Arizona Cardinals (NFC West)
Dopo l’accordo biennale raggiunto con Larry Fitzgerald, che a questo punto, molto probabilmente, chiuderà la carriera in Arizona, i Cardinals si sono concentrati sul reparto difensivo, rimpiazzando il partente Darnell Dockett con il DT ex Atlanta Corey Peters, messo sotto contratto per 3 anni, a 10 milioni di dollari totali; oltre a lui, hanno cercato di rinfoltire la mediana acquisendo due veterani alla ricerca di un rilancio, come Sean Weatherspoon, altro ex Falcons che fin qui non ha reso a causa di una lunga sequela di infortuni, e LaMarr Woodley, in cerca di riscatto dopo il mezzo fallimento di Oakland. Finora, comunque, il colpo migliore della franchigia di Phoenix in questa prima fase di free agency, è senza dubbio Mike Iupati, guardia offensiva che può certamente donare solidità ad una linea che ha bisogno di dare maggiore protezione al quarterback, soprattutto dopo averne persi due, nel giro di pochissime partite, per infortunio, la scorsa stagione; utile, in questo senso, più che altro per garantire una certa profondità, il rinnovo di Bradley Sowell, altro “cavallo” di ritorno al pari del DT Alameda Ta’amu, che ha prolungato con i Cards già prima della partenza ufficiale della FA. Da segnalare, infine, tra i partenti, anche Ted Ginn Jr., tornato in Carolina.

Atlanta Falcons (NFC South)
Giornata all’insegna delle acquisizioni difensive per i Falcons, che rivoluzionano il reparto linebacker firmando due giocatori provenienti dalle franchigie texane, l’ex di Dallas Justin Durant e l’ex Houston Brooks Reed, che ha raggiunto un accordo sulla base di 22 milioni di dollari per le prossime 5 stagioni; aggiunte importanti per una pass rushing da tempo in difficoltà come quella dei Falcons, che devono comunque fare i conti con l’importante perdita di Corey Peters, passato ai Cardinals, e l’addio di Jonathan Massaquoi, accordatosi con i Titans.
Confermato sulla linea difensiva il DE Cliff Matthews, su quella opposta da segnalare l’arrivo di Mike Pearson, OT dei Rams, che dovrà cercare di dare profondità ad una linea andata spesso in difficoltà nell’ultima stagione; sempre in attacco, una conferma per ruolo, grazie ai ritorni del QB T.J. Yates, del RB Antone Smith, del FB Patrick DiMarco e del WR Eric Weems, uno dei primi a prolungare con Matt Bryant, il kicker che continuerà a calciare l’ovale tra i pali per la franchigia della Georgia.
Da segnalare una perdita importante per reparto, la offense dovrà infatti fare a meno del receiver Harry Douglas, che ben si era comportato in assenza di Julio Jones e Roddy White, la defense, invece, dello sfortunatissimo Sean Weatherspoon, linebacker dal grande avvenire che non è mai riuscito ad imporsi a causa dei continui infortuni; il primo ripartirà da Tennessee, il secondo da Arizona.

Carolina Panthers (NFC South)
Carolina aveva anticipato la partenza della free agency assicurandosi Michael Oher, offensive tackle in grado di giocare sia sull’estremità destra che su quella sinistra, che finora non è ancora riuscito a replicare in NFL le ottime cose fatte a livello universitario con Ole Miss; i Panthers gli offrono l’occasione di riscattarsi, ma potrebbe essere l’ultima, come quella data a Ted Ginn Jr., tornato a Charlotte dopo la deludente esperienza con Arizona.
Ottime le conferme di Dwan Edwards e Greg Olsen, che ha rifirmato per 4 anni e 27.750.000 dollari, tra i sette giocatori, il QB Joe Webb, il RB Fozzy Whittaker, il TE Ed Dickson, l’OG Chris Scott, e il DT Colin Cole, che hanno rinnovato i loro rispettivi contratti con Carolina.

