Pocket

Finalmente, cari lettori, finalmente.
Dopo mesi di desolazione, dopo mesi in cui noiosissime dispute contrattuali si sono tristemente trasformate nell’highlight delle nostre settimane nelle quali abbiamo provato a sopperire alla mancanza di football con ogni genere di sport americano, possiamo tornare a parlare di football giocato, anche se nel primo episodio di questa rubrica, chiaramente, di football giocato non ce ne potrà essere: dopotutto non è a questo ciò a cui serve la guida settimanale?
Visto l’apprezzamento – degli intenti – ricevuto per aver dato alla guida un taglio leggermente più “fantasy”, ho deciso di riconfermare in toto quanto proposto lo scorso anno, ed anzi, aggiungere dell’altro: siccome molti lettori mi hanno fatto presente l’impressionante abilità che ho nello sbagliare i pronostici, da oggi in poi ho deciso di ufficializzare il tutto aggiungendo “La scelta di Mattia” sotto ogni partita che, in soldoni, altro non è che il mio pronostico secco su tale partita.
Ovviamente ogni settimana vi proporrò il record delle precedenti in modo tale da tenere traccia della mia incompetenza: l’obiettivo dichiarato è superare quota .500, concludere la stagione in parità in modo tale che un lettore possa affermare con certezza che sì, sto sparando a caso.
Iniziamo?

Le partite più interessanti

Los Angeles Rams @ Carolina Panthers, domenica ore 19.00

Tendenzialmente il ritorno in campo degli sconfitti al Super Bowl è già di per sé discretamente interessante e se a ciò aggiungiamo il fatto che tale partita coinciderà con il ritorno in campo di Cam Newton, comprendere i perché dietro la mia scelta immagino non sia poi così difficile.
Chiamatemi pure illuso, ma prevedo grandi cose per questi Panthers, in quanto ho amato alla follia le loro mosse in free agency ed al draft; l’esordio non poteva essere peggiore, ma contare sul fattore campo potrebbe rivelarsi fondamentale, in quanto giocheranno alle una di pomeriggio contro un team della West Coast: minuzie – ma neanche tanto – del genere fanno la differenza in National Football League.
Fantasy friendly: Curtis Samuel, WR, Carolina Panthers. C’è molto entusiasmo attorno al nome di Samuel e vari report parlano di lui come verosimile candidato breakout: contro la secondaria dei Rams potrebbe fare danni.
La scelta di Mattia: Carolina Panthers.

Pittsburgh Steelers @ New England Patriots, lunedì ore 02.20

Ogni anno ci piace pensare che il “tradizionale” – in quanto spesso e volentieri entrambe vincitrici della propria division – Steelers-Patriots altro non sia che un sostanzioso antipasto di quello che per forza di cose sarà l’AFC Championship Game: peccato che poi arrivino i Jaguars e… scusatemi, questa è già storia.
Entrambe le compagini si presentano molto diverse rispetto allo scorso anno, in quanto non ci vuole certamente un Peter King a capire che gli addii di Gronkowski e Brown si faranno sentire già da domenica: nonostante ciò, vedo New England in una posizione migliore rispetto allo scorso anno, in quanto il corpo ricevitori gode di una profondità pazzesca seconda solamente a quella del backfield. Ovviamente Brady è un anno più vecchio, ma quelli del suo pianeta non sembrano soffrire lo scorrere del tempo come noi umani e, a mio avviso, la difesa riprenderà da dove si era fermata al Super Bowl.
Pittsburgh? Spero con tutto me stesso in una stagione, finalmente, senza drammi e patetismi.
Fantasy friendly: Josh Gordon, WR, New England Patriots. Fumateli tutti, Josh.
La scelta di Mattia: New England Patriots.

