, passaggio per Brian Boyle e 2-1, ma Detroit ancora non molla, segna in power play con Brad Richards, con un tiro dalla lunga distanza, solo che questo è il canto del cigno degli ospiti in gara 2.

Johnson e Killorn confezionano una splendida azione, il numero 17 mette a sedere Howard, lo aggira e con la gabbia vuota offre il disco, formato cioccolatino, per Johnson, tiro e rete del 3-2.

Da quel momento in poi Tampa colpisce due volte a porta vuota, col disco che entra lentamente in ambedue le occasioni, in una partita che vede sostanzialmente le due squadre tirare lo stesso numero di volte, 32-30 per Detroit, ma con i Lightning più freschi e più abili a sfruttare il fattore campo.

La linea Johnson-Killorn-Kucherov ha combinato 15 punti (7 gol e 8 assist) in due gare.

Detto questo, è da cartolina per il wrestling la mega rissa che Blunden e Abdelkader scatenano in un tutti contro tutti che vale la meraviglia, un po’ fisica, dei playoff Nhl.

dt.common.streams.StreamServer

Tampa Bay @ Detroit, gara 3 (2-0)

Subito un colpaccio per i Red Wings, in porta ritorna Petr Mrazek, incubo di Tampa nella scorsa serie e la mossa si rivela azzeccatissima.

Nel primo periodo Smith restituisce una “lieve” carica a Paquette che così assaggia il ghiaccio nemico, iniziano 20 minuti di Red Wings contro Bishop, con Big Ben che respinge tutti, da Sheahan a Athanasiou che rischia il gol della postseason con una giravolta su Garrison.

A Bishop non segnano neanche in 5 contro 3 e qualche maledizione si spreca, poi ancora assalti di Zetterberg prima che Andreas Athanasiou, falco per velocità e rapidità, infili il puck tra palo e Bishop, è il vantaggio dell’1-0 che Detroit merita.

Le idee si fanno confuse e Detroit raddoppia, anzi, Tampa consegna il 2-0 con Bishop che rinvia sul pattino di Zetterberg e disco che finisce in rete per il secondo gol del capitano elle ultime 27 partite di playoff.

mrazek

I Lightning pagano una carenza di carattere in trasferta, solo 16 tiri verso Mrazek che gode del primo shutout di questi playoff, poi ovviamente botte da orbi tra Boyle e Abdelkader, con quest’ultimo che non colpisce l’avversario e rifiuta la rissa, perché il duello fisico è tra peso massimo e peso medio-leggero, con tanto di gesto del coniglio da parte di Boyle, giusto per l’operazione simpatia.

screen-shot-2016-04-17-at-7-07-57-pm

Blashill l’aveva detto prima di gara 3 – “Non siamo ancora fuori” – e l’erede di Babcock azzecca la previsione, Detroit nasconde il disco a Tampa e si riporta a galla nella serie, anche se ora serve un nuovo miracolo alla mitica Joe Louis Arena.

PROSSIMI APPUNTAMENTI:

Gara 4 Tampa Bay @ Detroit 19 aprile

Gara 5 Detroit @ Tampa Bay 21 aprile

TAMPA, FL - APRIL 15:  Members of the Detroit Red Wings and Tampa Bay Lightning fight during the third  period in Game Two of the Eastern Conference Quarterfinals during the 2016 NHL Stanley Cup Playoffs at Amalie Arena on April 15, 2016 in Tampa, Florida. (Photo by Mike Carlson/Getty Images) ORG XMIT: 629093049 ORIG FILE ID: 521454432

Siamo ai playoff, che i buoni propositi si facciano benedire. Because it’s the Cup!!!!

 

 

Post By Francesco Fiori (193 Posts)

Supereroe travestito di giorno da ragioniere e di notte da redattore, Francesco Fiori nasce il 30 maggio 1983 a Sassari e da subito capisce che lo sport è come una passione esagerata, allevato con pane e album Panini. Un sardo che ama il ghiaccio, impossibile, conosce la Nhl grazie ai compiti dell'ora di pranzo che rinvia a causa della dipendenza da TELEPIU2. E' nel giugno 2008 che decide per curiosità di collaborare con Playitusa grazie ad un pezzo dedicato al grande eroe Mario Lemieux. Non solo Hockey tra le passioni di colui che è casinista, testardo e sognatore (più altri mille difetti), segnala l'amore per la bici (definita sua dolce metà) ma anche una dedizione totale a calcio (INTER), basket (DINAMO SASSARI) e qualsiasi cosa sia sotto la voce SPORT e non lo faccia dormire. Se anche voi non dormite rintracciatemi alla mail francesco.fiori@playitusa.com giusto per 2 risate.

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenta