Quello di quest’anno sarà il draft di Andrew Luck e Robert Griffin III, un draft pieno di talento che, però, vedrà pochi rappresentanti nel ruolo di running back scelti nei primi giri.

Secondo i più autorevoli mock draft saranno solo 4 i RB che otterranno una chiamata entro le prime 60 e, addirittura, uno solo di questi sarà scelto al primo giro.

Qui di seguito analizzeremo i 5 migliori prospetti e la loro possibile destinazione nella notte del 26 Aprile.

 

TRENT RICHARDSON – University Of Alabama

Età: 20 Altezza: 1.75 m Peso:  103kg

L’unico RB che verrà scelto al primo giro sarà, probabilmente,  il prodotto di Alabama che nei suoi 3 anni di college ha migliorato di stagione in stagione le sue statistiche convincendo con le sue giocate. Nei primi due anni Richardson era stato costretto al ruolo di secondo RB a causa della presenza di Mark Ingram Jr. ma nell’ultima stagione, con la partenza verso la NFL di quest’ultimo, il numero 3 dei Crimson Tide ha finalmente trovato il suo spazio producendo una stagione da 1679 yards (infrangendo il record di Mark Ingram di 1658 yards)  e 21 TDs su corsa che hanno fatto salire le sue quotazioni alle stelle.  Richardson ha anche vinto, assieme alla sua squadra, il BCS National Championship Game contribuendo con 96 yards e un TD. Le previsioni danno Richardson come 5^ scelta assoluta, sicuramente non un fenomeno ma un giocatore importante su cui puntare per il futuro.

MOCK DRAFT PREDICTION: 1st Round – 6th Pick Overall by Tampa Bay Buccaneers

 

LAMAR MILLER – University Of Miami (Florida)

Età: 20 Altezza: 1.80 m Peso: 96kg

Il secondo prospetto di questo draft arriverà dal college di Miami. Nel suo primo anno di college Miller venne arruolato alla squadra ma reso “ineleggibile” per tutta la stagione ottenendo la sua prima presenza con gli Hurricanes nel 2010. Nella prima stagione “reale” Miller ha ottenuto 646 yards su corsa condite da 6 TDs prestazione che gli ha consentito di mantenere il ruolo da titolare anche nella stagione passate dove ha praticamente raddoppiato le sue cifre sia per yards (1272) che per portate (227 a 108) chiudendo con 9 TDs su corsa e l’unico, finora, TD su ricezione e dventando il primo RB dopo Willis McGahee (2002) a correre più di 1000 yards in una stagione per gli Hurricanes. Miller, nonostante avesse la possibilità di un altro anno di college, si è dichiarato per il draft e viene dato come secondo prospetto assoluto dietro al già citato Richardson. Le sue statistiche non fanno gridare al fenomeno e, infatti, la chiamata arriverà al 2° giro ma è comunque un buon giocatore che, nella squadra giusta, potrebbe anche guadagnarsi il ruolo di titolare.

MOCK DRAFT PREDICTION: 2nd Round – 39th Pick Overall by St. Louis Rams

 

DAVID WILSON – University of Virginia Tech

Eta: 20 Altezza: 1.78 m Peso 98kg

Il terzo miglior RB di questo draft è l’ACC Player Of The Year della passata stagione che dopo due stagione da RB di riserva, dove ha comunque prodotto un totale di 953 yards e 9 TDs, ha avuto nell’ultima annata la sua consacrazione diventando titolare per gli Hokies e chiudendo la stagione con cifre di tutto rispetto (1709 yard su 290 portate e 9 TDs) che hanno fatto salire le sue quotazioni. Il fatto che abbia passato in panchina i primi due anni di college fa capire come Wilson difficilmente, o almeno nell’immediato, diventerà titolare in NFL ma come back up di un RB già affermato potrebbe essere un’ottima scelta in grado di portare yards e, magari, punti mentre il titolare sarà a riposo.

