Il 3 luglio 1970 ad Helsinki (Finlandia) la signora Selanne (Liisa Viitanen) diede alla luce due gemelli, il primo lo chiamò Paavo, il secondo Teemu… ciò che non si aspettava di sicuro è che in futuro il secondo dei due gemelli potesse diventare una LEGGENDA DELL’HOCKEY SU GHIACCIO.

teemu_selanne_jetsA 18 anni Teemu venne selezionato dai Winnipeg Jets come decima scelta assoluta al Draft del 1988 ma per 4 anni fu lasciato “maturare” nella squadra dove era stato inizialmente osservato, ossia lo Jokerit, squadra di seconda categoria Finlandese; al suo primo anno da titolare collezionò 36 goal e 33 assist in 35 presenze caricandosi sulle spalle il team e portandolo in SM-Liiga, ovvero   la massima categoria nazionale.

L’anno seguente Teemu ebbe qualche difficoltà di inserimento nel campionato maggiore e collezionò solamente 11 presenze condite da 4 goal ed 8 assist ma l’esplosione era soltanto questione di giorni… nelle due stagioni seguenti infatti in 86 partite disputate infilò la porta avversaria per ben 72 volte ed assistette i compagni per 48 volte risultando il miglior giocatore della SM-Liiga per 2 anni consecutivi e si dimostrò pronto per il grande salto nel campionato di hockey più importante al mondo, ossia la NHL.

XXX 98170447.JPG SPO SPO HKN CAN QCEbbene, la stagione 1992/93 della NHL ci fece scoprire un nuovo campione; Teemu alla sua prima stagione con i Winnipeg Jets superò nettamente il vecchio record di goal in una stagione per un rookie (53, firmato Mike Bossy, non uno qualunque, attualmente ancora il miglior giocatore per media punti/partite della storia in NHL) infilando il puck in rete per ben 76 (!) volte in 84 gare disputate, condite anche da 56 assist che lo portò a concludere la sua prima stagione da grandissimo protagonista con 132 punti totali e l’ovvia vittoria del Calder Trophy (Rookie of the year).

La stagione seguente Teemu giocò solamente 51 partite (25 goal e 29 assist) a causa di un infortunio che lo tenne fuori a lungo nella seconda parte di stagione senza permettergli di aiutare il suo team nei playoff, dove i Jets soccombero nella serie contro Vancouver.

Il 1994/95 fu l’anno del clamoroso lockout della NHL; fino a gennaio 1995 Teemu disputò mezza stagione nuovamente in patria con lo Jokerit dove riuscì nelle poche partite giocate a vincere la Coppa dei Campioni; fortunatamente lo sciopero venne sanato dagli accordi fra NHLPA ed NHL ed il campionato ebbe finalmente inizio ma fu forzatamente distribuito nei 3 mesi restanti con 45 partite totali e non le canoniche 82, dove il finlandese, in leggero calo rispetto alle aspettative, totalizzò 22 goal e 26 assist.

teemu-sellaneNella stagione 1995/96 ci fu il clamoroso scambio fra Winnipeg Jets ed Anaheim Mighty Ducks; Teemu Selanne infatti venne scambiato dai Jets, assieme al compagno Chouinard e ad una quarta scelta al futuro Draft, (in totale disaccordo con il diretto interessato) in cambio di Kilger, Tverdovsky e ad una terza scelta al futuro Draft; ebbe dunque inizio l’epopea di Teemu in maglia (MIGHTY) DUCKS!

Il suo 1996 inoltre risultò molto importante anche dal punto di vista sentimentale visto che il 19 luglio sposò la sua attuale moglie Sirpa Vuorinen, con la quale avrà ben 4 figli di cui 3 maschi che ovviamente aspetteremo nel ghiaccio in futuro…

Con i Mighty Ducks disputò il finale di stagione 1995/96 totalizzando 16 goal e 20 assist in sole 28 partite dimostrando alla società che il meglio doveva ancora venire.

L’affiatamento con Paul Kariya infatti maturò ancora di più l’anno dopo quando i due diventarono i maggiori cannonieri della NHL; Teemu in 78 presenze messe a segno 51 goal e 58 assist.

La stagione 1998/99 fu un altra annata importante per Teemu che totalizzò 47 goal e 60 assist nelle 75 presenze con la maglia dei Ducks.

