1) New England Patriots (4-0) (=) Continua la cavalcata dei Patriots, che non si fermano nemmeno dinnanzi ai Cowboys, battuti nettamente, anche a causa degl’infortuni che li hanno decimati in attacco, nella trasferta texana.

2) Green Bay Packers (5-0) (=) Si è conclusa la striscia di match disputati senza subire intercetti da parte di Aaron Rodgers al Lambeau Field; non termina, però, la serie di vittorie consecutive conquistate dai Packers nella loro tana, arrivata a quota 12.

3) Denver Broncos (5-0) (=) L’ attacco conferma i problemi di questo inizio di stagione anche contro i Raiders, ma la defense continua ad inanellare prestazioni di altissimo livello, e i nuovi Broncos di coach Kubiak restano imbattuti.

4) Cincinnati Bengals (5-0) (=) Nemmeno i Seahawks riescono a fermare questi Bengals; non vogliamo portare sfortuna, ma l’ultima volta che Cincinnati è partita 5-0, season 1988, è arrivata dritta al Super Bowl.

5) Atlanta Falcons (5-0) (=) Più difficile del previsto il match casalingo contro i Redskins, ma a togliere le castagne dal fuoco ad un Matt Ryan un po’ inceppato,  ci pensa la difense e 2 grandi giocate di Robert Alford.

6) Arizona Cardinals (4-1) (=) Abbatutisi come un uragano di rara potenza sul Ford Field di Detroit, i Cardinals hanno lasciato solo le briciole ai Lions, abbassando la guardia solo nel finale; gli Steelers, prossimi avversari, ci diranno se Arizona è finalmente matura per puntare in alto.

7) Carolina Panthers (4-0) (+ 1) Senza scendere in campo, salgono di una posizione, per merito della sconfitta subita dai Chargers e, soprattutto, delle ottime prestazioni sfoderate nelle scorse settimane; impegno difficile la prossima week, contro Seattle.

8) Buffalo Bills (3-2) (+ 3) Salvati in extremis dalle gambe di Tyrod Taylor, riescono, nonostante le tantissime assenze in attacco, ad imporsi nella ostica trasferta di Tennessee, e tornano in attivo prima di incontrare i Bengals, uno dei team più in forma in questo inizio di stagione.

9) Pittsburgh Steelers (3-2) (+ 3) Michael Vick torna a far risplendere la sua stella, e per pochi attimi sembra di rivedere quel ragazzo che aveva fatto innamorare i fans NFL con la divisa di Atlanta; a risolvere è comunque Le’Veon Bell, sempre determinante da quando è tornato, dopo le due partite di sospensione.

10) San Diego Chargers (2-3) (- 3) Come auspicabile, il ritorno di Antonio Gates si fa subito sentire, e i Chargers, per pochissimo, non riescono a conquistare un’importante vittoria contro gli Steelers, arrendendosi solo nel finale; serve più attenzione in difesa.

11) Seattle Seahawks (2-3) (- 2) La loro schedule continua a non fare sconti, e qualsiasi partita disputata dai Seahawks, è sempre aperta ad ogni risultato; nel prossimo weekend, a dare seguito a questo trend, ci penserà la difficilissima sfida con i Panthers.

12) Indianapolis Colts (3-2) (+ 3) Matt Hasselbeck continua a far bene e i Colts tornano ad avere un record positivo dopo la falsa partenza; unica preoccupazione, la pass rushing, quasi inesistente contro Jaguars e Texans, che andrà sicuramente migliorata in vista di avversari più impegnativi.

13) Dallas Cowboys (2-3) (- 3) Brandon Weeden ha fatto il possibile per tenere a galla i Cowboys, ma è mancato sempre nel momento clou del drive, quando occorreva finalizzare il lavoro svolto sul campo; ora toccherà a Matt Cassell, che avrà quindici giorni per prepararsi al match contro i Giants.

14) New York Jets (3-1) (=) Settimana di pausa che Todd Bowles ha sfruttato per costringere agli straordinari i suoi wideouts e accrescere il loro apporto al gioco offensivo del team; prossimo impegno, con i Washington Redskins, in crescita nelle ultime week.

15) Philadelphia Eagles (2-3) (+ 4) Se funziona il running game, gli Eagles difficilmente perdono una partita; ora, ovviamente serve dare continuità alle corse di DeMarco Murray e Ryan Mathews, sperando che, nel frattempo, la defense continui a mettere in difficoltà il backfield avversario.

16) New York Giants (3-2) (+ 4) Altra prestazione di altissimo livello da parte di Eli Manning, tra i mattatori di questo inizio di stagione NFL, leggermente altalenante per i Giants, passati dallo 0-2 al 3-2 per il secondo anno consecutivo; non vi diciamo, però, com’è proseguita la loro season 2014.

17) Minnesota Vikings (2-2) (=) I Vikings, anche nelle sconfitte, sono parsi una squadra abbastanza quadrata; al rientro dopo il bye, avranno la possibilità, concreta, di migliorare ulteriormete il record, grazie ad un calendario agevole che li vedrà contrapposti, nell’ordine, a Chiefs, Lions, Bears e Raiders.

18) St.Louis Rams (2-3) (=) Si conferma Todd Gurley, che ha risollevato, in appena due partite, il running game pressochè inesistente dei Rams, ma si è fermato Nick Foles, deludente nelle ultime uscite e in vistosa difficoltà nel match contro Green Bay; il turno di bye tornerà certamente utile per sistemare un po’ di cose.