Chicago Bears (NFC North)
Chicago è sostanzialmente ferma per quanto riguarda la Free Agency, la notizia più importante è senza dubbio la dipartita del veterano Brandon Marshall che assieme ad una settima scelta al futuro Draft 2015, è stato scambiato per una quinta scelta.
L’immobilità potrebbe essere rotta a momenti, quando si assisterà alla ormai certa firma del DE/OLB Pernell McPhee proveniente da Baltimore. Nel frattempo la squadra ha visto partire anche Stephen Paea alla volta di Washington ed ha rinnovato i due cornerback Demontre Hurst e Al Louis-Jean entrambi per un biennio, il tight end Zach Miller per un anno, oltre al quarterback Jimmy Clausen per un anno.

Dallas Cowboys (NFC East)
Dallas ha posto il franchise tag su Dez Bryant ed ha lasciato assaggiare la FA a DeMarco Murray, nel frattempo ha siglato un nuovo accordo con il tackle Doug Free per tre anni, ed ha visto partire l’OLB Justin Durant alla volta di Atlanta ed il tackle Jermey Parnell verso Jacksonville.
Nei giorni passati i Cowboys hanno provveduto ad altri movimenti: sono stati rinnovati il WR Cole Beasley per quattro anni, il cornerback Tyler Patmon (3 anni) e l’OT Darrion Weems per una stagione; inoltre sono arrivati il LB Keith Rivers da Buffalo ed il RB Ryan Williams.

Detroit Lions (NFC North)
Importanti movimenti per i Lions che tamponano la perdita di Ndamukong Suh (Miami) con l’arrivo di Haloti Ngata dai Ravens in cambio di una quarta ed una quinta scelta al Drat 2015. Nei giorni scorsi invece si erano succeduti i rinnovi: Isa Abdul-Quddus, SS; Josh Bynes, LB; Kellen Moore, LB; Don Muhlbach, C; Dan Orlovsky, QB; Matt Prater, K; Darryl Tapp, DE. La franchigia del Michigan ha inoltre messo a contratto il DE ex-Colts Phillip Hunt (1 anno, 585.000 $).

Green Bay Packers (NFC North)
Come sempre, la FA per la franchigia del Wisconsin, la fanno solo i giocatori: A.J Hawk ha trovato un accordo con i Bengals per due anni, Tramon Williams probabilmente si accaserà a New Orleans, Davon House ha sostanzialmente raggiunto un accordo con Jacksonville. Tre sono stati i rinnovi contrattuali in questi giorni: il QB Scott Tolzien, il WR Randall Cobb edil RT Bryan Bulaga, notizia arrivata la sera scorsa.

Minnesota Vikings (NFC North)
Shaun Hill dai Rams sarà probabilmente il backup di Teddy Bridgewater a Minneapolis, con il QB ex-Rams è arrivato un accordo di due anni a sei milioni e mezzo. Se si escludono le partenze di Jerome Felton verso Buffalo a cui è andato anche Matt Cassel via trade, i Vikings non si sono mossi ma hanno effettuato alcune rifirme come Matt Asiata, RB; Joe Berger, C/OG; Tom Johnson, DT oltre a Cullen Loeffler, C. Già free agent è arrivato anche DeMarcus Van Dyke, CB.

New Orleans Saints (NFC South)
Giornata segnata dall’inattesa separazione da Jimmy Graham, passato, con una pick di quarto round, a Seattle in cambio del centro Max Unger e di una prima scelta del prossimo Draft, che i Saints potrebbero utilizzare per andare a coprire alcuni needs fondamentali; ancorata la linea con uno dei migliori cinque del ruolo a livello professionistico, in Louisiana si sono dedicati ai rinnovi, rendendo pubbliche le cifre degl’accordi già raggiunti nei giorni precedenti, come quello, importantissimo, che gli ha permesso di confermare il RB Mark Ingram per le prossime 4 stagioni, a 16 milioni di dollari totali.
Insieme a lui rimarranno a New Orleans anche il QB di riserva Luke McCown, il kicker Shayne Graham, e due componenti del reparto difensivo, il linebacker Parys Haralson e il strong safety Jamarca Sanford; in uscita, atteso il passaggio di Curtis Lofton ad Oakland nelle prossime ore.

New York Giants (NFC East)
Giants alla caccia del riscatto dopo una stagione a dir poco deludente, nei giorni scorsi sono arrivati Jonathan Casillas, LB, con un contratto di tre anni a otto milioni; Dwayne Harris, WR, 5 anni, 17.500.000 $; Marshall Newhouse, OT, 2 anni, 3.000.000 $; J.T. Thomas, LB, 3 anni, 12.000.000 $, ma soprattutto è stato apposto il franchise tag al defensive End Jason Pierre-Paul.
Le spese sono continuate con i rinnovi di Cullen Jenkins, DE; Chris Ogbonnaya, RB; Kevin Ogletree, WR; Dallas Reynolds, C/G. Ieri in apertura di free agency è arrivato il RB Shane Vereen da New England, mentre il cornerback Walter Thurmond si è accasato a Philadelphia.

Philadelphia Eagles (NFC East)
Un gran casino. Questo è quanto si evince da questa prima parte di FA per Phila, che oltre al rinnovo di Mark Sanchez e del LB Brandon Graham, sta perseguendo una strana strategia che è iniziata con la trade di LeSean McCoy per Kiko Alonso, al ritorno da un grave infortunio al ginocchio. Infortunio che lo accomuna a Sam Bradford, quarterback ex-Rams che arriva in cambio di Nick Foles, liquidato e spedito in Missouri.
Una mossa molto consistente e costosa è stata quella che ha visto arrivare due cornerback di assoluto valore quali Byron Maxwell da Seattle, e Walter Thurmond da New York, m precedentemente anch’esso a Seattle.

San Francisco 49ers (NFC West)
Persi Mike Iupati e Frank Gore nelle prime battute della free agency, dopo essersi già accordati in precedenza con Darnell Dockett, perno centrale della linea difensiva nel 2015, hanno chiuso con il botto la prima giornata di mercato assicurandosi il wide receiver Torrey Smith, 5 anni per 40 milioni di dollari totali, che ha salutato Baltimore la sera precedente con una lettera aperta piena di affetto sul suo profilo privato di facebook; giocatore che ha imparato a sfruttare al meglio le occasioni in cui veniva chiamato in causa da Joe Flacco, che spesso lo ignorava per partite intere, può diventare fondamentale per dare maggiore profondità al gioco dei Niners, da tempo alla ricerca di un WR veloce, in grado di scuotere le difese avversarie.
Altre entrate, minori, quelle dell’ex ricevitore dei Vikings Jerome Simpson e del interessantissimo RB Jerryd Hayne, due operazioni che hanno fatto da cornice ai tanti rinnovi dei californiani, che hanno prolungato i contratti a Aldon Smith, Craig Dahl, Blaine Gabbert, e ben tre tight end, Derek Carrier, Brent Celek e Kyle Nelson, utilizzato anche come long snapper.
Da segnalare, infine, l’addio inatteso di Patrick Willis, che chiude con il football professionistico ad appena 30 anni; per lui 950 tackles, 20.5 sacks, 16 forced fumbles, 5 fumble recuperati e 8 intercetti nel corso di una straordinaria avventura durata otto, intense, stagioni. Una splendida carriera che, indubbiamente, avrebbe meritato di essere ancora più gloriosa.

Seattle Seahawks (NFC West)
Inizio con il botto per i campioni NFC in carica, che cedono una prima scelta e il centro Max Unger a New Orleans per mettere le mani sul preziosissimo tight end Jimmy Graham, sbarcato a Seattle accompagnato da una pick di quarto round del prossimo Draft; con lui Pete Carroll, e soprattutto Russell Wilson, avranno finalmente a disposizione il target solido e fisicato che cercavano da tempo, utile a bilanciare un attacco aereo che non ha mai potuto contare su un ricevitore dominante e in grado di tenere sotto costante pressione le difese avversarie.
Graham e il rinnovo di Marshawn Lynch, 31 milioni di dollari nelle prossime 3 stagioni, sono i colpi migliori dei Seahawks, che hanno cercato di dare nuova linfa alla Legion of Boom mettendo sotto contratto due corner esperti quali Will Blackmon, ex Jaguars, e Cary Williams, ex Eagles; sempre in difesa da segnalare, poi, l’arrivo del LB Mister Alexander dai Cowboys, che va ad aggiungersi alle conferme del collega Mike Morgan e del DT Craig Scruggs, entrambi messi nuovamente sotto contratto dal team, che nelle scorse settimane ha anche rifirmato il TE Anthony McCoy.
Hanno salutato lo stato di Washington, invece, la guardia offensiva James Carpenter, il corner Byron Maxwell, e il linebacker Malcom Smith, accordatosi ieri con Oakland.