Houston Texans @ New Orleans Saints, martedì ore 01.10

Non è che le squadre in questione abbiano due pessime difese, è che gli attacchi sono veramente – sulla carta – due fra i più esplosivi che possiate trovare: ah sì, mica male il faccia a faccia fra Brees e Watson che con i loro sedici anni di differenza e due stili di gioco completamente diversi potrebbero mettere in scena una partita in cui si vedranno tanti, tantissimi punti.
Vedo New Orleans indubbiamente favorita, in quanto stiamo comunque parlando di una squadra arrivata ad una chiamata arbitrale – ed un collasso – dal poter giocarsi il Super Bowl, ma sarà molto interessante osservare come la linea d’attacco dei Texans riuscirà a proteggere – o non – Watson: ciò che è indubbio è che ci divertiremo.
Fantasy friendly: Duke Johnson, RB, Houston Texans. Oltre che ad essere da anni un eroe PPR, il Duca quest’anno potrebbe trasformarsi in qualcosa di ben più grande: non credo avrà troppi problemi a sconfiggere la concorrenza portata dall’oramai nomade Hyde.
La scelta di Mattia: New Orleans Saints.

I protagonisti “fantasy”

Chris Carson, RB, Seattle Seahawks

[Ovviamente in questa colonna non troverete mai giocatori come Barkley, CMC o Hopkins, pertanto proverò ad essere un po’ più “eccentrico” proponendovi nomi di giocatori assolutamente buoni ma non definibili superstar, almeno per il momento.]
Ammetto che personalmente il backfield dei Seahawks mi preoccupa e non poco: nonostante il massiccio utilizzo delle corse, giocatori come Penny e Prosise avranno modo di rubare consistentemente snaps a Carson, soprattutto se ricordiamo per un attimo che Seattle per assicurarsi Penny ha investito una scelta al primo round del draft.
Ciò nonostante Carson appare come il chiaro RB1 – per il momento – e sulla carta il matchup contro Cincinnati è fantastico: solo due difese la scorsa stagione hanno concesso più punti ai running back avversari, dunque almeno per questa settimana Carson dovrebbe essere una delle scommesse più sicure in assoluto.

Kerryon Johnson, RB, Detroit Lions

Il mio amore per Kerryon Johnson – o per l’idea che mi sono fatto di lui – non può essere esplicabile, o perlomeno non in un sito sportivo: l’ho tenuto d’occhio mesi, ho fatto i compiti per casa e dopo aver incrociato qualche paia di dita sono riuscito ad assicurarmelo in due delle tre leghe di cui faccio parte.
Credo che il potenziale per concludere la stagione fra i migliori dieci running back non manchi, ed il matchup di domenica contro i Cardinals è oro colato: nessuna difesa nel 2018 è stata più generosa con i RB, e considerando che finalmente quella sanguisuga – di goal line carries – di Blunt è fuori dalla scena ad ostacolare l’esplosione di Johnson non troviamo più niente, C.J. Anderson a parte.
Sarà un grandissimo anno il suo, o almeno questo è ciò che spero: devo assolutamente riuscire a vincere la lega storica in cui partecipo da sei anni, è finito il tempo delle scuse e due fra i miei migliori amici nella vita potrebbero fare tris quest’anno.

Chris Godwin, WR, Tampa Bay Buccaneers

Maledetti giornalisti, maledette colonne di fantasy football: un giocatore considerato “sleeper”, per definizione, dovrebbe essere un individuo ricolmo di potenziale che si trova in una situazione ideale, ma, per vari motivi, non viene celebrato quanto dovrebbe.
Questo, o almeno fino all’ultimo punto, era Chris Godwin: a forza di esaltarlo, sciaguratamente, le sue quotazioni sono salite fino a farlo giungere ad essere abitualmente selezionato al quinto/sesto round del fanta-draft… alla faccia dello sleeper!
Godwin domenica giocherà contro San Francisco, squadra con una secondaria non sicuramente eccezionale, e se consideriamo che Sherman con ogni probabilità si concentrerà su Evans, di motivi per amare l’upside di Godwin ce ne sono veramente molti, a partire da Arians in panchina e quel pistolero matto di Jameis Winston under center.