MOCK DRAFT PREDICTION: 2nd Round – 53th Pick Overall by Cincinnati Bengals

 

CHRIS POLK – University of Washington

Età: 22 Altezza: 1.80 m Peso: 101kg

Il prodotto degli Huskies ha visto le sue chance di un’alta chiamata a causa dell’alto numero di infortuni avuti nei 4 anni di college. Dopo aver saltato praticamente tutta la prima stagione nel 2009 è tornato come RB titolare producendo una buonissima stagione da 1113 yards e 5 TDs. Nelle successive 2 annate Polk ha sempre aumentato le sue cifre chiudendo i 4 anni di college con quasi 4000 yards e 25 TDs. Numeri di tutto rispetto che gli sarebbero potuti valere una chiamata anche più alta ma sono in molti a temere sul suo stato fisico. La sua chiamata sarà ad alto rischio per qualunque squadra ma se l’ex numero 1 di Washington dovesse rimanere sano Polk potrebbe diventare in pochi anni un RB di elite nella NFL.

MOCK DRAFT PREDICTION: 2nd Round – 60th Pick Overall by Baltimore Ravens

 

DOUG MARTIN – University of Boise State

Età: 23 Altezza: 1.75m Peso: 101kg

L’ultimo Top 5 tra i RB di questo draft è il prodotto da Boise State. Martin non è sicuramente il prototipo di RB d’elitè ma un buon giocatore che nelle sue stagione a Boise St. non ha mai deluso chiudendo le 4 annate di college con 3431 yards e 43 TDs. Cifre di grandissimo spessore che potrebbero fargli ottenere una chiamata anche più alta di quella da previsione (si parla del primo giro per i 49ers). I dubbi ci sono e il fatto che la sua chiamata venga prevista dopo giocatori con cifre inferiori alle sue fa capire come ci siano ancora dubbi sulla possibilità che possa diventare una superstar a tutti gli effetti e il fatto che a Boise St. non avesse praticamente nessun cambio adeguato in un certo senso sminuisce le sue, comunque, ottime cifre. Martin è un buon giocatore che potrebbe dire la sua in NFL e, se come previsto da qualcuno, dovesse finire ai 49ers la possibilità di giocare in squadra con uno come Frank Gore potrebbe giovare molto all’ex Broncos.

MOCK DRAFT PREDICTION: 3rd Round – 67th Pick Overall by Cleveland Browns

Post By Adriano C. (5 Posts)

twitter.com/acarlux

Website: →

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

7 thoughts on “NFL Draft 2012: Top 5 Running Backs

  1. “non un fenomeno ma un giocatore importante su cui puntare per il futuro.” Non sò cosa intendi per fenomeno ma era dai tempi di A.P. che non si vedeva un prospetto Rb di questo valore. Per me è un corridore che dal primo giorno può sostenere un attacco Nfl da solo. Credo che anche in quanto a potenziale da sviluppare non sia messo male (come infatti tu ricordi a fatto una sola stagione da starter). Per me ad oggi prima che la sua avventura Nfl inizi si può dire che abbia tutte le caratteristiche per entrare nella hall of fame, poi quello che succederà dipende da una serie quasi infinita di variabili che qualunque previsione risulta azzardata ma le potenzialità per essere un fenomeno ci sono tutte.

    • diciamo che ho inteso male il concetto… Richardson è appunto un prospetto… poi, a mio parere, avendo fatto una sola stagione da titolare (ottima), secondo me, non si può definire una stella. è un’ottimissimo prospetto ma bisognerà vedere se farà il fenomeno anche in NFL come nel college.

  2. Scusa intendevo piccolo nel senso di stazza! Non ha i kg per portare avanti una palla contro gente di 150 kg. Immaginate un impatto un Raji

  3. Doug Martin sara’ selezionato nei primi giri del secondo round, secondo me e lui il rb numero due del draft . dalle partite che ho visto quest’anno mi sembra il piu’ completo del gruppo, compatto buona velocita’ visione e buone mani come ricevitore, assomiglia da morire a ray rice dei ravens .

Commenta