1) Denver Broncos (=): praticamente perfetti. Fortissimi  in difesa, mentre l’attacco macina yards su yards grazie a Peyton Manning (327 Yds, 4 TDs) deciso, sicuro e fortissimo. La squadra è lanciatissima e sembra imbattibile. Solidi e vincenti.

2) Seattle Seahawks (=) : per 3 quarti praticamente non sono in campo, ma nell’ultimo quarto dimostrano di essere una grande squadra. La fortuna (oltre alla bravura) è dalla loro e grazie ad un clamoroso intercetto riportato in TD, trascinano gli avversari in OT per poi batterli. Della serie, quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare…e vincono.

3) New England Patriots (=): Molto bene Tom Brady (316 Yds e 2 TDs) che guida un attacco solido anche in assenza di Rob Gronkowski e Danny Amendola. Da migliorare un pò la difesa ma seppur appaiono talvolta indecisi, la squadra funziona eccome.

4) New Orleans Saints (=) : vincono una partita non facile contro i lanciatissimi Dolphins. Grande Drew Brees (413 Yds e 4 TDs) che guida alla perfezione l’attacco. Schemi difensivi applicati davvero bene. I Saints quest’anno volano in testa alla NFC South e convincono. Bravi.

5) Green Bay Packers (=) : 1 vittoria e 2 sconfitte, i Packers possono e devono fare di più per convincere a pieno.

6) Chicago Bears (=) : non giocano male ma commettono qualche errore in più degli avversari e perdono. Jay Cutler 317 Yds, 2 TDs ma anche 3 intercetti… Comunque rimangono una squadra valida.

7) San Francisco 49ers (+1): i 49ers vincono una partita che dovevano vincere per non cadere in crisi nera. Bene la difesa, ed attacco ben guidato da un Colin Kaepernick (167 Yds e 2 TDs) che ancora non sembra essere in piena forma. Ottimo l’instancabile Frank Gore (20 Car., 153 Yds., 1 TDs). San Francisco ora dovrà ripertersi per poter tornare a competere a pieno titolo per i vertici della classifica.

8) Atlanta Falcons (-1): ancora sconfitti, talvolta sfortunati, ma i Falcons stanno deludendo. Bene Matt Ryan (421 Yds e 2 TDs) e il TE Tony Gonzalez (12 Rec., 149 Yds e 2 TDs). Devono e possono fare meglio di così, la stagione si può ancora raddrizzare ma bisogna iniziare da subito.

9) Kansas City Chiefs (+3): ottima squadra, gioca bene e vince bene. Ottimo Alex Smith (288 Yds e 3 TDs). Vediamo quanto potranno durare, ma per ora 4 vittorie su 4 partite, niente da dire…meritatamente primi in AFC West con gli indomabili Broncos.

10) Cincinnati Bengals (-1): bloccati da una squadra in crescita ma non proprio irresistibile. Vengono sconfitti in una partita dove attacco e difesa non sono praticamente scesi in campo.

11) Houston Texans (-1) : come buttare al vento una partita. La hanno in pugno per tre dei quattro quarti e nel momento in cui andava chiusa definitivamente, Matt Schaub (355 Yds, 2 TDs e 2 Int.) che fino a quel momento non aveva per niente demeritato come tutta la squadra, si fa intercettare clamorosamente portando di fatto i Texans prima in OT, poi alla sconfitta. Gli errori in NFL  (sopratutto contro le squadra di alto livello come i Seattle) si pagano carissimo.

12) Baltimore Ravens (-1): Gara ben combattuta ma persa. I Baltimore sono troppo instabili ed imprevedibili. Una sconfitta ci può stare, ma la squadra sembra comunque non poter competere ad alto livello. Male Joe Flacco (347 Yds, 2 TDs e ben 5 Int.).

13) Indianapolis Colts (=): giocano al di sotto delle loro potenzialità. Gli schemi non vengono applicati in maniera fluida e la squadra risulta un pò bloccata. Buon per loro che hanno praticamente davanti un nulla chiamato Jaguars e vincono comunque la partita. Degno di nota Andrew Luck (260 Yds e 2 Tds).

14) Dallas Cowboys (=): nonostante San Diego sia una squadra tutt’altro che irresistibile i Cowboy perdono la partita. Tony Romo (244 Yds e 2 TDs) fa qual che può, ma non può evitare da solo la sconfitta. Dallas davvero sotto tono.

15) St.Louis Rams (=): come contro Dallas la difesa non funziona ed è il punto più critico di questa squadra. Sam Bradford (202 Yds, 1 TD) fa quel che può ma, un pò per colpa sua, un pò perchè difeso e coperto davvero  male, sbaglia un pò troppo. Se continuano così, le cose potrebbero mettresi davvero male per i Rams.

16) Miami Dolphins (=): fin qui imbattuti, impattano contro gli ottimi Saints. Non giocano malissimo, ma non riescono mai a primeggiare nè in difesa nè in attacco. Gli schemi risultano poco funzionali. La sconfitta ci stà, non è un dramma. Vedremo nelle prossime gare se la sorpresa Miami è una realtà, od è stato solo un buon inizio senza seguito.

17) Detroit Lions (+1): vincono una gara combattuta e si confermano squadra temibile e (quando vuole) molto solida. Mattew Stafford (242 Yds, 1 TD) guida un attacco discreto. Alla fine giocano meglio qual tanto che basta e vincono.

18) Philadelphia Eagles (-1): inizialmente sembrano tenere, ma poi vengono subissati dagli implacabili Broncos. La difesa ha giocato male e gli Eagles poco hanno potuto fare in questa partita.

19) Carolina Panthers (=): 2 sconfitte ed una vittoria non accontentano i Panthers che hanno il potenziale per fare decisamente meglio.

20) Washington Redskins (=): per non finire nel baratro dovevano vincere, ed infatti, portano a casa una vittoria. Partono male ma, mossi dall’orgoglio e da un seppur non brillantissimo Robert Griffin III (227 Yds, 1 TDs), applicano al meglio ogni giocata e sconfiggono i Raiders. Inizio a parte, bene la difesa.

21) Tennessee Titans (+1): vincono e giocano bene. Jake Locker (149 Yds e 3 TDs) e il WR Nate Washington (4 Rec., 105 Yds e 2 TDs) sono i migliori, ed i Titans si aggiudicano una vittoria importante e meritata.

22) Buffalo Bills (+1): la difesa fa vincere questa combattuta partita ai Bills. Discreto attacco sotto il controllo di E.J. Manuel (167 Yds e 1 TDs). Una vittoria che regala una boccata d’ossigeno che ci voleva.

23) San Diego Chargers (+1): vincono ma non convincono. Philip Rivers (401 Yds e 3 TDs) è l’artefice principale della vittoria, il migliore dei suoi sicuramente. Male comunque la difesa. Anche se forse non completamente meritata è pur sempre una vittoria importante.

24) New York Giants (-3): male. I Giants sembrano non farcela mai. Eli Manning, ennesima partita fallimentare, rispecchia il flop generale dei NYG.

25) Arizona Cardinals (+2): tornano a giocare benino come nella primissima parte della stagione. Carson Palmer (248 Yds e 1 TD) è sufficiente come tutta la squadra.

26) New York Jets (=): la squadra si conferma molto discontinua sia di gara in gara sia durante la partita stessa. Questa volta male Geno Smith (289 Yds, 1 TD 2 Int.). Tanti, troppi dubbi per i Jets.

27) Minnesota Vikings (+1): Londra porta bene ai Vikings che si aggiudicano una importante vittoria. La squadra viene rivoluzionata, gioca chi merita ed ha grinta. Eliminate le zavorre, la squadra non gioca in modo impeccabile, ma combatte e si prende la vittoria. Così si fa. Bene il QB Matt Cassel (248 Yds e 2 TDs) e il RB Adrian Peterson (23 Car., 140 Yds e 2 TDs).

28) Cleveland Browns (+2): Quando una squadra non va, bisogna cambiare mentalità e giocatori. Così ha fatto Cleveland che, grazie a giocatori pieni d’orgoglio, ha iniziato un lavoro impostato sul sacrifico che sta dando buoni frutti. Vincono la seconda partita consecutiva e la squdra sembra rigenerata. La strada sembra quella giusta e la vittoria è importante. E’ l’inizio della rimonta o un fuoco di paglia? Vedremo. Da sottolineare la prova di Brian Hoyer (269 Yds e 2 TDs) del TE Jordan Cameron (10 Rec., 1 TD, 91 Yds).

29) Pittsburgh Steelers (-4): neanche Londra porta fotuna agli Steelers. Nonostante Ben Roethlisberger (383 Yds e 1 TDs) combatta e giochi una buona partita, non basta per aggiudicarsi la vittoria. Ancora sconfitti, stagione fortemente in salita.

30) Tampa Bay Buccaneers (-1): giocano male, niente da aggiungere. La squadra non va e la sufficienza non viene raggiunta. Stagione a dir poco compromessa già da ora, visto che i margini di miglioramento sono davvero pochissimi.

31) Oakland Raiders (=): non giocano poi nemmeno così male ma non riescono a vincere. Sfortunati ma anche non competitivi, non convincono e la stagione non va.

32) Jacksonville Jaguars (=): solita pessima partita dei Jaguars. La stagione è praticamente già irrimediabilmente compromessa. A questo punto dovrebbero valorizzare sopratutto i propri giovani, tanto nessuno ha nulla da perdere.

Post By McCarter (41 Posts)

Appassionato ed esperto di USA sotto ogni aspetto, seguo con passione NFL,MLB e NBA…tifoso sopratutto dei Carolina Panthers, Chicago Bulls e Los Angeles Dodgers, per me gli USA sono un chiodo fisso!

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

4 thoughts on “NFL Power Ranking: Week 4

  1. Non capisco come fanno a essere quasi alla pari San Diego e i Giants: una squadra-sorpresa della lega con un QB rinato che gioca da mvp e la più grossa delusione del campionato finora, anello al dito due anni fa e ora 0-4 con (di gran lunga) la peggior difesa… Per me i Chargers sono da prime 15 e i Giants decisamente peggiori di Vikings e Browns (che almeno difendono)

  2. per me è invece inconcepibile Green Bay alla 5 con un record di 1 2 quando squadre con record molto ma molto migliori stanno sotto…più che un power ranking sembra un i like ranking….purtroppo su questo sito noto una sinistra tendenza a idolatrare aaron rodgers che sarà pure un ottimo qb ma non tale a volte da giustificare gli elogi gratuiti per lui e la sua squadra che leggo spesso in questa sede….

  3. Aaron Rodgers, al debutto quest’anno contro i 49ers, 333 yards con 3 touchdowns, la settimana dopo, stabilisce primato di franchigia passando 480 yards con 4 touchdowns con cui per l’ottava volta in carriera premiato miglior giocatore offensivo della NFC della settimana e per la dodicesima come QB della settimana. Poi detiene una quindicina di records in NFL visualizzabili sul suo profilo nel sito dei GB o più semplicemente Wikipedia…per provare che su questo sito non inventiamo nulla, più che elogi gratuiti per Rodgers, mi sembrano elogi provati!!! …se fosse una classifica di preferenza, i miei preferiti sono i Panthers, e non mi pare che siano ai vertici!

Commenta