Uno spunto – ed un pronostico – per le altre partite della settimana

Washington Redskins @ Philadelphia Eagles, domenica ore 19.00

Almeno sulla carta Philadelphia dovrebbe avere tutto il necessario per ambire ai playoff e ad una corsa al Super Bowl una volta dentro: l’opener non è dei più complicati, in quanto i Redskins di Keenum in casa non rappresentano sicuramente un test proibitivo per una squadra così ambiziosa. Attenzione alla difesa dei Redskins, il front seven potenzialmente potrebbe diventare qualcosa di speciale.
Fantasy friendly: DeSean Jackson, WR, Philadelphia Eagles. A Jackson solitamente piace punire le proprie ex e con Wentz credo avrà modo di intendersi fin da subito. Non aspettatevi un gran numero di ricezioni, ma con un giocatore boom or bust come lui la big play è veramente sempre dietro l’angolo.
La scelta di Mattia: Philadelphia Eagles.

Buffalo Bills @ New York Jets, domenica ore 19.00

Quello che fino allo scorso anno era l’incrocio divisionale più noioso ed anonimo della NFL si è improvvisamente trasformato in un avvincente scontro fra due squadre attese da un buon futuro: c’è molta curiosità attorno a Darnold e le acquisizioni eccellenti dei Jets, e questi Bills sono un ottimo banco di prova.
Fantasy friendly: Le’Veon Bell, RB, New York Jets. Non devo sicuramente dirvelo io di mettere in campo Bell, ma dopo un anno di attesa non vedevo l’ora di mettere il suo nome in questa colonna o, più in generale, in un articolo in cui si parla di football giocato.
La scelta di Mattia: New York Jets.

Atlanta Falcons @ Minnesota Vikings, domenica ore 19.00

Scontro fra due squadre reduci da un 2018 estremamente deludente: credo che a gennaio entrambe, in qualche modo, saranno riuscite a garantirsi un posticino ai playoff ed ora come ora non sarei in grado di dichiarare con certezza la vincitrice. Ciò di cui sono quasi sicuro è che sarà una partita estremamente gradevole e che di punti ne vedremo parecchi.
Fantasy friendly: Dalvin Cook, RB, Minnesota Vikings. Riuscirà a restare sano per una stagione intera? Il primo matchup non è sicuramente difficile, pertanto potremmo avere una fedele anteprima di quanto ci aspetterà durante l’anno.
La scelta di Mattia: Minnesota Vikings.

Baltimore Ravens @ Miami Dolphins, domenica ore 19.00

La domanda è una, e pure legittima: riuscirà Miami a presentarsi alla prima di campionato con 53 giocatori professionisti a roster?
Chiedo per un amico.
Fantasy friendly: Mark Andrews, TE, Baltimore Ravens. Jackson non lancerà molto, ma sicuramente lancerà più di quanto fatto lo scorso anno: nel 2018 abbiamo avuto modo di intendere che gli piaccia davvero tanto indirizzare l’ovale nei pressi di Mark Andrews, tight end in grado di guadagnare yards after catch senza troppi problemi.
La scelta di Mattia: Baltimore Ravens.

Kansas City Chiefs @ Jacksonville Jaguars, domenica ore 19.00

Lo ammetto, non vedo l’ora di vedere se l’hype intorno a Foles abbia motivo di esistere o meno: sicuramente esordire contro i Chiefs non è il massimo, ma riusciremo ad intendere immediatamente se la difesa sarà in grado di tornare ai livelli del 2017 e se Foles, nel caso la risposta alla prima domanda fosse negativa, riuscirà a rispondere colpo a colpo ad un attacco prodigioso come quello dei Chiefs.
Fantasy friendly: Leonard Fournette, RB, Jacksonville Jaguars. The return? Non saprei dirvi, però credo che il Fournette versione 2019 sarà infinitamente meglio di quello visto lo scorso anno. Non che ci voglia molto.
La scelta di Mattia: Kansas City Chiefs.

Tennessee Titans @ Cleveland Browns, domenica ore 19.00

La preseason è finita, il tempo dell’hype pure: ora la parola al campo, Cleveland.
Credo che il fattore campo ed un organico superiore permetteranno ai Browns di iniziare la stagione con una doppiavù.
Fantasy friendly: Derrick Henry, RB, Tennessee Titans. Il front seven dei Browns è indubbiamente migliorato, ma credo che dopo la conclusione della scorsa stagione Tennessee – per il bene di Mariota – lo cavalcherà spesso e volentieri. Ambiguo? Un po’.
La scelta di Mattia: Cleveland Browns.