St.Louis Rams (NFC West)
Solo due movimenti in entrata per i Rams, che nel primo giorno di free agency “lavorano” esclusivamente di trade, completando prima lo scambio con Houston, una scelta 2015 in cambio del QB Case Keenum, e poi quello ben più importante, soprattutto per il futuro della franchigia allenata da Jeff Fisher, con Philadelphia, alla quale è stato spedito l’ex prima scelta Sam Bradford, più un fifth round pick, in cambio di una scelta di quarto round e del collega Nick Foles, probabilmente scaricato con troppa fretta da coach Kelly, sempre più deciso a puntare sul suo pupillo Marcus Mariota al prossimo Draft.
A St.Louis il prodotto di Arizona avrà la possibilità di dimostrare il suo reale valore, e di chiarire una volta per tutte se è stato un prodotto del sistema offensivo giocato dagli Eagles o se invece è davvero un ottimo passer, capace di districarsi anche nelle situazioni più complicate; su di lui, e intorno a lui, è probabile che in Missouri costruiscano la squadra del futuro, della quale farà parte anche Lance Kendricks, tight end che ha rinnovato per 4 anni a 16 milioni di dollari totali.
In uscita il QB veterano Shaun Hill, tornato in Minnesota, dove era iniziata la sua avventura in NFL, l’OT Mike Person e il defensive tackle Kendall Langford, uno dei punti di forza della D-line nelle ultime stagioni.

Tampa Bay Buccaneers (NFC South)
Solo rinnovi per la franchigia della Florida, che per ora non ha messo a segno alcun colpo in questa free agency, limitandosi a rifirmare i giocatori che interessavano al progetto intavolato da Lovie Smith la passata stagione, quando ha preso le redini dei Buccaneers; perso il QB che era divenuto una sorta di suo personale pupillo nella precedente esperienza a Chicago, l’head coach ha lavorato per confermare i due tight end Luke Stocker e Brandon Myers, il primo ha firmato per 3 anni a 4,8 milioni di dollari, il secondo per 2 stagioni a 3,25 M, e diversi componenti del reparto difensivo, tra i quali l’altro ex Bears Major Wright, safety che ha trovato pochissimo spazio nella season 2014.
Sempre in difesa importanti i prolungamenti contrattuali del CB Mike Jenkins e dei defensive end Lawrence Sidbury e Larry English, ai quali si sono aggiunti quelli del linebacker Jason Williams e del corner Leonard Johnson, siglati nella giornata di ieri.

Washington Redskins (NFC East)
I Redskins non si sono certo accapigliati in questi primi giorni di FA. Più che altro hanno perso alcuni treni su cui speravano come il tackle Bulaga. In arrivo c’è comunque il DT da Chicago Stephen Paea (4 anni 21 milioni) ed il rinnovo del TE Niles Paul per tre anni assieme a quello dell’OT Tom Comptonper un anno. Da segnalare anche la partenza del RB Roy Helu che si accasa ad Oakland per quattro milioni in due anni.

https://www.facebook.com/FootballNation.it

Post By Andrea Cresta (367 Posts)

Folgorato sulla via del football dai vecchi Guerin Sportivo negli anni ’80, ho riscoperto la NFL nel mio sperduto angolo tra le Langhe piemontesi tramite Telepiù, prima, e SKY, poi; fans dei Minnesota Vikings e della gloriosa Notre Dame ho conosciuto il mondo di Playitusa, con cui ho l’onore di collaborare dal 2004, in un freddo giorno dell’inverno 2003. Da allora non faccio altro che ringraziare Max GIordan…

Website: → FootballNation.it

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenta