Sale la tensione, i play off sono a due passi e c’è il tempo per evidenziare i promossi e i bocciati della week 15. Brutta sconfitta dei Giants per mano dei Falcons, Adrian Peterson continua a vincere e il record di yards corse in una singola stagione è molto vicino. Queste due anteprime, continuate a leggere per il meglio del terzultimo atto di questa stagione.

Top

Matt Ryan1216_atlnyg12_Ryan3

I Falcons aveva più di un motivo per battere i Giants: riscattare la sconfitta di domenica scorsa subita in casa dei rivali di Carolina, vendicarsi dall’eliminazione subita alla Wild Card proprio dai Giants e consolidare la loro posizione di leader della Nfc. E ci sono riusciti, eccome se ci sono riusciti.

Avvantaggiati dagli errori di Eli Manning ad inizio partita Matt Ryan ha guidato i suoi compagni di squadra sfoderando forse la miglior partita della stagione. Matty Ice, soprannome sorto per la sua impeccabilità nei momenti chiave del match, ha completato 23 passaggi su 28, lanciato 270 yards e ben 3 touchdown sfruttando le splendide abilità di quello che è il pacchetto di bersagli più ricco della Nfl.

Preciso, sicuro e sempre più leader di una squadra che sta aspettando ancora la sua completa maturazione raggiungibile vincendo la sua prima partita nella post season. Se i Ryan manterrà un simile rendimento sconfiggerlo sarà difficile anche perché i Falcons sembrano avere le carte giuste per arrivare fino in fondo. Gennaio è da sempre lo scoglio dei georgiani ma se la versione sarà la stessa di domenica fermarli sarà compito impervio per chiunque.

Kirk Cousinsbilde

Cleveland era l’avversario da superare per i lanciatissimi Redskins colpiti dall’assenza di Robert Griffin III a causa di un infortunio al ginocchio,  anche se l’entusiasmo nel gruppo non era affatto tramontato dato che il back up Kirk Cousins aveva guidato i pellerossa alla vittoria entrando dalla panchina.

L’ostilità del match contro i Browns non era il livello dell’avversario ma gli scherzi che la pressione poteva giocare al prodotto di Michigan State alla sua prima esperienza da titolare. Dopo un intercetto iniziale Cousins si è ripreso alla grande trascinando i suoi alla vittoria approfittando dello splendido lavoro della spalla Alfred Morris, autore di un’altra giornata da incorniciare.

Così Kirk ha scritto a referto un 26 su 37 nei passaggi completati, 329 yards, 2 touchdown per Leonard Hankerson e quel pizzicotto iniziale della difesa di Cleveland.

Prestazione da ricordare non solo individualmente ma specialmente per quello che ha portato alla classifica: attualmente i Redskins sono in testa alla Nfc East con i Giants e i Cowboys, il cammino per vincere le due sfide restanti è fattibile anche perché nello spogliatoio c’è fiducia. Probabilmente Rg3 ritornerà contro Philadelphia ma tutti i tifosi dovranno dire “grazie” al ragazzo biondo con il numero 12 perché ha permesso di continuare a credere nel sogno play off.

Adrian Peterson460x

Ormai è una presenza fissa di questa speciale rubrica ma Adrain Peterson è un fenomeno che continua a scrivere pagine di questa stagione. Lo è così tanto che sembra giocare come se non avesse mai avuto incidenti nella sua carriera professionistica nascondendo le preoccupazione di rivedere il suo ginocchio fare crack.

Contro i Rams ha ripetuto un’altra giornata versione super eroe: 24 portate per 212 yards, una media 8.8 a portate e un rush td da 82 yards. Semplicemente una furia della natura che corre libero per il campo trascinando i suoi Vikings in una posizione valida per l’accesso ai play off.

Qualcosa di sorprendente viste le difficoltà del gioco aereo ma i fenomeni sono così, ti fanno vincere anche se combatti da solo. Direte che li davanti c’è Matt Kalil, grintoso left tackle rookie dirottato verso l’elite del ruolo, ma i numeri di Peterson devono molto alla sua abilità di leggere le difese e di sfruttare qualsiasi varco creatosi nella linea.

Eppure non è finita qui: il record di 2105 yards corse di Eric Dickerson è a 293 yard di distanza. Visti i risultati delle ultime partite sembra realmente frangibile ma bisognerà passare sulle difese di Houston e di Green Bay per scrivere quella che appare essere la miglior stagione di sempre per il numero 28 di Purple and Gold.

Menzione d’onore

J.J. Watt è il mio Mvp per il reparto difensivo: il forte lineman dei Texans ha pareggiato i sacks di Aldon Smith a quota 19.5 con 74 placcaggi e un smisurato numero di tackle for loss. Il prodotto di Wisconsin ha messo a soqquadro la linea di Colts e fatto capire ad Andrew Luck che il posto di re della Afc South non è ancora suo. Uno di quelli che vorresti avere sempre dalla tua parte.

