1) Kansas City Chiefs (=): La difesa come sempre è il punto forte di Kansas ed in una serata dove l’attacco ha faticato, i Chiefs trovano la nona vittoria su nove gare. Come detto e ripetuto, le gare si vincono soprattutto grazie alla difesa e Kansas l’ha capito benissimo. Partono male, ma riescono a rimontare fino a prevalere nel risultato finale. Bravi.

2) Denver Broncos (=): 7 vittorie e 1 sconfitta, secondi in AFC West dietro solo a Kansas che le ha vinte tutte. Artefice dei successi di Denver, soprattutto l’attacco guidato da Peyton Manning. Sono davvero forti, ma dovranno lavorare sulla difesa per sperare davvero nel Super Bowl.

3) Indianapolis Colts (+4): ancora una vittoria importante per i Colts che sono lanciatissimi. Andrew Luck (271 Yds e 3 TDs) ha guidato un buon attacco che ha saputo (come la difesa) riprendersi dopo un avvio di partita difficile. Indianapolis ha il piglio della grande squadra ed è in forma. Al momento è una delle squadre più pericolose, da vedere se manterrà questo stato di forma e solidità. Bene anche T.Y. Hilton con 7 rec., 121 Yds e 3 TDs.

4) Seattle Seahawks (=): come in altre partite, i Seattle ottengono la vittoria ma devono faticare. Forse sottovalutano troppo Tampa Bay (ancora a zero vittorie), comunque al momento di svoltare, raddrizzano la gara e portano a casa la vittoria in OT. Russell Wilson è discontinuo ma migliora nel finale (217 Yds, 2 TDs e 2 Int.); buona prestazione per Marshawn Lynch (125 Yds, 21 Car.).

5) San Francisco 49ers (=): 6 W e 2 L, portano i 49ers al secondo posto in NFC West. Dopo un inizio stentato, molto meglio.

6) New Orleans Saints (-3): sconfitti a sorpresa dai Jets, giocano una discreta partita ma condizionata da troppi errori in difesa ma sopratutto in attacco. Drew Brees croce e delizia, nonostante 382 Yds e 2 TD, totalizza anche 2 Int. nei momenti cruciali della partita. Dopo una serie di prestazioni di notevole livello, i Saints incappano nella seconda sconfitta, questa volta meritata, e sono apparsi bloccati tatticamente. Bene Jimmy Graham (9 Rec., 116 Yds e 2 TDs).

7) New England Patriots (-1): ottima prestazione per i Patriots. La difesa deve migliorare assolutamente, ed infatti vacilla un pò, ma l’attacco è stellare. Tom Brady (432 Yds e 4 TDs) trova un grande stato di forma ed il ritorno a pieno regime di Rob Gronkowsky è notevole con i suoi 9 Rec., 143 Yds e 1 TD. Bene anche Stevan Ridley (26 Car., 115 Yds e 2 TDs).

8) Cincinnati Bengals (+1): sconfitta amara per Cincinati, avvenuta in OT per una safety. La sconfitta ci può stare ma hanno avuto troppi cali di concentrazione e, se vogliono essere competitivi ad alti livelli, errori così non devono succedere. Comunque nel complesso, gara sufficiente per tutta la squadra sia in offence che defence. Andy Dalton 338 Yds ma nessun TD.

9) Chicago Bears (+1): gara vinta grazie alla difesa e ad un pizzico di fortuna, visto l’infortunio di Aaron Rodgers di Green Bay. Anche l’attacco gioca una discreta partita con Josh McCown (272 Yds e 2 TDs), Matt Forte (24 Car., 126 Yds e 1 TD) e Brandon Marshall (7 Rec., 107 Yds e 1 TD). Vittoria molto importante.

10) Green Bay Packers (-2): l’infortunio ad Aaron Rodgers è determinante per la sconfitta contro Chicago. In attacco infatti non riescono a pungere, e la difesa appare non troppo in forma. Bene il solito Eddie Lacy con 22 Car., 150 Yds e 1 TD. Questa sconfitta non ci voleva per i Packers.

11) Detroit Lions (=): meritato secondo posto in NFC North con 5 W e 3 L, ottenuto con prestazioni molto buone ma talvolta anche deludenti. Incostanti.

12) Carolina Panthers (+1): grande attacco guidato da Cam Newton (249 Yds ed 1 TD) e difesa solidissima, consegnano ai Panthers la quarta vittoria di fila. Carolina impressiona per forza fisica e tenacia, confermando uno stato di forma davvero ottimo.

