Pocket

NHL PLAYOFF 2014

Metropolitan Division – Round 1

42-30-9 (93 P)

45-31-16 (96 P)

Flyers Vs Rangers

REGULAR SEASON
24/10/2013 NYR@PHI 1-2
12/01/2014 PHI@NYR 1-4
01/03/2014 NYR@PHI 2-4
26/03/2014 PHI@NYR 1-3
Se all’inizio della stagione, o meglio, anche sotto Natale, qualcuno avesse pronosticato che queste due squadre sarebbero approdate ai playoff, probabilmente sarebbe stato motivo di grandi risate. Eppure eccole qua, entrambe, l’una verso l’altra. I New York Rangers hanno vissuto un inizio terrificante con 9 partite di seguito fuori casa come antipasto della stagione e hanno veramente faticato a ritrovare la china, riuscendo a venirne a capo nel finale di stagione fino a raggiungere il secondo posto di quella che forse è stata la Division più debole,  la Metropolitan. Destino simile per Philadelphia che ha faticato soprattutto a far girare il proprio attacco con Claude Giroux che ha segnato il suo primo goal della stagione dopo 15 partite e Jakub Voracek che nelle prime 16 ha realizzato anch’esso una sola marcatura.
Squadre differenti ma che hanno avuto un andamento simile durante la stagione e se anche gli scontri in regular season possono fornire qualche indizio (2 vittorie a testa, con il fattore casa determinante) questa potrebbe rivelarsi una delle serie più equilibrate del primo turno di questi playoff.
Attacco
Le statistiche di entrambe le squadre sono negativamente influenzate, come detto, dall’avvio di stagione tutt’altro che confortante, ma da gennaio a questa parte è chiaro che l’attacco di Philadelphia abbia ricominciato a viaggiare sui livelli attesi.
flyer-new-captGiroux ha chiuso la stagione alla grande e con lui la linea con Voracek ed Hartnell ha ripreso a far paura. Dietro di loro LeCavalier non è certo quello di un tempo ma il secondary scoring dei Flyers può contare sull’intensità di Wayne Simmonds,  cresciuto tantissimo come dimostrano i numeri in quella che è la sua prima stagione oltre i 50 punti,  e la sorpresa Raffl, austriaco già visto alle Olimpiadi, che con il giovane Couturier è riuscito a dare profondità al reparto. New York dal canto suo ha avuto non pochi problemi, causa anche infortuni, e l’innesto alla deadline di Martin St.Louis dovrebbe dare la marcia in più. La realtà è che St.Louis ha faticato ad ambientarsi, anche se ultimamente con Nash e Stepan sembra aver preso le giuste misure. Con Brad Richards caduto in disgrazia, la linea più calda per i Rangers prima dei playoff è stata però quella formata da Zuccarello, Brassard e Pouliot, con il piccolo norvegese trascinatore. La prima linea dovrà trovare la giusta chimica e cominciare a mostrare il suo valore se New York vorrà fare strada in questa post-season. Vantaggio: Philadelphia.

Difesa
La difesa di New York punta tutto su Ryan McDonagh, vero leader del reparto, ora esploso anche in zona punti: 43 in questa stagione. Il resto del reparto ha giocatori importanti come Girardi e Marc Staal che possono arginare gli attacchi avversari, ma è tutto il reparto che sembra aver trovato la quadratura come dimostrano i goal subiti: 2.32 a partita, quarta miglior difesa della lega. I Flyers invece sono 19esimi in questa classifica. Timonen e Streit sono un’arma in più in powerplay nonostante qualche carenza in fase difensiva, dove Cobourn, Luke Schenn e il nuovo arrivato MacDonald fanno quel che si può. In generale due reparti non esaltanti, ma New York sembra aver trovato una maggior efficacia.
Vantaggio: New York

Portieri
Philadelphia sembra aver ridato vitalità alla giovane carriera di Steve Mason, che dopo il declino a Columbus ha vinto il posto ai danni del buon Emery e si è confermato con prestazioni via via più convincenti, come dimostrano anche le 33 vittorie e  i 4 shutout. Dall’altra parte c’è la leggenda di una franchigia, che in questa stagione ha smantellato il record di vittorie e shutout. Parliamo ovviamente di Henrik Lundqvist, che ha vissuto momenti non proprio esaltanti prima del break Olimpico (sostituito all’occorrenza dall’ottimo Cam Talbot), ma che da febbraio in poi sembra essere tornato ai livelli che gli competono.

hi-res-456916217-henrik-lundqvist-of-the-new-york-rangers-reacts-after_crop_exact

Inutile dirlo, la strada di New York passa per le sue parate.
Vantaggio: New York

Special Teams
Philadelphia ha l’ottavo powerplay della lega in regular season e nonostante qualche passaggio a vuoto nelle ultime partite ha dimostrato di poter essere letale.  New York invece ha spesso faticato con l’uomo in più e i risultati passano ancora da quel qualcosa in più che St.Louis può dare. Di fronte comunque ci saranno due dei penalty kill migliori della lega: New York, quarto, ha registrato un 85.3% mentre i Flyers, sesti, l’84.9%. L’impressione è che Giroux e compagnia potrebbero avere la meglio.
Vantaggio: Philadelphia

Coach
Vignault è arrivato da Vancouver e ha faticato non poco a far tornare i conti. Nello swap di allenatori gli è andata di sicuro meglio rispetto al collega Tortorella, centrando comunque l’obiettivo playoff. I Flyers hanno dato il benservito a coach Laviolette il 7 ottobre, mettendo al suo posto Craig Berube, a cui va il merito se non altro di aver ricompattato la squadra e di averla portata in post season. Vignault qualche squadra avanti nei playoff di recente l’ha pur portata, forse bisogna dargli credito.
Vantaggio: New York.

Calendario

GARA 1 – 17/04/14 h7.00 ET @NYR
GARA 2 – 20/04/14 h12.00 ET @NYR
GARA 3– 22/04/14 h8.00 ET @PHI
GARA 4 – 25/04/14 h7.00 ET @PHI
GARA 5 – 27/04/14 h12.00 ET @NYR
GARA 6 – 29/04/14 TBD @PHI
GARA 7 – 30/04/14 TBD @NYR

 

Continua a seguire Hockey Night in Cividale su Twitter, su Facebook, su Google+ e su Flipboard

Post By Hockey Night in Cividale (470 Posts)

HNC è il canale di Play.it interamente dedicato al mondo della NHL.
Podcast, news e cinguettii [ @RadioHNC ] per tenervi sempre aggiornati sull’hockey nordamericano e non solo.

Website: → Hockey Night in Cividale

Connect

Commenta