19) Kansas City Chiefs (1-4) (- 6) La partenza non è stata delle migliori, ed ora la strada, per i Chiefs, si fa ancora più ardua, visto che hanno perso il loro uomo di punta, il runningback Jamaal Charles, uscito di scena a causa di un infortunio al legamento crociato anteriore del ginocchio.

20) San Francisco 49ers (1-4) (- 4) Continua la striscia negativa dei Niners, che vengono superati dai Giants nei secondi finali del match, e non riescono a trovare la seconda vittoria di questa stagione; male la passing defense, decisamente messa a ferro e fuoco da Manning & Co.

21) Chicago Bears (2-3) (+ 5) Dopo i Raiders, i Bears superano anche i Chiefs, altra squadra in difficoltà in questa prima parte di stagione; Cutler, nonostante qualche errore di troppo, continua ad essere decisivo, e se anche Matt Forté ritrova lo smalto, sperare in una risalita non è utopia.

DolphinsHelmet22) Miami Dolphins (1-3) (=) Settimana fondamentale per il nuovo HC, ad interim, Dan Campbell, che ha potuto lavorare in assoluta tranquillitù prima dell’esordio di questo weekend, contro i Titans, avversario sulla carta abbordabile per iniziare l’avventura sulla sideline dei Dolphins.

23) Tennessee Titans (1-3) (-2) Battuti in extremis dai Bills, non riescono a ricominciare con il piede giusto dopo aver osservato il turno di riposo; Marcus Mariota sta facendo il suo, ma i Titans hanno bisogno di trovare un gioco di corse credibile per bilanciare l’attacco e togliere pressione al first round pick dell’ultimo Draft.

24) Oakland Raiders (2-3) (=) Tenuti a bada dalla validissima defense dei Broncos, i Raiders non riescono a sfruttare il loro potenziale offensivo e sono costretti a subire la terza sconfitta della season 2015; anche ai californiani, potrebbe essere utile riuscire a bilanciare diversamente l’attacco.

25) Washington Redskins (2-3) (=) Nonostante la sconfitta subita ad Atlanta, confermano i progressi delle ultime settimane, mettendo in seria difficoltà i Falcons, grazie ad una defense che è stata in grado di limitare uno degl’attacchi più produttivi di questo inizio di stagione.

26) Cleveland Browns (2-3) (+ 4) Miglior prestazione della carriera per Josh McCown, che guida i Browns ad un’inattesa vittoria sui Ravens, e rilancia le quotazioni della franchigia dell’Ohio, a questo punto diventata una vera e propria mina vagante.

27) Baltimore Ravens (1-4) (- 4) La gioia per la prima vittoria stagionale sugli Steelers ha avuto vita breve, visto che i Ravens hanno subito un nuovo stop dai Browns, uscendo sconfitti, in overtime, tra le mura amiche del M&T Bank Stadium; senza Steve Smith, l’attacco, soprattutto aereo, non incide.

28) Tampa Bay Buccaneers (2-3) (+ 4) Doug Martin e Charles Sims hanno vita facile contro la defense dei Jaguars, e i Buccaneers si aggiudicano il derby della Florida, sfruttando anche il buon lavoro della defense, capace di arginare il gioco offensivo degli avversari; certo, non tutte le settimane si troveranno di fronte Jacksonville.

29) Houston Texans (1-4) (- 2) Continua a non convincere la dfense dei texani, che nonostante il rientro di Clowney e l’innesto di McKinney, non riescono a limitare gli avversari sul campo come facevano nel recente passato; a questo si aggiunge l’annosa questione quarterback, e un Arian Foster che non ha ancora ritrovato la forma migliore..

30) New Orleans Saints (1-4) (- 2) Altra pessima prova della defense, e Rob Ryan rischia seriamente di finire sulla graticola, perchè ora come ora, i Saints, sono il team che ha concesso più yards agli avversari in NFL; serve una svolta immediata, ma senza l’attacco esplosivo delle passate stagioni, cambiare rotta è difficilissimo.

31) Detroit Lions (0-5) (- 2) Non sta funzionando praticamente nulla a Detroit, tant’è che i Lions sembrano già giunti alla classica “ultima spiaggia”, gettando nella mischia Dan Orlovsky al posto di Matthew Stafford; forse, la cosa migliore, sarebbe rispedire al mittente Jim Caldwell, che ha tolto al team le poche certezze che aveva.

32) Jacksonville Jaguars (1-4) (- 1) Senza Paul Posluszny a guidarla, la defense dei Jaguars soccombe in quel di Tampa, dove concede troppo agli avversari e li permette di conquistare la vittoria finale; poca continuità anche in attacco, che si risveglia solo nel secondo tempo, prima di cadere in errore nel momento decisivo del match.

Post By Andrea Cresta (363 Posts)

Folgorato sulla via del football dai vecchi Guerin Sportivo negli anni '80, ho riscoperto la NFL nel mio sperduto angolo tra le Langhe piemontesi tramite Telepiù, prima, e SKY, poi; fans dei Minnesota Vikings e della gloriosa Notre Dame ho conosciuto il mondo di Playitusa, con cui ho l'onore di collaborare dal 2004, in un freddo giorno dell'inverno 2003. Da allora non faccio altro che ringraziare Max GIordan...

Website: → FootballNation.it

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenta