Quella di domenica è stata sicuramente una delle più entusiasmanti, emozionanti ed esaltanti giornate di questa stagione, se non addirittura quella più adrenalinica. Si è giocato su parecchi campi nel freddo, sotto la neve, con il gelo a ghiacciare il sangue nelle vene, cosa che invece non è successa nella baia di San Francisco. Al Candlestick Park è andata in scena una partita di quelle classiche, molto sentita da entrambe le tifoserie, e nonostante non si trovassero nel loro stadio, dove hanno anche stabilito il record di decibel, i tifosi dei Seattle Seahawks si sono fatti sentire eccome, oltre che farsi vedere con un imponente striscione.

hi-res-7976804_crop_650x440Tutto questo non è bastato però, perchè a vincere è stata la squadra di casa, che si è vendicata dopo la sonora sconfitta subita già nella seconda settimana di football con il punteggio di 29-3. Ancora una volta Wilson ha giocato bene, ma in questa occasione l’intercetto di Eric Wright a soli 21 secondi dalla fine è stato il sigillo della vittoria dei 49ers. Nonostante le quasi 200 yards lanciate dal quarterback di Carroll, la difesa di San Francisco è riuscita ad imporgli il career low per yards percorse a quota due, che ha fatto una grande differenza nel corso del match.

Per quanto riguarda il reparto special teams il kicker Phil Dawson ha realizzato tre field goals (da 23, 48 e 52 yards) per la squadra di Harbaugh nella prima metà di gioco, mantenendo in corsa i suoi, ed agguantando anche il record di squadra per FG consecutivi realizzati con venti calci infilati tra i pali.

Seattle reagisce e punisce con il touchdown del TE Luke Wilson, ma i 49ers non mollano e rispondono con il drive da 72 yards guidato da Colin Kaepernick, e culminato nel passaggio recapitato nelle mani di Vernon Davis utile all’unico TD della formazione rossa-oro. Ottimo momento per il TE di San Francisco, che arriva a ricevere 11 dei 16 passaggi che Kaepernick ha effettuato verso di lui nel corso della stagione, ottenendo anche la quarta partita filata con una segnatura a referto. Dopo un terzo quarto senza punti da ambo le parti, la squadra di Pete Carroll riesce solo momentaneamente ad agguantare il vantaggio, ma dopo la bella corsa di 51 yards targata Frank Gore, arriverà dopo un drive composto da 11 giochi e 76 yards percorse il quarto field goal della più che soddisfacente serata di Dawson, fissando il punteggio sul 19-17 finale.

Oltre alla prestazione del kicker, da sottolineare la gara disputata dal running game dei 49ers, specialmente nella persona di Frank Gore. Nelle ultime uscite il reparto corse di Harbaugh non ha brillato, e sono anche arrivate due pesanti sconfitte contro Panthers prima e Saints poi, che avrebbero potuto gravare parecchio sulle spalle di San Francisco in ottica playoffs. Neanche a dirlo, la giocata spartiacque, che probabilmente ha deciso la gara, è proprio la corsa valida per 51 yards di Gore, che ha posto le fondamenta del field goal della vittoria. Il #21 nelle tre gare precedenti non è riuscito a percorrere neanche 50 yards, ed in alcuni casi San Francisco ha faticato parecchio senza la sua migliore arma per quanto riguarda gli handoff. Quella di domenica è stata invece una delle migliori gare del running back, condita dalla migliore corsa della stagione. Ritrovare il miglior tailback della squadra è di sicuro stata una delle carte fondamentali della partita per Harbaugh, Kaepernick e l’intero attacco.

Per quanto concerne la difesa invece, San Francisco è riuscita a contenere Seattle alla sua terza peggior prova offensiva a livello realizzativo. I Seahawks hanno totalizzato meno di 17 punti in due sole partite, contro i Panthers nella week 1 e i Rams all’ottava, ma sono usciti vincenti in entrambi gli episodi. Per quanto riguarda San Francisco invece, è riuscita ancora una volta a concedere meno di 20 punti ai propri avversari, merito anche di alcune big play in particolare. Oltre all’intercetto di Wright (il primo per la squadra della sua città nativa tra l’altro), NaVorro Bowman ha tirato giù Wilson per una perdita di otto yards e bloccato pure un punt nel primo drive offensivo degli ospiti, spedendo la palla fuori terminando così il drive stesso. Il reparto difensivo rosso-oro è inoltre riuscito a tenere a freno il terzo miglior attacco per quanto riguarda le corse: Seattle è riuscita a percorrere, in media, sole 3.7 yards mentre nella stagione le cifre parlano di 4.4 yards a partita. Altro punto esclamativo sulla vittoria quindi, forse quello più lampante.

hi-res-7976854_crop_northGrazie a questa vittoria, che è sicuramente uno statement di un certo impatto, soprattutto a livello psicologico, i 49ers impediscono ai propri avversari di ottenere con tre settimane di anticipo la vittoria della NFC West. Ora ci sono serie possibilità che queste due squadre si incontrino nella post season, ed i messaggi tra le parti non sono stati benevoli, e c’era anche da aspettarselo. I Seahawks sperano di potersi redimere a gennaio, rispedendo San Francisco a casa, e di contro i 49ers sperano di incontrare di nuovo Pete Carroll per disgregare e smontare le velleità di Super Bowl di Seattle dopo la pesante vittoria nel Monday Night scorso contro Drew Brees e i New Orleans Saints. Nella week 15 gli scenari con cui San Francisco può approdare ai playoffs sono tre, e sono i seguenti:

1 – Vittoria 49ers contro i Buccaneers, sconfitta di Arizona contro Tennessee, vittoria di Minnesota contro Philadelphia e sconfitta di Chicago nel Monday Night contro i Cowboys;
2 – Vittoria San Francisco, sconfitta Eagles e Cardinals, sconfitta Cowboys domenica prossima contro i Packers;
3 – Vittoria San Francisco, sconfitta di Arizona, e doppia sconfitta per i Cowboys contro i Bears prima, e contro Green Bay poi.

Dopo il match intenso di ieri tutto sembra già essere pronto per un altro titanico scontro tra le due squadre della NFC West, come se il calendario si sia già espresso. La voglia di affossare l’altra squadra è parecchia, da entrambe le parti dato quanto sia sentita la rivalità. Vedremo cosa accadrà nelle prossime ed ultime tre settimane di regular season, e se ci sarà un terzo episodio tra queste due incredibili formazioni.

Post By Francesco Gentile (154 Posts)

Studente di giurisprudenza. Appassionato delle Big Four, NFL in particolare. Tifoso sfegatato Green & Gold!

Website: →

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

One thought on “Tutti più felici nella Baia dopo la vittoria su Wilson e i Seahawks

  1. Inizierei subito con un bel Go Niners!!!!

    Quella con i Seahawks è stata una bella partita, tirata fino all`ultimo e molto intensa, in particolare per le difese, e quella di SF è stata fenomenale…se si.gioca così si può aspirare a qlke bella soddisfazione…l`unico problema ancora evidente è l`incertezza dell`attacco in Red Zone, cosa nn da poco considerando ke li si fanno i punti…ma risolvibile con un filo di tranquillità in più secondo me…!!

    Rimango cmq fiducioso, la squadra c`è e io ho sempre una gran fiducia in Kaep, farà vedere ai critici ke nonostante la stagione nn sia cm la scorsa, lui è e sarà un grande QB!!

Commenta