Indianapolis Colts @ Los Angeles Chargers, domenica ore 22.05

Citando il sempre simpatico – anche se musicalmente spesso e volentieri discutibile – Cesare Cremonini, “Aaaaah, da quando Luck non gioca più…”
Fantasy friendly: Austin Ekeler, RB, Los Angeles Chargers. Gordon non c’è. Sapete cosa significa? Che potenzialmente Ekeler potrebbe flirtare tutto l’anno con l’etichetta di RB1!
La scelta di Mattia: Los Angeles Chargers.

Cincinnati Bengals @ Seattle Seahawks, domenica ore 22.05

Ora come ora i Cincinnati Bengals non sembrano avere una direzione ben precisa, mentre i Seahawks dopo aver soffiato Clowney ai Texans hanno urlato al mondo come accontentarsi del secondo posto in NFC West e di una eventuale wild card non faccia al caso loro: il fattore campo unito ad un organico infinitamente più talentuoso dovrebbe garantire a Seattle una vittoria piuttosto abbordabile.
Fantasy friendly: Tyler Lockett, WR, Seattle Seahawks. Senza Baldwin e con Metcalf non ancora al 100% Lockett è l’ovvio go-to-guy del sempre affidabile Wilson.
La scelta di Mattia: Seattle Seahawks.

San Francisco 49ers @ Tampa Bay Buccaneers, domenica ore 22.25

Partita molto interessante fra due squadre che per forza di cose si aspettano un 2019 estremamente diverso dal 2018: gli aggressivi ‘Niners con Garoppolo nuovamente under center ambiranno immediatamente ai playoff, mentre i Bucs guidati da Arians hanno tutte le carte in regola per compiere un notevole salto di qualità e, nel mentre, salvare la carriera di Jameis Winston.
Fantasy friendly: Tevin Coleman, RB, San Francisco 49ers. Correre contro Tampa Bay non era particolarmente difficile lo scorso anno: non è detto che ciò si confermerà vero pure in questa stagione, ma Coleman ora come ora mi piace assai.
La scelta di Mattia: Tampa Bay Buccaneers.

New York Giants @ Dallas Cowboys, domenica ore 22.25

ZEKE.
IS.
BACK.
Fantasy friendly: Ezekiel Elliott, RB, Dallas Cowboys. *Lettore medio*: eh, grazie mille Mattia.
*Mattia*: ZEKE. IS. BACK.
La scelta di Mattia: Ezekiel Cowb… Dallas Cowboys.

Detroit Lions @ Arizona Cardinals, domenica ore 22.25

Finalmente Kingsbury, finalmente Murray: Arizona domenica, fra le mura amiche, ha la ghiotta opportunità di iniziare il nuovo ciclo con una galvanizzante vittoria a spese dei Lions, squadra che francamente non riesco a decifrare da anni.
Vedremo se questo duo sarà seriamente in grado di rivoluzionare il football come si è detto più volte durante l’offseason.
Fantasy friendly: Kyler Murray, QB, Arizona Cardinals. Lo avremo aspettato – e spesso esaltato – tutti questi mesi per un motivo, o no?
La scelta di Mattia: Detroit Lions.

Denver Broncos @ Oakland Raiders, martedì ore 04.20

Inizia l’anno due della Gruden Experience e dopo una offseason ricolma di drammi, colpi di scena e discussioni incentrate su un maledetto caschetto, finalmente sarà il campo ad avere la parola: personalmente non vedo l’ora di osservare Flacco all’opera e capire se trascinato da una difesa molto rinforzata durante questi mesi possa ancora vincere un buon numero di partite in NFL.
Fantasy friendly: Josh Jacobs, RB, Oakland Raiders. Stando a Gruden Jacobs sarà utilizzato veramente tanto, ma fidarsi di un allenatore che consenzientemente ceduto Mack non mi viene facile.
La scelta di Mattia: Denver Broncos.

Le mie scelte finora: 0-0.
Spero di poter godermi il più possibile il mio record immacolato.

Post By Mattia Righetti (269 Posts)

Mattia, 23 anni. Una versione più irsuta e povera di Larry David, ma il concetto è lo stesso. Ogni tanto credo di essere Julian Edelman.

Connect

One thought on “Guida alla prima settimana del 2019 NFL

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.