Pocket

Negli ultimi giorni uno solo è il nome che nella free agency NFL sta impazzando. Quel nome, a sole tre settimane circa dal draft, potrebbe far cambiare i piani di parecchie squadre, mentre le voci impazzano anche sulla prima scelta assoluta al draft: possibile trade, Johnny “Football” Manziel o Jadeveon Clowney per i Texans. In quest’ambito però verrà trattato il nome di Chris Johnson, che così tanto sta attirando l’attenzione di tutti, e di quali potranno essere le sue reali possibilità di scelta per ciò che concerne la sua nuova maglia da vestire.

La scorsa stagione non è stata una di quelle da ricordare per Johnson, chiusa con 1077 yards percorse in 279 tentativi per una media di 3.9 yards, quasi una yard in meno della media sostenuta nel corso della sua intera carriera. Soltanto sei invece le segnature, e così lontani sono sembrati il 2009 ed il 2010, quando totalizzò rispettivamente 14 e 11 touchdowns, per non parlare delle 2006 yards ottenute nel 2009.

chris-johnsonCJ2K (questo il soprannome ottenuto grazie a quell’annata) è probabilmente, insieme a Sam Bradford, uno dei giocatori più controversi della NFL in quanto ad aspettative a fronte dei risultati ottenuti in questo momento. Dopo quelle due magiche stagioni, infatti, parecchie sono state le dita puntate su di lui e la sua voglia di incidere, soprattutto visto il grosso rinnovo firmato nel 2011 (più di 50 milioni di dollari in quattro anni).

Nonostante tutto e la sua discontinuità di rendimento, Johnson non ha saltato una gara in cinque anni ed è stato in grado in tutte queste stagioni di percorrere almeno 1000 yards (1047 il low in questo time-span). In tutta la National Football League nessun running back può fare la stessa affermazione dell’ormai ex Tennessee Titans.

Le possibilità per il nativo di Orlando, Florida, sono parecchie, ed altrettante sono le squadre che si sono mosse o si stanno ancora muovendo per accaparrarsi le prestazioni del 28enne. Ecco una lista di possibili spot per CJ2K, anche se probabilmente qualcuna di loro non farà rientrare nei propri piani la ricerca dell’ex Titans: Cleveland Browns, Denver Broncos, New York Giants, Dallas Cowboys, Buffalo Bills, Atlanta Falcons e, soprattutto, i New York Jets.

I Cleveland Browns sono alla ricerca di un running back di livello dopo il flop di Trent Richardson, finito via trade agli Indianapolis Colts nel corso della stagione scorsa. La firma di Ben Tate, tuttavia, potrebbe porre un deciso freno all’eventuale trattativa, dato che lo stesso Tate difficilmente vorrà dividere di nuovo i palloni da portare, dopo averlo fatto dietro Arian Foster in quel di Houston. Bisogna però non dimenticare la presenza nello staff dei Browns di Dowell Loggains, ora coach dei quarterback. Quasi sicuramente i Browns cercheranno di firmare Johnson, ma non in maniera decisiva tale da riuscire a strapparlo agli altri contendenti.

chris-johnson-tennessee-titans_edited-1Riguardo i Denver Broncos è risaputo che John Elway ha continuamente fatto pressioni per migliorare il running game ed alleggerire così il peso che ha Peyton Manning sulle proprie spalle. Viste le 1500 yards ed i 13 TDs di Knowshon Moreno (ora a Miami) verrebbe quasi da pensare che potrebbe essere uno scherzo per Johnson tornare alle 2000 yards. E, ovviamente, non tralasciamo l’ovvia modalità win-now in cui si sono indirizzati in quel delle Rocky Mountains.

Per quanto concerne, invece, la formazione del fratello minore di Peyton, i New York Giants pare proprio abbiano voluto informarsi sul prodotto di East Carolina. Anche loro, come i Browns, cercheranno di fare il possibile per arrivare a Johnson, ma quasi certamente non forzeranno la mano per un giocatore considerato da parecchi insiders il fantasma di quello visto tra il 2009 ed il 2010.

Jerry Jones ha sempre affermato pubblicamente di cercare un altro consistente tailback da mettere di fianco a DeMarco Murray. Neanche a dirlo, è saltato fuori un “following” di Johnson nei confronti di JJ su Twitter. Una coincidenza o qualcosa di più? In questo momento la situazione dei Cowboys, soprattutto visto il finale di stagione, non è delle più rosee, e portare a casa propria uno come Johnson potrebbe far risollevare su più livelli la formazione texana.

Poco da dire invece su Bills e Falcons. La prima delle due formazioni pare voglia accaparrarsi le prestazioni di Johnson vista la possibile uscita di CJ Spiller in qualità di free agent nel prossimo futuro, mentre i Falcons hanno deciso di vagliare le possibilità dopo la stagione da dimenticare di Stephen Jackson e non solo.

La squadra che, invece, pare abbia fatto i più decisi passi in avanti verso l’ex Titans sono i bianco-verdi del MetLife Stadium: i New York Jets. Johnson, infatti, pare sia stato alla “base operativa” della formazione guidata da Rex Ryan in questi giorni, ed abbia anche sostenuto dei test fisici. Acclamato dalla folla, lo stesso Johnson ha affermato che tutto è andato liscio e per il verso giusto. Ha descritto la città della Grande Mela come “divertente” ed ha anche affermato che deciderà a tempo debito e con la giusta calma e precauzione.

Le speranze dei Jets sono ora quelle di poter firmare Johnson, in modo da poter aiutare nella gestione dell’attacco Michael Vick e Geno Smith, chiunque dei due ottenga il ruolo di starter. Certo con la competizione e la voglia di superare l’altro che ci sarà tra i due quarterback, e l’arrivo di Eric Decker dai Denver Broncos, un potenziale arrivo di Johnson potrebbe far decisamente lievitare le quotazioni dei bianco-verdi. Vedremo nei prossimi giorni cosa deciderà di fare il nativo di Orlando, deciso a far cambiare direzione a tutte le voci che lo indicano come un giocatore discontinuo e non in grado, dopo quelle 2000 yards, di far salire di livello un reparto offensivo.

Post By Francesco Gentile (154 Posts)

Studente di giurisprudenza. Appassionato delle Big Four, NFL in particolare. Tifoso sfegatato Green & Gold!

Website: →

Connect

Commenta