Nonostante 5 stagioni ad altissimo livello, la storia fra Anaheim Mighty Ducks e Teemu ebbe una breve interruzione fra il 2001 ed il 2005 quando venne scambiato con i San Jose Sharks (dove giocò per 2 anni prima di passare 1 anno con la maglia dei Colorado Avalanche con scarsi risultati) a seguito di un calo delle prestazioni avuto nella stagione 2000/01; nel 2005 ci fu un ritorno di fiamma fra di esso e la squadra californiana con la quale firmò un contratto di 1 anno per far ricredere tifosi, dirigenza e se stesso di non essere un giocatore “finito”.

selanne_1000pts_poster2-bEbbene, nella stagione 2005/06 Teemu in 80 partite disputate totalizzò la bellezza di 40 goal e 50 assist per 90 punti totali e nella sfida con i Los Angeles Kings giocata il 30 gennaio 2006 messe a segno il suo MILLESIMO punto in NHL.

Il 2006 per Teemu è un anno importante anche a livello nazionale, con la sua Finlandia infatti raggiunge la finale delle Olimpiadi di Torino ma non riuscirono a battere la Svezia conquistando così solamente la medaglia d’argento; the Finnish Flash fu premiato come migliore attaccante del torneo.

A fine stagione ovviamente gli venne prolungato il contratto di 1 altro anno (mentre i Mighty Ducks diventarono solamente Ducks e il suo numero 13 diventò numero 8) e nel 2007 Teemu diventò il secondo finlandese a raggiungere quota 500 goal in NHL.

Teemu-Selanne

 

Ma la stagione 2006/07 non verrà ricordata solo per questo record, anzi, è solo un dettaglio, perchè quest’anno infatti gli Anaheim Ducks vinsero la loro prima Stanley Cup battendo in finale gli Ottawa Senators (serie 4-1) e fu anche la prima ed unica Lord Stanley Cup conquistata dal leggendario Teemu, forse nella sua miglior stagione (all’età di 37 anni!) condita da 48 goal e 46 assist in 82 partite e sottolineata dalla conquista della prima posizione nella All Time Career Goals con la maglia dei Ducks (301, superando l’ex compagno Kariya).

La stagione 2007/08 per lui fu purtroppo un’agonia; gli infortuni lo perseguitarono e disputò solamente 26 partite in stagione totalizzando 12 goal ed 11 assist; ma la dirigenza dei Ducks credette ancora in lui e lui in se stesso ed a fine settembre 2008 prolungò per altri 2 anni la sua storia con Anaheim; chiuse la stagione 2008/09 mettendo a registro 27 goal e 27 assist in sole 65 partite, non male per un 39enne…

selanne-600-100321L’anno dopo con la rete infilata ai Colorado Avalanche il 27 marzo 2010 raggiunse quota 600 goal in NHL, al pari di altri soli 18 giocatori nella storia della lega.

Il 9 agosto 2010 prolungò di 1 altro anno la sua carriera con i Ducks e fu una vera fortuna visto che la stagione seguente risultò una delle migliori a livello realizzativo per Teemu che in 73 partite messe a referto 31 goal e 49 assist, durante i quali raggiunse quota 1300 NHL CAREER POINTS!

La stagione 2011/12 fu altrettanto importante, Teemu infatti oltre a diventa il giocatore più vecchio della storia in NHL a realizzare 4 punti (2 goal e 2 assist contro i Washington Capitals) in una sola gara all’età di 41 anni e 121 giorni battendo il record precedente che resisteva dal 1972 di Tim Horton (4 assist), raccolse 26 goal e 40 assist in 82 partite e l’onore di essere chiamato dalla NHL per l’All Star Game, richiamo che egli declinò convincendo la National Hockey League ad invitare il compagno di squadra Corey Perry, che dire, un signore!

142297272_slideA fine stagione pensò di terminare la carriera ma i dirigenti dei Ducks lo invitarono a ripensarci e così Teemu rinnovò per l’ultima volta il suo contratto, questa volta un biennale definendo che sarà ufficialmente l’ultima firma della sua carriera.

Nel frattempo a febbraio 2014 con la convocazione per le Olimpiadi di Sochi diventò il secondo giocatore a disputare 6 edizioni delle Olimpiadi, conquistando inoltre la medaglia di bronzo battendo nella finalina gli Stati Uniti per 5-0.

Si arrivò così al 16 maggio 2014, gara 7 delle semifinali di Conference fra i suoi Anaheim Ducks ed i futuri vincitori della Stanley Cup, i Los Angeles Kings; la partita terminò 6-2 in favore dei Kings e risultò essere l’ultima gara ufficiale di Teemu in NHL. Al termine della gara, compagni di squadra e tutto l’intero roster dei Kings tributò al “The Finnish Flash” un grande applauso accompagnato da quello di tutto il pubblico presente sugli spalti dell’Honda Center di Anaheim, fu un momento davvero emozionante per lui che esplose in un pianto davvero toccante.

Gli Anaheim Ducks decisero dunque di onorare Teemu ritirando la maglia numero 8 dalla loro franchigia e di dedicare nel giorno della sfida fra Ducks e Winnipeg Jets ad inizio partita il momento dell’innalzo della sua maglia all’Honda Center di Anaheim; è così che il 12 gennaio 2015 di fronte a 17.356 spettatori Teemu e tutta la sua splendida famiglia si gode il momento con poche lacrime ma molti, molti sorrisi nel ripensare a quante soddisfazioni ottenute con quella magica 8 sulle spalle.

 

"0112_SPO_LDN_L-SELANNE-WL"“In realtà la parte più difficile nel mantenere le emozioni è stato quando stavo facendo le scale”, ha detto Teemu, riferendosi al suo ingresso nel ghiaccio attraverso un cordone gremito dai fan del finlandese presenti all’Honda Center; “Tutto quel calore e quelle persone che mi acclamavano chiedendomi ‘Ancora un anno!!’ mi ha colpito veramente ed in più ho anche dovuto concentrarmi per non cadere dalle scale!! Che notte. E’ stato tutto davvero troppo speciale! Ma ormai è troppo tardi per rinnovare il contratto!”

Teemu Selanne: chiude la sua carriera NHL con 1451 gare di Regular Season disputate condite da 684 goal (di cui 255 in Powerplay) e da 773 assist per un totale di 1457 punti, 110 game winning goal, un bel +95 nella statistica dei +/-; a queste cifre vanno sommate le 130 gare di Playoff disputate condite da 44 goal e 44 assist per un totale di 88 punti.

Auguriamo ora a Teemu di godersi a pieno la vita da padre di 4 figli e marito di una splendida moglie, ciò che ci ha donato in passato sono davvero numeri di altissimo livello che pochissimi altri giocatori riusciranno a raggiungere, mi sento dunque in dovere di dire: GRAZIE TEEMU!!!

Keep calm and watch NHL!!

Post By Max "Feelgood" (77 Posts)

Sono un grande appassionato della terra a stelle e strisce. Amo il modo in cui gli americani vivono lo sport e grazie a ciò che ho visto, che vedo e che vedrò, seguo questo "modo di essere" qui nel bel paese, risultando "diverso" dagli altri... L'Hockey è la mia passione, la mia valvola di sfogo, la mia seconda pelle; i Pittsburgh Penguins sono il mio team preferito sin da quando ero bambino con il mito di Mario Lemieux a farmi da Padre ed il buon Sidney Crosby da fratello ed Geno Malkin da fratellastro... dietro di loro i Los Angeles Kings hanno scalato quel solco nel mio cuore dovuto alla mia presenza ad un loro match presso lo Staples Center qualche anno fa...impossibile non innamorarsi di un team quando entri nella sua dimora! Ho iniziato a seguire anche l'NFL e l'MLB, ed ogni tanto, perchè no, anche qualche partita della MLS... tutto ciò che profuma di America mi fa brillare gli occhi... Da gennaio 2015 collaboro con il team di PlayitUsa.com con grande entusiasmo e passione che spero di trasmettere a voi che leggete i miei articoli! Per dubbi, incertezze, perplessità, problemi esistenziali...o semplicemente due chiacchiere non esitate a contattarmi tramite la mia mail : maxfeelgood84@gmail.com -.- Max "Feelgood" Leorato

Website: →

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

One thought on “Be a Legend: TEEMU SELANNE

Commenta