I Seattle Seahawks si sono sbarazzati dei Bills con altri 50 punti messi a segno, Sono la squadra più in forma del momento, affrontarli non sarà semplice per nessuno e lo scontro contro i Niners di questa settimana nella Rain City parte senza un favorito. Se Lynch e Wilson continuano così per gli Hawks sarà un finale di stagione pieno di soddisfazioni.

Worst

E veniamo ai flop di questo turno: Tampa Bay con il dubbio di Freeman e Rivers l’antipatico autore di un’altra prova non all’altezza del suo valore.

Tampa Bay Buccaneers1355801709772

E’ finito l’entusiasmo in Florida: dopo il super momento di novembre che tanto faceva sperare i tifosi, la squadra del head coach Greg Schiano si è improvvisamente bloccata e contro i Saints è arrivata una sconfitta piuttosto pesante.

Il quarterback Josh Freeman sta giocando male concedendo ben 4 intercetti e perdendo un fumble, il rookie Doug Martin non è ancora capace di trascinare tutto  l’attacco da solo e la difesa si apre come il burro trafitto da una lama incandescente. Freeman dopo quattro anni di football professionistico è ancora troppo incostante: sul suo futuro ci sarà di discutere al fine di evitare di sprecare un gruppo giovane e ricco di talento ma ancora acerbo.

Philip Rivers

Ok la stagione dei Chargers non sta andando come era nelle previsioni e ormai il gruppo è distaccato e privo di motivazioni. Però se sei un quarterback Nfl che ricevi circa novanta milioni di dollari in sette anni non puoi giocare così, eppure Philip Rivers riesce a combinare l’ennesimo disastro di una stagione negativa sotto diversi aspetti.

Contro i Panthers Rivers lancia la miseria di 123 yards con un touchdown per l’ormai tramontante Antonio Gates e commettendo la bellezza di quattro fumble. La linea offensiva non aiuta di certo ma ci sono qb capaci di arrivare lontano con una linea offensiva ricca di problemi.

Per uno così San Diego ha speso tanto: il futuro sarà una sorpresa e ci vorrà la miglior versione di Rivers per provare a risollevare in fretta le sorti di una franchigia che da qualche anno fatica a stare al passo con le rivali. Sperando che dietro quella scorza dura e antipatica ci sia della buona volontà per costruire qualcosa di decente.

Chicago Bears e New York Giantsimage

Metto insieme i Bears e i Giants perché stanno attraversando un cammino piuttosto simile: esaltanti a novembre, irriconoscibili a dicembre. Li voglio descrivere così le due squadre che nel mese del Thanksgiving Day guidavano le proprie Division per poi ora trovarsi escluse dal quadro dei play off.

In entrambi la figura dei qb non sta dando tranquillità alla squadra: sia Eli Manning sia Jay Cutler stanno lanciando male con intercetti evitabili e le difese non stanno riuscendo a ripetere le prestazioni della parte centrale della stagione.

Le ultime due settimane saranno decisive: due sfide che potrebbero scaturire due vittorie ma se le prestazioni saranno come quelle viste contro i Packers e i Falcons nella Grande Mela e nella Wind City si parlerà presto di off season.

Menzione di disonore 

Matthew Stafford merita di essere inserito in questa particolare categoria per aver permesso ai modesti Cardinals di tornare al successo dopo un digiuno che durava dalla week 5. Per lui altri tre intercetti sanguinosi e l’ennesima delusione di una stagione da dimenticare.

Sperando che la mia prima uscita con i Top & Worst vi sia piaciuta, auguro a tutti gli appassionati un avvincente finale di stagione.

Post By Federico Vedovelli (550 Posts)

Student, rugby referee, Carolina Panthers, NCAA Football, NBA, Radio Play.it. Affascinato da Twitter: CamFederico

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

8 thoughts on “NFL Top & Worst – Week 15

  1. Ti ringrazio @Black Dog …. sempre parlare di Niners! Troveranno già abbastanza spazio a gennaio ;)

  2. @base concordo sui Jets, troppo facile criticarli anche se è parecchio divertente XD
    @federico una menzione su Cam tornato ai livelli dello scorso anno? Sui Panthers non penso potrai parlarne a gennaio…

  3. Stafford, Sanchez, Freeman: uno il posto da titolare l’ha già perso… l’annata 2009 dei QB rischia di sparire.

  4. @rosby be è già uscito settimana scorsa e l’altra quindi lo lascerei tranquillo alla sua nuova pubblicità dove ha inserito una telecamera chiamata “Cam cam” che fantastia
    @base siamo in ottica play off però è vero forse Sanchez meritava almeno un disonore

  5. unica annotazione,peterson deve correrre 293 yards per battere il record di eric dickerson,e nn 193

  6. Commenti chiari, nulla da dire. Secondo me i redskins devono insistere con cousins (che ritengo molto bravo), inoltre, sempre secondo la mia modestissima opinione, RGlll è un pò sopravalutato.

Commenta