13) Dallas Cowboys (-1): rischiano un pò troppo contro Minnesota, ma alla fine Tony Romo (337 Yds, 2 TDs) e i suoi, riescono a vincere di misura la partita. Vittoria che ci voleva per tenere il passo con le avversarie per la postseason, ma i Cowboys devono ancora lavorare per migliorare. Jason Witten è tra i migliori con 102 Yds, 8 Rec. e 1 TD.

14) New York Jets (+8): giocano una buona partita e vincono contro ogni pronostico contro i forti Saints. Merito di tutta la squadra ma soprattutto della difesa abile a non subire la rimonta, ed approfittare degli errori e dei cali degli avversari. In attacco Chris Ivory totalizza 18 Car., 139 Yds e 1 TdGeno Smith solo 115 Yds, ma la meritata vittoria è ottenuta per tenacia e grande concentrazione.

15) Baltimore Ravens (-1): si conferma una stagione non facile e molto altalenante per i Ravens che vengono battuti da Cleveland. Male in attacco guidato da Joe Flacco (250 Yds e 2 TDs), meglio in difesa, ma dovranno ancora lavorare sodo per essere davvero competitivi, cercando soprattutto più continuità e solidità.

16) Miami Dolphins (-1): interrompono una striscia negativa con una importantissima vittoria contro i Bengals, squadra molto in forma. L’inaspettata vittoria in OT con una safety premia Miami per la tenacia e la maggior voglia di vincere rispetto agli avversari, facendo la differenza. Ryan Tannehill totalizza 208 Yds e nessun TD (sa fare di meglio). Degna di nota è la prestazione ottenuta da Lamar Miller con 16 Car. e 105 Yds.

17) San Diego Chargers (+2): ogni volta che San Diego sembra aver trovato la propria giusta dimensione, puntualmente poi delude. Infatti, arrivati da precedenti buone prestazioni, i Chargers si fanno battere in OT dai Redskins, anche se comunque qualcosa di buono si è visto ugualmente. Da segnalare il rookie WR Keenan Allen (8 Rec., 128 Yds ed 1 TD) ed il buon Philip Rivers che nonostante 321 Yds e 2 TDs, da solo non basta.

18) Arizona Cardinals (+2): hanno un buon gioco, ma devono crescere ancora molto, nonostante abbiano sempre creato difficoltà agli avversari. Per loro 4 W e 4 L. Da rivedere.

19) Philadelphia Eagles (+2): con il record di TDs totalizzati eguagliato da Nick Foles (7 TDs e 406 Yds) gli Eagles distruggono i Raiders, ed ottengono una importante vittoria ed una convincente prestazione dopo una serie negativa. Buona difesa ma soprattutto attacco incredibile, anche grazie ai WR DeSean Jackson (5 Rec., 150 Yds e 1 TD) e Riley Cooper (5 Rec., 139 Yds e 3 TDs). Una prestazione così sarà difficile da ripetere ma, si spera per loro, sia l’inizio di una rinascita.

20) Houston Texans (-4) : Houston parte bene, ma non riesce a tenere gli avversari fino in fondo, così viene sconfitta. Sufficiente difesa ma attacco che, con il passare dei minuti, appare sempre più bloccato nonostante un buon Case Keenum (350 Yds. e 3 TDs). Bene anche l’esperto Andre Johnson (9 Rec., 229 Yds e 3 TDs). Peccato per Houston perché forse non ci ha creduto fino in fondo. Avrebbero bisogno di più continuità ed avrebbero anche le potenzialità, sarà interessante come continuerà la stagione per loro.

21) St.Louis Rams (-3): stagione in forte salita per i Rams che non riescono nemmeno questa settimana a trovare quella che poteva essere una importante vittoria. Squadra con poche idee e priva di un attacco valido e difesa solida, tengono abbastanza, ma mollano proprio nel finale. Migliore in campo il rookie RB Zac Stacy con 27 Car., 127 Yds e 2 TDs.

22) Atlanta Falcons (-5): tutto male per i Falcons che compromettono sempre di più la loro (fino ad ora) fallimentare stagione. Contro Carolina la sconfitta è netta e Matt Ryan (219 Yds, 1 TD e 3 Int.) non riesce a guidare l’attacco ed, anzi, è uno degli artefici della disfatta. Insufficiente la difesa.

23) Buffalo Bills (=): iniziano benino, ma commettono tanti errori. Alla lunga si spengono sia attacco che difesa e subiscono la sesta sconfitta stagionale. Contro Kansas City non è facile per nessuno, ma ci poche idee a Buffalo…

24) Tennessee Titans (+3): importante vittoria per i Titans che nel finale strappano la vittoria ai Rams. Nonostante attacco e difesa abbiano faticato un po’ troppo, sono riusciti a mantenere la giusta concentrazione per tutta la partita conquistando alla fine e meritatamente il risultato in loro favore. In attacco è degno di nota Chris Johnson con 150 Tds, 23 Car. e 2 TDs.

25) Cleveland Browns (=): Cleveland torna a vincere e lo fa battendo i Ravens. Vittoria importante che mette i Browns ad un bivio, dove svoltare per definire la propria stagione nel bene o nel male. Jason Campbell (262 Yds e 3 TDs) gioca una buona gara e da segnalare è anche Greg Little con 122 Yds e 7 Rec. Vedremo come continuerà la stagione per Cleveland.

26) New York Giants (-2): sono partiti malissimo, ora sembrano riprendersi, ma l’essere in forma è ancora lontano. Vedremo cosa riusciranno ad inventarsi per rimettersi in carreggiata. 2 W e 6 L, ultimi in NFC East.

27) Washington Redskins (-1): vittoria importante che serviva necessariamente ai Redskins per non cadere in una difficile e netta crisi. Sono costretti all’OT ad una manciata di secondi dalla fine da un field goal, per poi vincere proprio al supplementare con una meta del fullback Darrell Young. Attacco (guidato da un appannato Robert Griffin III con 291 Yds e 0 TD) e difesa non brillano ma fanno quel tanto che basta per stappare la vittoria. Bravo Alfred Morris (25 Car., 121 Yds ed 1 TD).

28) Oakland Raiders (=): La difesa è inguardabile, l’attacco riesce a fare qualcosa ma la sconfitta (nettissima) è inevitabile. Rashad Jennings (102 Yds, 15 Car. e 1 TD) è il migliore. Oakland alterna alti e bassi e, infortuni a parte, ha forse ottenuto meno di quel che meriterebbe.

29) Pittsburgh Steelers (=): giocano alla pari dei Patriots per la prima metà della partita, ma poi vengono sormontati dalla forza dell’attacco avversario ed infine sconfitti. Ben Roethlisberger (300 Yds e 4 TDs) migliora con il passare dei minuti di gioco e guida un buon attacco, ma la difesa (al contrario) cede con il tempo, fino a subire anche 28 punti nell’ultimo quarto. Squadra tutta da rivedere per quanto, alcune volte, abbia dimostrato buone cose. Per essere competitivi però bisogna avere costanza nei risultati e nelle prestazioni.

30) Minnesota Vikings (=): Danno filo da torcere ai Cowboys, ma quando dovevano chiudere la partita hanno avuto un determinante calo di concentrazione e alla fine hanno perso. Christian Ponder ha giocato una partita sufficiente con 236 Yds e 1 TD, ma i Vikings rimangono giustamente e saldamente ancorati all’ultimo posto in NFC North.

31) Tampa Bay Buccaneers (=): per metà partita sembrano poter riuscire nel colpaccio di vincere la loro prima partita proprio contro i fortissimi Seahawks, ma dopo essere andati in OT, vengono sconfitti. Sconfitti si, ma con onore e nonostante la stagione sia definitivamente già irrecuperabile, potrebbero togliersi qualche soddisfazione se si ripetessero così come questa settimana. Da segnalare il RB Mike James (28 Car. e 158 Yds).

32) Jacksonville Jaguars (=): pessimi, per loro tutte sconfitte. Ultimi in AFC South.

Post By McCarter (41 Posts)

Appassionato ed esperto di USA sotto ogni aspetto, seguo con passione NFL,MLB e NBA…tifoso sopratutto dei Carolina Panthers, Chicago Bulls e Los Angeles Dodgers, per me gli USA sono un chiodo fisso!

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

2 thoughts on “NFL Power Ranking: Week 9

  1. Per una volta mi trovo piuttosto d’accordo con le prime 10-15 posizioni (ma so che è difficile fare questo tipo di classifiche!!), forse solo i Patriots potrebbero stare un pelo più in alto… però Baltimora al 15 mi sembra davvero esagerato, stanno giocando piuttosto male, soprattutto in attacco

Commenta